NVIDIA GTC 2019: ray-tracing anche sulle GTX Pascal e Turing, cloud gaming e AI

19 Marzo 2019 68

Ray-tracing e AI sono state le parole chiave del keynote della NVIDIA GTC (Gpu Technology Conference) 2019. La notizia più interessante per noi giocatori è che il ray-tracing in tempo reale che ha debuttato sulle GeForce RTX di nuova generazione arriverà anche sulle GTX di generazione attuale e precedente. Un aggiornamento driver dovrebbe essere distribuito il mese prossimo su tutte le GPU GTX e Titan con architettura Pascal (10xx) e Turing (16xx) più potenti - vale a dire dalla GTX 1060 6 GB in su.


NVIDIA precisa però che le performance degli effetti di ray-tracing saranno notevolmente inferiori rispetto alle GPU con core fisici dedicati. La stima è che le RTX abbiano prestazioni superiori del doppio/triplo come qualità dell'immagine, anche se il calcolo varia molto in base all'effetto implementato e a quanto è ottimizzato nel motore grafico del gioco. Per esempio, l'illuminazione globale non dovrebbe funzionare granché bene, mentre per i riflessi potrebbe rendersi necessario ridurre il numero di superfici riflettenti.

NVIDIA ha anche annunciato una partnership con Epic Games per implementare il ray-tracing nell'Unreal Engine, in modo da espandere ancora di più la nuova tecnologia.

SERVER RTX

Sempre in ambito ray-tracing, ma più distante dal nostro mercato di riferimento, NVIDIA ha annunciato i nuovi server basati su GPU RTX da usare in ambito professionale su larga scala - per esempio per gli studi di produzione cinematografica. Un server pod completo, che si compone di 32 server separati, può ospitare fino a 1.280 GPU con architettura Turing - le Quadro RTX 4.000 o 6.000. Ogni server singolo, quindi, contiene 40 GPU. I Pod possono essere condivisi da più utenti in contemporanea; la gestione di memoria, archiviazione e networking è competenza di Mellanox, la cui notizia dell'acquisizione risale ad appena qualche giorno fa.


Il cloud è parte importante della strategia server di NVIDIA: in fase di presentazione, la società ha detto che questi server sono ideali per l'esecuzione remota di applicazioni AR/VR, prevedendo un trasferimento dei dati da client a server via reti 5G. È ancora presto, chiaramente; ma è in quella direzione che la società vuole andare.

I PIANI PER GEFORCE NOW

I nuovi server avranno un ruolo importante anche nell'evoluzione del cloud gaming, come GeForce Now di NVIDIA stessa. La società ha detto che i nuovi server RTX sostituiranno quelli attuali basati su schede Tesla P40 con architettura Pascal, e ha parlato del grande successo della sua piattaforma in queste fasi iniziali, dicendo che attualmente ci sono 300.000 utenti attivi e oltre 1 milione in lista di attesa per provare la Beta. I piani per il futuro, tuttavia, sono ancora più ambiziosi: NVIDIA sembra più interessata a fornire a terzi la possibilità di creare il proprio servizio di streaming di giochi - per esempio potrebbe essere un'opzione del proprio provider internet - che non a mantenere la sua piattaforma.

L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE

NVIDIA ha presentato Jetson Nano, una development board da appena 99 dollari ottimizzata per lo sviluppo di applicazioni AI. Estremamente compatto - 10 x 8 x 2,9 centimetri - include una GPU CUDA-X (Maxwell con 128 CUDA core) in grado di fornire 472 GFLOPS mantenendo un TDP massimo di 10 W; la RAM ammonta a 4 GB, ci sono uno slot per microSD, una porta HDMI 2.0, una eDP 1.4, 4 USB 3.0 e una Gigabit Ethernet. Il dispositivo include JetPack, un SDK avanzato che include un ambiente desktop Linux completo e vari framework AI come Google TensorFlow, Facebook Caffe, PyTorch e MXNet.


La scheda che vedete a destra nell'immagine qui sopra, invece, è il Jetson Nano Module: è pensato per le aziende; costerà 129 dollari e arriverà a giugno, ma si potrà comprare solo in lotti da 1.000 unità o più. Include una GPU di classe Maxwell con 128 core CUDA.


NVIDIA ha anche stupito con GauGAN, un software basato sull'AI che trasforma degli schizzi composti da pochi tratti in paesaggi ricchi e fotorealistici. Il programma in sé comprende appena tre strumenti: un pennello, una matita e un secchiello per il riempimento. Basta disegnare una forma e specificare con il secchiello come la si vuole riempire: a ogni colore corrisponde un effetto (marrone scuro per le montagne, per esempio).

L'AI genera il contenuto richiesto in modo casuale e con attenzione ai dettagli richiesti dalla scena. Per esempio: se si disegna la sagoma di un albero verrà prodotto un albero completo; se si disegna una linea retta con lo stesso riempimento ne uscirà solo un tronco; e se sopra a questo tronco si disegna un cerchio o un bulbo l'AI aggiungerà le foglie. Se per terra c'è la neve e si decide di passare all'erba o alla sabbia, l'AI sa che deve anche cambiare il colore del cielo.

NVIDIA ha addestrato l'AI usando 1 milione di foto prese da Flickr. Il software è stato dimostrato su una rete di GPU Titan RTX, e con questo hardware a disposizione produce i risultati in tempo reale; ma con le opportune modifiche può essere reso disponibile su qualsiasi hardware, CPU incluse, a patto di attendere qualche secondo per la generazione delle immagini.

GauGAN sarà reso disponibile su AI Playground, uno spazio online in cui si possono provare alcuni software di elaborazione di immagini basati sull'intelligenza artificiale. Ci vorrà ancora un po' di lavoro, però, quindi non c'è una data di rilascio ufficiale.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 419 euro oppure da Coop Online a 499 euro.

68

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
faziodhdb

siamo nel 2019, basta mettere a confronto console con pc...

faziodhdb
noncicredo
noncicredo
Top Cat
Top Cat

Io non ci crederei.

gabrimazzo

LG gioco su tutte e 3 nessun problema, tranne il riconoscimento dell' HDR che su PC va forzato...ma il risultato è ottimo

noncicredo

Sto cercando anche io un tv gaming, ma per PC (immagino tu abbia X-Box/Play). Per curiosità: che modello hai? Un LG o un Sony?

noncicredo

Sto pensando se darti il like o meno per aver preso la foto di Mr. Jetson e aver usato photoshop per "pressare" il corpo e lasciare la testa normale.....

gabrimazzo

A 60 FPS nessun problema .a 30 un minimo di Blur, ma bisogna avere un occhio allenato, in genere si gioca alla grande e le immagini sono spettacolari.

noncicredo

Latenza? Refresh? Blur?

noncicredo

Ho la 1070 liscia: speriamo bene...

Ngamer

1) la vega 56 nei bench che ho visto non è piu potente di una 2060 . ho citato la 2080 per paragonare la fluidità della demo fatta con la vega 56 . 2)chi se ne frega di usare una vega 56 per il raytracing ma la demo è la dimostrazione ( ok era solo una demo senza interazione) che NON è obbligatorio avere hardware dedicato ( se cè tanto meglio ) come per la serie rtx . 3) mai stato funboy ne di nvidia ne di amd ne di intel ho sempre scelto in base al rapporto prezzo prestazioni ( con un occhio di riguardo per le temp. mi piace un sistema silenzioso)nel momento in cui andavo a comprare . ora ho un ryzen 1600x 16GB e una gtx 970 con la quale gioco ancora bene in fullhd a dettagli alti con la maggiorparte dei giochi

effe zeta

Mossa strategico-commerciale che serve solo ad allargare la base installata in modo che le software house comincino ad investire nel ray tracing perchè finchè rimane una tecnologia ad esclusivo appannaggio di schede da 500€ in su, col cavolo che ci spendevano risorse... Va da sè che attivandolo su schede vecchie affosserà le prestazioni a livelli ingiocabili.

Jhon Thali

Buono

Gieffe22

non ti perdi molto credimi, ho toccato con mano e parlo con cognizione... almeno per ora è cosi

Gark121

Un discorso senza senso.
La Vega 56 ha più potenza bruta della 2060 (non capisco perché continui a citare la 2080, la Vega 56 viene arata dalla 2080 anche senza dedicare parte del suo hw fare Ray tracing, figuriamoci quando gli rt core diventano un fattore), eppure ha performance peggiori in Ray tracing. Continuo a non vedere un senso per cui a qualcuno dovrebbe fregar qualcosa di fare RT con una Vega56...
Forse solo perché piuttosto che ammettere che esiste altro oltre alla vostra amata amd vi sparereste in bocca.

ricky aty

bellissimo questo jetson nano una domanda se qualcuno compra 10 cluster di questi mini computer avrà un calcolo grafico avendo altro mini pc come latta panda alpha con windows 10 ???

Ngamer

perchè l esempio non riguarda i costi ma la potenza necessaria per il raytracing , non serve una 2080 per avere una esperienza decente , stando alla demo ma è solo una demo

Gark121

E la domanda è: perché dovrei voler far Ray tracing usando una Vega 56 che costa (con un cooler che la renda usabile) più della 2060, consuma più della 2060, scalda più della 2060 e va nettamente peggio?

Gieffe22

Si metro è semplicemente r1f1colo graficamente. Modelli e texture usciti dal primo, su illuminazione aggiornata. Non capisco questo hype e votoni ovunque.

Ho finalmente provato anche il famoso dlss e al momento è davvero inusabile visto che sembra di giocare col blur sopra lo schermo... mah vediamo le implementazioni future...

Gark121

Io ho provato con la 2080, in qhd la differenza di framerate è irrilevante (io la differenza tra 120 e 90-95fps non la vedo senza il contatore fps), ma anche gli effetti sono abbastanza modesti.
In 4k con l'rt attivo è ingiocabile, e pure senza si scende parecchio a compromessi, per altro per un gioco in cui l'essere un mattone imho è assolutamente ingiustificato, la grafica è tutto fuorché impressionante. Cioè, si, bella, ma niente di che.

Per quanto mi riguarda, il gioco dove vorrei avere l'rt è il nuovo dirt. Lì si che sarebbe bello, visti i paesaggi.

Comunque concordo, hanno messo un po' di effetti col duplice scopo di mettere in crisi le gpu Pascal (che così risultano più lente di quel che sono, facendole apparire "vecchie") e far venire voglia agli utenti di avere un rt usabile dopo aver visto qualche assaggio. Oltre al fatto che così gli sviluppatori saranno ancor più incentivati a implementare l'rt.

gabrimazzo

gioco su un televisore Oled 4K

Jhon Thali

Spero ti abbia un monitor 4k, perché di gente che compra la 2080ti perche fa figo e poi gioca su 1080p e imbarazzante

d4N

Questo è quello che realmente la maggior parte delle persone non ha colto, cosa c'è effettivamente dietro alla parola "ray tracing" in tempo reale ... un mondo abnorme, che finalmente sta iniziando ad avere il suo sfogo anche in un campo come i videogiochi (ma abbiamo visto benissimo che motori come l'UE4 vengono usati anche per moltissimi altri campi).
Poi come dici tu anche sul piano sviluppo, meno tempo perso per ricreare in modo fittizio la realtà e più per dedicarlo ad altri aspetti del gioco

Ngamer

si certo la mia era solo una provocazione quelal demo gira fluida perchè è si in tempo reale ma non cè interazione pero fa il suo sporco lavoro con poco ( vega 56)

Davide

infatti sono ingegnere =)
comunque la userei più che altro per prototyping visto che con 128 core non ci fai nulla. Prima proverei le cose su lì e poi le eseguirei su AWS.
L'alternativa che mi viene in mente è usarlo come microPC da attaccare alla TV. Ci si potesse mettere Windows, sarebbe fantastico.

Ngamer

assolutamente no non usa le rtx

manu1234

Io per fortuna tra il surface e il desktop ne ho sempre dietro di schede Nvidia, però sono sicuro che pensandoci un po' unire cuda e l'embedded potrebbe rivelarsi utile (ma è una cosa più da ingegneri che informatici)

Davide

quel coso è il mio sogno proibito. Una schedina piccola e potente con la quale, volendo, poter provare qualche nerdata con CUDA. Appena dovesse arrivare in Italia un pensiero ce lo faccio.

Joolien

La proverò su prato minato, li i 60fps dovrei raggiungerli

Il codice sorgente sarà disponibile qua:
nvlabs. github. io/SPADE/

Gabriele

tanto non avrebbe comuqnue la potenza per un rt come si deve

x 1000 ;)

sarebbe bello poterlo scaricare...

Noooo e io che possiedo una 1060 3GB, niente ray tracing? Ma che sfiga!

Gieffe22

è una palese mossa di marketing che a mio parere ha 2 effetti:
-far vedere l'rt alla gente cosi da spingerli a fare il salto su hw in grado di esprimerlo davvero
-aggiungere qualche effettuccio in più ai giochi per ogni sistema in ottica RT disponibile a tutti con i nuovi engine grafici

PS
ho fatto l'upgrade dal rog 703vm con 1060 al nuovo 704gw con 2070... ho provato metro rtx on vs off e onestamente è si più bello (piu che altro è "diversa" la scena a tratti) ma nulla che faccia gridare al miracolo. Considerando che gia una 2070 full (non è max q) passa da 80-100fps a 50-70, non so quanto e se ne valga la pena.

Marco -

Curioso che questo emerga dopo che amd ha presentato una demo che gira sulle sue schede, prive di unità dedicate...

Tolemy

Guarda che sei hai un 2080 non sei mica obbligato a giocare solo in DX12 con RT attivo, è un'impostazione come le ombre o le texture, la puoi attivare e sceglierne il livello.

smn_lrt

Se lo compari alla media delle dev board ha gli a57 al posto degli a53, ha la gpu con tutto il corredo software per gpgpu come nessun altra board (e probabile supporto migliore che le comunità open e frammentate sulle varie board), 4GB di ram come le board di fascia alta (e son lpddr4) + le uscite che servono...a 100 euro fa tanta scimmia

densou

tipo AI che impara a gestire TUTTI senza l'argomento politica? (:hail skynet:)

+ :trollface:

Top Cat

NVIDIA ha presentato Jetson Nano...
https://uploads.disquscdn.c...

Zazzy

sperem

Gark121

"simulare la cosa" è sempre stato possibile, almeno in ambito professionale. Il problema è che per farlo hai performance imbarazzanti.
Gia con hw dedicato le cose non sono così semplici, io credo che di sta roba ci sarà molto poco di realmente sfruttabile.

Gark121
Gieffe22

MAHAHAHAHA, che buffonat4... questi tensor core molto poco tensoroni

ciccio35

Finché non lo abiliti nelle impostazioni dei vari giochi non dovresti risentirne minimamente

Luca Lindholm

Con la 1060 si potrà direttamente fare uno slideshow...

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video