Intel, l'SSD Optane 905P disponibile per il pre-ordine in USA a 500$

25 Ottobre 2018 25

Intel ha annunciato l'SSD Optane 905P nel suo formato M.2 durante l'ultimo Computex di Taipei . In quella occasione l'azienda ha approfittato del palco anche per mostrarne le capacità e ha dichiarato che il nuovo prodotto sarebbe arrivato sul mercato entro la fine del 2018. Pare quindi che le promesse siano state mantenute e, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti, alcuni negozi hanno avviato i pre-ordini con data di evasione fissata per il prossimo 18 novembre.

Parliamo di un SSD in formato M.2 nello standard 22110, con misure di 22 mm per quanto riguarda la larghezza e 110 mm per la lunghezza. La tecnologia utilizzata è la velocissima 3D Xpoint e la capacità del modulo attualmente disponibile è di 380 GB. Come la maggior parte degli SSD M.2 PCIe più recenti, anche l'Optane 905P utilizza una interfaccia PCIe 3.0 x4.

Rispetto al prodotto visto al Computex lo scorso Giugno, la versione commerciale del 905P offre un dissipatore realizzato da Intel in collaborazione con i ragazzi di EK Waterbloks (EKWB). Dissipatore che riveste interamente una delle due facce per fare in modo che il calore venga portato verso l'esterno in maniera più rapida ed efficace evitando quindi rallentamenti dovuti al surriscaldamento.

Il dissipatore non è esageratamente spesso e offre un design decisamente sobrio; rimane però comunque abbastanza ingombrante da rendere impossibile l'installazione dell'SSD in questa configurazione all'interno di notebook particolarmente sottili. Si tratta in ogni caso di un componente rimovibile ma, come già detto, questa operazione potrebbe compromettere le prestazioni.

Ancora non abbiamo dati ufficiali per quanto riguarda le velocità di letture e scrittura. Ricordiamo però la dimostrazione vista a Taipei, nella quale il nuovo SSD Optane 905P era messo in competizione con un SSD 760p, sempre in formato M.2. Impegnati in una operazione di rendering di un video 4K di circa un minuto, il primo permetteva di portare a termine l'operazione in 20 secondi, mentre il secondo impiegava più del doppio del tempo.

Come dicevamo in apertura il nuovo Intel Optane SSD 905P in formato M.2 è attualmente disponibile per il pre-ordine negli Stati Uniti, sul sito Newegg, ad un prezzo di 500$ con consegne previste per il prossimo 18 novembre. Attendiamo notizie riguardo la disponibilità anche in Italia. Ricordiamo poi che 905P è già disponibile, anche in Italia, in formato AIC (Add-in-card) e U.2 con prezzi a partire da circa 600 euro per la versione da 480 GB.


25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Simone

l'SSD è importantissima nel rendering e nell montaggio video.

Tant'è che spesso i test sulle SSD sono basati su questo.

"Se hai altri componenti che fanno da collo di bottiglia è inutile comprarne uno così potente" Non lo metto in dubbio, su questo hai sicuramente ragione, ma il motivo per cui ho risposto in quel modo è perché si parlava di prestazioni e veniva considerato il collo di bottiglia come unico fattore, quindi ho costatato che, seppur non ha senso commercialmente, raddoppiare la velocità dell'ssd anche a fronte di un collo di bottiglia dovuto a non so, la CPU, le prestazioni sono differenti.

Questo principalmente per dire, non è detto che debba esserci per forza un collo di bottiglia, ci sono cpu che usano il 40%, cpu che usano l'1% e senza altri colli di bottiglia le prestazioni sono generalmente moolto differenti, non perché ci sia una saturazione delle performance ma semplicemente per la diversa velocità di esecuzione, dunque, in un computer di fascia molto alta, dove non ci sono colli di bottiglia, aggiornare l'ssd con una più performante si traduce in un incremento(anche significativo) delle performance,

Bauscia

Come cosa c'entra il collo di bottiglia?

Se hai altri componenti che fanno da collo di bottiglia è inutile comprarne uno così potente, in quanto non è quel componente a limitare e rallentare il processo.

Si parlava di rendering, in quel caso il collo di bottiglia non è di certo l'ssd.

Simone

Non è una questione di velocità di scrittura sequenziale...

Non e l'unico dato che conta...
Anzi.

E poi che c'entra il collo di bottiglia?

Può essere anche il componente più efficente ma se raddoppi la velocità (soprattutto visto che è una memoria che fa quasi sempre la differenza) anche con 512Mb di RAM te ne accorgi eccome.

Simone

Server che richiedono prestazioni, Workstation

Simone

I modelli top di gamma la distruggono...
Costano diversi € a Gb, hanno un bel dissipatore e fanno un bel po' di calore...
Però hanno valori allucinanti...

Certo si va sopra ai 10€ al GB, ma per un server quei 50K€ di SSD li recuperi

L'avocado del Diavolo

Ma dipende! Montaggi in 4k trasferimenti di .mov (al professionista) richiedono velocità.. Parliamo di workstation alla fine un utente normale se la cava con meno.

B!G Ph4Rm4

In realtà stracciano anche i 970 Pro.
https://www.tomshardware.com/reviews/intel-optane-ssd-905p,5600-2.html

B!G Ph4Rm4

Server o carichi di lavoro elevatissimi, professionali.
Gente a cui non basta nemmeno un 970 Pro

Bauscia

Cioè mi stai dicendo che per fare rendering c'è bisogno di un dispositivo di archiviazione che superi 1,5gb al secondo in scrittura?
Da quel che so ad oggi il collo di bottiglia nel rendering video non è costituito dagli ssd...

L'avocado del Diavolo

Chi fa montaggio video o operazioni pesanti sulla macchina. (rendering)

gioflo00

Si, senza dubbio, fare un'operazione in una frazione di secondo in meno per spendere il triplo in più per un utente normale ha poco senso, poi ci sono i professionisti e quelli che devono dire di averlo più lungo :-)

Bauscia

Capisco che il budget è quello che conta ma penso che a un certo punto subentri anche il buon senso no?

gioflo00

Per chiunque voglia avere una unita di memoria molto veloce, l'utenza c'entra poco, quello che conta è il budget che si ha a disposizione.

gioflo00

Non diciamo sciocchezze, sono più veloci di un ssd classico, ma non di un 970 pro.

Bauscia

Ma per quale tipo di utenza possono essere necessari?

Gark121

22110... Sta cosa che la lunghezza degli ssd (e altre periferiche analoghe) ha 27 standard diversi non ha senso...

77fabio

Si ma dovrà avere uno spessore adeguato e delle soluzioni ad hoc per dissipare il calore, altrimenti qui il thermal throttling la farà da padrone.

B!G Ph4Rm4

Non è per portatili

B!G Ph4Rm4

Sono spaventosamente più veloci di
un classico SSD, anche di un 970 Pro, ma per gli utenti normali sono inutili

Tom Smith

Ne comprerei volentieri uno se lo si trovasse sui 100 euro ma a sti prezzi anche no.

gioflo00

I primi funzionavano da cache per gli hdd meccanici, velocizzavano abbastanza il sistema tenendo in memoria i dati che venivano usati con maggior frequenza, ma avevano una capacità da 16 giga a salire, prezzo intorno ai 40-50 euro a salire, questo è un nvme come i samsung 970, WD etc

ally

magari in una workstation potrebbe avere senso no?

Bauscia

Io da utente finale non ho ancora capito a cosa servono questi prodotti.
Qualcuno mi fornisce delucidazioni?

Fiore97

è per i fissi,questa cosa non ci entrerà mai nella vita in un portatile

ally

22110?! ma non è fuori standard? assolutamente non utilizzabile da un qualsiasi portatile...

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex