Google, API Nearby in arrivo anche su Chrome OS: tracce nel codice sorgente

04 Luglio 2018 0

Chrome OS potrebbe ricevere presto il supporto alle API Nearby, stando a quanto rivelano un paio di commit nel codice sorgente del sistema operativo scoperti dalla redazione di xda-developers.

Queste API sono state presentate inizialmente nel 2015 per Android, e permettono ai dispositivi fisicamente vicini l'uno all'altro di comunicare tra loro usando Bluetooth e Wi-Fi. Al momento sono le API Nearby che permettono la configurazione super-semplificata di dispositivi Google Cast e Android Wear/Wear OS. L'anno scorso, tuttavia, il set di API è stato aggiornato alla versione 2.0: Google ritiene che permetteranno la realizzazione di molte più esperienze di interesse per l'utente finale rispetto alla versione precedente.

Ha senso che Google voglia implementare queste API in Chrome OS. I Chromebook di nuova generazione non sono più dei semplici portatili: sono anche tablet e convertibili, dispositivi ancora più portatili e mobile di prima. Non è sbagliato dire che sono il nuovo tentativo di Google di conquistare il settore dei tablet, in cui Android non è riuscito a fare breccia.

Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Clicksmart a 409 euro oppure da ePrice a 499 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima