Intel, al MWC 2019 nuove soluzioni per il 5G

25 Febbraio 2019 3

Intel presenta al MWC 2019 di Barcellona una serie di nuovi prodotti dedicati al 5G, tra cui spiccano il processore Xeon D Hewitt Lake - configurazione SoC che garantisce elevate capacità di calcolo con un ridotto consumo energetico - la FPGA Programmable Acceleration Card N3000 “Vista Creek” - piattaforma customizzabile progettata per accelerare i carichi di lavoro virtualizzati (ambito 5G incluso) - e “Snow Ridge”, SoC per le reti 5G che verrà adottato da Ericsson e ZTE nelle loro infrastrutture di rete.

Proprio quest’ultimo rappresenta una delle novità più importanti presentate dall’azienda: il System-on-a-Chip che verrà integrato all’interno delle stazioni base 5G delle due società di telecomunicazioni è stato realizzato con processo produttivo a 10nm e sarà prodotto a partire dalla seconda metà del 2019.


Il processore di nuova generazione Intel Xeon D Hewitt Lake offre invece una frequenza di base migliorata rispetto a Intel Xeon D-1500 NS e rappresenta una soluzione ottimizzata in vista dell’adozione dello standard 5G.


Intel FPGA PAC N3000 è dedicata espressamente ai fornitori di servizi per abilitare soluzioni per l’accesso virtualizzato alle reti di nuova generazione 5G. In particolare, la piattaforma risulta di fondamentale importanza considerando che ci si attende che nei prossimi 5 anni il traffico IP globale triplicherà, con un incremento importante di dispositivi connessi alla rete, sia mobile che IoT.

Queste le parole di Ron Parker di Affirmed Networks, azienda che offre soluzioni di rete mobile virtualizzate che ha lavorato con il PAC FPGA di Intel:

Con un processore Intel FPGA PAC N3000, abbiamo sviluppato una soluzione nativa cloud per il core 5G e EPC - la prima vera soluzione socket 100G / CPU. L’accelerazione FPGA ci consente di elaborare questo carico di traffico con il 50% in meno di utilizzo della CPU, fornendo un significativo margine di crescita. Gli FPGA Intel ottimizzano le prestazioni del software, riducendo il consumo energetico e la latenza per diverse caratteristiche di qualità del servizio su più sezioni di rete 5G.

La piattaforma Intel FPGA PAC N3000 consente di mantenere una latenza ridotta ed una contemporanea larghezza di banda elevata. È una soluzione end-to-end progettata per accelerare il traffico di rete fino a 100 Gbps e supporta fino a 9 GB di memoria DDR4 e 144 MB QDR IV per applicazioni ad alte prestazioni. La disponibilità è attesa per il terzo trimestre del 2019.


Tra le altre novità presentate da Intel a Barcellona, citiamo la collaborazione con Skyworks per la co-ottimizzazione della soluzione multi-modale 5G RF per il modem XMM 8160, che sarà disponibile sui primi dispositivi a partire dal prossimo anno, nonché lo sviluppo da parte del produttore di moduli cellulari M.2 Fibocam del modulo FG100 che integrerà il modem 5G di Intel.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca Lucani

santoss mi ha clonato, lo spazzate via per favore ?

modhdblog

Buongiorno, è un problema tecnico che stiamo risolvendo.

Luca Lucani

il vostro sito ha qualche problema, se clicco sul logo mi porta in un sito (immagino sia una pubblicità messa male...)

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video