Recensione Jumper EZBook X4: niente male per 240 euro

23 Luglio 2018 152

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Continuiamo la nostra serie di recensioni dedicate a laptop economici parlando di questo Jumper EZBook X4, la quarta versione di questo notebook di provenienza cinese divenuto ormai abbastanza famoso, specialmente tra gli addetti ai lavori, e migliorato davvero molto con il passare delle generazioni. 

In questa sua ultima versione, in particolare, abbiamo un notebook che si presenta con un design sobrio e curato, materiali ottimi, una tastiera invidiabile e un comparto hardware sufficiente a soddisfare le esigenze di tutti gli utenti che cercano un prodotto per lo studio o per l'intrattenimento multimediale.

Insomma, a 240 euro è un prodotto che assicura un'esperienza d'uso decisamente migliore a molti dei concorrenti, come ad esempio anche l'HP 255 G6 oggetto della recensione pubblicata qualche settimana fa. Non ci resta quindi che aprire le danze e sotto con la recensione!

Vedi offerta Gearbest per Jumper EZBook X4

DESIGN E MATERIALI

Inizio parlandovi dell'aspetto estetico e dell'ergonomia. La prima cosa che mi viene da pensare guardando questo prodotto è che se sulla scocca ci fosse stato un altro marchio, magari uno di quelli ben più noti alle nostra latitudini, 100 o anche 150 euro in più sul prezzo di listino non avrebbero indignato nessuno.

I materiali sono infatti ottimi, parliamo di alluminio per tutta la scocca, e anche l'assemblaggio è essenzialmente buono, unico neo è una cerniera che lega il display al corpo del notebook che in alcune situazioni tende a scricchiolare lievemente quando mossa. Ma si tratta comunque di un difetto trascurabile, soprattutto perchè la scocca resiste alle sollecitazioni in maniera più che soddisfacente, non flette sul poggiapolsi così come nel centro della tastiera, nemmeno applicando un quantitativo di forza importante.

 

Pochi fronzoli, tanta sostanza e anche un numero di porte di espansione non elevatissimo ma sufficiente a soddisfare la maggior parte delle esigenze. Sul lato destro abbiamo infatti una USB 3.0, uno slot per microSD, il jack da 3.5 mm per le cuffie e il connettore per la ricarica, mentre sul lato opposto abbiamo un'altra USB 3.0 e una microHDMI.

Contenute le dimensioni, sopratutto lo spessore, per una ergonomia molto buona aiutata anche da un peso di 1,3KG circa che permette di trasportare il Jumper agevolmente in ogni situazione. Da apprezzare anche la presenza di 4 grossi piedini in gomma che fissano in maniera molto efficace il notebook sul tavolo evitando che si muova durante l'utilizzo.

UNA TASTIERA OTTIMA

La tastiera poi è uno dei componenti che più mi sono piaciuti, digitare con questi tasti a isola, abbastanza grandi e distanziati tra loro da poter essere premuti riconoscendoli alla perfezione sotto i polpastrelli è davvero un'esperienza appagante. Non mi sono mai trovato a schiacciare dei tasti per errore e, nonostante il layout non sia quello italiano abituarsi all'utilizzo di questa tastiera è davvero questione di istanti.

Bello anche il feedback restituito, con un click deciso e una corsa tutto sommato abbastanza profonda e soprattutto incredibilmente fluida. I tasti scorrono perfettamente sul loro asse verticale e anche premuti non perfettamente al centro mantengono una traiettoria lineare abbassandosi comunque perpendicolarmente al piano della tastiera senza mai incepparsi. Discorso valevole anche per la barra spaziatrice, che normalmente è il tasto meno bilanciato per via delle sue dimensioni. E non manca nemmeno la retroilluminazione, regolabile su tre livelli, un dettaglio certamente da non trascurare considerata la fascia di prezzo.

 


Arriviamo quindi al touchpad e anche qui sono rimasto piacevolmente colpito dalle dimensioni, maggiori rispetto alla maggior parte delle soluzioni concorrenti. L'unico difetto è dato dalla finitura, non esattamente liscissima. Un particolare che causa uno scorrimento non proprio perfetto. Se la superficie fosse stata più liscia, o rivestita con una lastra di vetro, saremmo probabilmente stati di fronte ad un touchpad quasi perfetto. 

Sono comunque disponibili tutte le gesture del sistema operativo Windows che possono essere sfruttate senza troppi problemi.

DISPLAY DA RIVEDERE

E arriviamo a parlare del display, una unità da 14 pollici di diagonale a risoluzione FullHD che possiamo identificare come l'elemento meno convincente di questa soluzione. Una delle poche note positive è data dalla finitura opaca che permette di contenere di molto i riflessi e di rendere quindi l'esperienza d'uso un pochino migliore.

Per il resto abbiamo infatti un pannello con neri poco profondi e con un rapporto di contrasto molto basso. L'angolo di visione è pessimo e i colori, specialmente i più scuri virano fortemente anche ad inclinazioni leggere. Per fortuna la luminosità è discreta e raggiunge nel valore massimo di 200 nit, sufficienti per garantire una visibilità discreta all'aperto.

 



La situazione non migliora nemmeno quando andiamo a consultare i dati rilevati tramite la misurazione con colorimetro e suite Calman. Il delta E sui colori è davvero elevato, testimonianza di tonalità molto distanti dal riferimento, e anche la copertura dello standard sRGB è piuttosto ridotta, parliamo di poco più del 60%.

Insomma non è sicuramente il miglior display per notebook che possiamo trovare al giorno d'oggi e forse anche nella stessa fascia di mercato abbiamo delle soluzioni migliori, ma del resto qualche compromesso doveva pur esserci.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Per quanto riguarda la dotazione hardware, invece, abbiamo un processore Intel Celeron Gemini Lake N4100, quad-core con frequenza operativa base di 1,1GHz, accompagnato da 4 GB di RAM LPDDR4 e da un SSD da 128 GB, SSD di tipo M.2 che può essere anche sostituito con un altro SSD accedendo all'unità tramite lo sportello posto sul fondo del notebook.

Un comparto hardware sufficiente a svolgere tutte le operazioni basilari come web browsing, scrittura di testi o gestione della mail. Ma a dire il vero non abbiamo problemi anche nell'utilizzo multimediale per la riproduzione di contenuti video.

Su Youtube si riescono a riprodurre i video anche in 4K con una buonissima fluidità, che ritroviamo anche quando andiamo a visualizzare contenuti in streaming ad esempio su Netflix. Il tutto anche quando nel browser (Chrome) abbiamo aperte diverse altre tab.

Come già accennato in precedenza poi, l'SSD in dotazione è in grado di raggiungere velocità di lettura e scrittura che non saranno magari al livello dei prodotti più noti e costosi ma che si difendono comunque in maniera dignitosa, garantendo caricamenti rapidi, tempi di accensione ridotti e prestazioni generalmente buone nell'utilizzo di tutti i giorni.


Ovviamente non possiamo pensare di giocare con gli ultimi titoli disponibili sul mercato, ma all'interno dello Store Microsoft troviamo il porting di alcuni giochi per smartphone che non saranno certamente al livello di Assassin's Creed Origin, Assetto Corsa o Battlefield 1, ma che sono comunque validi per occupare qualche istante di tempo nelle pause da studio o lavoro, ovviamente senza pretese.

 

  • SISTEMA: Windows 10 Home
  • PROCESSORE: Intel Celeron N4100 (Gemini Lake) quad-core 1.1GHz base-clock
  • GPU: integrata Intel UHD Graphics 600
  • MEMORIA: Interna: 128GB SSD M.2 (sostituibile) / RAM: 4GB
  • DISPLAY: 14 pollici risoluzione: 1920 x 1080 pixel
  • WEBCAM: anteriore da 2.0MP
  • WIRELESS: Bluetooth: 4.0 / Wi-Fi: 802.11 dual band
  • PORTE: Jack Audio da 3.5mm / 2x USB 3.0/ micro HDMI / slot microSD
  • BATTERIA: 9400 mAh / caricabatterie 12V 2A
  • SCOCCA: Alluminio  
  • PESO: 1.3 kg
  • DIMENSIONI: 33.30 x 22.00 x 1.30 cm

Generalmente contenute anche le temperature, almeno fino a che non portiamo al limite il SoC o la scheda grafica. Con un carico significativo a gravare sulla CPU, infatti notiamo un leggero surriscaldamento del lato sinistro della scocca, in corrispondenza del poggiapolsi e della prima fila di tasti, nulla comunque che possa comprometterne l'utilizzo. Uno scenario normale considerato che si tratta di una soluzione a raffreddamento passivo (priva di ventole). Caratteristica che espone al rischio di temperature d'esercizio sopra la media ma che, dall'altro lato, garantisce una silenziosità assoluta.

 

  Jumper EZBOOK X4 
Celeron N4100/4/128
GeekBench 3 64-bit 1893/5032
Cinebench R15 71/254
Passmark CPU 2105
Novabench
RAM/CPU/GPU/Disk
671
124/360/107/80
CrystalDiskMark  R562/W479 (MB/s)
Temp Max

CPU 89° / Esterna 39°

AUTONOMIA

Che dire poi dell'autonomia, la batteria all'interno di questo EzBook X4 offre una capacità di 9400 mAh. Non una batteria enorme quindi, ma comunque in grado, grazie anche alle ridotte richieste dell'hardware dal punto di vista energetico, di garantire una discreta autonomia.

Con un utilizzo fatto principalmente di videoscrittura si possono raggiungere tranquillamente le 5 ore di autonomia. Il web browsing, specie se prolungato, fa' invece calare la durata della batteria di circa un'ora. E se utilizziamo il notebook esclusivamente per guardare Netflix o più in generale per la visione di video in streaming dobbiamo togliere ancora qualche minuto alla durata complessiva della carica.

Da rivedere invece la velocità di caricamento. L'alimentatore in confezione è da soli 2A e, se da un lato offre dimensioni molto ridotte e quindi in grado di agevolare il trasporto, dall'altro necessita di quasi tre ore per completare una carica.

CONCLUSIONI

Tirando le somme possiamo comunque dire di trovarci di fronte ad una soluzione che, ad un prezzo di 240 euro circa, offre un design piacevole, ottimi materiali, un assemblaggio adeguato, una tastiera comoda e retroilluminata e prestazioni adatte a quelle che possono essere le esigenze di chi dispone di un budget così limitato. Unico vero neo è il display che deve essere assolutamente rivisto per raggiungere l'attuale buon livello degli altri componenti.

Come già detto, ovviamente, non scegliete questo prodotto se lo scopo del vostro acquisto è quello di avere tra le mani un notebook per il gaming., in quel caso l'esborso necessario potrebbe lievitare parecchio. 

Jumper EZbook X4 è attualmente disponibile su GearBest o presso altri negozi online di importazione. Questo non permetterà ovviamente di avere particolari garanzie lato assistenza, ma non è sicuramente una novità e il prezzo particolarmente contenuto abbinato a prestazioni tutto sommato soddisfacenti possono valere il rischio.

PRO E CONTRO
MATERIALI E COSTRUZIONEDIMENSIONITASTIERAPREZZO
DISPLAYRICARICA LENTAIMPORTAZIONE
VIDEO

Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 855 euro oppure da Amazon a 935 euro.

152

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
failax

Non autorizzano il link che ho messo, ma vai su gearbest e lo trovi.

ALEX

potresti fornire un link?

failax

In preordine versione con schermo IPS, sembrano che abbiano letto le lamentele.

Renato Accorinzi

Questi portatili sono sempre interessanti solo che sono sempre un po' restio verso queste piattaforme Celeron, cerry trail e compagnia... a voglia che mi vengano a dire che sono buone per uso basilare, quando il computer è nuovo e ci fanno la recensione dopo 4 giorni evviva che il computer sembra ancora prestante, il problema di queste piattaforme si vede nel giro di qualche mese, a quel punto lì tutti i nodi vengono al pettine...

alexio92

Sento gli specchi graffiarsi anche da qui...

broncos7

Come alternativa user friendly a Microsoft c'è Mint o al limite Ubuntu..
Per chi cerca altro non servirebbe un articolo come questo

MasterBlatter

fortunatamente mint non va più di moda, e anche ubuntu è sceso molto.
Decisamente più senso ha provare manjaro o debian

MasterBlatter

no ma hai uno schermo che ti permette di usare il 100% delle app anche di decenni fa senza problemi, non ti muore improvvisamente perchè ha l'ssd cinese o i condensatori fatti con la nutella

MasterBlatter

hahaha

Sarò stato sfortunato io, in ogni caso preferisco reinstallare tutto da capo per avere un OS pulito.

Light

va meglio di un i3 di qualche anno fa in multicore, per un uso basico non c'è niente da lamentarsi

Joaquin Santana

Io 3/3 setup senza problemi

Worst Viking

wind

cipo

Si sembra un TN anche a me...poi visto il prezzo è credibile.
tiratina d'orecchie per il lapsus nella recensione!

Non sempre funziona, io ho dovuto reinstallare tutto da capo per avere l'Italiano.

Joaquin Santana

basta cambiare la lingua da impostazioni...

AndreDNA

Ti dirò, con un vecchio 2in1 con 2gb di ram riusciva comunque ad essere stabile (senza usare chrome però).
Con 4 va benissimo secondo me, ovviamente a patto che non si usino applicazioni pesanti o non si voglia fare molto multitasking, è chiaro.

Dipende cosa vuoi farci, io ti sto scrivendo da un EzPad 4S Pro (4GB RAM e 64GB Storage) pagato €100 in offerta su Amazon e mi ci trovo bene per fare cose basilari tipo navigare e qualche video.

Magari leggere...

"nonostante il layout non sia quello italiano abituarsi all'utilizzo di questa tastiera è davvero questione di istanti."

Windows sarà sicuramente in Inglese, se lo vuoi Italiano basta reinstallare Windows.

failax

Qualcuno ha da consigliarmi un convertibile 2 in 1 cinese senza spendere troppo, visto i rischi garanzia?Grazie

bisrafdav

Lo schermo è TN, non IPS

bisrafdav

2 considerazioni non valutate nella recenzione
- layot tastiera: italiana/americana?
- windows in versione cinese o inglese?

alex

Ovviamente dipende dalle facoltà. Spero che quelle rimaste sul cartaceo si aggiornino al digitale, sia per questioni di praticità che soprattutto di inquinamento dovuto alla produzione di carta

Alberto

Credo dipenda dalle facoltá. Almeno che le cose non siano cambiate negli ultimi 5 anni. Architettura ok ma medicina tranne per studiare l'imaging vai di libri(o almeno nel mio corso le slide erano praticamente inutili o erano testi da stampare oppure erano slide del 1800 aggiornate male e con piú slide di quelle necessarie, perché i prof non sanno usare i computer e perché hanno piú corsi...piú volte mi sono capitate slide con oltre 200 slide per argomento..lol) . Anche in scienze politiche/economia ho sempre visto i ragazzi affidarsi ad appunti del prof

Quello che temevo... Stavo quasi per valutare l'acquisto per un utilizzo universitario ma leggendo commenti come il tuo inizio a credere che sia un errore..

alex

Infatti io ho detto che serve uno schermo decente, non un ultrabook da 3000 euro.

alex

Eh le cose cambiano, il cartaceo fortunatamente è quasi estinto in molti ambiti, e per lavorare a progetti e/o studiare spesso si finisce a guardare quello schermo anche per una decina di ore al giorno se non di più (e fidati che la differenza sugli occhi la senti eccome)

Mattia Cavallo

Il mio messaggio era ovviamente sopra le righe, ma per quanto possa fare schifo uno schermo non credo si debba acquistare un ultrabook di fascia alta per visualizzare del testo nero su bianco... Poi se ci sono altri utilizzi ovviamente il discorso cambia.

Alberto

Vuoi dire che ho fatto l'universitá con un portatile atom della asus con display tn hd e ho perso la vista? Credevo fosse stato altro..ahaha
Dipende da quanto devi usare il notebook, per slide va benissimo. Se poi fai informatica di sicuro non ti compri questo.
Cmq non so voi ma io studiavo dai libri e dispense, alcuni articoli letti dal web per integrare, ma non ero mai incollato 24h sul portatile

Alberto

Devono andare a risparmio...anche se 300€ con i3u non sarebbe male
Cmq la frequenza base la cambi da windows tramite le opzioni risparmio energetico o tramite bios, il tdp lo cambi tramite bios o tramite rweverything (controllabile da 4W a 15W..nel mio caso scendo max a 5W per risparmiare batteria quando scrivo con la gpu che scala a 350MHz)

alex

per visualizzare le cose serve uno schermo decente se ci tieni ai tuoi occhi, cosa che questo pc decisamente non ha

Alberto

Parlo di ezbook 3 pro?

Alberto

Il wd green su amazon costa 35, come velocitá non sará il top ma per queste macchine direi che va bene.
Kingston 44€ ma con i buoni amazon vengono entrambi meno :)
Poi se li vuoi piú performanti devi pagare ma li vedo sprecati su questi soc

il Gorilla con gli Occhiali

Ma dove? Nemmeno dalla Cina.

Alberto

Scusami ma che contenuti visualizzi tu? Secondo me non stai usando l'hardware rendering perché sennò non avresti tutti questi problemi. Adesso non ho il datasheet a portata di mani ma basta che cerchi i codec supportati dall'accelerazione hardware e li imposti sul tuo lettore video.
Per i browser é diffente perché dipende da quale plugin stai usando(puoi inviare video al player del pc, usare adobe flash, html5 e i vari codec). Chrome non lo uso da secoli ma nelle vecchie versioni sul mio netbook atom 2009 non renderizzava i video via hw e vp8/9 non era minimamente supportato . Cmq tu che Gpu hai?

Lucagildo

Il modello precedente da 6 a 8 mesi su 9 acuisti che ho fatto fare 9 sono morti! A livello di prestazioni davvero soddisfatto ma chiaramente se ti muore così a caso non conviene

Lucagildo

Evitate come la peste, il modello precedente è un disastro, a livello di prestazioni va bene, ma tutti tra i 6 e gli 8 mesi sono morti misteriosamente! 9 acquisti 9 morti, il mio esattamente dopo 6 mesi e 5 giorni e ora tocca andare di assistenza

faber80_

sicuramente è un buon prodotto per 240 euro
(ssd/FullHd/tastiera retroill./alluminio)
l'unica cosa che mi trattiene è il celeron a 1.1ghz....
praticamente è morto già con office+chrome.

avrei gradito un i3u (non eccelso, certo, ma il minimo di decenza) ad un prezzo di 299.
peccato, occasione mancata.

AlphAtomix

Guardo contenuti, questo fa ridere. Sai almeno di che bitrate parli? Almeno la risoluzione?

Alberto

35€ e lo compri un ssd m2 da 120gb..figurati quanto lo pagano loro

Alberto

Lo rivendi fidati, ho venduto un asus con atom a 60€ dopo 5 anni..ahahah questo inconfronto all'asus é un missile.
Retrogaming intendo giochi vecchi 2013 in giú oltre al retrogaming normale.

Garrett

Un nb che si possa dire tale, a meno di 500 dura il tempo di un fine settimana, poi è da sostituire.

Kevin

C'è la recensione su notebookcheck, molto buono per il prezzo unica grossa pecca la tastiera

Alessandro

Display a parte non è per niente male a quel prezzo. Sempre meglio dell'immondizia da centro commerciale che si trova sotto i 600 euro. Per un utilizzo molto light va benissimo

Squak9000

Lo so, il problema principale di questa macchina non è solo la qualità del pannello ma soprattutto l'alta risoluzione che un Celeron fa estrema fatica a reggere.
Un semplice HD, magari di qualità superiore, sarebbe stato nettamente preferibile.

il Gorilla con gli Occhiali

Diciamo che è l'SSD M.2 a fare tutto il lavoro.

Worst Viking

spazzatura, meglio spendere di più e prendersi qualcosa di decente

Alberto

Lo rivendi a 100€ e ricompri..questa é la mia filosofia. Poi non so cosa fate voi ma io scrivo,programmo a livello basico,navigo e guardo le foto. Un pò di retrogaming (adesso grim fandango remastered con gta4) e sinceramente il notebook con n3450 non sta soffrendo. L'unica cosa in cui pecca realmente é la batteria 5/6h sono poche.
Esistono portatili migliori ma la spesa é ben altra

Alberto

Ma di quale processore parli? O meglio di quale gpu dato che parliamo di hardware rendering. Su un display fullhd guardo contenuti senza problemi con un n3450

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB