Recensione Acer Swift 5 da 15 pollici: il portatile monadico

28 Marzo 2019 231

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Monadico perché, con i suoi 993 grammi - certificati dalla bilancia di precisione che ho in cucina -, soddisfa l'esistenza di una cosa soltanto, ovvero di essere tanto leggero.

L'ultimo Acer Swift 5 da 15 pollici è un portatile portatile al punto da sembrare posticcio, quasi un falso, un inganno. Su una struttura in magnesio ed alluminio, e con tutto il saldabile saldato (RAM, SSD e scheda wireless), ha dalla sua una dotazione di porte grandi, una bella autonomia, hardware aggiornato e un pannello touchscreen di tutto rispetto. Il compromesso di tale portabilità è nella scricchiolosità del telaio, del crack crack che fa quando è sotto pressione, sia sopra sia sotto, comprensibile dopo aver visto come è stato costruito ma presente al punto da farmi credere che difficilmente sopporterebbe una valigia caduta sopra, una persona seduta sopra, una torsione costante in qualche borsa mal custodita. Così come i rivali LG Gram e Samsung Notebook 9 (entrambi non distribuiti in Italia), è la realizzazione di un'idea estrema e di una progettazione che non deve accontentare tutti.

Il display di Acer Swift 5 15 è più luminoso della media ed è calibrato bene in fabbrica. Fossi in Acer farei uscire una variante con pannello opaco,.

Eppure è una macchina consigliata; ha superato le prove senza indicare un vero punto debole, un difetto, qualcosa che mi faccia dire: - no, siamo andati oltre.

Per chi segue il settore non è una sorpresa: i processori Intel degli ultimi 2 anni (diciamo pure dalla "svolta quad core") sono raffinati al punto da avere prestazioni adeguate al 99% dei casi. Insieme ad una SSD NVMe (nemmeno la migliore in commercio, ne basta una decente), a RAM Dual Channel (DDR4 in questo caso, bene così), muovono Windows 10 nella navigazione Internet multi-scheda, nella produttività da ufficio su Office, Google Docs, gestionali di varia ottimizzazione, locali o remoti che siano, nel fotoritocco amatoriale e nella produzione audio impegnata (come la produzione di podcast, per dire). Ma anche nella programmazione web su IDE o editor stile VSCode, e nella riproduzione multimediale su uno schermo più grande fino ai 4K H.265 10-bit.

SCHEDA TECNICA ACER SWIFT 5 SF515-51
  • Schermo 15.6'' 1920 x 1080 16:9 / IPS LG LP156WFA / Touchscreen
  • CPU: Intel Core i7-8565U Quad Core TDP 15 watt / GPU Intel UHD620
  • Memorie: 8 GB DDR4-2400 DC (saldata) / 256 GB SSD NVMe SK Hynix BC501 (slot M.2 2280 libero; solo NVMe)
  • Connettività: Wi-Fi ac Intel 9560 / Bluetooth 5.0
  • Porte: 2x USB-A 3.1 (Gen 1) / USB-C 3.1 (Gen 2) / Jack 3.5 mm / HDMI
  • Batteria 53.9 Wh / Alimentatore 45 watt
  • Dimensioni: 358 x 230 x 15,9 mm / 0,99 Kg
  • Altro: Lettore impronte digitali / TPM 2.0 / Webcam 720p

Macchine così, ovvero ultraleggeri su processori Intel da 15 watt, si fermano quando serve elaborare potenza grafica oltre il basilare; quindi giochi, montaggio video, conversione video, rendering di scene o oggetti 3D. In questi casi la GPU Intel integrata serve a poco, ma è tutta la struttura energetica ad essere inadeguata perché progettata per consumare poco, per non scaldare, per attivare poco la ventola e restare quindi silenziosa.

Acer Swift 5 SF515-51T è esattamente un portatile conservativo. Un Cinebench R15 CPU Multi eseguito per 30 volte fa girare i quattro nuclei della CPU a 2 GHz (anziché ai teorici 4.1 GHz) con un consumo sul processore che tende a restare sui 10 watt (anziché sui 15 watt) per una temperatura che si stabilizza su 75°C. Per questo motivo i risultati dei suoi benchmark possono essere più bassi di laptop con processore Core i5, per dire, costruiti in modo da sostenere frequenze di clock più alte. Tra un attimo parleremo del vantaggio che ne deriva; prima, ecco dei grafici in vostro aiuto.



Non si parla di throttling termico - o, almeno, non del tipo penalizzante dovuto a temperature troppo alte, a frequenze che crollano e ad una macchina che va in stallo, che diventa scattosa - ma della scelta di far girare il Core i7-8565U in modalità controllata. Probabilmente Acer ha dovuto accettare questo compromesso per raggiungere l'obiettivo del "portatile da 15 pollici sotto il chilogrammo". Gli interni di Swift 5 mostrano una sola ventola e una sola heatpipe, per di più collegata con un pad termico adesivo al telaio. Macchine come Dell XPS 15 o HP Spectre X360 usano due ventole da quando Intel ha iniziato a proporre CPU Quad Core da 15 watt; e infatti riescono a tenere frequenze molto più alte e a consumare molto di più. L'ultimo modello di XPS 13 capitato tra le mie mani aveva dei picchi da 45 watt sul Core i7-8550.

Gli interni di Acer Swift 5 SF515. C'è uno slot NVMe libero sulla destra, ma tutto il resto è saldato.

Per dire che non è anomalo vedere il Surface Laptop 2 fare meglio su GeekBench 4 e su CineBench R15, così come è un segno chiarificatore il punteggio di PCMark 10 superiore sia all'abbinata i7+MX150 del Matebook X Pro sia allo stesso laptop Microsoft; il Core i7 Whiskey Lake ha uno spunto in frequenza più alto della generazione passata e se ne fa vanto quando il lavoro è breve e intenso. Quindi nell'uso di tutti i giorni, nelle operazioni di produttività internettiana o d'ufficio, lo Swift 5 va benone: va come deve andare.

BENCHMARK ACER SWIFT 5 SF515-51
Acer Swift 5
Core i7-8565u
Matebook X Pro
i7-8550u/MX150
Surface Laptop 2
Core i5-8250u
recensione recensione
GeekBench 4
Single/Multi
4944/11627 4744/14049 4191/13209
Cinebench R15
OpenGL/CPU
48.91/465 89.61/522 52.62/574
3DMark TimeSpy 432
FireStrike 1013
SkyDiver 3859
TimeSpy 879
FireStrike 2372
SkyDiver 7392
TimeSpy 220
FireStrike 1127
SkyDiver 4342
PCMark 10 3848 3617 3261
CrystalDisk Mark Seq 1641/806
4K 42/110
Seq 3168/1722
4K 53/120
Seq 1632/819
4K 35/84
Temp massima CPU 95 °C
Esterna 45 °C
CPU 94 °C
Esterna 49 °C
CPU 78 °C
Esterna 43 °C

Test eseguiti in modalità massime prestazioni con alimentatore collegato.

Ma la vera forza di Acer è nel fornire un 15 pollici che si atteggia a 13, non tanto nelle dimensioni del telaio quanto nell'impatto complessivo che ha in borsa; entra bene negli zaini compatti ed è un bel vantaggio per chi viaggia. Inoltre scalda poco il telaio esterno (sotto i 40°C la zona tastiera) ed attiva poco la ventolina interna quando è usato a batteria; con un Core i7 non può essere fanless, ma fino a quando si tratta di usare il browser e due programmi sotto, è silenzioso.

Porte: HDMI, 2x USB 3.1 G1, USB-C 3.1 G2. L'altro lato ha il jack combo da 3.5 mm.

E poi ha un'autonomia di tutto rispetto. La batteria da 54 Wh lo porta a 9 ore di navigazione web in Wi-Fi e a 10 ore di riproduzione Netflix in Full HD. Consuma circa 5 wattora durante queste operazioni con schermo al 50% (sprecato in interni) e audio a metà volume. Si può fare poco meno quando si attiva l'illuminazione della tastiera, ma è la durata che ci aspettiamo da un portatile così ottimizzato per l'uso in esterna. Peccato per il solito draining dovuto al "Connected Standy" attivo; c'è da dire che lo Swift 5 è un portento nel risveglio dallo standby e nei riavvii, ma consumare 1% ogni ora significa ricordarsi di spegnerlo la sera prima di un appuntamento importante per non perdere batteria durante la notte.

AUTONOMIA ACER SWIFT 5 SF515-51
Consumo orario Autonomia
Lavoro Internet giornaliero in Wi-Fi
Firefox 8 tab / Telegram / Esplora Risorse
-11,1% 9 ore
Netflix FHD
App Metro a schermo intero
-10% 10 ore
Rendering / Benchmarks / Giochi
Consumo massimo con CPU e GPU
-38,5% 2,6 ore
Draining in standby
Connected Standby attivo
-1,08% 3,85 giorni

Luminosità schermo al 50%, audio al 50%. Modalità energetica "Batteria migliorata".

Consumo massimo su presa durante benchmark e stress test. Considerando un po' di margine di errore nel mio strumento, l'alimentatore da 45 watt è adeguato.

L'ultimo slancio di una scheda tecnica azzeccata arriva dal pannello LG Philips inserito. Supera i 320 nits al centro ed è calibrato in fabbrica meglio di tanti rivali. Al di là di sRGB (98%) e AdobeRGB (73%), mi hanno sorpreso il DeltaE sotto i 3 e il contrasto, visibile anche ad occhio nudo. È un display lucido quindi poco adatto all'esterno, ma è un pannello di cui ci si può fidare quando serve ritoccare una foto o azzardare la color correction durante un montaggio video. Opaco, senza touch, sarebbe stato il compimento di un'idea di mobilità difficile da trovare altrove. A seguire i risultati dell'analisi Calman.

Chi ha un colorimetro può migliorare questi dati ed ottenere una tinta meno fredda. Mi piacerebbe trovare una suite per la calibratura e per la gestione dei profili colore anche su questi modelli Acer; tutta la concorrenza ormai lo fa (ASUS, Dell, HP).


Sul resto: tastiera e touchpad sono adeguati al lavoro prolungato. Il touchpad non è il migliore sul mercato, non è come quello di Surface Laptop 2, per dire, o di MSI come il PS63 - e lo stesso si può dire della tastiera; entrambi fanno il loro dovere senza slanci. Lo stesso vale per la dotazione di porte a grandezza standard e per la ricezione delle antenne Wi-Fi integrate nell'unica parte in plastica: la protezione delle cerniere. Non sono riuscito a capire se la USB-C 3.1 Gen2 può anche caricare la batteria interna; non ho un alimentatore compatibile in questo momento (19V) e non ho trovato informazioni in rete. La webcam 720p è scarsa, solo sufficiente.

Al contrario, è tutto a posto su Linux. Una Ubuntu 18.01 LIVE riconosce tutti le parti principali e può essere avviata anche da un ipotetico modulo NVMe installato nello slot libero. Il BIOS permette un po' di flessibilità su questi aspetti.

CONSIDERAZIONI FINALI

In conclusione, la macchina non si discute. Chi cerca un portatile leggero e non respinge i 15 pollici perché intende starci davanti parecchie ore al giorno, fa bene a prendere in considerazione questo Acer Swift 5. In questo momento si paga un po' più di altre linee pari hardware, ma è il "peso del viaggiare leggeri". Mentre scrivo, la configurazione in prova costa pressappoco 1100 euro su Amazon Italia. È un prezzo che lascia margine ad offerte e promozioni quindi conviene controllare di tanto in tanto.

Quel che critico è l'impacchettamento, la preparazione. Sarebbe il tempo di togliere i software di valutazione, i Norton antivirus da 30 giorni, i link ad ebay sul desktop, i cinque pop-up di registrazione ai servizi Acer, ai servizi Dropbox, a questo, a quello; e lo stesso vale per i giochini Metro pre-installati tutti da aggiornare al primo avvio (nel mio modello, 25 app da aggiornare, dal Solitario ad altre inutilità che non uso e non voglio) con uno spreco di banda e di dati, con una sensazione giocattolosa per niente a favore dello stato d'animo che ti fa stare bene quando ti metti per la prima volta davanti ad un portatile. Che ci sia un forte sconto, allora, per sorbirsi questo bloatware; se devo pagare 1000 euro, che mi sia data una possibilità di scelta.

Acer Swift 5 SF515-51: pro e contro

Silenzioso, freddo e con l'autonomia richiesta dalla mobilità.Schermo più luminoso e meglio calibrato della media.È un 15 pollici ma pesa meno dei 13 e dei 12.Gira ben su Linux ed ha un BIOS flessibile.
Touchpad incerto (nel nostro modello).La finitura esterna è facile da rigare.


231

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo C.

Prezzo eccessivo per quello che offre. Sul mercato c'è di meglio a meno.

Tetragono

Ma fatti una vita vera tu invece di venire qui a moderare i commenti suggerendo alla gente cosa fare e cosa non fare.

Tetragono

Non siamo più amici!

Tetragono

No no, proprio monadico!

Tetragono

Esatto!

Sheldon Cooper

Di base sono d’accordo con te, ma non vedo quale problema dovrebbe arrecarti il fatto che altri abbiano esigenze diverse dalle tue.
Al punto, poi, da chiamarli con nomi infantili...

TLC 2.0

io uso tutti i giorni un HP da 1.43 kg e francamente nello zaino non lo sento neanche..il problema vero sono i registri cartacei, i libri e la custodia con le fotocopie per gli alunni, oltre al caricabatterie e ai cavi..ho visto adesso sul sito HP che il mio è compatibile con i caricabatterie type-c, quindi sicuramente me ne comprerò uno e lascerò a casa il caricabatterie sdoppiato, scomodissimo

Bauscia in disgrazia

se te lo scarrozzi in giro tutti i giorni poi vedi.
Io per lavoro grazie al cielo ho un 12 pollici con core i7 a casa lo collego a display esterno e a lavoro ho 2 schermi da 24 pollici.
E la sera in borsa nemmeno lo sento, quando avevo l'hp elitebook da 1.5 kg mi sembrava di portare dietro un sacco di mattoni.

TLC 2.0

attento che adesso arriveranno le figh3tte a dirti che sei pazzo a volere un portatile solido da 1.5 kg..loro lo vogliono fatto di carta velina e sotto il chilo, altrimenti poi non ce la fanno a portarlo nello zaino..ah dimenticavo, 1 kg e autonomia di 12 ore eh

The frame

Io preferisco 1,5 kg ma un portatile solido e ben costruito dato che fortunatamente sono fisicamente in grado di portarlo in giro senza notare di fatto la differenza. Questo sembra proprio la classica cinesata, tutto scricchiolii, flessioni del telaio, trackpad incerto, interni imbarazzanti (non li vediamo ma sono indice di qualità, per me). Saluti.

TheAlabek

Allora casa tua ha un problema...

Esclarrogativo

La ram?!?
Gli alimentatori (sia la parte esterna che quella interna), le ventole.

Esclarrogativo

Il portatile che comprerei se dovessi cambiarlo adesso.
Personalmente avrei preferito niente touch e qualche altro grammo in meno, ma non si può avere tutto. Interessante invece la possibilità di aggiungere un secondo ssd e di farci un dual boot, cosa che mi ero perso.

Tiwi

1100 euro per cosa?

Aster

Ormai mi sono rassegnato per la recensione del nuovo x1 carbon,almeno spero arrivi quella dei hp con schermo amoled.

Zynkali

ok sei un troll, scemo io che non me ne sono accorto subito. Buon fine settimana.

Gabriele

Se nelle prime righe di una relazione dell'università scrivessi "portatile portatile" e "crack crack" verrei bocciato all'istante. Senza considerare il linguaggio da terza elementare del resto dell'"articolo"

Chao

Riccardo e Maurizio Natali sono i migliori recensori Italiani al mondo.

Frank

...Hey! Ho bisogno almeno di un motivo che mi faccia stare bene...

Zynkali

esplica, in cosa è ridicolo?

Sergio Amato

per l'hardware si, ma pesa quasi 800 grammi in più...

lore_rock

Se non sbaglio un edulcorante é una sostanza dolcificante e non necessariamente lo zucchero, in tal caso doveva chiedere del saccarosio, o sbaglio?

luxotto

Non me ne frega niente del prodotto , clicco solo per ascoltarlo , top

Stefano

Grazie Riccardo per le prove con Linux, molti di noi apprezzano :)

capitanouncino

Sì, aspetta che sta venendo a dirlo a noi, qui.

Davide

Quali sarebbero le alternative? Vorrei un 15" con un ottimo schermo. Prezzo sui 1000

franky29

Che ca z z o di risposta è 91 gradi a casa mia sono tanti poi se per te sono pochi fonditi!

irondevil

Se chiudi gli occhi non te ne accorgi

Gabriele

L'italiano di quest'articolo è ridicolo

franky29

91 gradi sulla cpu non sono tanti?

Claudio Antonetti
Riccardo Palombo

Mi sembra adatto e curioso. L'ho spiegato nel testo e nei commenti sotto.

Riccardo Palombo

No, l'ho spiegato sotto.

Riccardo Palombo

Un kit wera.

MaTTarellAaa

Rik dicci la verità, sei in rotta di collisione con il resto del team di hdblog?

talme94

A quale scopo? Farsi regalare i notebook in prova?

hassunnuttixe

ram saldata=bocciato

Angelo Russo

Ma non è che il redattore della recensione voleva intendere "Nomadico", calzerebbe meglio oltretutto.

Avalon

Ok grazie.

Aster

No ce l'ha una mia amica più 3 colleghi,al podio su quella fascia di prezzo e caratteristiche ,pero se ti serve una gpu integrata seria devi rivolgerti ad altro,visto che hai citato msi ps63.

TheAlabek

Ah ok eri impegnato, scusa

Claudio Antonetti

Piccolo OT… Qualcuno mi sa dire che cacciaviti sono quelli?

Avalon

Quindi hai mxp? Versione i7?ho preso in considerazione la versione i7 che ieri era in offerta a 1399 ma il fatto di non avere ram espandibile mi ha fatto desistere. Come ti trovi con mxp?

Aster

dopo uomini e donne

TheAlabek

Certo raccontami ancora quando la certificazione di efficienza indica la qualità di un componente:)

Aster

Non e roba per te

Aster

Io amo il formato 3x2 e ho consigliato spesso il matebook x pro,mi sono liberato di surface book a fine garanzia propio per il motivo di tutto saldato (aveva ssd da 128gb)dipendete tutto dalle tue esigenze

TheAlabek

Regge tranquillamente

TheAlabek

Ma che è sta cagata? Se non sai le cose non parlare

Avalon

Io sono indeciso tra ps63 e matebook x pro, si trovano entrambi a 1399. Tutto penderebbe a favore del mxp ma la non espandibilità mi frena, ho avuto un vaio in cui quasi tutto era modificabile.

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video