Recensione Netgear Arlo Go: videosorveglianza LTE senza fili

15 Gennaio 2019 111

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Arlo Go è una videocamera wireless specifica per la videosorveglianza. È wireless perché funziona senza cavi: si alimenta con una batteria da 3660 mAh e si connette in LTE con una scheda SIM. Ed è specifica per la videosorveglianza perché può rilevare il movimento o sentire un rumore, perché ha una modalità notturna con LED ad infrarossi, e perché carica le registrazioni sul cloud Netgear. Arlo Go costa circa 300 euro nei negozi online. È un prezzo più alto di certe videocamere rivali, ma comprende il pacchetto Arlo Basic per avere 7 giorni di registrazioni - e un massimo di 5 videocamere - sempre accessibili su cloud. La videocamera salva le foto e i filmati anche su una scheda microSD, se presente, ma l'archiviazione su server remoti è una misura di sicurezza più richiesta.

Il telaio di Arlo Go è certificato IP65 quindi resiste a qualsiasi condizione atmosferica. Sul fondo ha un attacco a vite per le installazioni a muro, ma la base piatta rivestita con materiale anti-scivolo permette di usarla anche appoggiata su un piano. Go riprende le forme delle videocamere Arlo, ma è solo un po' più cicciotta per ospitare la batteria. Batteria da caricare con l'alimentatore incluso in confezione: ha una microUSB con spinotto rinforzato ed un cavo spesso lungo circa 2 metri. Eroga 5V a 1.3A o 9V a 1.1A, quindi non può essere sostituito da un comune caricatore per smartphone o tablet. Tuttavia si può caricare la batteria di Arlo Go anche con il pannello solare Netgear VMA600, in vendita per circa 120 euro. Esistono dei modelli compatibili più economici, ma non abbiamo informazioni sulla loro resa.

Arlo Go pesa 335 grammi, batteria compresa.

La batteria di Arlo Go garantisce almeno 10 giorni di autonomia. Nei nostri test, con qualità del video sul livello più alto, salvataggio su cloud, notifiche push, e attivazione frequente della registrazione per via di un sensore di movimento regolato alla massima sensibilità (installata sul balcone per riprendere la strada sotto, si è attivata al passaggio di ogni automobile e ogni uccello entrato nel suo campo di azione), ha consumato il 7% in 16 ore. Significa il 10.5% ogni 24 ore.

Con regolazioni meno estreme per un utilizzo più credibile, Arlo Go dovrebbe arrivare a due settimane di autonomia. Con il sensore di movimento attivato solo in certe fasce orarie, o soltanto quando necessario (ad esempio, si può attivare la funzionalità GeoFencing per attivare/disattivare il riconoscimento del movimento soltanto quando siamo in prossimità della videocamera; Arlo Go usa il GPS dello smartphone per leggere la nostra posizione), e con la qualità di registrazione video su «Automatico», dovrebbe garantire tre settimane di autonomia.

Difficile fare di più: la videocamera richiede la connettività 4G per comunicare con Internet e, quindi, con l'app. Non c'è il Wi-Fi e non si può avviare senza una scheda SIM inserita. Arlo Go cattura video con una risoluzione di 720p e con un angolo di 130°. I filmati sono registrati in H.264 a 24 fps con audio AAC mono. Durano da 10 a 120 secondi, a nostro piacere: una registrazione di 10 secondi alla massima qualità occupa 1.4 MB. Con una scheda microSD da 8 GB si salvano circa 19 ore di filmati.

Per il resto, Arlo Go eredita le funzionalità della linea di videocamere Netgear. Si possono gestire i LED di stato frontali per renderla più discreta, si può ruotare l'immagine di 180°, attivare o meno la visione notturna (copre fino a 7.6 metri secondo l'azienda), fare uno zoom ottico fino a 8x, abilitare o meno il microfono integrato e l'altoparlante (utile sia per attivare una sirena, sia per riprodurre audio da remoto, ad esempio per comunicare con qualcuno), e programmare l'attivazione dei sensori in base al giorno e alla fascia oraria. I nuovi menù di Arlo Go coprono aspetti non presenti su altri modelli: APN e roaming, su tutti, per configurare manualmente una scheda SIM non riconosciuta. Arlo Go è compatibile con tutti gli operatori italiani.

La nostra scheda Vodafone è stata configurata in automatico durante la prima installazione: basta accendere la camera, scaricare l'app per Android, iOS, FireOS, inquadrare il QR Code sulla confezione e poi premere il pulsante sulla videocamera per completare l'abbinamento. Da lì, si può procedere con il posizionamento vero e proprio perché tutte le altre opzioni di configurazione saranno possibili dall'app.

Arlo Go fa parte dei dispositivi Netgear compatibili con Amazon Alexa, Google Assistant e IFTTT. Su Echo Show, Echo Spot, Fire TV, Chromecast, Android TV e iOS, i comandi vocali servono a lanciare lo streaming della videocamera sul display integrato o sullo schermo collegato. È un'integrazione molto utile quando si ha un sistema di videosorveglianza Arlo formato da più dispositivi.

Considerazioni finali

Arlo Go è consigliata proprio in questi contesti. Chi ha bisogno di aggiungere una videocamera wireless ad un sistema di sicurezza, che sia specifica per l'utilizzo in esterna e adatta al riconoscimento del movimento così come all'attivazione sonora, trova uno strumento affidabile predisposto per l'integrazione. Tuttavia l'autonomia permessa dalla batteria interna non la rende del tutto indipendente; quando serve un monitoraggio costante, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, è consigliato abbinare il pannello solare Netgear. Il prezzo del kit supera i 400 euro, ma parte della spesa è dovuta all'archiviazione su cloud degli ultimi 7 giorni di registrazione. Maggiori informazioni, ed il manuale completo, sono disponibili su arlo.com.

Arlo Go: pro e contro

Adatta all'installazione esterna, anche in condizioni difficili.Salvataggio su cloud incluso nel prezzo.Integrazione con Alexa, Assistant, IFTTT e altri sistemi di videosorveglianza.Audio bi-direzionale.Si integra con molti accessori in commercio.
Registrazione 720p con audio mono.Prezzo più alto della concorrenza.Non si connette al Wi-Fi.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 519 euro oppure da Amazon a 569 euro.

111

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alch1m1sta

Davvero? Che peccato. Le sue recensioni sono state a suo tempo il motivo per iniziare a frequentare questo sito. Speriamo che, aldilà del podcast, inizi a fare recensioni come ha sempre fatto, su un suo sito o da qualche altra parte. Cmq farle per una testata così grossa è molto più facile in termini di riperibilità di prodotti, investimenti per le trasferte/etc.etc. .Non conosco ovviamente i motivi della rottura: certamente è una grossa perdita per HDBlog; gli auguro che non lo sia anche per lui.

sagitt

ah ok, a lavoro abbiamo il cavo profinet e vendendo dal gestionale costava molto... ne prendevano matasse da 100 XD

V4N0

Profinet è una variante dell'ethernet (tipo industriale) , di solito ci vuole hw specifico... che costa una fucilata :D un 5 porte costa 4 volte tanto uno switch normale!
Knx da quello che ho visto fa traffico multicast per passarsi i telegrammi ma su ethernet "normale" (per il profinet servono dei gateway appositi)

sagitt

Profinet è bus no? Quello che usa knx... ma i knx sono tutti costosi

V4N0

Si il siemens è molto quotato... e costa relativamente poco da quello che ho visto! Diventa costoso se lo usi con le connessioni in profinet... ma direi che per casa posso pure evitare :D
Mi devo informare per le agevolazioni del conto termico 2.0, dovrebbero essere tutti conformi all'ultima CEI ma non sono sicurissimo su logo!

acca

... purtroppo

ilmordente . it

Mirko

come si chiama?

Mirko

meglio la V camera di v by vodafone, la mettono spesso in sconto e riesci a pagarla molto meno ed e' sempre arlo

~benzo

Ovvio che dipenda dalla situazione/necessità. Nelle case in montagna o al mare di solito non si lasciano documenti importanti, dispositivi costosi, denaro nascosto da qualche parte ecc ecc.

~benzo

Rispondevo allo stesso modo degli gli altri commenti sotto.

Ngamer

pero gli manca la parte cloud gratuita anche al momento mi pare la stiano testando per alcuni prodotti ( solo in america)

sagitt

Solitamente in ambito industriale (te lo dico x esperienza) usano schaider o come sì scrive e siemens. In magazzino a lavoro ho tutto di queste marche, come moduli ip moxa.

sagitt

No come costo siamo li, a livello hardware, quello che costa è proprio le opere murarie, in ogni caso non è difficile adattare la domotica a vecchi impianti purchè ad esempio arrivino i cavi nelle tapparelle ecc.. esistono moduli locali che sì mettono nelle 503 anche... io sto facendo tutto a quadro

Francesco R. Berardocco

Sbagliato

Ikaro

Mah, non lo so, se li fanno probabilmente degli acquirenti li trovano ;) non metto in dubbio che un sistema studiato bene sia migliore però, per dire, io ho un rustico in montagna, a cui stacco la corrente quando me ne vado, in cui hanno provato ad entrare (fortunatamente son bastate le grate alle finestre per fermarli), se volessi un sistema di sicurezza in più non credo mi farei un sistema studiato e più costoso della robba che c'è dentro la, ma più un qualcosina del genere (e ripeto se, ma finora non ne ho avuto motivo)

Squak9000

ma qui si parla di roba "fai fa te".

~benzo

Però diciamo, chi cerca soluzioni di videosorveglianza di solito non si ferma al solo video/audio

~benzo

Una videosorveglianza decente si fa a livello di impiantistica, tutto cablato, insieme ad un sistema di antifurto con antisabotaggio. Si possono prevenire vari scenari, dalla mancata rete elettrica, al blocco del segnale radio, al blocco della rete LAN ecc. A meno che tu non sia un target tipo ingegnere nucleare, credo sia difficile poter fare troppe cose per un ladro, anche se abbastanza esperti.

Squak9000
Squak9000

...beh per queste cose si soera si utilizzi un gruppo di continuitá per il router.

per la connessione dati esistono dei Jammer facili da reperire per bloccare i segnali radio (un mio amico hanno rubato in negozio senza che squillasse nulla).

diciamo che è una scelta... ma un ladro mediamente preparato sia wifi che rete mobile li disattiva facilmente.

andrewcai
Francesco R. Berardocco

Non lo faranno...anzi metteranno la parola Riccardo Palombo in black list, non si potrà nenanchd scrivere il suo nome, come fatto con il precedente...

Riccardo sacchetti

Mi toccherà installare Instagram! SE effettivamente ha lasciato mi aspetto un minimo di comunicato. È sicuramente uno dei personaggi più seguiti qua!

Francesco R. Berardocco

è uscito dal blog...questo è un video che aveva registrato forse più di un mese fa, hanno i diritti per pubblicarlo ma non per firmarlo a nome di Riccardo...

Francesco R. Berardocco

si, un podcast interessantissimo...seguilo su instagram...

Riccardo sacchetti

Ma ha aperto altro di suo?

ManuB

Io ho fatto delle supposizioni tu invece saccentemente SAI. Beato te.

ilmondobrucia

Che ha agli arti inferiori?

ilmondobrucia

Uscito da dove? Non è meglio essere chiari

Francesco R. Berardocco

è uscito.

Francesco R. Berardocco

secondo te? è uscito...

sagitt

Impianto di allarme generico technoalarm o aritech come hanno proposto a me... 4000€ se su ogni porta finestra metti sensore tenda.. se metti contatti classici anche 1000€ in meno, il calcolo è su 6 porte/finestre ovviamente se predisposto

Videosorveglianza calcola un 200€ a telecamera tipo hikvision (io ne ho 4) e un 150/200 per un pc server base come il mio con 8gb di ram

Sì puó risparmiare usando dei raspberry e motioneye

V4N0

Ho provato a fare qualche prova con la demo ETS5 e come interfaccia è molto curato, ma come "logica" il ladder di homeplc mi è sembrato più accessibile.
Il Logo! della siemens me lo continua a proporre un amico che lo installa da anni... non mi fido per il semplice motivo che mi sfrutterebbe come cavia per fare qualche esperimento dei suoi :D

Fiore97

Agli arti inferiori,per questo non sta correndo e non è andato al CES.
Se vuoi sapere di preciso vedi sul suo Instagram o sul suo podcast

Fiore97

Ma non c'entra niente con HDBloh lo vuoi capire?È una cosa aasestante ad HDBlog

jonname84

Purtroppo non tieni conto di 2 fattori fondamentali.
La tua è una super configurazione che ha i 2 grossi difetti della domotica cablata. Ovvero difficilmente si adatta a costruzioni già esistenti (tu stesso stai facendo l'impianto su una casa da finire) a meno di fare lavori impegnativi come tracce sui muri, tamponamenti o altro. Il secondo punto a sfavore della domotica cablata è il prezzo, con una domotica wireless si va a spendere circa la metà di quello che comporta il costo di una domotica "tradizionale".
Che poi a livello di sicurezza e affidabilità la tue scelte siano in vantaggio (per ora?) su questo tipo di domotica, è innegabile.

Paolo7+

Svegliarsi e cercare.

Ikaro

Si ok ma è un prodottino per uso commerciale, è ovvio che con le capacità o la consulenza di un esperto si può fare molto di più...

Ikaro

Sarebbe bastato un sistema che trovi in tutti gli oggettini moderni, quando c'è è collegato al WiFi quando non c'è si collega alla rete dati...

ilmondobrucia

Come mai la recensione è firmata "redazione" e ricc non si vede mai....??

ilmondobrucia

Che problemi fisici?

acca

Reolink

acca

Migliore compromesso, Reolink

acca

No se il wifi sta sotto gruppo di continuità e batteria, wifi LTE, consuma pochissimo...

Richard Nobel

per avere un buon impianto di allarme sorveglianza secondo te quanto si dovrebbe spendere? che tipo di impianto consigli?
Lo vorrei mettere in una casa con ampio terreno, diciamo quasi in campagna, ma ne capisco poco

Raffaele Giasi

Sono molto interessato all'argomento mi saprebbe dire quali, cortesemente.

sagitt

Bhe siemens è buona, a me monteranno gewiss come moduli knx

Sicuramente HPlc sarà valido peró ricorda che lo standard va avanti nel tempo..

Per intenderci se domani mi gira merto un gatweay knx compatibile con home assistant

V4N0
sagitt

dici?

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video

Alienware Area-51m è un mostruoso "portatile" con CPU desktop | Video