Chromebook con Qualcomm Snapdragon (845) nella seconda metà del 2019

07 Dicembre 2018 94

I primi Chromebook con SoC Qualcomm Snapdragon arriveranno nella seconda metà del 2019. L'ha confermato direttamente Qualcomm, nel corso del suo Tech Summit 2018 alle Hawaii, evento in cui ha svelato lo Snapdragon 855 per mobile e la prima piattaforma dedicata ai PC Snapdragon 8cx.

I primi dispositivi, però, non avranno nessuno dei due nuovi chip top di gamma: ricorreranno al "caro vecchio" Snapdragon 845. Qualcomm e i partner hardware vogliono prima aggredire la fascia economica del mercato, e solo in seguito, se il mercato si dimostra sufficientemente interessato, dedicarsi a proposte più prestigiose.

Qualcomm rivela anche che l'anno prossimo lavorerà molti nuovi partner hardware, per espandersi in mercati emergenti ricchi di opportunità, come l'India. I produttori di PC "soliti" si occuperanno dei rispettivi mercati tradizionali. Miguel Nunes, responsabile prodotti di Qualcomm, conclude così:

Gli OEM del mondo PC controllano i loro partner e mercati, ma con l'arrivo di altri OEM crediamo che si impegneranno per espandersi in altri mercati. Il 2019 sarà un grande anno, perché avremo un portfolio prodotti ben diversificato, e nel 2020 ci saranno ancora più dispositivi.


94

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mr. Robot

Un jumper ezbook X4 è a 339€ con SSD da 128, una CPU quad core Gemini Lake N4100 e 4gb di RAM DDR4.
Un PC del genere, con una resettata ogni 2 anni, ti dura e rimane bello fluido.

Oramai l'ipc delle CPU e la velocità di gestione dei dati della componentistica odierna su sistemi così ottimizzati non rallentano più.
Ovviamente bisogna saper gestire un sistema come Windows.

Domenico Belfiore

guarda ho il un dual core e so per certo come gira e soffre con operazioni pesanti posso capire su macchine da 300-400€ ma porcamisera 1000 e passa euro di notebook è mi dai una cpu indecente la prossima volta mettimi i pentium o i celeron

Mr. Robot

Dei comunissimi ARM ormai riescono a gestire decentemente un S.O. desktop.
Un X86 con turbocore e 6gb di RAM non avrà mai problemi nel tempo.

La tua affermazione sembra un po' da utente Windows vista. Ne su Android ne su Windows esiste più il "suicidio col tempo" salvo inesperienza dell'utonto

Domenico Belfiore

Già fatica un i5 o i7 U delle scorse generazioni figuriamoci lui SSD aiuta solo nell'apertura e nel caricamento dei programmi e basta voglio vedere come se la cava con chrome fra un anno

Mr. Robot

Con le SSD non è proprio così

Mr. Robot

Eh poi sta al consumatore decidere il livello di completezza del software che gli serve. Non ho mai provato Chrome OS ma non credo che sia ai livelli di Windows 10.
C'è anche da dire che con 329€ ti porti a casa un Teclast F7 che ha 6 GB di RAM e 128gb di SSD. Di certo non una lumaca

broncos7

se già escludi Ubuntu e linux Mint, serve competenza(che non nasce dal nulla) e tempo già solo per installare e configurare

in ogni caso si, anche dopo aver configurato il tutto, resta una bella differenza nell'esperienza d'uso e nella manutenzione

Wukepi

Tempo da passare per la manutenzione? Vuoi dire lanciare apt-get update e apt-get upgrade? (o usare il sistema di aggiornamento grafico, che fa la stessa cosa in due clic?)

Domenico Belfiore

E 3 volte più pesante di Chrome OS quindi su hardware risicati la differenza la senti

broncos7

appunto... c'è una bella differenza di prestazioni tra windows e chrome os...
è proprio per quello che esistono i chromebook, per avere un sistema più veloce, leggero e con zero pensieri e manutenzioni

Mr. Robot

In che senso? Monta Windows 10

broncos7

non cambia che l'esperienza d'uso e l'inesistente tempo da passare per la manutenzione restano comunque differenti...

Wukepi

Sui teclast che lui ha citato (come su altri laptop cinesi) si installa senza troppi problemi linux, che se ci si fa un minimo di attenzione e si evita robaccia tipo Ubuntu, Linux Mint ecc. ecc. è tutt'altro che pesante, anzi può essere fulmineo anche su hardware all'apparenza scadente. (L'unico, vero punto di domanda al momento riguarda l'uso in "modalità tablet", cosa per cui Linux non è ancora pronto diversamente da Android e ChromeOS. Ma in molti si aspettano che questa lacuna verrà colmata a partire dai prossimi mesi... ne vedremo delle belle!)

Domenico Belfiore

Il problema e che quei teclast non saranno potenti e veloci come questo per via del software molto più pesante sui teclast

Federico

E' ciò che vedo scrivere ad evidenziare una scarsissima conoscenza del prodotto.
Le comunità Linux ingenerale non comprendono che questi sono prodotti e non ideologie ed è peopio questo errore concettuale a condannare il mondo open all'irrilevanza.

Solo perché non è d'accordo con la tua idea, non è che non conosce le cose...
Critichi tanto "la comunità Ubuntu 2008" da cui sei scappato ma stai avendo allo stesso modo.

Mr. Robot

Con i vari Teclast in giro non credo possa avere chissà quale mercato...salvo non lo vendiamo a prezzi imbarazzanti

Riccardo

si, incrociati per sbaglio nel 2008 e son scappato su altri lidi. tra l altro il forum ufficiale non ha mai funzionato granchè bene proprio per le tante menti eccelse, e saccenti ma guai a farlo notare:P, che vi si trovavano. Peccato invece per LQH, quello si che era un vero forum tecnico, che durò troppo poco.

ale

È qui che ti sbagli, GNU/Linux non è solo un prodotto ma soprattutto un ideologia, non è solo un sistema operativo, non è solo una collezione dei software, ma una visione di quello che dovrebbe essere l'informatica che contrasta profondamente con quello che le grosse compagnie dicono che dovrebbe essere l'informatica.

Per le grosse compagnie l'informatica è solo un mezzo per far soldi, o pi

Federico

Ma non sarà mica che se uno vuole usare Linux è libero di installarselo dove gli fa più piacere?
Non ho capito che? linux è un prodotto, mica un'ideologia.
L'ideologia è quella che fa sì che Linux non salga oltre lo zero virgola niente di presenza.

ale

Certo, perché se uno vuole usare Linux e software open è perché non condivide la visione delle compagnie che fanno software proprietario sotto vari punti di vista, in primis il come trattano l'utente ed soprattutto i suoi dati personali.

Se io uso software libero è appunto per essere libero di non fare sapere a Microsoft o Google tutto quello che faccio e non essere tracciato in ogni mia azione, per garantire la mia privacy, se mi dici ah ma perché non usi il WSL, non hai capito nulla!

Non uso Linux perché è meglio (e si che è meglio a livello tecnico, più stabile, più veloce, ma è secondario) ma perché ci tengo ai miei dati e ci tengo ad averne IO il controllo, non ad affidarmi a Microsoft che non si sa bene quello che fa.

marco

Grazie

Federico

Se può interessarti ho appena postato i run Geekbench 4 sia del Linux che dell'Android del mio FydeOS.
Non che i benchmark rispecchino proprio la realtà, ma almeno un'idea possono darla.

Federico

No che non sbaglio.
Ho ben stampato in mente come mi trattarono quando andai nel gruppo di supporto italiano di Ubuntu (del quale ai primi vagiti di quella distribuzione facevo parte) a chiedere una banale informazione dicendo che lo eseguivo su WSL.
Si tratta di manipoli di esaltati, come tutti i fanboy di qualcosa.

Federico

Direi proprio di no, visto che l'unica ragione per spingere ancora verso l'installazione diretta di Linux è quella ideologica.

Riccardo

mica sbagli!

Federico

E' la prima volta che li sento nominare.
Ti ringrazio per l'informazione che approfondirò di certo dal momento che faccio grande uso dei negozi Internet un po' di tutto il mondo.

Otto

Sono siti che ti danno un indirizzo 'reale' a cui tu puoi farti spedire piu' o meno quello che vuoi. Dopo loro ti 'compattano' anche piu' oggetti in un solo box e ti autospedisci il pacco. Puoi dichiarare quello che vuoi perche' sei tu che fai la spedizione. Ne esistono moltissimi di questi siti e ognuno da servizi diversi. Se fai qualche ricerca ne troverai molti. Io uso viabox punto com.

Alxssandro

mh sul mio Pixelbook ci faccio tutto quello che devo fare, incluso editing foto

Federico

Non ne ho idea perchè lo spengo, ha poco senso lasciarlo stand by visto che fa il boot in pochi secondi.

Otto

Lo volevo fare anch'io, ma com'e' il consumo in stand by? Io amo lasciare sempre accese le macchine e aprirle ed usarle. Il Samsung ad esempio non lo spengo mai. Grazie

Federico

Il problema è che loro sono ideologicamente contrari a tutto quello che appartiene ad aziende che abbiano finalità di lucro.
Il fatto che questo tenga Linux a 1.5% di share e che al contrario l'esecuzione del software "open" sul top di Windows, di Android o di Chrome OS gli aprirebbe finalmente il mercato non li tange minimamente... WSL appartiene a Microsoft e gli altri due sono di Google, quindi il loro utilizzo è sbagliato per principio.

Aster

o vive fuori italia:)

Aster

li daremo questa possibilita:)

Riccardo

dai una possibilità al nuovo chromeOS( o al fork Fyde), supporto nativo a linux( praticamente ti ritrovi con debian stretch) e interoperabilità tra android e linux che non da un problema.E ti ritrovi una macchina con pieno supporto allo store google e ai milioni di .deb esistenti.

Federico

Cosa sono i siti di forwarding?
Perdona l'ignoranza.

Spider

le tasse ammontano a 20% ?

Federico

In genere non sono famoso per la mia gentilezza :)
Però questo OS mi sta piacendo sul serio, in passato non comprendevo perchè Google stesse spendendo tutte queste energie (e capitali) per fer evolvere un OS nato per tutt'altro impiego quando aveva già pronto un Android perfettamente adatto all'utilizzo Desktop... poi per togliermi la curiosità l'ho installato e tre minuti dopo tutto mi è apparso chiaro.
La versione attuale di Chrome OS, nella quale l'integrazione nell'ecosistema Google, il software Play Store e quello Linux convivono alla perfezione sul medesimo desktop (sullo stesso kernel lo faceva già Phoenix OS) offre una potenza ed una flessibilità incredibili!
su Uncino troerai la guida completa alla prima installazione... roba semplicissima da cinque minuti.
Più importante è il fatto che teniamo le nuove versioni nel nostro repository perchè scaricare dalla Cina è spesso un casino.

Wukepi

Quelle che hai citato sono caratteristiche legate all'hardware, in particolare allo standby...che comunque funziona ottimamente sulla stragrande maggioranza dei portatili. E in ogni caso su Debian 9 persino il boot e lo spegnimento sono fulminei (soprattutto con SSD), quindi potresti quasi farne a meno (niente a che vedere con la mia esperienza di Ubuntu!) E se consideri che un buon usato di fascia "bassa" si trova a poche decine di € sulla baia, è un tentativo che farei senza neanche pensarci su!

marco

Perfetto, ti ringrazio, sei stato gentilissimo e competente È un piacere trovare persone così gentili con cui poter dialogare, specialmente sui chromebook, bersagliati su questo sito

Federico

Certo che sarebbe un test veritiero, il mio è un i7 con un touchscreen da 27'' e 16 GB di RAM, ma ti assicuro che funziona benissimo anche su un i3 con poca memoria.
Piuttosto abbiamo trovato uno strano risultato per ciò che riguarda le pendrive: va benissimo sulla maggior parte delle 8GB ma non c'è stato verso di farlo andare su una Kingstone da 16GB (che però potrebbe essere fasulla perchè comprata da un marocchino).

marco

Un fisso con i3 di 6 generazione ma non ci sarebbe troppa differenza di potenza per rendere il test veritiero ?

Federico

Fidanzata? amici? PC di casa? :)

marco

Il problema è "dove lo provo" xD purtroppo nei negozi non penso me lo lascerebbero fare xD

Federico

No, ti eri espresso benissimo... solo che non puoi essere in grado di decidere se investire su un Chromebook più recente fino a quando non hai sotto le mani un ChromeOS reale funzionante.
dal momento che per averlo ti basta un investimento per la pennetta ed una mezz'ora per l'installazione, penso valga la pena, no?
A quel punto potrai decidere partendo da un'esperienza diretta, che è sempre meglio delle cose apprese attraverso quelle altrui.

marco

Come dicevo sotto, uso linux da 10 anni e più ma la comodità sul portatile di chrome os è superiore per me. Con il c720 un vecchio modello facevo 14 ore di lavoro continuativo, aprivo chiudevo ed era pronto, non lo spegnevo per giorni ecc ecc ora con le app Android ed i programmi linux sarà ancora meglio

Federico

Con me sfondi una porta aperta, ormai acquisto praticamente tutto su Amazon. :)
A Novembre approfittando delle super offerte ho "alexizzato" l'intero appartamento, parte direttamente da Amazon e parte da venditori cinesi presenti sul loro sito.
Come sempre 100% di soddisfazione.

marco

Forse mi sono espresso male all'inizio. Uso chromebook da almeno 5 6 anni, ho un c720, che recensii insieme ad un noto appassionato presente su questo sito (ancora ho il logo del vecchio sito attaccato al pc) ed un Toshiba cb030. Purtroppo essendo modelli vecchi non ho potuto provare queste novità e non ho altri pc su cui provare, come da te consigliato. Verso gennaio pensavo di acquistare il lenovo con i5 8250 che viene sui 500 e qualcosa, cercavo conferme sull'usabilità dei programmi Linux e mi hai confermato che sono usabili per cui al 90% prenderò quello, salvo offerte sul modello 2 in 1 hp

Wukepi

Un PC più che decente con Linux ti costa molto meno, ti assicuro anzi probabilmente lo hai già. NON considerare solo Ubuntu o Arch, non sono assolutamente il meglio che il mondo Linux ha da offrire.

Federico

Il software da ufficio gira perfettamente su ogni tipo di macchina, non è che necessiti di grandi risorse.
Cero che se pensi di tenere aperti venti tab sul Chrome e continuare ad aprire roba Linux ed Android come nel mio screenshot, magari con una macchinetta da 300 euro qualche problema potresti incontrarlo... dipende tutto dalle tue esigenze.
Segui il mio consiglio, installazione su pendrive economica e test della macchina che hai a disposizione, a quel punto decidi avendo il prodotto sotto le mani.
Per tutte le info fai un salto su Uncino, simo piccoli e non siamo neppure "tecnologici", ma siamo gli unici ad occuparcene.

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex