Recensione Microsoft Surface Go: l'arte di bastare a sé stessi

04 Novembre 2018 801

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Surface Go va premiato per il coraggio. Perché quando ti trovi sul mercato con uno schermo da 10 pollici, Windows S, processore Pentium, e un prezzo di listino vicino ai 700 euro, devi dimostrare il doppio del tuo valore per far ricredere tutti. Ed ammetto che io, come molti di voi, non ci vedevo una buona prospettiva. A renderlo meno interessante il lancio ritardato sul nostro mercato, la sua tastiera e la sua penna ancora venduti a parte, la presentazione dei Surface Pro 6 e quindi le promozioni sui Pro 2017. Ho messo le mani su Surface Go sicuro di trovarmi davanti ad un costoso, discutibile, portatilino per fare poco.

Specifiche tecniche Surface Go

  • Schermo: 10” 1800 x 1200 px (3:2) / Digitalizzatore 4096 livelli / Gorilla Glass 3
  • CPU: Intel Pentium Gold 4415Y Dual Core 1.6 GHz (TDP 6W)
  • GPU Intel HD 615, 24 EUs 300-850 MHz
  • RAM: 4 o 8 GB 1.866 MHz LPDDR3 (saldata)
  • Memoria interna: 64 GB eMMC o 128 GB SSD
  • Fotocamere: posteriore da 8 MPX / Frontale IR da 5 MPX con Windows Hello
  • Connettività: Wi-Fi ac / Bluetooth 4.1 / LTE (opzionale)
  • Porte: microSD / USB-C 3.1 / Jack 3.5 mm combo / Surface Connect
  • Telaio con tastiera: 245x175x10.3 mm / Peso: 770 grammi
  • Alimentatore da 24 W (15V@1.6A) / Batteria da 27 Wh
  • Sistema operativo: Windows 10 S (aggiornamento a Windows 10 Pro gratuito).

E invece mi sbagliavo. Surface Go dà esempio di produttività in movimento. È per compiti comuni, ovvio, non va bene per il montaggio video e per il gaming, ma resta reattivo anche con 10 tab aperti su Chrome e un paio di software sotto, dà soddisfazione con il fotoritocco non professionale (che poi, sulla pretesa del “professionale” ci sarebbe da discutere) ed è perfetto quando si deve scrivere, correggere PDF, prendere appunti con la penna, guardare cose multimediali. Si avvia veloce quanto un Ultrabook ed è costruito meglio di tanti portatili da oltre 1000 euro. Si può caricare con la USB-C, si sblocca con il volto, ha due fotocamere per riprendere anche la lavagna davanti a noi, ha una tastiera retroilluminata con tasti alti e stabili, il touchpad per lasciare il mouse a casa, ed è fanless, senza ventole, quindi silenzioso (senza traccia di coil whine) e freddo.

Surface Go ha una qualità costruttiva invidiabile.

Surface Go è un tuttofare da 770 grammi e 10 mm di spessore - tastiera compresa - assemblato e costruito senza compromessi. Sarà per la compattezza della diagonale, ma questo Surface è uno dei portatili più solidi sul mercato. Il telaio non flette quando è sotto pressione, la kickstand non flette quando si tira fuori dal suo incavo, la tastiera non flette quando si preme al centro. Gli angoli morbidi dei bordi e la verniciatura appena ruvida sono decisioni azzeccate, perché rendono più semplice portarlo in giro. La stoffa morbida della tastiera cover non trattiene le ditate ed ha una funzione anti-scivolo. Il magnete che la collega al tablet è forte al punto da reggere tutto il peso se lo tiriamo su dalla tastiera. Anche la kickstand del tutto aperta in modalità "scrittura con la penna" ha un rimbalzo minore rispetto ai Surface precedenti. Forse è proprio questa cura progettuale a renderlo così costoso.

Questa foto dimostra il bilanciamento della parte tablet e la stabilità dei punti di appoggio della tastiera. Mostra anche il lettore microSD sul retro.

Chi usa portatili da 13 pollici troverà la tastiera piccola, per quanto sia la migliore nella categoria dei 10 pollici. Arriva ai bordi del telaio (più di quanto faccia il display) ed ha una retroilluminazione senza sbavature di luce. I suoi tasti sono più alti della media per una risposta alla pressione nitida e smorzata, non secca. Scrivere veloci con la Type Cover di Surface Go pretende dita lunghe e un po' di rodaggio, ma il feedback dei tasti dà soddisfazione ed è comunque molto migliore di quanto si riesca a fare su iPad Pro, Galaxy Tab S4, Matebook E e 2-in-1 simili. Quelle sono tastiere per rispondere alle e-mail; questa è una tastiera con cui scrivere.

Negli anni, le calamite ai lati dei POGO PIN sono diventate più forti. Servono a tenere salda la tastiera cover e creano una base stabile per la sua cerniera.


Lavorare su un display da 10 pollici richiede organizzazione. Di solito, non è consigliato tenere aperte più di due finestre alla volta così come è una buona idea regolare l'ingrandimento dello schermo sul 150%. Dipende anche da cosa dovete fare; meglio, comunque, cercare di concentrarsi su un'operazione alla volta, sfruttare lo schermo intero e il passaggio tra desktop virtuali anziché tra una finestra e l'altra. Surface Go ha un display di qualità medio alta calibrato in fabbrica per una fedeltà cromatica adeguata al suo tipo di clientela. sRGB al 95% e DeltaE neri e colori sotto i 3 danno qualche garanzia a chi deve lavorare con la grafica, mentre una luminosità nella fascia dei 300 nit è resa comunque sufficiente da un trattamento anti-riflesso del vetro. Ho usato Surface Go vicino al finestrino di un treno per diverse ore senza sforzarmi più di tanto. Per fare davvero di meglio servirebbe un pannello da 150 nit in più ed è improbabile trovarlo in questa categoria.

Una nota: le misurazioni a seguire sono registrare con l'ultimo firmware disponibile al 30 ottobre 2018, quindi con la patch che ha migliorato la calibrazione. I risultati sono migliori di quelli visti su Surface Book 2 da 13 pollici.


La sorpresa del vedere Surface Go girare bene, essere reattivo e adeguato nel multi-tasking, si risolve con un paio di benchmark al disco SSD NVMe installato nella mia configurazione. Non consiglio il modello base con 64 GB di eMMC, perché lo spazio a disposizione è di circa 40 GB, e perché le prestazioni in lettura e scrittura non danno il vantaggio dell'altra versione. I risultati della tabella a seguire sono registrati con BitLocker attivo. È una buona idea lasciare attiva la sua protezione perché questa macchina ha la propensione alla mobilità di uno smartphone ed il rischio di perderla (per dimenticanza o per un furto) è più alto rispetto ad un normale laptop.

Ci sono molti dati di qualità qua sotto. A partire da PCMark 8 Home, non tanto lontano a quello di un Surface Pro con Core i5 del 2017 (l'edizione fanless), fino al test con iPerf v2 sulla Wi-Fi ac. Da notare i punteggi di 3DMark nel confronto con il Core i5-7Y54 del Matebook E, a confermare la migliore implementazione (dovuta anche al telaio più spesso) della GPU Intel HD 615. Questi risultati sono meno importanti dei grafici che vedremo tra poco, ma dimostrano quanto il chip Pentium 4415Y sia adeguato per questa categoria; ha il limite nel Turbo Boost (assente) e nella memoria cache L3 inferiore ai simili Core m3, ma il vantaggio di un TDP più alto e, quindi, di vincoli meno restrittivi.

Benchmark Surface Go

Surface Go
4415Y/8/128
Surface Pro i7
i7-7660U/16/512
Surface Pro i5
i5-7300u/8/256
Matebook E
i5-7Y54/4/256
GeekBench 4 2001/3961 4724/9471 4303/8442 3630/6784
Cinebench R15 30.97/161 63.19/378 30.33/231 27.37/183
3DMark FireStrike 294
SkyDiver 2633
CloudGate 4150
FireStrike 968
SkyDiver 1496
CloudGate 4197
FireStrike 891
SkyDiver 3324
CloudGate 4796
FireStrike 509
SkyDiver 1631
CloudGate 3088
PCMark 8 Home 2378 Home 3917 Home 2650 Home 2964
CrystalDisk Mark Seq: 1292/588
4K: 29/49
Seq 1660/942
4K 53/133
Seq 1648/822
4K 41/123
Seq: 552/479
4K: 34/77
Temp Max CPU: 78 °C
Esterna: 33 °C
CPU: 99 °C
Esterna: 38 °C
CPU: 79 °C
Esterna: 42 °C
CPU: 94 °C
Esterna: 35 °C
IPerf 2 WiFi 161/329 162/138 160/132 -

Test eseguiti in modalità massime prestazioni, con alimentatore collegato (ad eccezione della misurazione termica).

In altre parole, è più prevedibile e può stare per più tempo alla sua frequenza massima senza scaldare al punto da mandare in throttling/stallo il sistema. Il (miglior) punteggio di Cinebench R15 è stato registrato dopo alla terza esecuzione del benchmark; su una macchina con ventilazione attiva sarebbe un comportamento normale (perché le impostazioni più comuni aumentano l'efficienza del sistema di smaltimento dopo qualche minuto di attività, cercando, al contrario, di restare silenziose nei compiti brevi, nei primi minuti) mentre è più apprezzabile vederlo su una fanless. I grafici a seguire ci danno una rappresentazione visiva di quanto appena detto: nessuna variazione sulle frequenze di CPU e GPU, TDP stabile, temperature sotto controllo. Solo il benchmark di F1 2018 evidenzia i limiti del sistema con i giochi e con le operazioni grafiche sostenute, per quanto l'andamento di 3DMark sia apprezzabile anche nelle "spinte" verso i 10 watt.



Ma Surface Go non è un prodotto per i giochi 3D, inutile analizzarlo ancora. La piattaforma Intel fa buone cose nel multimediale con la decodifica hardware di VP9 e H.265 fino ai 4K 10-bit, proprio come i chip più costosi. È una buona notizia per lo streaming: su Edge, un video Youtube 4K impegna la CPU al 10% una volta a regime; con l'app di Netflix abbiamo valori simili.

La riproduzione Netflix è anche il contesto "online" con la migliore autonomia. E questo è il limite di Surface Go. La batteria da 27 Wh è piccola anche per i consumi ridotti del chip Pentium, ed è un peccato che sia una scelta strategica anziché un impedimento hardware. Microsoft avrebbe dovuto considerare di più questo aspetto perché la durata media in Wi-Fi, con navigazione Internet e un paio di software alternati non va oltre le cinque ore. Il più delle volte non è un problema perché è difficile lavorare per più tempo, ininterrottamente, su uno schermo tanto piccolo; ma è il peccato di una penalizzazione che il resto non avrebbe meritato. Per di più, Surface Go arriva con Connected Standby attivo e un conseguente draining non trascurabile. Giorni fa ho documentato questa disavventura in una sorta di live twitter.

Autonomia Surface Go

Consumo orario Autonomia
Navigazione Internet e Social
Firefox 8 tab / Telegram / SublimeText
-21.5% 4.6 ore
Netflix App a schemo intero -15% 6.6 ore
Giochi / Rendering / Stress Test -59% 1.7 ore
Draining da chiuso
Connected Standby on (predefinito)
-2.2% 45 ore
Ricarica in standby
Alimentatore originale da 15V @ 1.6A
da 20% a 80% 60 minuti

Luminosità schermo al 50% (circa 210 nit), audio al 50%. Modalità "Batteria migliorata".

Consiglio di disattivare il Connected Standby impostando su 0 la chiave "CsEnabled" in "HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Power". Segnalo, infine, un paio di problemi con la riattivazione della connessione di rete dopo lo standby. Servono troppi secondi per accendere la Wi-Fi (ad esempio) così come capita che passi troppo tempo tra il riconoscimento del nostro volto e l'effettivo caricamento del desktop. Li ritengo dei bug perché sono frequenti ma non la norma, e perché sembrano proprio una questione legata all'ottimizzazione energetica.

Un contentino arriva dalla nuova porta USB-C sul lato. Surface Go si può caricare con alimentatore USB-C compatibile da 30 o 45 watt, o anche da un battery bank dalla portata simile. Sconsiglio i modelli con meno potenza (tipo quelli degli smartphone) perché il sistema è progettato in modo da sfruttare Volt e Ampere al loro massimo durante la prima fase di carica (fino all'80% circa) per poi passare ai valori più blandi di un caricabatterie da cellulare. Da BIOS, volendo, si può fare in modo che la carica non arrivi mai al 100% così da aumentare la longevità della batteria.


In queste righe conclusive segnalo come il supporto Linux di Surface Go sia poco problematico. Si può avviare una distro Linux da USB preparata con UEFI e vedere solo la scheda wireless Qualcomm Atheros non riconosciuta. Bisogna installare i binari giusti per farla partire, così come regolare un paio di aspetti per avere un sistema meglio supportato. Niente di difficile; consiglio il gruppo SurfaceLinux su Reddit e, in particolare, questo post dedicato a Linux sul Go.

Surface Go può sorprendere se vi basta la sua autonomia e se siete disposti a spendere quanto per un ultraportatile più comodo e potente. I diretti rivali di Surface Go restano i Surface Pro, e questo è un po' il difetto nella strategia di Microsoft. Ha un buon equilibrio hardware e l'interazione più flessibile della categoria 2-in-1. Di un altro livello rispetto a iPad Pro o ai tablet Android con tastiera, resta un prodotto per pochi. Da tenere d'occhio in attesa di un prezzo migliore. Molto migliore.


801

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
matteo baccilieri

come è possibile effettuare l'aggiornamento a windows 10 pro gratuitamente avendo windows 10 home?

000

Ti risp solo ora, ma ci tenevo a risponderti...oggi è uscito un dato tra le righe di un comunicato Microsoft in cui si dice che come app Windows tra Store e fuori Store ne conta 35 milioni di app contro i 3,6 di Android e 2,1 di iOs. Un numero così elevato(dieci volte tanto quello di android)deriva dal fatto che Windows permette di fare praticamente tutto anche cose che superano i limiti degli OS mobile.
Detto ciò anche facessi lo spazzino e dovessi scegliere, a pari prezzo, andrei su ciò che potenzialmente mi permette di fare di più(non per forza il Surface Go..)...in linea di massima ti direi che iOS ti basta, ma metti che vuoi installare un programma per gestire e modificare le immagini 3d dalla TAC? O qualche programma specifico, che ne so...tipo cose per analisi di laboratorio? Cioè è vero che magari potrebbero non servirti mai, ma alle volte se vuoi avere qualcosa di più devi anche provare a fare qualcosa di più...

Signor Citrus

Lei le palle non ce le ha.

Signor Citrus

Si ma te hai parlato praticamente delle scienze umane, settore informatico elettronico.
E per quanto riguardo Scienze naturali? Che comprendono matematica, biologia, geologia etc. come siamo messi?

Signor Citrus

Sul pro si, e penso anche in questo quindi.
L'importante é poggiare prima la penna e poi il palmo

Iamyourfather

È notizia dell'altro giorno, dell'uscita negli USA del Surface Go 4Gb di RAM e 128Gb di SSD.
Non so sinceramente se andrà a sostituire il modello con le eMMC, oppure si andrà ad interporre tra i due, però risulterebbe già interessante.

Lillo il commentatore®

UPA

000

Si ma se un software girava 3 anni fa nel 95% dei casi gira allo stesso modo oggi...

Windows equipaggia il 90% dei pc mondiali, vedi tu chi potrebbe mai avere più software dedicati...

Ipad è un tablet, questo un 2 in 1, non solo è di un altro livello... è proprio un altro prodotto.
Se per il tuo uso basta un tablet allora va bene Ipad, se invece hai bisogno di un pc, Ipad non va bene.

NEXUS

surface pro 4 preso 3 anni fa e va ancora bene, il surface book 2 l'ho preso da poco e con sconto iva, na bomba

Danilo

In Windows hai meno app sullo Store, vero.. ma ne hai milioni a disposizione a livello desktop molte di più di quante ne abbiano iOS e i Mac..

Danilo

Se si comporta come il Surface Pro (e dovrebbe essere così) le risposte sono le seguenti
Risposta 1: Si
Risposta 2: il display ha il riconoscimento del palmo quindi non lo considera quando la penna è vicina allo schermo

mauro morichetta

So che è una opinione personale la mia è per questo non mi soffermo ad insistere, ma non trovo tutti i problemi che dici e credimi ho le dita grandi, con questo non voglio dire che sia comodo, ma con un po' di addestramento lo si usa con facilità, ovvio che se scelgo Windows il mouse e la tastiera sono il sistema di input principali.

Saturno

seh, e un Surface Studio nel bagno

a'ndre 'ci

ricorda che la grande maggioranza usa il laptop solo per internet, posta e facebbookkk

Vive

Secondo me si.

- La suite Office è ancora la più completa per funzionalità, sul Go è inclusa, su iPad c'è la versione ridotta per mobile. Anche volessi usare qualcos'altro di più intuitivo (tipo la suite Google), sono comunque alternative che puoi installare anche su Windows tranquillamente.

- Surface Go ha una tastiera più comoda con un trackpad, e la cerniera dietro si inclina a piacimento.

- Prezzo. Surface Go nella configurazione decente 8/128 + Cover keyboard viene 650 euro (prezzi Amazon);

iPad Pro parte da 899 euro per la versione 64 gb + cover keyboard che viene 199 euro = 1100 euro e hai pure meno spazio.

Poi boh, onestamente ho sempre visto iPad Pro come un tablet per ricchi, uno sfizio che però non sostituisce un laptop quindi a che serve esattamente?

Baccocc

Scusate ho dimenticato di precisare, io studio medicina quindi niente software particolari. A questo punto secondo voi è comunque meglio il surface go? O eliminate queste esigenze specifiche l'iPad risulta la scelta migliore? Una Delle differenze che non mi convincono è soprattutto il lato app che in iOS so essere molto ricco in Windows non so.

Vive

Se non fosse che il mio laptop Lenovo Flex continua ad andare, lo prenderei subito il Surface Go.

Vive

Che poi diciamocelo, Surface Go può essere un PC per chi non ha esigenze di montaggi video, o gaming intenso, e al contempo può anche fare da tablet per i contenuti multimediali.

iPad Pro é un bel giocattolone, ma sempre giocattolo rimane, é veramente dura usarlo al posto di un laptop.

Fandrea

grazie, non sapevo questa cosa!

NEXUS

albanese, io ho un surface pro 4 e un surface book 2. ipad è un tablet che fa solo cose da tablet, il surface go è un mini pc che fa cose da pc.
ora torna a mungere il vitello

Giovanna

L'avevo messo in conto, in effetti. In generale, ti consiglio di orientarti verso i notebook da gaming. Magari non saranno i più "sobri" in termini di design, però spesso integrano componenti più vicine alle prestazioni di un desktop, con CPU che non siano ULV e con schede grafiche particolarmente prestanti. Dunque, potrebbero fare molto al tuo caso, in quanto per avere prestazioni analoghe in uno chassis più compatto dovresti investire in macchine come il Dell XPS 15 che, però, è più soggetto al throttling termico nel lungo periodo, a causa della ridotta areazione che, in genere, nei portatili da gaming è di gran lunga migliore.

Volendo, potresti orientarti verso un modello di HP OMEN che è attualmente in sconto in questo momento su Amazon Italia e che integra specifiche davvero molto vicine allo Xiaomi che ti avevo indicato. Ti verrebbe a costare 1299€, ma mi è parso di notare che altrove costi 200€ in più. Il modello esatto è HP 15-dc0001nl.

Giovanna

Sì, putroppo mi sono resa conto entro poco della sua incompetenza in materia.

ericantona5

Grazie ne terrò conto nella scelta della scheda.

ericantona5

Grazie ma devo comprare su mercato italiano . Sarebbe quello che cerco in effetti

Antonio

Cento commenti, ma non si riesce a capire perché faccia "schifo" o perché "laipadpro" sia meglio …

L°unica cosa che mi consola e non sentirli più blaterare sulla "lapabilità" !!!!!!

Boronius

Hardware top as usual

Maverick

Mmm io ho notato questo bug sul mio portatile HP dopo l'ultimo aggiornamento di Windows, per risolvere devo riavviarlo...

Alessio Alessio

Io ho preso un monitor che poi ho usato poco, ma mi sono reso conto che ha un difetto sulla luminosità che a volte ha un leggero calo... era difficile da individuare se non con un utilizzo prolungato...

Miki_73

L'unica cosa sostanziale che cambia in modalità tablet è la home, per il resto rimane la solita interfaccia desktop con la quale tentare di cliccare sulle cose (specie su un 10") è da suicidio. In Esplora risorse (anche usando la penna) tentare di selezionare file o cartelle si rischia solo di far danni eliminando o spostando involontariamente cose a caso. Certo, ci sarebbe la modalità touch del nuovo file explorer che per ora pero' è nascosta bloccata, ma sono solo dai tempi di Windows 8 che Microsoft ci sta lavorando ed i tempi non sono ancora maturi...

fabrizio

posso utilizzare la firma grafometrica? se appoggio in fase di firma il palmo sul vetro lo riconosce?

Cave Johnson

Non c'è un'alternativa considerando la dotazione ram/ssd presa in esame da lui.

matteventu

Ho sviluppato su un 11", so di cosa parlo lol.
La differenza fra un 10 ed un 13" è enorme.

Comunque, spero che la tua prima domanda sia ironica.
C'è differenza fra una tastiera con base di alluminio o spessa struttura in plastica, appoggiata su piedini, rispetto alla sottile tastiera dei Surface. Mi sembra rid1colo anche solo dovertelo spiegare.

DeeoK

Per una facoltà informatica o ingegneristica questo notebook non è comunque indicato.
Ok, puoi installare un IDE, un DB ed un server, ma poi lavoraci tu con un Pentium.
Cioè, puoi anche farlo, ma secondo me conviene puntare su un portatile tradizionale perché questo ha come pregio solo schermo e peso ma ha come svantaggio uno schermo piccolo.
Se devi sviluppare avere un ottimo pannello non ti serve tanto quanto uno schermo ampio.

Giovanna

???

Nalin

Milioni di tastiere sono poggiate sui piedini per rialzarle, e i piedini sono solo ai lati. Anche quelle non sono adatte?
In ogni caso stai paragonando un 13 a un 10 e se sviluppi sai benissimo che un 13 così come un 10 te lo tirano dietro.

Bruce Wayne

anche i programmatori sono 4 gatti.
La stragrande % delle persone lavora con programmi che ormai per uso in mobilità vanno bene sia un Ipad che un surfaceGo. A seconda di quello che ti interessa ( maggiori funzioni nel surface, migliori prestazioni e duranta nel tempo ipad)

Antares

Guarda io avevo letto le molte lamentali sul forum ufficiale e nonostante il supporto ufficiale Microsoft gli utenti non erano riusciti ad aggiornare.
Le mie sono critiche sensate, però se mi dici che ora si può aggiornare senza problemi ok, ci sta che abbia o risolto.

Nalin

Veramente chi si sta segando sei proprio tu con sta storia che non si può passare a win 10 pro. Poco sopra ti hanno già risposto che il "miracolo" è già avvenuto, quindi basta su, attaccarsi a qualcosa così forte solo perchè altrimenti non si hanno altri argomenti fa decisamente ridere.

Nalin

Lascia perdere, una volta che impari a conoscere i personaggi, impari anche a evitarli. I fen0meni pro Apple devono ogni volta dare dimostrazione di quanto sia meglio ipad pro solo perchè lo spot dice che è così e "guai a contraddire la pubblicità apple".
Se pensi che il fulcro della polemica è stato il fatto che antares legge che in alcuni casi non è possibile passare a win10 pro e quindi matlab non può essere installato , capisci con chi hai a che fare.

Cave Johnson

Di 3 generazioni fa.

Matt7even
Igioz

si fa tramite windows store, fatto i primi di settembre con appunto un surface go appena arrivato
zero problemi in sincerità
forse le primissime versioni di windows 10S di inizio/metà anno

Igioz

eeeh?
si passa a windows 10 liscio in 10".
non devi nemmeno riavviare la macchina.

Igioz

convertito da windows store a settembre un Go appena uscito (fatto il preorder)
nessun problema, anzi...non l'avevo mai fatto e ci sono rimasto male nel constatare che non reinstalla nulla, è poco + di un flag a registro.
nessuna noia a farlo, 10" in tutto, non riavvia nemmeno

moichain

mi sembra che su quello di ric era installata la versione win10pro!

Domenico Belfiore

Allora è compatibile bene se devo prendere un portatile sarà tra le mie scelte almeno il dualboot con Linux lo posso fare tranquillamente

Antares

peccato che sia un errore riscontrato da molti, e nemmeno tramite assistenza ufficiale su forum microsoft riescano a risolvere

loripod

A volte non rispondere è la miglior cosa, falli cuocere nel loro brodo.

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex