HP aggiorna la gamma ZBook con processori Intel Core i9

15 Ottobre 2018 2

ZBook è la sigla che distingue la famiglia di prodotti HP dedicati ai creativi e a coloro che hanno bisogno di una elevata potenza di calcolo anche in mobilità. Da sempre contraddistinta da notebook con specifiche paragonabili a quelle di soluzioni desktop di fascia alta, questa serie di prodotti è stata aggiornata in queste ore con l'aggiunta di alcune nuove configurazioni che includono specifiche in grado di portare a prestazioni ancora migliori.

Nel caso specifico di questo aggiornamento hardware sono 4 i prodotti interessati direttamente. Parliamo di ZBook Studio X360, ZBook Studio, ZBook 15 e ZBook 17.

Il primo, ovvero ZBook Studio X360, come intuibile dal nome, si caratterizza per un display che può ruotare su se stesso di 360 gradi e assumere così la configurazione tablet. Le nuove configurazioni di questo notebook prevedono l'inserimento nelle configurazioni disponibili di modelli con processore Intel Core i9 di ottava generazione e schede grafiche Nvidia Quadro P2000, oltre ad un nuovo limite massimo per quanto riguarda l'ammontare della RAM, ora configurabile fino a 32 GB.

Altra particolarità di questa soluzione è la presenza di un display touch sul quale è possibile scrivere e disegnare utilizzando una penna Wacom AES. Un sistema in grado di riconoscere fino a 4096 livelli di pressione e ancora migliorato grazie alla tecnologia Precision Inking.


Passiamo poi a ZBook Studio, una workstation portatile dotata di un display 4K da 15 pollici in gradi di raggiungere una luminosità massima di oltre 600 cd/mq, un valore davvero elevato per un notebook. Anche in questo caso l'aggiornamento prevede l'inserimento a listino di configurazioni che possono arrivare ad annoverare processori Intel Core i9 di ottava generazione e schede grafiche NVIDIA Quadro P2000.


Concludiamo quindi con i noti ZBook 17 e 15, che si differenziano tra loro per la dimensione del display, ma anche per alcune specifiche tecniche. In entrambi i casi, infatti, l'aggiornamento porta la possibilità di configurare il proprio prodotto con processori Intel Core i9 ma, soltanto per lo ZBook 17 abbiamo anche configurazioni con schede grafiche NVIDIA Quadro P5200, dotate di prestazioni ancora migliori delle P2000 presenti negli altri prodotti della linea ZBook.

Insomma, una vera a propria macchina da editing, in grado di generare una potenza tale da poter lavorare senza problemi anche a contenuti che necessitano di un grande quantitativo di risorse come quelli legati alla Virutal Reality.

Ancora non conosciamo le tempistiche di lancio che possono ovviamente variare a dipendenza del mercato di riferimento. I prezzi, in dollari, partono invece da 1499 $ per ZBook Studio X360, 1349 $ per ZBook Studio e 1349 $ per ZBook 15 e 17. Ricordiamo che, come sempre, i prezzi statunitensi in dollari non includono le tasse.


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gark121

Ma sono notizie di 4 mesi fa o cosa?
No perché io un hp zbook g5 lo ho da qualche settimana... E non credo che la mia azienda li compri prima ancora che li annuncino...

Edit, la novità è solo l'i9 forse (non certo la p5200 o la p2000 che sono a listino da mesi...)

Aster

Brutti ma ottimi.

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex