Dell XPS 13 Developer Edition disponibile con Ubuntu Linux 18.04 LTS

30 Luglio 2018 101

Dell asseconda la comunità GNU/Linux e installa l'ultima versione del sistema operativo di Canonical nel suo portatile di riferimento. Dell XPS 13 Developer Edition viene adesso venduto con Ubuntu 18.04 LTS pre-installata, in sostituzione della precedente 16.04 LTS. La nuova configurazione non è ancora disponibile in Europa e in Canada, ma sarà questione di giorni.

Sono passati cinque anni dal lancio del primo "Project Sputnik". Ai tempi (novembre 2012), Dell XPS 13 veniva venduto con Ubuntu 12.04 LTS ma non era ancora la macchina con cornici sottili e telaio in alluminio, fibra di carbonio e vetro che abbiamo apprezzato in questi anni. Il display, per dire, era un 1280 x 720 pixel. E il design, per quanto pregiato, era lontano dalla modernità degli ultimi Apple MacBook Air.

Prima della distribuzione, a mo' di test, l'azienda aveva pubblicato una .iso ottimizzata da scaricare ed installare al posto di Windows; ci fu un buon riscontro, e si decise di andare avanti. Per quanto le vendite di questa edizione Linux siano state inferiori alla configurazione con Windows (anche per una questione di posizionamento sul mercato: Linux è installato solo nei modelli più potenti, quindi più costosi), Dell ha avuto la costanza di seguire gli aggiornamenti biennali della "Long Term Support". Da Precise Pangolin (12.04) a Trusty Tahr (14.04), fino a Xenial Xerus (16.04) e all'ultima Bionic Beaver.

Configurazioni e prezzi

Dell XPS 13 Developer Edition 2018 è disponibile in USA con diverse configurazioni e opzioni da scegliere al momento dell'ordine. Ad esempio, a 1949 dollari, si prende un Core i7-8550U con 16 GB di RAM, 512 GB di spazio SSD PCIe, display 4K Infinity Edge e batteria da 52 Wh. L'equivalente con Windows 10 costa 2074 dollari. A listino anche varianti sotto i 1000 dollari: Core i5-8250U, 4 GB di RAM e 128 GB di SSD su un display Full HD a 949 dollari, con possibilità di montare 8 GB di RAM aggiungendo circa 100 dollari.

Al solito, non si acquista una Developer Edition per risparmiare ma per spendere in hardware gestito da software open-source privo di licenze da accettare (necessariamente) alla prima accensione. L'edizione Dell assicura assistenza post-vendita, driver e componenti compatibili, ed è un'opzione che vorremmo vedere su ogni dispositivo dell'informatica di consumo. Maggiori informazioni su Dell XPS 13 9370 nella nostra recensione.

Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Bass8 a 367 euro oppure da Amazon a 429 euro.

101

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jack

Si sa ancora niente sull'uscita in italia?

mauro morichetta

Sono pienamente d'accordo con te.

mauro morichetta

Sono d'accordo ma molte volte col pinguino non funziona la sospensione o il wifi fa i capricci, soprattutto per colpa dei produttori che non rilasciano in tempo i codici sorgente. Di recente ho rinnovato il mio portatile con una variante Amd che preferisco come produttore di CPU ho provato la live di Ubuntu e derivate in nessuna di queste funziona il wifi che per me è vitale, se ci fisse un supporto da parte del costruttore non avrei alcun dubbio nella scelta del sistema operativo.

mauro morichetta

Ti ringrazio per il commento costruttivo e per l'educazione che hai dimostrato, leggendo attentamente il tuo commento credo sia difficile affermare che la versione Linux non esisterebbe se ci fosse la versione Windows, per quanto mi riguarda mi piacerebbe avere la scelta del sistema operativo, sarebbe utile per tutti comprendere quanto sia valido l'ecosistema Linux, peccato che in Italia i Retail non vogliano in nessun modo proporre una variante a mio avviso Linux e Chrome Os sono una valida variante che in molti adorerebbero esattamente come ho fatto io.

Marco

domani viene Dell e vediamo cosa mi dice....grazie mille per i vostri feedback

Elia Marcantognini

Io ho il 9370 con 16/512 e i7 (FullHD). Per farti un esempio, quando sono stato attento ai consumi, usando un proiettore e display acceso (duplicazione degli schermi) con luminosità intorno al 30%, dopo 3 ore di film è sceso del 25-35%.

Los Endos

Simpatico

.wizard.

Semi OT. Ho un XPS 15 del 2017 (i77700hq/8ram/ssd256/gtx1050) ma ho letto che sotto carico (tipo giochi) può andare in throttle termico...posso fare qualcosa di poco invasivo per evitare che accada? Questa cosa magari è stata risolta che degli aggiornamenti?

Torre

Il discorso secondo me è più complesso. Difficilmente esisterebbe la versione "developer" senza quella Windows. Inoltre differenziare la catena produttiva rappresenza un costo visto che loro non guagagnano un centesimo in più dalla vendità di una singola unità e l'ipotetico aumento delle vendite dato dal prezzo minore potrebbe annullarsi dal costo sostenuto per fornire driver compatibili.

Wukepi

I laptop con monitor esterno hanno seri problemi di surriscaldamento, per ovvie ragioni, oltre che di affidabilità generale nel lungo termine. Non sono assolutamente equiparabili ai fissi. Un AiO ben costruito riesce a fare di meglio, ma comunque la soluzione migliore resta il mini-case.

Wukepi

Io "anni fa" ricordo solo netbook super-scrausi con _Linpus_ preinstallato, che già il nome della distro è tutto un programma. Ovvio che poi la gente piallasse tutto per metterci altro, comunque con un Linux liscio funzionavano nel complesso bene (e se per questo funzionano tuttora, anche se ormai quelle specifiche sono del tutto superate persino per la navigazione Web...).

Wukepi

Guarda che Linux bene o male lo installi su qualsiasi computer e gira alla grande... quello che comporta un maggior impegno al produttore è il supporto _ufficiale_, ovvio quindi che ci si concentri per quello sui modelli più prestanti.

RiccardoC

dai non cominciamo con la guerra degli IDE, che parte dalla definizione stessa di IDE... a ognuno il suo e pace :-)

Wukepi

l'IDE più completo su Linux è EMACS... che era presente in versione "ridotta" anche sui vecchi Amiga. Il nome è l'abbreviazione di "Eight _Megs_ And Constantly Swapping" XD

Wukepi

Su Linux in versione alleggerita (cioè non su Ubuntu e derivate) bastano e avanzano per un uso non troppo spinto. Non è Win 10 e neanche Mac OS...

C. Bianco

In realtà c'è da tanto l'inspirion 3000 sui 450-500€ che non è male per niente

ice.man

ottimo proodotto, ma finnchhè non metteranno un display 16:10 o 3:2 la produttività sarà troppo bbassa

TheCodster

Developer edition con linux? Sarebbe stato meglio un newbie edition! ;)

mauro morichetta

Sicuramente io che sono un amante di Linux convinto, sono felice che Dell voglia dare spazio a chi ama il pinguino, peccato che non venga replicato anche nelle fasce meno costose al fine di avere il sostegno economico di cui una azienda come Canonical avrebbe dovuto avere, nel corso di questi anni. Peccato che nella fascia entry level non sia adottato un sistema tanto leggero quanto completo come Ubuntu e le sue derivate, specialmente nella fascia media che non ha molte conoscenze in ambito informatico Ubuntu aiuta ad avere sempre un terminale tanto veloce quanto stabile, non dipende più in maniera univoca alla riga di comando, basta scaricare i file con estensione deb e si installano esattamente come lo si farebbe con Windows. potrei andare avanti ancora per molto ma credo che non sia popolare esagerare tessendo lodi che non sono per tutti.

Stefano

Bravo..

Stefano

Se uno non ha le mie esigenze deve farsi curare... certo.

boosook

A livello aziendale fa la differenza. Compatibilità e supporto e zero sbattimento. A livello aziendale tanto si usa Ubuntu o rhel, non ci si mette a scegliere la distribuzione.

boosook

Non ho capito perché monitor esterno piu tastiera e mouse da attaccare al portatile non vada bene e tu ti debba condannare a avere un secondo PC (dati da copiare, applicazioni da installare due volte, aggiornamenti di Windows che falliscono non su un solo PC, ma su due) e magari meno potente del portatile che hai, visto che stai pensando ai minipc... Io personalmente uso questa soluzione ed è comodissima, molto più che avere due PC, è anche più economica.

Mario I/O

Direi che hai qualche problema nell'unita: batteria o gestione energetica.

Roberto Melis

Ma la versione dorata quando arriva in italia?

Marco

farò una chiamata a Dell domani per capire....però Netflix a parte anche solo per leggere mail e qualcosa con powerpoint e word non vado oltre le 2 ore e mezza, stimate bene anche da windows sull'icona della batteria

Quello che nessuno dice

Un pc venduto con linux non si può vedere semmai. Linux ce lo metti proprio se sei disperato, dopo. Ma rifuggire windows è grave, bisogna farsi curare

Riccardo P

Tutti i modelli di generazione recente (1-2 anni) hanno un consumo CPU di 3-4 watt sull'app di Netflix. Se il tuo modello fa 2 ore e mezza significa che qualcosa, da qualche parte, non va.

RedRobin8

Però avresti il vantaggio di poterlo Aggiornare in futuro spendendo meno a differenza di un Aio. Inoltre potresti puntare ad un ssd da 128 ed abbinare un HD esterno compatto. Non conoscevo bene i prezzi perché poi dipende dalle offerte.

Elia Marcantognini

Hai problemi alla batteria sicuramente.

skorpion83

Ho visto che costa 400 euro su Amazon, a cui dovrei aggiungere 80 euro per 8 gb di ram, almeno 50-60 per un ssd da 240 (rinunciando al Secondo HD, non indispensabile in verità), più monitor (almeno 120 euro), più tastiera e mouse e sfioro i 700 euro...

RiccardoC

Chiaramente il budget che indicato preclude soluzioni di qualità come zotac o Intel nuc ed il doppio hard disk esclude molti compatti. Quindi non è facile trovare un prodotto che rispetto tutti i paletti. La mia voleva essere un'indicazione generale, io per me ho preso uno zotac serie C, con pentium, 8gb di ram e ssd da 240 Gb (zbox 327 nano) sui 300 euro, ma appunto non ha un i5 ne' un secondo hdd che non è previsto nel telaio molto piccolo

Beard

T480s e passa la paura

Beard

Confermo: aldilà del fatto che già solo con Intellij, MySql e 7/8 pagine di Chrome/FF cominci a sentire il bisogno di RAM, una compilazione (ad esempio) di una Rom Android con meno di 16GB è follia (non che non si riesca, sia chiaro)

greyhound

Comprati un in_win Chopin ed assemblati un mini pc

RedRobin8

Attacca un Intel Nuc i5 al retro di un monitor con attacco Vesa. Crei l'AIO potendo cambiare tutto quello che vuoi.

skorpion83

Si, volendo col mini case potrei fare un buon pc + monitor 24"(non mi serve la scheda video) per poco meno di 500 euro (vedendo solo su Amazon).

Los Endos

Bè a parità di prezzo concordo, ma in generale direi che sono molto vicini (considerando il MBP 2018), ognuno con qualche vantaggio e svantaggio

Los Endos

Bah, leggendo in giro non mi sembra che Dell abbia fatto chissà che ottimizzazioni.. Gli XPS in generale funzionano out of the box con un po' tutte le distro.
Pensare poi di comprare un laptop da usare con Linux e dover rimanere per forza con Ubuntu LTS mi sembra un po' limitante, visto che uno dei vantaggi di Linux è proprio l'enorme possibilità di scelta

LaVeraVerità

E via a tutta forza coi pidocchi che lo compreranno per installarci al day zero una bella edizione di tarocsoft windows.

JJ

più di quello che credi, ogni 2 con mac uno usa linux

Aster

Purtroppo anche nelle aziende sta andando di moda il famoso hub;)

skorpion83

Mi dai, gentilmente, qualche link (o nome esatto da cercare, esempio, su Amazon) così inizio a farmi un'idea del risparmio e della configurazione, grazie.

Aster

Gli ultimi modelli no,ma anche tra versioni Windows ci sono differenti schede wifi

skorpion83

Non vorrei proprio prendere un portatile...
Ne ho uno abbastanza buono per il mio uso ma che faccio fatica a trattarlo da fisso...

Aster

Io al contrario con un thinkpad con bug bios che fa andare le ventole sempre a palla,solo con linux ho trovato un tool funzionante per gestire le ventole,anche per l’autonomia stessa cosa ormai di rado vedo differenze che ci sono!Ma anche dev edition non e un portatile venuto da marte(sono solo delle repositary in piu e qualche driver certificato si spera)

JJ

Hai pensato all'opzione laptop con monitor esterno?

Felk

Non hai proprio spazio per un case mini itx? Comunque avresti un computer che non è così sacrificato come un AIO, pienamente accessibile nell'hardware, aggiornabile e che occupa poco spazio.
Alla fine avresti solo un cavo in più rispetto ad un AIO (se possiedi anche problemi per il passaggio dei cavi).

RiccardoC

una combo monitor + minipc attaccato con l'attacco VESA mi sembra una soluzione migliore; e magari tastiera BT con trackpad integrato. Esteticamente e come ingombro cambia davvero poco ma hai una soluzione più aggiornabile e probabilmente spendi meno a parità di risultati

fabbro

i macbook flettono anche di piu, i pro sono un po piu resistenti.Io ho un macbook e un xps, non questa serie, e xps sembra ed è molto piu solido.

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex