Lenovo: ecco il primo portatile al mondo con schermo flessibile | VIDEO

14 Maggio 2019 81

Lenovo ha mostrato il prototipo del primo portatile al mondo equipaggiato con schermo flessibile in occasione dell'evento Accelerate 2019 tenutosi nelle scorse ore ad Orlando (Florida). Il dispositivo non ha ancora un nome commerciale, né un prezzo e una data di arrivo. L'azienda si è limitata a confermare che farà parte della linea di portatili premium ThinkPad X1 e che punta a commercializzarlo nel corso del 2020.

Uno schermo flessibile applicato ad un portatile persegue un obiettivo opposto rispetto a quello a cui puntano i produttori di smartphone pieghevoli dotati della medesima tecnologia: in quest'ultimo caso si punta ad espandere le dimensioni del tradizionale schermo dello smartphone, nel primo coincide con il contenimento degli ingombri tipici di un portatile, migliorandone la trasportabilità.

Le caratteristiche tecniche sono note solo in parte: lo schermo ha una diagonale da 13,3", risoluzione 2K in formato 4:3 ed è di tipo OLED. Il portatile pesa meno di un chilogrammo, non si conoscono le dimensioni, ma, una volta chiuso (per forza di cose) ha ingombri inferiori rispetto a quelli di un portatile con schermo da 13". In concreto lo schermo pieghevole permette di usare il dispositivo in una molteplicità di modi: come un tablet, in maniera simile ad un portatile - la parte che ospita da batteria, più pesante, funge da base - parzialmente piegato come se fosse un libro, o anche sfruttando lo stand integrato.


Si sa inoltre che il portatile supporterà Windows e sarà basato su CPU Intel - era stata proprio Intel pochi giorni fa ad anticipare che il futuro arrivo dei primi portatili con schermo flessibile. Lenovo non ha fornito indicazioni dettagliate sull'autonomia, trattandosi di un prototipo, ma conferma di puntare al traguardo di una giornata di utilizzo. Il modello commerciale potrebbe inoltre fornire connettività cellulare e supportare una penna Wacom agganciabile alla scocca e ricaricabile tramite porta USB-C.

Il portatile è protagonista del video hands-on realizzato dai colleghi di The Verge ed Engadget

Un dispositivo che lascia ancora aperti molti più di un interrogativo: da un lato la tecnologia degli schermi flessibili non può essere certamente definita matura, dall'altro sarà importante stabilire quanto Windows riuscirà ad adattarsi all'inedito form factor. Dubbi che ci sarà tempo di sciogliere sino alla commercializzazione del prodotto che, come detto, avverrà non prima del prossimo anno.

Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 278 euro oppure da Amazon a 354 euro.

81

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dea1993
ma è altrettanto vero il lavoro serio lo si fa quasi sempre su scrivania con monitor e tastiera fisica collegata:


non attacco mai tastiera e monitor esterni al notebook, lavoro sempre con il notebook senza nulla di esterno.
continuo a pensare che ancora non ci sono le tecnologie per fare prodotti del genere.
i pazzi che lo comprano si ritroveranno con un ciaffo che hanno pagato un sacco di soldi, ma che e' poco piu' di un prototipo zoppo

xan

Vi siete sbagliato, questo è il nuovo smartphone pieghevole

Davide

Son già esistiti prodotti con tastiera touch ed inevitabilmente sono falliti.
Questa schifezza avrà la stessa sorte

Leon
Paolo Giulio

In rete si trova un interessante hands on di Rubino di WindowsCentral nel quale, oltre ad illustrare il prodotto, dice che gli è stato "suggerito" che questo nuovo device presentato in anteprima oggi con W10 potrebbe essere invece il primo terminale ad ospitare il nuovo OS CoreOS (con quanto ne conseguirà) ... vedremo...

comatrix

Interessante come prodotto, almeno potrebbe essere utile a chi ne ha bisogno..., vedremo ^_^

NEXUS

a me la tastiera touch fa cagar

Aristarco

al momento non penso, magari un domani...

d4N

Adesso possono mettere in atto tutti quei prototipi futuristici anni 80/90 che all'epoca non erano realizzabili ... eccone un esempio XD

Flow Flow il figlio dei fiori

Sono d'accordo.
Io se posso dire farei un notebook vero e proprio con la classica tastiera fisica, che però una volta chiuso possa essere piegato per dimezzare al larghezza a scapito dello spessore. Tecnicamente sarebbe fattibile!

rsMkII

Occupa leggermente meno spazio di un surface in larghezza ma è molto più spesso, più fragile e "probabilmente" meno robusto. Insomma, come preferirlo a un surface pro, che ha la tastiera magnetica molto sottile e ben progettata? Non voglio smontare il prodotto, voglio solo domandarmi se davvero possa scalzare certi prodotti ormai affermati!

rsMkII

Esatto! IMpossibile usarlo come un VERO portatile. Che sia un prodotto innovativo, interessante e che possa avere tutta la sua buona nicchia di mercato è fuori di dubbio, però non credo che chi utilizza davvero un portatile per lavoro voglia facilmente far cambio con una soluzione con tastiera del genere.

Raffael

Vero, sicuramente, una volta sviluppate meglio le tecnologie, ci saranno diverse idee interessanti da implementare!

Vash 3rr0r

In questi ultimi periodi sì: a fatica l'hardware sta facendo una fusione dei generi. Ma nell'accezione dei termini un tablet è costituito da hardware di natura Smartphone, grande schermo senza tanstiera fisica e con sistema operativo dedicato ( quelli diventati famosi comunque sono Android o Ios) mentre come laptop/ portatile si definisce un'archittetura desktop, tastiera fisica e sistema operativo Desktop.
questo dei tablet ha solo il grande schermo senza tastiera, ma sarà con hardware e Os da computer. Ormai bisogna essere flessibili coi termini...

dario

beh ma tablet e laptop sono fondamentalmente riferibili al form factor del device, non all'hardware che hanno al loro interno, non per altro esistono laptop con processori arm e tablet con x86...
un tablet non ha tastiera, un portatile ha tastiera, un 2in1 ha tastiera rimovibile...

Vash 3rr0r

Per via dell' architettura hardware.

stefanoc

Sul portatile si scrive senza guardare la tastiera, questo è un tablet che si piega.

persson

... elementi che da sempre rendono i tinkpad... Thinkpad!

josefor

dispositivo che estremizza il concetto dei 90°

Mauro Morichetta

Forse perché costerebbe talmente tanto che non avrebbe mercato

Mauro Morichetta

Mi sono dovuto riprendere con i sali, che bello magari il futuro fosse questo a prezzi decenti, dalla diagonale del device mi sa che il prezzo è improponibile...

E' un tablet gigante, io non vedo nessun portatile, visto che manca trackpad e tastiera

Vash 3rr0r

Ma il marchio ThinkPad se vai a vedere la gamma passata e futura ormai viene utilizzato da Lenovo come brand premium della sua linea, infatti differenzia la declinazione con un' ulteriore lettera. La mia chiusura inoltre non sottolinea una "non-produttività" dato che prima anzi esaltavo il fatto che essendo basato su architettura Intel collegarlo alle periferiche non sarà un problema; Ma non si puo' ignorare che allo stato attuale in mobilità sarà più comodo usarlo come grosso tablet con penna piuttosto che piegato a 90Gradi e digitare su una tastiera virtuale.

dario

non capisco perché lo dovremmo considerare un laptop flessibile e non un tablet pieghevole...

persson

"E' chiaro che resta un prodotto di nicchia per chi avrà i soldi per comprarlo e per chi punta maggiormente ai contenuti multimediali, piuttosto che a lavorare su office"
quindi perchè farlo uscire brandizzato Thinkpad e non Lenovo?

dg_eek

Sì, è stata la cosa che mi è saltata subito in mente quando ho visto questo prototipo. Insomma, gli attuali 13 pollici sono già molto compatti, perché invece non rendere compatti dei 20-22"?

Raffael

Anche questa è sicuramente una ottima soluzione!

lore_rock

Se dovesse avere un adeguato feedback per tasti e touchpad può avere senso, per chi si può fare sia da portatile che da monitor esterno

nemo

Esatto, aggiungi un modulo 5g per la gestione in remoto dei programmi e un assistente vocale completo dotato di AI reale, non qualche algoritmo messo lì giusto per fare bella figura, e abbiamo l'ultrabook perfetto secondo me.

Vash 3rr0r

Questo è chiaramente un punto di partenza. Lenovo non è nuova agli esperimenti in ambito PC, molto prima di questo c'era il Lenovo yoga book che era sottilissimo e aveva una tastiera a sfioramento ( altrettanto scomoda che averla virtuale su display) è chiaro che l'usabilità ( della tastiera) rischia di essere inferiore quando la si usa in movimento, ma è altrettanto vero il lavoro serio lo si fa quasi sempre su scrivania con monitor e tastiera fisica collegata: partendo da una cpu Intel ciò significa che già dal lancio non ci saranno particolari compromessi lato produttività da affrontare. E' chiaro che resta un prodotto di nicchia per chi avrà i soldi per comprarlo e per chi punta maggiormente ai contenuti multimediali, piuttosto che a lavorare su office.

Dea1993

ovvio che si parte da una sorta di prototipo (infatti l'ho pure scritto a fine commento).
ma sta di fatto che io come utente finale non comprerei mai sto coso solo perche' magari in futuro diventera' una gran cosa.
ci sta costruirsi il deltaplano, ma deve almeno svolgere la sua funzione.
un accrocchio del genere oggi e' totalmente inutile, se non come esperimento.
penso che sia inutile voler tentare di rimpiazzare un portatile, se non fai schermi che da piegato sia almeno un 13-14 pollici, cosi' come e' impensabile pensare di rimpiazzare un vero portatile fin quando non riesci a fare tastiere virtuali che ti danno lo stesso feed delle tastiere fisiche e quindi che riesci a scrivere con la stessa velocita' e precisione, di una tastiera fisica, senza doverla guardare.
per ora mancano tutte le cose fondamentali per chiamare questo coso un "pc portatile".
quindi per ora non hanno neanche fatto un deltaplano, ma piu' un aeroplanino di carta, e francamente non ho mai visto nessuno volarci sopra

dg_eek

Se hai visto i video, Lenovo ha dichiarato che questo Thinkpad X1 Fold (nome ipotetico) sarà basato su un non meglio precisato sistema operativo Windows e, secondo David Rubino (Windows Central), sarà proprio Windows Core OS, o come si chiamerà. Quindi credo proprio che Microsoft stia lavorando da un bel po' di tempo a un sistema operativo dedicato a questa nuova categoria di devices e probabilmente lo vedremo in occasione del prossimo CES.

apps accaunt

prima di costruire navicelle spaziali abbiamo costruito deltaplani......sei davvero uno che la vede lunga

Bodale

Comunque ci vorrà un po' prima che Windows proponga delle funzionalità legate alla piegatura, vedremo come andrà.
Piuttosto, in questo clima mi chiedo cosa stia aspettando Apple a proporre un iPad foldable, potrebbe IMHO mettere fine al rimanente del settore tablet della concorrenza..

dg_eek

Credo che la miglior interpretazione di questo tipo di prodotto la avremo quando sarà possibile creare display flessibili da almeno 20". Praticamente un all-in-one che può essere piegato e diventare delle dimensioni di un piccolo ultrabook. Insomma potremo avere dei display enormi e allo stesso tempo portatili.

Davide R

Davvero comodo. -.-''

sagitt

bhe, questo è poco ma sicuro

Dea1993

ma che schifo e'??? ormai oggi la gente che compra un notebook lo fa per una serie di motivi che uno smartphone o tablet non possono rimpiazzare, ovvero, parco software, schermo grande e sopratutto tastiera fisica... questo cosa ti porta di innovativo e comodo? quando lo usi come un pc, hai la piega in mezzo che ti divide lo schermo, hai un'inutile e scomoda tastiera virtuale e nell'uso da desktop ha uno schermo molto piccolo (credo che i 13 pollici siano la dimensione da aperto, vedendo come e' stretto quando lo usa con la tastiera... un vero 13 pollici sarebbe piu' largo anche se effettivamente questo e' un 4:3).
probabilmente e' solo un esperimento, giusto per dire che l'hanno fatto

Cerbero

"Quando vuoi la donna flessibile ed invece ti fanno il portatile... " (cit.)

Raffael

Ahimè questo è vero...c'è da sperare che le cose possano migliorare per la UI di Windows, quando si inizieranno a diffondere questi device

Top Cat
momentarybliss

Lo smartphone pieghevole aperto diventa un tablet, questo è un tablet che aperto diventa semplicemente un tablet gigantesco, e usarlo come un laptop a mio avviso è scomodo con la tastiera virtuale. Peraltro, comincio ad avere la sensazione che dovremo farci l'abitudine alle pieghe centrali sullo schermo

Spark

Ci avrei scommesso che sarebbe stata lei a lanciare un prototipo del genere. Con tutto il mercato che si butta nei collametallo in stile Macbook e nei gaming rbg è l'unica che mi sembra credere nelle sperimentazioni.

asd555

Per i miei gusti ho bisogni di un feedback tattile sulla tastiera, qualcosa "in rilievo".
Un conto è digitare coi pollici su smartphone, un conto è usare tutte le dita.
Non mi ci trovo, ho già provato con altri grandi tablet come iPad Pro.

Stefano Ferri

Nulla di utile , solo svantaggi .

Cerbero

8cx va peggio del peggior Atom x86?! Vabbè ho capito non provo nemmeno a ragionare...

IlFuAnd91

Wacom su un coso pieghevole, bene bene... aspettando un Samsung Note Fold u.u

Microsoft ha avuto tutto il tempo per prepararsi a un futuro di questo tipo, probabilmente ha rinunciato agli smartphone per questo (e i brevetti ne sono la prova) eppure mi sembra totalmente impreparata: usare Windows con le dita è frustrante. Speriamo abbiano un asso nella manica.

Saturno

Che ha molto più senso del Fold di Samsung

Raffael

Concordo, man mano miglioreranno sempre più!!!

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video