Google Rammus torna su Geekbench: Core i7 Amber Lake e 8 GB di RAM

31 Gennaio 2019 27

Google Rammus fa di nuovo capolino su GeekBench, questa volta con una configurazione hardware un po' più sostanziosa della precedente: processore Intel Core i7-8500Y (sempre Amber Lake) e 8 GB di RAM. I restanti dati sono quasi tutti uguali - incluso il nome della scheda madre, Shyvana (ennesimo riferimento a League of Legends). In contemporanea, è passata un'altra volta la configurazione con Intel Core m3-8100Y e 4 GB di RAM, ma questa volta i punteggi sono più alti - 3715/6993 contro 3479/6312.

SX: la nuova variante con Core i7-Y | DX: il nuovo test della variante Core m3. Entrambi Android 64 bit

I benchmark contano già poco nei dispositivi retail, figuriamoci su un prototipo il cui stadio di sviluppo è ignoto; è tuttavia interessante osservare che in entrambi i nuovi test il sistema operativo rilevato è Android 9 a 64 bit, mentre nel test di ottobre era Android 7.1.1 a 32 bit. Naturalmente il sistema operativo "vero" dovrebbe essere Chrome OS, considerato l'hardware.

Hardware che tra l'altro è sostanzialmente identico a quello di Google Pixel Slate, il tablet convertibile presentato lo scorso ottobre insieme a Pixel 3 e Pixel 3 XL. Resta quindi da capire come il colosso di Mountain View intenda differenziare questo Rammus - ammesso e non concesso che non si tratti di una semplice dev board ad uso interno.

FONTI:

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Techinshop a 865 euro oppure da Unieuro a 1,124 euro.

27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico

Boh, io non ne capisco niente di grafica.
A sentire i fan del Linux con ci si fa tutto, ma probabilmente la realtà è che ci si fa tutto fino a livello medio mentre per i lavori "seri sul serio" servono gli ambienti proprietari.
Secondo la mia esperienza di sviluppatore gli strumenti disponibili su Linux, parlo di quelli commerciali e non delle suite gratuite, ormai sono buoni ma non a livello di Visual Studio... vanno benissimo se come nel mio caso devi fare il porting di software anche di grandi dimensioni ma per lo sviluppo da zero non è che non funzionerebbero (in passato lavoravamo in condizioni infinitamente peggiori) ma il loro utilizzo comporterebbe un'enorme perdita di efficienza.
Poi c'è il capitolo che alla fine è sempre più importante di tutti: Office.
Premetto di non essere assolutamente un "power user" di Office... anzi le mie esigenze sono molto modeste.
Guardando Libre Office 6.x a me sembra di trovarmi dinanzi ad un prodotto ormai serio e maturo, lontano dal software semi hobbistico di cinque o sei anni fa. In più l'ambiente ChromeOS consente l'integrazione fra il software Linux e quello Android e quindi fra le tante componenti gratuite della suite Office presenti sul Play Store ed il Libre Office, cosa che finisce per moltiplicarne la potenza a costo zero.
Se la mia impressione è corretta significa che professionisti e piccole aziende possono tranquillamente utilizzare Libre Office risparmiando sui notevoli costi di licenza della suite da ufficio, che possono diventare anche molto pesanti.
Assolutamente non così le le medie imprese e grandi imprese, per le quali il prodotto Microsoft (legacy o 365 che sia) è assolutamente insostituibile.
Resta da verificare la compatibilità a livello file nei casi in cui si trovassero a dover scambiare file con le Pubbliche Amministrazioni.

Domenico Belfiore

se e cambiato ben venga ma chi fa editing o rendering difficilmente usa software linux

Maximus

appunto...... cose serie e playstore fanno a pugni . Per le applicazioni serie c'è Windows o Mac os.

Federico

Dipende da cosa intendi per "serie".
Nel Play Store c'è la suite Office 365, ci sono programmi di analisi finanziaria, ci sono programmi per la grafica... c'è un sacco di roba.
Ma non devi pensare solo al Play Store, quando lancio una compilazione sotto Linux il linker si succhia tutti e sedici i GB di RAM della mia macchina e cattura tutti i thread messi a disposizione dalla CPU.
Immagino che lo stesso avvenga per chi esegue un rendering o applica un filtro su un'immagine raw da 20 Mpix.

Mi sembra che tu stia pensando al Chrome OS di alcuni anni addietro e non a ciò che oggi è diventato.

Riccardo

no utilizzi sw linux, che non è certo leggero come un app del playstore.e funzionano perfettamente.

MikaHakkinen

Io lo spero, già comunque nella mia università (ma parlo del 2010) il professore di faceva lavorare in team con Google suite (non so come si chiamava all'epoca).. in ogni caso se le amministrazioni pubbliche piano piano cominciassero a passare finalmente, o a questa o a Libre office, sarebbe già un bel traguardo ed un buon risparmio per le casse statali, visto che molti uffici pagano licenze solamente per scrivere due cose in croce con Word

broncos7

qualche scuola ha iniziato ad utilizzare i chromebook o i tablet con chrome os anche da noi, speriamo vada avanti la cosa.
e tante altre comunque già da un pò usano la Gsuite tramite chrome browser.
Se Google si sveglia un pò e inizia a spingere anche da noi...

Dexter

Infatti per le cose un po' più serie si va di programmi Linux, che ormai girano egregiamente anche Chromebook.

Dark!tetto

Tu sei un fake, vogliamo quello vero.

broncos7

Cercali anche direttamente sui siti dei produttori (acer ecc...) e devi essere fortunato di trovare un'offerta temporanea.
io 2 anni fa sul sito acer italia son stato fortunato a trovare a 380€ (offerta Cyber Monday) acer R13 con tastiera italiana che ancora oggi viene venduto a un prezzo maggiore...
Ma devi avere molta pazienza...
Altrimenti come ti hanno detto vai di siti esteri...

Dark!tetto

Gli adolescenti sanno appena dell'esistenza di Windows ormai, compiti, esercizi, tesine li vedo tutti a farli con i vari tablet/ipad o al massimo su un 10 pollici convertibile con windows e lo usano con le tiles.

Domenico Belfiore

Ma seriamente qualcuno si mette ad usare le app del playstore per fare cose serie? Non penso proprio!!

MikaHakkinen

Negli Usa vendono molto e ormai ne vedo sempre più quando salgo, ma Google per ora non è ancora interessata a diffonderlo in molti paesi perché per ora vuole concentrarsi sul suo mercato e farlo maturare. L'altro punto è che qui in Italia avrà interesse solo quando testate "di massa" come HDblog ne parleranno sempre più.
Ma finché resta l'ignoranza allora verrà snobbato, proprio come con le distribuzioni Linux.. c'è ancora chi pensa che sia difficile da installare, che non abbia software e via dicendo, proprio per colpa del fatto che nessuno ne parla..ma vabbè in questo blog c'è gente che ha paura pure di sostituire l'hard disk alla PlayStation 4, figuriamoci

Davide10

Ma quanti Pixel Slate hanno venduto?

Mark984

Pur essendo interessato ad un Chromebook, penso sia il contrario, cioè vengono snobbati perché vendono poco, non viceversa.
Non credo abbiano il potere di indirizzare il mercato.

MikaHakkinen

HDblog purtroppo ha una linea un po' troppo rivolta ad un certo tipo di target... Chrome OS e Linux viene purtroppo snobbato

Federico

Se segui "chromeunboxed" vedrai che di roba ne esce a raffica, ma qui in Italia temo che o fai come me che utilizzo FydeOS (che comunque va splendidamente) o non trovi nulla.

La massa crede ancora che ChromeOS significhi web app perchè non è mai uscita una prova che ne dimostri l'utilizzo combinato di software Android e Linux.

Word_Life

Io il mio l'ho dovuto comprare da amazon . com.
Ho sfruttato il Black Friday, ho preso un C302 intorno ai 450; ti conviene anche a te puntare al com, o al massimo al .co.uk

Mark984

Quindi non ci sono ultime uscite?
Ok che mi serve solo per navigare, ma mi scoccia prendere oggetti vecchi.
Comunque bon credo che la massa si faccia influenzare dai blog tecnologici, anzi credo ne ignori l'esistenza.

Federico

In Italia c'è un ostracismo totale da parte dei blog "tecnologici" e, come puoi vedere dai commenti che accompagnano qualsiasi articolo incentrato su tale OS, una completa disinformazione dell'utenza. In queste condizioni vendere Chromebook nel nostro mercato risulterebbe pressochè impossibile.

Federico

Non so dirti specificatamente dei Cromebook, però ho eliminato Windows dal PC principale ormai da due mesi ed al suo posto utilizzo FydeOS.
Semplicemente fantastico.
Però non è affatto vero che potenza di calcolo, RAM ed SSD decente non servano, quando mandi in editing una foto sul Gimp o lanci una compilazione di un software di grandi dimensioni le risorse le consuma come qualsiasi altro sistema operativo.
Probabilmente sti ragazzi pensano ancora ad un OS basato su web app e destinato all'utenza studentesca, cosa che non è più da molo tempo.

Pietro Smusi

Vorrei prenderlo un chrome os, secondo te quindi con 400-500 euro non me la cavo? Lo userei per le cose più basilari possibili

Mark984

Ma sono usciti Chromebook ultimamente in Italia?
Me ne servirebbe uno, ma mi pare di trovare solo roba vecchia.

Federico

Vedi sopra la mia risposta
Chrome OS non ha più niente a che fare con quello che fu un tempo

Federico

Per niente, dal momento che il grosso dell'attività si svolge con il software Android (che ormai non è più così leggero) e con quello Linux (che lo è ancor meno)

Andrej Peribar

Secondo me quando hanno abbandonato ARM hanno perso il loro quid

Domenico Belfiore

Hardware Sprecato per Un os leggero come Chrome OS basta pure un i3 per farlo girare in modo eccelso

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video

Alienware Area-51m è un mostruoso "portatile" con CPU desktop | Video