NVIDIA G-SYNC Compatible, certificazione per soli 28 monitor su 503

27 Maggio 2019 37

NVIDIA ha completato la "fase 1" delle certificazioni dei monitor compatibili G-SYNC: in altre parole, ha testato tutti quelli con refresh variabile sul mercato (o meglio quasi tutti: 33 sono irreperibili perché fuori produzione). Dei 503 monitor analizzati, solo 28 (il 5,56%) hanno passato il controllo qualitativo di NVIDIA (e sono così stati certificati). Rispetto all'ultimo aggiornamento di qualche settimana fa, si sono quindi aggiunti quattro monitor. L'aggiornamento arriva nel corso del Computex 2019 di Taipei.


La ragione più comune che ha portato al fallimento dei test è stata che il range di refresh variabile (VRR) non è abbastanza ampio. NVIDIA ha scelto un rapporto minimo di 2,4:1, per esempio dai 60 ai 144 Hz. I monitor G-SYNC, invece, hanno un VRR che si attiva sempre da 1 Hz alla frequenza massima dichiarata del monitor.

La seconda ragione (202 fallimenti contro i 273 relativi al VRR) riguarda, genericamente, difetti e artefatti grafici di varia natura, come flickering e blanking. NVIDIA osserva che in alcuni casi il monitor arriva a spegnersi durante il gameplay, mentre in altri è necessario spegnere/riaccendere il PC o abilitare delle impostazioni del Pannello di controllo ad ogni avvio. In ultimo, dice la società, per l'esperienza più ricca e appagante bisogna puntare ai monitor G-SYNC veri e propri - o meglio ancora a quelli G-SYNC Ultimate, che includono anche l'HDR.

La "fase 2" del programma G-SYNC Compatible significa, semplicemente, che NVIDIA continuerà a testare tutti i nuovi monitor con VRR che usciranno sul mercato. Per un elenco completo delle periferiche e della tipologia di esperienza G-SYNC supportata, rimandiamo alla lista ufficiale che trovate qui sotto alla voce FONTE.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
John

Io ho provato una decina di monitor confrontati con il mio che è G-sync nativo. Fra i compatibili certificati e non la differenza è pressochè nulla quindi la compatibilitò il più delle volte è solo uno specchietto per le allodole (sarà un caso ma i prezzi dei compatibili sta tranquillamente lievitando). Confrontati con il mio la differenza c'è, miglior qualità delle immagini, zero artefatti random e tearing inesistente da 1 a 165hz. Che i G-sync siano cari è indubbio ma non è solo marketing.

G. Vakarian

Io ho un gsync nativo e non ho mai provato il freesync su schermi seri, però, dai test, le esperienze non mi sembravano così diverse

_PorcoDi3Lettere_

Sto bene con AMD e il suo freesync. Va benissimo

John

Tutt'altro. Il g-sync nativo è tutt'altra esperienza rispetto al compatibile, pure certificato

John

Ma dai? Capitan ovvio.

Piddì

È vuoto

WiL

Altra cosa che mi è venuta in mente.
Alcuni dei problemi più comuni vengono fuori dopo 48 ore di test, quindi basta che in quel lasso di tempo un frame non sia di una qualità accettabile per far risultare quel monitor "non compatibile".
C'è un video di LinuxTechTips che mostra come avviene.

G. Vakarian

Adesso ho capito, hai ragione. Però i monitor certificato gsync non hanno più hw dedicato, rimangono solo i gsync "nativi" che ce l'hanno ma non li comprerà più nessuno visto che costano di più

Andrej Peribar

O.o'

Te lo appena detto io che lo fa ed anche come.

Il problema, come ti dicevo è cercare di promuovere la certificazione che richiede che dedicato

G. Vakarian

Ti sfugge che ogni monitor che adotta l'adaptive Sync può funzionare con le Nvidia, con o senza certificazione

Andrej Peribar

Lo standard Vesa è il protocollo Adaptive sync

Freesync è l'implementazione AMD dello standard ma è di libera implementazione perchè lato monitor è sufficiente l'implementazione degli standard.

La soluzione nVidia è invece invasiva, necessita di HW dedicato

Infatti su alcuni monitor nVidia supporta il freeSync proprio come dovrebbe essere via driver seguendo le specifiche della porta.

Gsync è una discriminante sul monitor oltre che sulla scheda video scelta.
è uno standard che non deve imporsi.

Questo non vuol dire non comprare nVidia ma non fargli imporre uno standard proprietario sui monitor.

poi vedetela come vi pare ma ripeto, usiamo il cervello poi il cuore.

Norman Tyler

ah e ho anche scoperto che su ACCDDIBlog abbiamo pure il frazionismo/fazionismo sul "sync" ...ri-ggesù

Norman Tyler

beh almeno so che esiste un monitor da 65" ....ggesù

G. Vakarian

Hanno adottato lo standard vesa. Freesync è solo amd

Pinzatrice

Sto usando da poco un monitor Freesnc sulla mia Vega 56, e devo dire che, rispetto ai GSync che ho visto, le differenze sono quasi impercettibili.

Tolemy

Ma quali bustarelle, il metodo per validare i monitor è completamente trasparente ed è stato comunicato dal primo giorno. Ben venga che Nvidia faccia questa cosa ed è un male che AMD abbia concesso il marchio FreeSync a cani e porci riempiendo il mercato di monitor pessimi. Il mio vecchio monitor aveva il range FreeSync da 55hz a 60hz ad esempio.

MR TORGUE

Beh, mi sembra giusto: aprirsi al Freesync mantendo i loro (alti) standard.
Nvidia è un po come Roventa: non basta accontentarsi.

il resto è da poveracci "mA iO StO bEnE cOn iL mIo mOnIToR ChEaP 48-60Hz fREEsynC"

saccovr

Piuttosto che facessero passare tutti meglio così

Andrea M.

Fase 3, ennesimo fallimento di uno standard imposto.

Daaaaz

Il tuo linguaggio toxic non è ben accetto, quello che ha scritto non rivela se è un fan della Nvidia o meno. sei stato invitato a raccogliere le pere proprio per il commento tossico che hai pubblicato.

Emiliano Frangella

hdmi2 no??

Ansem The Seeker Of Darkness

Il video è sponsorizzato. Di conseguenza qualsiasi sia la conclusione per me non vale nulla. In un video sponsorizzato non si parlerà mai di difetti, o se lo si fa li si minimizzano in modo da arrivare comunque alle conclusioni richieste dallo sponsor.

Andrej Peribar

freesync è di libera implementazione, fa le stesse cose ed inoltre si basa su Adaptive-Sync una specifica propra di DisplayPort .

non basta un video sponsorizzato anche se dell'ottimo linus che lo descrive semplicemente

usiamo il cervello poi il cuore s

PrætoriaN

volevi fare una visita in una fabbrica e andare a zonzo liberamente? le conclusioni sono comunque oggettive nel video imho.

Oste, com'é il vino(h!!!!)?

Ansem The Seeker Of Darkness

Prima riga della descrizione: "Thanks, NVIDIA for sponsoring this video!".
Insomma vale meno di nulla.

WiL

I problemi che hanno rilevato loro potrebbero non essere tanto percettibile ad un utente comune. I requisiti per avere la certificazione ufficiale sono molto alti, quindi è più probabile che ti funzionerà senza problemi anche se per loro non ti funzionerà "abbastanza".

Boris Tan

Su 20/30 monitor provati solo 1 mi ha dato problemi

Gupi

In realtà ci sono monitor non nella lista Nvidia, ma che comunque riescono ad utilizzare il freesync ugualmente.
Un mio collega ha per esempio una gtx 1660 ti con un monitor msi mag241c

Michealknight

Di fatti il gsync tramite freesync può essere utilizzato su tutti i monitor che hanno tale tecnologia tramite displayport, via HDMI non funge.
Tuttavia alcuni monitor danno problemi, artefatti o crash. Quelli che funzionano meglio ricevono il "bollino" gsync compatibile, almeno secondo Nvidia, secondo me invece chi paga la bustarella entra prima nella raccomandazione di Nvidia.
Cerca anche di limitare momentaneamente il numero di monitor certificati per poter giustificare almeno in parte la spesa sui monitor gsync di quei 150-200 euro in più.

alexhdkn

Ma non erano passati al FreeSync?

Fabios112

Fanboy, qui si criticano politiche scorrette e abuso di posizione dominante su fan mentecatti e con evidenti problemi da celodurismo da forum.

Michealknight

MSI MPG27CQ pienamente compatible e suppongo valga lo stesso per l'mag27cq , il mag271cqr e le versioni 32" e 34" senza contare quelle fullhd(senza la q nel nome)

Andrej Peribar

Fase 3:
Adottare freesync e smetterla di rompere i còglioni.

Luca Lucani

ma ritorna a raccogliere le pere

Emiliano Frangella

Quello semi compatibili vanno bene comunque

Fabios112

NVdia il C4ncro del PC Gaming

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video