Lenovo Yoga Book C930 ufficiale: ha doppio display, uno E ink | Video

31 Agosto 2018 117

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Lenovo Yoga Book C930 è un altro portatile decisamente degno di nota, presentato oggi a Berlino. Dà il cambio al precedente modello presentato dall'azienda in occasione di IFA 2016, lascia impregiudicata la peculiarità che aveva contraddistinto il precedente modello, ovvero il doppio display, ma la ripropone in una nuova veste. Il display che funge da tastiera virtuale quest'anno è rappresentato da un pannello E Ink da 10,8" FHD.

La funzione svolta è la medesima, in primo luogo quella di sostituire la tastiera, ma Lenovo sottolinea che il feedback aptico è stato migliorato, per rendere l'esperienza di digitazione più simile a quella di una tastiera tradizionale. Si possono inoltre sfruttare i vantaggi derivanti dalla tecnologia E Ink, usando il secondo schermo come e-book reader. L'interazione con le interfacce dei due schermi può avvenire tramite la Precision Pen, lo stilo Bluetooth che supporta 4096 livelli di pressione.

Lo schermo principale ha una diagonale da 10,8" e risoluzione da 2560 x 1600 pixel, il nuovo modello supporta ora la ricarica tramite porta USB-C e continua a presentarsi con una scocca dallo spessore particolarmente contenuto - 9,9 mm - caratterizzata dall'inconfondibile cerniera che permette di ribaltare il display a 360 gradi per sfruttare la modalità tablet.

Anche il processore è stato aggiornato: l'Intel Atom X5 lascia il posto ai processori Intel Core Y di settima generazione (m3-7Y30 e i5-7Y54) - non si tratta, purtroppo dei modelli di ottava generazione serie Y presentati pochi giorni fa. La dotazione di memoria comprende 4GB di RAM e sino a 256GB di storage espandibile. La componentistica, comprendente una batteria da 4650 mAh che promette sino a 8,6 ore di autonomia, è racchiusa in una scocca che pesa 775 grammi (versione senza LTE) e 799 grammi (versione con LTE).

Lenovo Yoga Book C930 sarà disponibile in Italia da gennaio 2019 a partire da 999 euro iva inclusa.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 800 euro oppure da ePrice a 899 euro.

117

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
matteventu

Possibile che nessuno si sia reso conto della rimozione del jack audio!?

Massimo Buendia

è il lag del display e-ink, non dell'input. Ciò vuol dire che, premendo sul tasto, il feedback aptico e l'input della lettera verranno presi immediatamente, mentre il display farà "cambiare colore" al tastino con qualche millisecondo di ritardo.

Riccardo Piccinato

Sì, ma sull'eink puoi vedere solo PDF e epub mandati dal PC, Io volevo proprio vedere tutto sullo schermo eink, come fanno alcuni modelli Android (Onyx Boox). Alla fine mi sono deciso e oggi ho preso un Onyx, per quello che mi serve va bene anche se prefetivp Windows perché più aggiornabile. Ma qui l'eink non è implementato bene...

Alessandro Alfei

prodotto intelligente ma castrato in partenza

Markiarom #FuoriController

Certo, infatti il mio commento voleva dire "Se devi fare una tastiera che ha un feedback strano, almeno dalle un senso" e questo Lenovo un senso lo ha dato.

ilKing

Io vedo che il 90% delle tastiere meccaniche le usano i gamer e praticamente premono WASD, spazio e shift...

ilKing

Wow! 20 secondi di video anteprima per capire il dispositivo...

Andhaka

Visto il video, e non sembrava il massimo, ma ho visto di peggio con touch screen di bassa qualità che rimanevano comunque "usabili". ;)

E in ogni caso, come ho specificato, non è detto che questo non porti a nuovi sviluppi degli schermi e-ink per migliorare la cosa... magari no, ma preferisco rimanere aperto alle possbilità... In fondo mica mi obbligano a comprarlo, quindi non perdo nulla. ;)

Cheers

Renato Accorinzi

Ecco, la tua esperienza è l'ennesima conferma di ciò che dico. Quando siamo abituati ad una cosa, con cui ci troviamo bene, e questa ne subisce un cambiamento drastico è "normale" andare sulla difensiva; un cambiamento non è necessariamente negativo così come non è detto che sia per forza positivo. Il punto è che i prodotti si evolvono e cercano di essere sempre più polivalenti. Il fatto di aver recuperato quello spazio per la tastiera ha aumentano notevolmente quello che è lo spazio di lavoro e la produttività, diventa una superficie più sfruttabile a nostro favore piuttosto che avere in un determinato contesto una cosa "statica" che occupa spazio e che magari in quel momento possiamo sfruttare per altro...

Paolo C.

ma hai visto il lag?

Deimos

Sul note prendo un sacco di appunti...qui con lo schermo così grande secondo me è una pacchia invece. Dipende anche se il software e pennina di scrittura sono adatti...ma non ti cambia nulla che avere un foglio su un tavolo.

Simone

E che fai lo usi come tablet?

L'aggancio anche la tastiera?

Paolo C.

Sì appunto. Nessuno vuole spaccarsi le dita scrivendo su tastiere rigide. Anzi a dire il vero il mercato sta andando nella direzione opposta, si trovano sempre più tastiere meccaniche con corsa lunga.

Paolo C.

"ma sarebbe da valutare il lag." Ecco e-ink e lag vanno di vari passo. Guardati il video e poi ne riparliamo.
Ogni tecnologia va utilizzata nel modo giusto. L'eink è nato per essere usato per immagini statiche, altre applicazioni non hanno senso.

Paolo C.

Guarda mi è bastato vedere 20 secondi di video anteprima per capirlo.

elros mente

tutto bellissimo, ma come si fa a scrivere su un display così, magari per qualche testo piccolo, ma penso sarebbe il male per chi scrive molto

The Fanza

ho tutte e tre le tastiere. Di primo acchito fu un disastro...dopo una settimana andavi come un treno anche sullo yogabook, ad un certo punto avevo tolto anche il feedback tattile. Insomma e' tutto un discorso di abitudine...e la batteria sotto da un autonomia mostruosa.

The Fanza

Anche io ho avuto il primo, era geniale per viaggiare.
A questi prezzi pero col piffero che uno pensa a prendersi questo...

Carlo

OVVIAMENTE prima di acquistarlo lo provi. E poi non sono d'accordo a dire che è un'errore a prescindere .. Va provato

Andhaka

Beh, tastiere custom per programmi particolarmente complessi come i video editor (anche se in bianco e nero non è il massimo), possibilità di leggere documenti di testo su uno schermo non retroilluminato, mantenere info su quello schermo in standby consumando poco o niente.

Ovviamente per prendere appunti sempre interessante, ma sarebbe da valutare il lag.

Se funzionasse bene potrebbe dare una spintarella allo sviluppo di schermi e-ink migliori, magari anche a colori, che non sarebbe una brutta cosa.

Ecco, forse come tastiera da scrittura pulita è l'unica cosa in cui proprio non ce lo vedo come sistema. :D

Cheers

Paolo C.

Copia-incolla commenti mode on?

Paolo C.

Niente. Perchè con il lag che c'è prendere le note ti scogliona dopo 5-6 secondi. Poi al massimo leggere qualche testo pdf o ebook.

Paolo C.

Tipo quali possibilità?

Paolo C.

Sì certo. Poi lo compri e ti accorgi della grandissima c@gata che ha fatto dopo circa 5 minuti di utilizzo.

Paolo C.

Ma hai letto la mediocrità e l'inutilità dell'hardware che monta?

Ago31

Ormai....stendiamo un velo pietoso..

Carlo

Esatto! Riccardo for president!

Carlo

Se il display e-ink viene implementato bene, possiamo buttare carta e penna, molti (non tutti) ebook reader, e vari Remarkable/sony digital paper ecc..

Squall02

Ma fai una video anteprima di un portatile dove la vera novità è la tastiera e-ink... e non fai una prova di scrittura facendo capire quali sono le prime impressioni??
Urge rimedio! R!ccardo pensaci tuuu! =)

Andhaka

Sarò onesto.. sono combattuto.

Da un lato è innegabile che ci sono dei vantaggi, dall'altro mi trovo costretto troppo spesso ad un consumismo e un ricambio di apparati che non condivido in pieno.

Oltre al fatto che ogni tanto mi diletto di riparare "vecchiume" che trovo alla fine essere non solo incredibilmente resistente al tempo, ma nemmeno così antiquato come il mercato ci vuole far credere.

Siamo dentro un meccanismo che stritola solo per vendere e farci spendere.

Cheers

Draco

Considerando la grandezza del display un full hd sarebbe, a mio avviso, stato meglio sia per i costi di realizzo sia per i consumi in quanto impegnerà di piu scheda grafica e cpu, in oltre visto il prezzo magari un 6 se non 8 gb di ram con 256 di memoria sarebbero stati graditi, naturalmente penna inclusa!

Draco

più che altro tra tablet, notebook cobvertibili o ultra sottili, stanno rendendo tutto sigillato e non apribile dall'utente comune, ne per la sostituzione o espansione ram ne per memoria. Scatole chiuse

elvis

Intanto è il 42% in più, non proprio bruscoletti. In sencondo luogo a 1000 euro si scontra con concorrenza che offre pc nettamente più prestanti, senza lo schermo e ink, ma sicuramente più concreti e meno scommessa. A 700 euro i grandi marchi latitano, salvo rarissime eccezioni. Io avessi quel budget ci penserei, a 1000 no, mai. A 700 euro è un alternativa a 1000 un gadget eccentrico

Wukepi

Guarda caso, con Linux sai SEMPRE dove andranno a finire eventuali nuove partizioni, e modifiche al boot record o alla partizione UEFI, senza bisogno di scollegare hardware. Tutti dicono che Linux sia roba da cantínari, eppure Microsoft anche in questo caso riesce a fare di peggío XD XD XD

FrancisGift

Beh, ovviamente parliamo di un prezzo alto ma i portatili/tablet sottili con processori core M viaggiano quasi tutti su quelle cifre se non molto peggio. Quindi non mi stupisco.

Il precedente modello è sceso di prezzo dopo qualche mese. Si dovrà solo attendere giugno a mio parere per vederlo magari a 200 euro in meno. Poi ci sono sempre le promozioni.

Renato Accorinzi

Condivido pienamente ciò che hai detto. Ovviamente è un prodotto ancora relativamente acerbo. Pensa che ancora non esistono software e sistemi operativi che supportino nativamente questo genere di dispositivi per sfruttarne a pieno le potenzialità; ma questo vale adesso, probabilmente tra un decennio, quando tutti monteranno una tastiera virtuale sul display, le cose saranno ben diverse. Indifferentemente da ciò che ci piace o meno la strada sarà quella; gli step evolutivi miglioreranno di generazione in generazione i feedback delle tastiere, dovremo farcene una ragione, ci abitueremo. Come hai detto tu stesso, con la potenza che cresce a dismisura, l'utente meglio farà tutto dal proprio smartphone/tablet. I computer saranno usati solo da gente del settore, da coloro che lo utilizzano per lavoro o per chi necessita di un certo tipo di produttività che un dispositivo mobile come un tablet non può dare

Renato Accorinzi

giustissimo ciò che hai detto, infatti questa è proprio l'arma a doppio taglio della componentistica elettronica; col passare del tempo i prodotti si estremizzano sempre di più, vuoi per un discorso di ottimizzazione degli spazi, di efficienza oppure solo una mossa in favore del consumismo, il punto è che il futuro va in questa direzione, che ci piaccia o no

BlackLagoon

Il feedback sulla pressione è troppo importante: non a caso si vendono sempre più tastiere meccaniche. Poi un conto è se uno usa la tastiera per cercare "facebook" nella barra di ricerca di google, un conto è se uno il computer effettivamente lo usa.

Ma il punto è che le persone del primo tipo probabilmente hanno un portatile solo per le evenienze e che fanno già tutto probabilmente da un tablet mediacom da pochi euro o un ipad. Mentre quelle del secondo nemmeno lo guarderanno questo prodotto.

IMHO soluzioni del genere fanno solo fìgo ma alla fine nessuno le comprerà

B!G Ph4Rm4

Ci vorrebbe una specie di feedback da parte della tastiera, per ora è un buon portatile per chi disegna molto e scrive poco.

B!G Ph4Rm4

Se dovesse essermi regalato, preferirei uno di quei catorci a 500 euro di Asus di sto coso, non parliamo di un Air (per quanto vecchio)

Frà

L'autonomia del primo era eccezionale.
Io lo ho ed e un prodotto fantastico in mobilità, per fruizione contenuti e studio. Costruzione solidissima, lo porto in giro e lo tratto come fosse un depliant. Lo uso come PC principale da quando lo ho.
A meno di 600€ avevi l'essenza dell'ultrabook.

Naturalmente qui abbiamo un processore più potente e maggiore risoluzione..questa ridotta autonomia (ed il prezzo esagerato) mi farà scartare di comprare il nuovo modello..peccato perché lo aspettavo da anni.

Andhaka

La cosa strana è che le parti meccaniche sono più affidabili sul lungo termine e più facilmente riparabili rispetto a queste soluzioni.

Ma capisco che il mercato punti ad altro in questo momento.

Cheers

Davide

mi sembra più che altro un prototipo, una di quelle cose fighe a vedersi ma che risultano estremamente scomode ad usarsi.

Frà

L'autonomia del primo era eccezionale.
Io lo ho ed e un prodotto fantastico in mobilità, per fruizione contenuti e studio. Costruzione solidissima, lo porto in giro e lo tratto come fosse un depliant.
A meno di 600€ avevi l'essenza dell'ultrabook.

Naturalmente qui abbiamo un processore più potente e maggiore risoluzione..questa ridotta autonomia (ed il prezzo esagerato) mi farà scartare di comprare il nuovo modello..peccato perché lo aspettavo da anni.

Renato Accorinzi

Questo Yoga Book, così come la precedente generazione, è un prodotto che guarda al futuro, c'è poco da dire. Probabilmente molti storceranno il naso (me compreso) al pensiero di dover scrivere su una tastiera non fisica ma è inevitabile che il progresso tecnologico rimuoverà molte parti meccaniche dai dispositivi. L'idea del secondo display e-ink aumenta la produttività e non di poco, altro che touch bar o second display sul touchpad, questa è una vera rivoluzione, un taglio netto col passato

Andhaka

La soluzione è veramente interessante e ricca di possibilità.

Dubito fortemente che apprezzerei il feedback di quel tipo di tastiera, specialmente vista la mia preferenza per tastiere enormi, meccaniche e pure datate, ma sarei comunque curioso di provarlo anche solo per sentire come va.

il knock open è tanto inutile quanto sfizioso e simaptico. :D

Cheers

Gios

Cosa c'entra l'input lag del touch con il display sotto?

L'input lag nei display e-ink lo vedi solo per la variazione di immagine sull'eink.

lordsheva

l'idea è veramente futuristica ma chiunque usi un pc non solo per navigare sa quanto siano fondamentali dei tasti fisici che diano un feedback reale. Alla fine manco apple con il "tasto virtuale" è riuscita a creare una sensazione di pressione realistica.

Ago31

Mi sa che formatto e re-installo tutto da capo, alla fine ho installato solo due programmi in sti due giorni quindi ci metto poco a rifare tutto. Grazie mille per le informazioni comunque :)

LaVeraVerità

Il display a colori si spegne automaticamente quando è ripiegato ed orientato verso il basso (a contatto col tavolo o tenuto in mano)? In caso contrario l'uso del solo display e-ink non determinerebbe una riduzione dei consumi durante l'uso come lettore di ebook.

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima