HyperX annuncia la prima tastiera gaming con i suoi switch proprietari

28 Maggio 2019 4

HyperX, divisione gaming di Kingston Technology, ha mostrato al Computex 2019 la nuova tastiera gaming Alloy Origins, la prima dell'azienda ad utilizzare switch con design proprietario in luogo dei più blasonati Kailh e Cherry MX. Come si nota nella foto a seguire, la nuova tastiera HyperX utilizza switch basati su quelli di tipo RED, solitamente molto graditi dai gamer per via dell'elevata risposta, come del resto conferma il successo dei Cherry MX RED.


HyperX ha ulteriormente ottimizzato il design di questi switch RED, caratterizzati da una corsa di 3,8mm e un punto di attuazione di 1,8mm; parliamo di circa 0,2mm in meno rispetto ai Cherry MX RED. HyperX Alloy Origins è una tastiera full-sized con telaio in alluminio, switch garantiti per 80 milioni di click e retroilluminazione RGB dinamica gestibile via software.


HyperX Alloy Origins sarà disponibile a partire dal terzo trimestre, il prezzo è di 109,99 dollari e sarà possibile optare per una variante senza retroilluminazione RGB con tasti neri; nessun dettaglio al momento su prezzo e disponibilità per il mercato italiano.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Elmo Therto

Gusti, io ho una tastiera con i tasti cherry red e mi piacciono molto. Al momento sto usando una tastiera a membrana Dell Premier wk717 (che comunque costa, con mouse, sui 90 euro) ma farei cambio subito.

comatrix

Con tutto il rispetto parlando, ma anche no PER ME, troppi colori, quando uso la tastiera durante una sessione di gioco mica la guardo, infine c'è chi predilige i tasti meccanici ed il suono che fanno, anche li un secco no, dopo un po' rompono davvero, preferisco una tastiera più sobria e meno rumorosa

Ansem The Seeker Of Darkness

Piuttosto che una tastiera con i tasti Red, o simili, mi tengo una tastiera a membrana. Li ho provati e per me sono terribili.

A me piacciono le tastiere meccaniche con i tasti ben illumiati ma che non lascino trapelare dell'ulteriore luce sottostante.

Se invece si vuole utilizzare una tastiera con una 'Festa sotto le tue dita', allora ok.

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video