Recensione MSI PS63 Modern: un prontuario di produttività

08 Febbraio 2019 528

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

A descrivere MSI PS63 Modern in una sola sentenza si dovrebbe usare "produttività in movimento". Sembra un pensiero banale, ma è esattamente la finalizzazione di questo nuovo portatile di MSI. Produttività perché ha uno schermo da 15.6 pollici su un hardware ricercato: processore Core i7 Whiskey Lake Quad Core, scheda grafica GeForce GTX-1050 Max-Q, 16 GB di RAM, 512 GB di SSD PCI-E, e una invidiabile coppia di tastiera e touchpad. In movimento perché è spesso 16 mm ed è tutto in alluminio, perché pesa 1650 grammi ed ha una batteria per 12 ore di autonomia in Wi-Fi. Ore reali, misurate personalmente.

Questo elenco di pregi si scontra con due compromessi: il prezzo (1699 euro; in Italia è disponibile nella sola configurazione top di gamma 8RC-018IT), e una venialità strana e curiosa: la mancanza di una porta Thunderbolt 3, rimpiazzata da una banale USB-C 3.1.


Specifiche tecniche MSI PS63 Modern 8RC

  • CPU: Intel Core i78565U / 4 core a 1.8 - 4.6 GHz / TDP 15 watt
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX-1050 Max-Q 4 GB GDDR5 / Nvidia Optimus / Intel UHD 620
  • RAM: 16 GB SoDIMM DDR4-2666 / Max 32 GB (2 slot)
  • Schermo: 15.6 pollici 16:9 Full HD / 141 PPI / Pannello IPS CMN15E8
  • Archiviazione: SSD WDC SN520 512 GB PCI-E / 2x slot M.2 2280
  • Porte: 2x USB-A 3.1 Gen2 / USB-A 3.1 Gen2 / USB-C 3.1 Gen1 / HDMI 1.4a / Jack 3.5 mm combo / microSD
  • Rete: Wi-Fi ac Intel 9560 / Bluetooth 5.0
  • Dimensioni: 356.8 x 233.7 x 15.9 mm / Peso: 1.6 kg / MIL-STD 810G
  • Batteria: 82 Wh / Alimentatore: 90 watt / OS: Windows 10 Home
  • Altro: Webcam: 720p / Altoparlanti 2x 2 W / Tastiera illuminata con LED bianchi / TPM 2.0

Nell'uso di tutti i giorni MSI PS63 Modern non ha impicci, per quanto usare la GeForce 1050 Max-Q nei giochi o nel montaggio video (circa il 10% in meno di prestazioni rispetto ad una 1050 standard, ma comunque la struttura per far girare in 1080P i giochi recenti a dettagli medi e montare video di una certa complessità) scaldi la tastiera fino ai 50°C e il retro fino ai 60°C. C'entra la conducibilità del telaio in alluminio e la posizione piuttosto alta, ovvero vicina allo schermo, della prima fila di tasti. Non lo considero un difetto ma una questione con cui scendere a patti: MSI è riuscita a mantenere il portatile silenzioso anche quando le ventole girano a 6000 e 4000 rpm (merito dell'aerodinamica delle loro pale e della loro dimensione - vedi foto più in basso), e a dare la potenza che serve quando viene richiesta.

Da precisare, comunque, che nell'uso di tutti i giorni la macchina resta fredda; scrivo da due ore sotto al sole delle 13, e con questo uso blando sento la superfice sotto il tasto di accensione quasi ghiacciata.

Gli interni di MSI PS63 Moder 8RC: si può aggiornare.

Sotto stress non c'è throttling penalizzante nonostante temperature su core superiori ai 90°C. Un Cinebench R15 Multi, ripetuto in sequenza 30 volte per un totale di 30 minuti, continua a spingere i quattro core sopra i 4 GHz e a mantenere stabile il consumo sui 25 watt impostati (valore TDP Up, su una base di 15 watt). Nessun crollo evidente durante l'analisi dei giochi, di un rendering con Adobe Premiere Pro CC, della suite 3DMark Benchmark eseguita per intera.

Cinebench CPU Multi eseguito 29 volte in serie.


Non sono risultati scontati. MSI ha tarato bene ogni componente: il portatile rivale Asus Zenbook Pro 14, identico per hardware, target e prezzo, cerca di spingersi più in alto con i consumi mandando in throttling la piattaforma (la recensione è in arrivo).
Nei risultati dei benchmark è da evidenziare il vantaggio rispetto alla coppia Core i7-8550U + MX150 di Matebook X Pro, uno dei migliori prodotti del 2018. Tutto normale certo, ma è per evidenziare come la 1050 Max-Q possa essere un'alternativa credibile. In attesa di provare le nuove Ryzen Mobile 2, lascerei la MX150 alla base dell'offerta ed eviterei di fornire prodotti di questa importanza con la sola Intel HD (la critica, in parte, va al nuovo Dell XPS 13).

Benchmark MSI PS63 Modern 8RC

MSI
PS63 Modern

i7-8565U/1050 Max-Q
Huawei
Matebook X Pro

i7-8550U/MX150
Acer
Aspire VX 15

i7-7700HQ/1050
Dell
XPS 15 2-in-1

i5-8350G/Vega GL
recensione recensione recensione
GeekBench 4
Single / Multi
4900/13891 4744/14049 3344/13053 4463/13864
Cinebench R15
OpenGL / CPU
91.90/653 89.61/522 82.86/704 98.67/720
3DMark Time Spy: 1820
FireStrike: 5416
SkyDiver: 16056
TimeSpy 879
FireStrike 2372
SkyDiver 7392
Time Spy: 1774
FireStrike: 5228
SkyDriver: 15357
Time Spy: 2244
FireStrike: 5260
SkyDiver: 17654
PCMark 10 4286 3617 - 4702
VRMark
Orange Room
2681 1454 - 3529
CrystalDisk Mark
SSD MB/s
Seq: 1731/1454
4K: 46/133
Seq 3168/1722
4K 53/120
Seq: 540/444
4K: 22/75
Seq: 2295/329
4K: 37/98
Temp Max CPU: 99 °C
Esterna: 62 °C
CPU 94 °C
Esterna 49 °C
CPU: 88 °C
Esterna: 58 °C
CPU: 97 °C
Esterna: 48 °C

Test eseguiti con alimentatore collegato ad eccezione del controllo temperature. Impostazioni energetiche standard.

Anche il nuovo MSI Creator Center si merita una menzione. È un software per l'ottimizzazione delle impostazioni energetiche relative a CPU (numero di thread da attivare), GPU, SSD e schermo, da attivare manualmente o lasciare in modalità automatica. C'è il profilo per Sony Vegas e Illustrator, così come quello per altri programmi di produttività. Un ramo di MSI Dragon Center, comunque presente per regolare la velocità delle ventole, i watt e il profilo colore del display con MSI True Color.

Il pannello Chi Mei di MSI PS63 Modern.

A onor del vero devo considerare lo schermo di MSI PS63 Modern come un pannello solo sufficiente. Copertura sRGB del 91% e AdobeRGB del 70% possono essere migliorati con una profilatura dedicata (c'è uno strumento integrato per farlo), mentre la luminosità media di 280 nits è inadeguata per l'uso in esterna. Sto scrivendo questo testo faccia al sole, su sfondo bianco, con luminosità al massimo, ed è solo per la finitura opaca che riesco a vedere qualcosa. MSI avrebbe dovuto investire di più su questo componente perché la migliore concorrenza (anche il solito Matebook X Pro citato poco fa) usa modelli con luminosità superiore ai 500 nits.


Sopra: sRGB. Sotto: DeltaE grigi, AdobeRGB e DeltaE colori.

Eppure il portatile ha uno slancio tale sull'autonomia da bilanciare certe scelte. La batteria da 82 Wh (vista come una 84 Wh dai software diagnostici) dura poco meno di 13 ore con Firefox e 5 tab aperti, Telegram in background, diverse finestre di Windows e qualche altro software sotto. MSI PS63 Modern supera le 14 ore nella riproduzione Netflix con audio al 50%, e regge per più di un'ora e mezza nel carico massimo, con GPU 1050 attiva e impostazione energetica su massime prestazioni (consumo che oscilla tra 65 e 50 Whr). Il tutto con schermo al 50%, sopra quei 120 nits considerati ideali in ambienti interni.

MSI PS63 Modern: consumo massimo su presa.

Sembrano risultati impressionanti ma non c'è alcuna magia. Solo una batteria grande (che ha portato al compromesso del lettore microSD, ma a fin di bene), una piattaforma Intel matura, la gestione Nvidia Optimus delle due schede grafiche (la variante Max-Q ha un consumo stimato di 35-40 watt contro i 53 watt della 1050) e un po' di software attenti al nostro comportamento così da regolare, di conseguenza, luminosità e consumi. Tanto buon gusto e un po' di sapienza. Dimenticavo: nessun problema di draining in standby.

Autonomia MSI PS63 Modern 8RC

Consumo orario Autonomia
Internet Work in Wi-Fi -7.9% 12.8 ore
Netflix HD Windows Store App -6.9% 14.2 ore
Rendering / Giochi (GTX 1050 Max-Q) -60% 1.7 ore
Draining in standby (Connected Standby Off) -0.14% 29 giorni

Luminosità schermo al 50% (circa 120 nit), audio al 50%. Modalità energetica "Ottimizzata".

Altre buone notizie

MSI PS63 Modern supporta Linux. Una Ubuntu 18.10 LIVE eseguita da chiavetta USB (il BIOS permette tutte le regolazioni del caso: da UEFI al Secure Boot) si comporta senza imprevisti e riconosce tutti i componenti principali. Considerando il secondo slot M.2 per un modulo SSD SATA aggiuntivo, è consigliato installare un altro sistema operativo in Dual Boot. In alternativa, dato che MSI spedisce il notebook con partizionamento intelligente, si può installare Linux sulla partizione D: Data (192 GB) senza toccare quella con Windows.

La tastiera di MSI PS63 è silenziosa e comoda. I tasti sono larghi e retroilluminati in bianco. Sento una impercettibile minore stabilità sul PAD direzionale, ma è una pignoleria che potete ignorare. Assieme al touchpad - in vetro, comodo e riuscito esattamente come dà l'idea di essere - forma una dotazione di input consigliata a chi deve scrivere molto. I mancini potrebbero trovare scomodo il touchpad sviluppato a destra.

USB-C di tipo 3.1 Gen2, ma niente Thunderbolt 3.

L'impianto audio e la webcam sono componenti di qualità media; in una struttura ideale si sarebbe trovato il modo di puntare gli altoparlanti verso l'alto (o di farli uscire dalla tastiera, sullo stile di certi Chromebook e del vecchio Macbook Air) ma l'affollamento interno giustifica MSI.

Anche perché, e non è scontato in questo spessore, avere la RAM sostituibile, i due slot M2 accessibili, la scheda wireless Intel su slot (anche qui, nulla da segnalare) e, nel complesso, un accesso tanto facilitato ai componenti interni per pulizia e manutenzione (anche per cambiare pasta termica, per dire) è una garanzia di longevità MSI PS63 Modern arriva con una sola "stecca" di RAM da 16 GB (in Single Channel) e può gestire fino a 32 GB. Raddoppiare la RAM non è necessario, ma tra due anni potrebbe darli nuova vita.

Considerazioni finali

MSI PS63 Modern 8RC è consigliato a chi non riesce a lavorare con l'hardware di un ultrabook tradizionale perché ha bisogno di più potenza grafica, ma al tempo stesso non cerca un portatile spesso e pesante perché vuole portabilità.

La GeForce 1050 Max-Q è perfetta per i lavori "creativi" di questi contesti. A differenza di altri modelli, non rovina l'autonomia perché si spegne quando non è richiesta. La nuova CPU Whiskey Lake si dimostra un affinamento progettuale rispetto allo scorso anno: non stravolge ma dà più flessibilità ai produttori. MSI ha spinto il Core i7-8565U fino ai 25 watt ottenendo una piattaforma stabile anche sotto stress. Di fatto, grazie anche ai quattro core, si ottiene una resa simile all'abbinata CPU Core serie HQ + GTX-1050 di portatili come Dell XPS 15, pur mantenendo un consumo inferiore. Consumo che stupisce nell'autonomia reale e che ripaga dei limiti di un laptop con le potenzialità per essere completamente concentrato sul suo obiettivo. Senza Thunderbolt 3, e con un listino di 1699 euro in Italia, MSI PS63 Modern non può accontentare tutti. Da tenere d'occhio in previsione di offerte e promozioni.

MSI PS63 Prestige Modern 8RC: pro e contro

Si può aggiornare e migliorare nel tempo (RAM, SSD e Wi-Fi).Autonomia sopra la media dei 15 pollici.Perfetto per la mobilità con schermo opaco, aspetto elegante, tastiera silenziosa, e touhcpad grande.Prestazioni grafiche per montaggio video e gaming 1080P a dettagli medi.Supporto Linux e BIOS flessibile.
Non ha la Thunderbolt 3.Sotto stress, diventa caldo nella zona tastiera.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da Amazon a 549 euro.

528

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Riccardo P

Questo.

ericantona5

Il mio è solo un giudizio estetico. Non era brutto ma dalle immagini mi ero fatto un’idea diversa della finitura . Tanto ho un buononscuola da spendere e deve essere un prodotto venduto in Italia

Maverick

Ma sembrava o è, fletteva ecc? Descrivimi il problema per favore ahahah

ericantona5

Sinceramente è rimasta la delusione. Sembrava molto più cheap dal vivo che visto in foto. Ero di passaggio ma sono stato sorpreso che nei mediamarket si trovassero esposti.

Maverick

Cosa non ti ha convinto dello chassis, lo schermo com'è?

ericantona5

4:3 processore h, 15 pollici bonus scuola 1000 euro che prendo? Se il MacBook Pro costasse meno farei la pazzia di prenderlo e usarlo con Windows. Per ora candidato il dell ma schermo 16:9 e difetti vari mi fanno tentennare ma il prezzo che si trova sarebbe ottimo

ericantona5

Visto in Germania dal vivo mi ha deluso. Dal vivo è meno figo, lo chassis non mi ha convinto del tutto. MacBook Pro molto più bello

Bauscia

Si si ti seguo, quello che dico è che io mi sono trovato benissimo su mac proprio per i 16 : 10 e passare a windows con i 16:9 per me è stato veramente terribile.

Gark121

La temperatura massima sulla cpu è la stessa. Quello che cambia è la struttura del notebook e la quantità di calore da dissipare (calore e temperatura NON sono la stessa cosa). Una cpu da 45W (che poi reali sono anche ben più di 50) scalderà molto più l'area circostante di una cpu da 5W se sono entrambe a 100 gradi. E un notebook che deve dissipare 120-150W tra cpu e gpu sarà per forza più "aperto" e con più calore sulla scocca. Inoltre, generalmente, sugli ultrabook si dà per scontato di tenere il laptop sulle ginocchia spesso e volentieri (e si rinuncia a un po' di dissipazione per migliore l'ergonomia in questa condizione), un laptop da gaming (specie quelli grossi e pesanti) generalmente si usa appoggiato su un tavolo, e quindi tenere il fondo a temperature "confortevoli" al tatto è generalmente meno importante.

Honoré de Balzac

per uso adobe e solidworks meglio questo o un matebook X pro? ovvero meglio uno schermo migliore o altri 8gb di ram?

KiTo

Questo modello è bello, ma restano un po' inutili al prezzo che li propongono, sono troppo delicati e difficilmente riparabili a prezzi congrui, ho un msi guasto a prendere polvere, per fortuna lo comprai in mega sconto, e mi sono fatto a soldi tutto lo smontabile possibile (pure la tastiera...). Se si deve giocare a tutti i costi in mobilità meglio una scheda video di fascia bassa, con 600 euro spesso con le offerte ci si sta dentro, e se dopo la garanzia si rompe chissene. 720p, dettagli medio-bassi e si va a comandare.

Emiliano Frangella

Quelli gaming allora arrivano a 120?? Perché scotta a troppo

Gark121

E io ripeto: uno che dice una cosa del genere un notebook non l'ha mai visto in via sua.
Tutti i notebook arrivano a 90 gradi sulla cpu (non sulla scocca), e anzi, è stupidö limitarli prima.
Poi se vuoi ripetere ancora che per te non è normale altre 10 volte, libero di farlo, perdonami se non perderò altro tempo a risponderti, visto che praticamente ogni notebook con un processore decente (dal core m in su) sul mercato ti smentisce.

Maverick

Già, esagerato

Gabriele

a "soli" 3849 su amazon

Emiliano Frangella

Ripeto per notebook gaming è normale che scaldino ...diciamo
Ma quelli come in questa recensione per me assolutamente no

Max

Se tu non sai illuminare il tuo ambiente di lavoro il problema sei tu...
Detto questo il professionista dell’immagine non usa uno schermo da 15” bensì un set di più display molto più grandi, ed il MacBook lo collega a quelli ...

Gark121

Sinceramente, mi sembra di parlare con qualcuno che un notebook non l'ha mai visto.
Il processore arriva a 100 gradi, mica la scocca.

Emiliano Frangella

Quello dei fissi è un conto....

Però mi sembra strano che un portatile arrivi sui 90.
Se lo metti sulle gambe che succede, te le cuoci??
Capisco anche che i PC gaming lo facciano. Normale . Ma non notebook recensiti come in questo articolo

Gark121

se otcchi una cosa a 100 gradi, ti ustioni. detto ciò, il discorso in sé non ha alcun senso, e non mi va di perderci altro tempo. un giorno spero tu abbia l'occasione di mettere una mano dietro ad una workstation dual xeon e sentire che caldo ne esce. ci puoi cuocere le uova. beh, in ufficio ne abbiamo 8, dal 2013, sono tutte operative.

Emiliano Frangella

Un collega ha un PC notebook gaming Acer da oltre 1400 euro.... Se lo tocchi sotto scotta moltissimo. Sarà sui 100 gradi...
Per me non dura molto.

Gark121

Mica tocchi il processore col pc acceso...
E comunque si, scotta, avoja che scotta.

Gark121

Comincio a pensare che tu abbia dei problemi a leggere l'italiano
"mai nella vita ho visto qualcosa superare gli 800MB/s in un carico reale (non benchmark, ma trasferimento dati reale, che è quello che conta)."
Devo dire altro? Dentro il mio macbook pro c'è un Nvme da 3 anni, mai avuto problemi di temperature. Sarò strano io.

Aster

Io purtroppo ho smesso di giocare con il pc da anni , tranne i giochi vecchi di strategia e aerei .Ma per quelli basta anche un intel iris:)

Gieffe22

se non upgrado il pc (i nuovi laptop con rtx 2070 mi fanno gola) probabilmente ripasto anche il mio rog, anche se in media sto sui 66-75 per la gpu e sugli 80-90 per la cpu, raramente l'ho visto salire a 95° tranne in estate durante le giornate da 30 gradi

Bastian Contrario

Quello delle GPU non è un bug, è una scelta tanto assurda quanto consapevole.

Bastian Contrario

Tutti i monitor professionali degni di nota hanno coating opaco. E non parlo del ciarpame prosumer in stile LG UltraFine, parlo degli Eizo da 2000€+. Il tuo utilizzo da professionista qual'è? Tu non lavori sulle immagini e non lavori sul colore, non hai bisogno del grado di precisione di un professionista video e perciò non sai di cosa stai parlando.

https://uploads.disquscdn.c...

Emiliano Frangella

Cioè se lo tocchi scotta??
Mi sembra strano.

Max

Lo schermo lucido lo uso da oltre dieci anni in ogni condizione e contesto senza nessun problema. E come me milioni di professionisti

Max

Qualsiasi casa ha bug...
Ma un troll come te cita solo quelli Apple. Poi magari hai un pc con Windows e ti vengono cancellati tutti i dati...

danieleg1

Non c'è nessun problema a partizionare l'ssd.

danieleg1

No, il trim ignora le partizioni.

danieleg1

Normale su portatili così sottili.

Giulk since 71'

Beh veramente con Crystal mark e similari in sequenziale gli nvme dentro a un case 3.1 raggiungono e superano i 900 MB/s che non è male, non sarà una enorme differenza rispetto al sata ma in alcuni casi è utile, per esempio se lo usi per backup e sposti giga di dati, risparmi comunque tempo.

p.s. al momento sul mbp uso un disco sata usb 3.1 proprio perché gli nvme dentro al case scaldavano in una maniera esagerata

Bastian Contrario
Bastian Contrario

E te pareva lol...

Arrivi pure a negare la fisica dicendo che lo schermo lucido come la me-da del MacBook non riflette la luce e non è scomodo con tanta luce. Vivi in un mondo distorto.

L'SSD è velocissimo ma i numeri non li porti, eh? Paura di prendere mazzate da una 970 EVO da 80€?

Aster

Se lo dici tu ok.Usismo ios da 7 anni e abbiamo app professionali progettate appositamente per le nostre esigenze. Non c'entra niente i pc fissi portatili e macos.Sono cose diverse.

Triggerando.

Max

No. Nessuno paragonabile ad un MacBook Pro come affidabilità, nessuno con macOS e nessuno che possa interagire in modo così fantastico con gli iPad che usiamo.

Max

Non ammetterò mai una simile minkiata. Il tuo PATETICO tentativo di infilare un prodotto Apple in una discussione dove non c’entra una fava non è che l’ennesima dimostrazione di quello che sei: un hater dal fegato esploso. Detto questo lo schermo di un MacBook Pro è immensamente migliore di questo in qualunque condizione di utilizzo. Sono proprio due mondi diversi.
Idem per il discorso SSD: Apple usa degli SSD velocissimi sui suoi notebook. Che poi possano esistere anche modelli leggermente più veloci non cambia di una virgola questo fatto.

Aster

12 gradi su portatili con serie 6-7 intel ,7 gradi su vecchi serie 3-4

Gieffe22

Quanto hai guadagnato come temp?

Aster

Cosi dicono i miei pc:)

Gieffe22

È la migliore sulla carta

Aster

Io da un po uso questa https://uploads.disquscdn.c...

Aster

No niente ancora sullo store italiano

Gark121

Ma no dai, non scherziamo. Fonde a 105 gradi, ok la prudenza ma 60 gradi li fai con un custom loop, non con un dissi da notebook.

Maverick

Ma qualcuno è riuscito ad acquistare un Razer Blade 15 in italia? Io trovo solo versioni con tastiera Qwertz (tedesca) o altri che costano letteralmente il doppio della controparte in usa

Gieffe22

c'è molto meglio della mx4 oggi eh... tipo la noctua nth1 , e soprattutto la nuovissima nth2 che è arrivata ai livelli della kryounaut di thermal grissly, la miglior pasta non conduttiva in commercio.

Se si bada ai costi va presa la nth2 sui laptop moderni potenti (parliamo sempre di gpu desktop leggermente limitate nei voltaggi e frequenze, non piu come quelle serie di un tempo che erano gpu giocattolo castratissime per farci stare certe temperature)

Gieffe22

per i processori moderni, che arrivano anche a 4ghz 60 sono impossibili. Fatichi a tenere quelle temperature anche sui desktop liquidati, figurati su un laptop con 4 heatpipe (o addirittura una nei casi di alcuni geni tipo apple)

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video

Alienware Area-51m è un mostruoso "portatile" con CPU desktop | Video