Acer Chromebase, in arrivo due nuovi PC All-in-One basati su Chrome OS

05 Febbraio 2019 41

Acer presenta due PC All-In-One della serie ChromeBase, una linea inaugurata nel 2016 | Acer Chromebase for Meeting, PC All-In-One | che vede tra le sue caratteristiche principali l'utilizzo del sistema operativo Chrome OS.

L'azienda aggiorna il catalogo con due prodotti, Chromebase 2412 e Chromebase for Meetings 24V2: il primo mira all'ambito workstation/office, il secondo invece alle videoconferenze grazie all'integrazione con Google Hangout Meet e più in generale con i vari servizi Google (Google Play, Google Assistant ecc).

Acer ChromeBase for Meeting 24V2

Con un design decisamente più curato rispetto al primo modello 2016, Acer ChromeBase for Meeting 24V2 presenta uno chassis compatto con linee morbide e cornici sottili. Il dispositivo supporta lo standard VESA e il display touch può essere inclinato con un angolo da -5 a 25°.

Quanto alla piattaforma hardware, a bordo troviamo un processore Intel Core i7-8550U (8a gen), 4GB di RAM DDR4 e un SSD da 32GB. Il display touch da 24 pollici ha una risoluzione Full-HD (1920x1080 px) e una luminosità di 250 nits, il tutto integrando nella scocca una webcam da 5 MP, altoparlanti stero e doppio microfono. La dotazione di porte infine prevede USB 3.1 Type-C, 4x USB 3.1 Gen 1, HDMI, lettore SD e connettore di rete RJ45.

Acer ChromeBase for Meeting 24V2 supporta ovviamente Play Store e grazie a Google Hangout Meet permette di effettuare videoconferenze con 25 utenti contemporaneamente; facendo l'upgrade a G Suite Enterprise questo numero sale fino a 100.

Acer Chromebase 2412

Acer Chromebase 2412 è molto simile per design e caratteristiche, tuttavia è un sistema indirizzato all'ambito educativo, ma ideale anche per esercizi commerciali e ambienti desktop/office senza troppe pretese. A bordo troviamo il supporto per Google Assistant e Google Play per personalizzare le nostre applicazioni, il tutto però con una marcia in più a livello hardware.

Se infatti il display e le capacità di espansione rimangono le stesse del modello 24V2, la piattaforma hardware prevede un processore Core di 8a gen (modello non specificato ma probabilmente i7 di ultima generazione), 8GB di RAM DDR4 e un SSD da 128GB.

Al momento Acer non ha comunicato dettagli su disponibilità e prezzo, tuttavia, considerando che la variante 2016 con CPU Intel Celeron costa attualmente circa 550$, ci aspettiamo cifre decisamente più alte, soprattutto considerando i processori utilizzati su queste varianti.


41

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico

Io credo che a breve Microsoft si vedrà costretta ad abilitare VBA anche per l'Office 365 del Play Store.
Non conosco le percentuali di utilizzo delle principali suite da Ufficio ma ho l'impressione che Office, che comunque è superbo, un po'di pressione inizi ad avvertirla.
Devo dire che mi ha colpito Libre Office 6, è fatto veramente bene... non me lo sarei mai aspettato da un prodotto"free", e fra i ChromeOS che negli USA ormai vedono un possibile 10% entro la fine dell'anno e Samsung che immette sul mercato milioni di terminali mobili con Desktop e Linux ogni mese,pure quello un bel po'di fastidio può iniziare a darlo.

Rick Deckard®

Più che altro la gsuite lo usi su qualsiasi sistema

Federico

Si anche la G-Suite è un'alternativa credibile... in effetti avrei dovuto scrivere Office o G-Suite.
Mea culpa.

Rick Deckard®

Io sinceramente, da professionista in grande azienda utilizzo gdocs senza problemi

Federico

Per le grandi e medie aziende Office è sicuramente insostituibile, ma professionisti e piccole aziende possono usare senza incontrare la minima perdita di efficienza Libre Office integrandolo con le tante componenti Office 265 che Microsoft offre gratuitamente sul Play Store.

Cosa intendi con "avere un desktop"? semmai sono le webapp a non avere proprio uno stile delle finestre "da desktop".

Davvero... webapp è solo nostalgia ma più nessuna utilità.
Poi, naturalmente i nostralgici del Chrome OS pento per i bimbi delle scuole di primo grado possono installarle.

Rick Deckard®

Servono ad avere un desktop .. e a fare lavoro da ufficio. Sono le più pratiche e molto meglio che le app android

Federico

All'interno di ChromeOS la parte Linux e quella Android, pur se perfettamente integrate, hanno compiti differenti.
Nel loro insieme rappresentano una sinergia che mette a disposizione enorme potenza e flessibilità, compensando i limiti una dell'altra e quindi accrescendone a dismisura l'utilità.
Le webapp invece, pur se ancora supportate, alla fine non giocano più alcun ruolo... hanno poco a che fare con questo nuovo binomio.
Non aggiungono e non tolgono nulla.
Ci sono, se qualcuno vuole può scaricarle ed installarle... ma alla fine avendo assieme Android e Play Store a che servono?

Rick Deckard®

Secondo me è una questione pratica. Prima aveva Linux e utilizzavo sempre webapp.. per quello sono andato su Chrome os

Federico

Naturalmente esistono sempre le eccezioni, ma il grosso degli utenti (tanto più quelli che acquistano macchine classe Core i7 come quelle dell'articolo) impiegano software Android e Linux.
Non ha più molto senso usare webapp sui moderni Chrome OS, è più una questione nostalgica che una reale necessità.

Federico

Guarda, in passato fui un moderato detrattore di ChromeOS... ma più che altro non comprendevo perchè Google investisse tutte quelle risorse per far evolvere un piccolo sistema operativo pensato per la scuola di primo grado quando aveva già a disposizione un Android portato con grande successo sui desktop da Samsung e successivamente Huawei (in realtà Huawei paga i diritti a PhoenixOS).
Poi per togliermi la curiosità feci la prima live di FydeOS... e mi si illuminò il mondo.
Finalmente avevo sotto le mani un OS autosufficiente e, per il mio tipo di impiego, migliore di Windows. (Stop contestatori, ho detto PER IL MIO IMPIEGO!)
Finalmente del tutto libero da Windows, dal suo spreco di risorse e dalla sua lentezza, dalla sua chiusura, dalla sua scarsa integrazione con il mondo Android e dai suoi cento problemi.
Un sogno diventato realtà!

Per il resto... una regola di Uncino è quella di non controllare mai ciò che i contributori scrivono e tanto meno dare un giudizio.
Se uno ha qualcosa da dire chiede un account redattore, prende in mano la penna e scrive... magari poi raccoglie pernacchie dai commentatori ma da noi funziona così :)

Rick Deckard®

Ah può essere.. io lo uso per lavoro quindi VLC l'ho usato 2-3 volte e funzionava

broncos7

skype mi pare non ci sia web e vlc l'app android è già completa di tutti codec, mentre quella sullo store di chrome mi sa che va completata, mi ricordo avevo provato ad usare quella ma non mi leggeva alcuni file, con l'app invece nessun problema

Rick Deckard®

Beha Skype non ha una versione web? Mi sa strano... VLC c'è sul Chrome store da tempo

broncos7

skype - timvision - vlc
le uniche app android che ho installato e che uso ogni tanto (timvision è l'unico servizio di streming che ho provato e che non risulta compatibile coi chromebook, per quello ho installato app)

Rick Deckard®

Io uso le app del chrome store.. essendo un desktop e non touch non ho le app android e sinceramente non ne ho un gran bisogno

broncos7
"ma a me alla fine che me ne frega? mica qualcuno mi paga... la mia macchina funziona bene e sono contento così".

forse è anche per quello che poi si trovano pochi che scrivono su chrome os, è troppo comodo usarlo :-)
il mio è stato amore a prima vista proprio per la leggerezza e zero manutenzione quindi nessuna perdita di tempo per starci dietro...

comunque senza impegno, non oggi e non domani, ma prossimamente butto giù qualche riga con la mia testimonianza su cosa ci faccio, come lo faccio e come mi trovo e te le mando, poi vedi te e/o Luca se vale la pena pubblicare o meno.

Federico

Ah Ok scusa ma in teoria sta roba dovrebbe seguirla Luca... :)
Guarda che serve proprio l'esperienza di qualcuno che con il ChromeOS ci fa cose normali come i conti con lo spreadsheet, se ne va in giro con il browser o ci guarda il film con Netflix.
Alla gente di sapere come Federico usa Clion per sviluppare software in C frega veramente poco :)

Aprire la sezione... beh, io a far partire un blog impiego una decina di click di mouse, non è quello. E' che una volta avviato poi serve qualcuno che lo coordini ed un gruppo che ci scriva dentro contenuti,
In Italia manca completamente un riferimento per ChromeOS, e questo lo stavamo dicendo un anno fa... ma a quanto pare a mancare più che altro è chi abbia voglia di farsene carico.
Anche se poi alla fine serve non più di un'oretta di impegno settimanale.

Io come vedi non ho più scritto un articolo a riguardo da quasi un mese... diciamo che alla fine è scattato il "ma a me alla fine che me ne frega? mica qualcuno mi paga... la mia macchina funziona bene e sono contento così".
Insomma Uncino mette a disposizione gratuitamente le risorse, che già non è poco, però poi serve che i gruppi di interessati si organizzino fra di loro.

broncos7

vi avevo già scritto su uncino,non vi sarei di aiuto...
lo utilizzo ma non sono un programmatore, classico utente medio web,mail,social, Gsuite e le varie estensioni e webapp di chrome per fare un pò di cose, dalla modifica dei pdf ai file zip-rar ecc...
niente di che...

ogni tanto mi viene la tentazione di fare qualche video guida da mettere sul tubo per utenti del mio livello, visto che mi sarebbe piaciuto poterne trovare quando le cercavo io, ma poi mancanza di tempo e mancanza di "competenza" :-) mi fà passare la voglia.

ma se e quando aprirete una sezione, la mia testimonianza da utente medio, la darò sicuramente

Federico

Hmmm... ci interesserebbe qualcuno che descrivesse la sua esperienza concreta di utente pluriennale.
Hai mica voglia di scrivere un articolo a riguardo?

Riccardo è un eccellente tester, ma fa quel che può... non si può pretendere che qualcuno sappia tutto di ogni cosa.

broncos7

eh lo so... io sono passato a chrome os poco più di 2 anni fa e informarsi su siti italiani non è stato facile, un paio di articoli su navigaweb e ridble qualche video di Riccardo per il resto fai da te e siti esteri

Federico

Sii ci sono alcuni coraggiosi che come il sottoscritto ed una manciata di altra utenza sta usando questo sistema operativo, ma qui in Italia alla fine siamo veramente quattro gatti e per giunta senza un vero e proprio riferimento.
Guarda alle domande e risposte poste/date dall'utenza ogni volta ce HD Blog fa riferimento a questi prodotti e capirai che in realtà nessuno ne sa niente.

broncos7

anche se a numeri nettamente inferiori, so che qualche scuola in Italia ha iniziato ad usare tablet con chrome os e chromebook (visto da facebook perchè seguo Acer avendo acquistato un loro chormebook...)

Federico

Arriveranno in Europa di colpo e le comunità verranno colte del tutto impreparate.
Questo almeno se non saranno i lettori dei vari blog a bombardare le redazioni con richieste di maggiori informazioni... e a quel punto incrociando le dita perchè si rischierebbe una prova fatta da qualcuno completamente privo di esperienza.

broncos7

non ci sono speranze per ora, all'ultimo CES non c'era Riccardo e non hanno fatto nemmeno una mini prova di nessun chromebook presentato...
e il bello che al CES essendo una fiera americana di modelli ce n'erano un bel pò...

Federico

Il fatto è, e qui continuo a rompere l'anima alla Redazione, che l'utenza media non ha idea di cosa sia e cosa faccia il moderno Chrome OS.
Addirittura la maggior parte è ancora convinta che CrOS sia quello di un tempo, sempre connesso e limitato alle web app (che nessuno usa più).
Se non si decideranno a fare articoli dove si dimostra l'utilizzo combinato di Linux ed Android è difficile che il pubblico possa comprendere a che livelli è arrivato... ma questo non possiamo farlo noi di Uncino, primo perchè ci leggono quattro gatti e secondo perchè di questi quattro gatti a tre non importa un fico secco di queste robe. Devono farlo i grandi blog specializzati in tecnologia!

Federico

L'argomento standard è ce non ci sono Autocad e Photoshop... come se l'utente normale del PC progettasse ponti o facesse editing professionale di fotografie.
Ti rispondo io che non ho più Windows da mesi, sostituito da Phoenix OS (Chrome OS per PC "normali"): non ti manca un cavolo di niente, perchè l'offerta combinata di Play Store e repository Linux è vastissima.

Menthis

È proprio quello che sto dicendo io! Se proprio una volta ti serve un Photoshop ti basta una macchina virtuale o una partizione con Windows di emergenza. Nell'uso normale, se non hai esigenze proprio di quei software, va benissimo il software Linux / play store.

Federico

In realtà, a meno che tu non abbia necessità si software professionale come Autocad o Photoshop (proprio di quelli e non dei discreti equivalenti) questo problema non si pone mai percè l'offerta combinata del Play store e del vastissimo repository Linux ha dimensioni colossali.

Federico

Ci sono fin dal 2016, però non sono mai stati importati in Europa.
E' un cane ce si morse la coda... negli USA Chrome OS è disponibile in ogni negozio ed ha percentuali di tutto rispetto perchè i siti specialistici se ne occupano correntemente e quindi l'utenza è informata ed esiste un mercato cui vendere; da noi nessuno (o quasi) ne parla perchè non disponibili e quindi nessuno li importa percè non esisterebbe il mercato.
Quando i grandi siti si decideranno a dedicare ampio spazio a Chrome OS tutto cambierà.
Or come ora il 90% dell'utenza non sa neppure cosa sia Chrome OS, cosa faccia e quali siano i suoi vantaggi/svantaggi... tutti credono ce sia ancora quello di alcuni anni fa, quando era dedicato essenzialmente all'utenza scolastica, che è un po' come paragonare Windows XP al Windows 10.

Federico

Poca ma non pochissima, Windows occupa quantità terrificanti di spazio per il solo sistema operativo e quindi non è un buon metro di giudizio.
Fra Linux ed Android tengo installate veramente tante cose, fra le quali ovviamente i sistemi operativi completi, e non arrivo a 25 GB di occupazione.
Ovvio ce se poi inizi a tenere il locale dieci anni di foto scattate dai cellulari e magari pure qualche film le cose cambiano, ma se come me hai la buona abitdine di tenere su Cloud i contenuti mltimediali che non ti necessitano immediatamente il problema non si pone.
Va da sè che essendo sistemi fissi l'eventuale espansione dell'SSD è fattibile da ciunque sia in grado di usare un cacciavite.

Rick Deckard®

Tipo? Cosa ti manca?
Secondo me sostituisce il PC con notevoli vantaggi... Se invece cerchi una workstation la cosa cambia

Federico

Il punto debole è essenzialmente due:
- La mia macchine è supportata al 100% ma non tutte lo sono (capita spesso quando si ha a che fare con con kernel Linux).
- l pocedura di installazione è relativamente semplice ma solo il nostro piccolo blog, oltretutto generalista e non "tecnico" si occupa della cosa (un po' di pressione da parte dell'utenza potrebbe cambiare le cose... frecciatina bonaria), e la procedura del sito d'origine non è adatta all'utenza europea.

I punti di forza... beh quelli dipendono dalla tipologia di utenza.
Cominciamo con il dire che è adatto essenzialmente ai professionisti ed alla piccola impresa ma non alle aziende di dimensioni maggiori ed in generale a tutti quelli ce devono necessariamente impiegare software Windows per ragioni di produttività di altissimo livello (Autocad, Potoshop etc etc).
Altra categoria cui non è adatto sono i videogiocatori "spinti".

Fatte salve queste eccezioni devi vedere Crome OS come la fusione in un sistema operativo unico di software Linux e software Android, integrati sullo stesso desktop e totalmente interoperabili.
I due ambienti presi a sè sono poco potenti sui sistemi desktop... non ce non si possa avere un desktop basato su Android, Poenix OS lo è e funziona meravigliosamente, ma non sarà mai un sistema totalmente autosufficiente, percè per assolvere ad ogni genere di compito un Poenix OS richiederà comunque una installazione Windows da impiegare di tanto in tanto per impieghi non assolvibili da Android.
Similmente un Linux sarà sì capace di svolgere tutti i compiti tipici del Windows ma per prima cosa è difficile da installare e gestire ed in secondo luogo soffrirà del medesimo handicap presentato dallo stesso ambiente di Redmond: si tratta di un sistema stand alone in un mondo che ormai ragiona per ecosistemi e non più per elementi isolati.

Chrome OS, fondendo assieme Linux ed Android, consente di avere a disposizione del PC tutto il software, le notifiche, gli abbonamenti, il controllo della IoT etc etc, ossia fa sì che il fisso (o il portatile) divenga parte integrante dell'ecosistema Google, e fa lo stesso con il software Linux.
e questo viene fatto ance con la parte Linux.
Quando io accendo il PC ho dinanzi un ambiente ricchissimo di software (quasi tutto gratuito nella sua parte Linux) perfettamente integrato con il telefono e la miriade di dispositivi gestiti di Alexa e Google Assistant nel quale le due parti, quella Android e quella Linux, danno ciascuna il meglio delle proprie caratteristiche senza necessità di forzare ad essere ciò per cui non sono state progettate... una potenza e flessibilità incredibili.

Se ai altre domande resto a tua disposizione, ma soprattutto sarebbe bello vedere uno dei grandi blog specialistici iniziare ad occuparsi della questione con la stessa serietà dedicata ad argomenti più conosciuti.
Se il piccolo Uncino, ce spesso si occupa di ricette di cucina e coltivazione del peperoncino rosso, ha distribuito oltre cento installer di FydeOS ed io vengo bombardato quotidianamente da email per chiarimenti, immagino ce se a trattare l'argomento fosse uno di questi blog i risultati verrebbero moltiplicati per mille :)

broncos7

esatto... non so cosa abbia scritto non potendo leggere il commento.
ma confermo quanto scrivi te, coi pc ci faccio quello che il 99% delle persone fanno e non ho problemi a farlo nè da chrome os nè da linux...web, streaming, foto, office (compreso di modifiche pdf)

Già sarebbe di troppo linux, ma una postazione fissa mi torna comoda se devo fare parecchi modiche a fogli di calcolo più che altro per la praticità d'uso di una vera tastiera con mouse e monitor ampio e avendo anche una scrivania dedicata per ora mi piace tenermi anche quella attiva, che uso meno

se un giorno mi capiterà di dover usare autocad o comandare lettini di ospedali come diceva un utente qualche giorno fà, valuterò il ritorno a windows, ma per ora usando altro trovo solo vantaggi in esperienza d'uso e non tornerei affatto indietro.

Menthis

Quella volta che proprio serve un programma indispensabile si può ricorrere ad una macchina virtuale, o avere una partizione Windows da usare in emergenza!

Carlo

lo è nel momento in cui, con una configurazione del genere, sai già a priori che alcuni software non potrai mai usarli perché non disponibili. Cioè, a che pro, togliersi delle possibilità a priori pur di non usare un prodotto Microsoft. Se mi dici che usi un Chrome book portatile ma a casa hai un pc win, allora benissimo, ma come l'ha messa giù lui è parecchio limitante la cosa, indipendentemente dall'uso che ne fa

Menthis

Non ho ancora avuto modo di provarlo, quali sono secondo te i punti di forza di questo OS? e i punti deboli?

Menthis

Limitante è sempre un discorso relativo, dipende dall'uso che viene fatto della macchina

Carlo

per curiosità, cosa porta una persona sana di mente (almeno fino a prova contraria) ad utilizzare prodotti così border line (Chrome OS su portatile + Linux e chrome browser su desktop, personalmente mi fa gelare il sangue nelle vene) pur di non usare Windows? Perchè la tua impostazione software mi pare davvero folle e molto limitante...

broncos7

ma dai non sapevo esistessero dispositivi del genere...
buono a sapersi, anche se sono dell'idea di investire qualcosa in più per avere un bel chromebook portatile e arrangiarsi con vecchio hadware sul dekstop con linux e farci girare chrome browser.

Gabry e basta

32 gb di ssd?
Non e un po' pochino?
Ok che hanno Chrome os, però oggi come oggi con 35 gb ci si fa molto poco a mio parere

Federico

Da utente ormai esclusivo di Chrome OS (Fyde OS) non posso che vedere con favore l'introduzione di questi strumenti.
Il sistema operativo ormai è maturo e perfettamente adatto ad ogni genere di impiego

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video

Alienware Area-51m è un mostruoso "portatile" con CPU desktop | Video