Monitor G-Sync HDR: l'hardware NVIDIA costa almeno 500 Euro

25 Giugno 2018 11

I primi monitor gaming che supportano la tecnologia NVIDIA G-Sync HDR sono giunti da poco sul mercato retail; prodotti come l'Acer Predator X27 e l'ASUS ROG Swift PG27UQ hanno fatto la loro comparsa su diversi shop online, con prezzi purtroppo non alla portata di tutti. Ma perchè i monitor G-Sync di seconda generazione hanno prezzi cosi alti che possono superare i 2000 Euro?

Un grosso contributo potrebbe essere dato dal nuovo modulo hardware G-Sync di NVIDIA, aggiornato rispetto ai monitor G-Sync di prima generazione, e ora decisamente più potente e costoso. A conferma di questo arriva il report del portale pcper.com, che ha condotto dei test proprio sul nuovo ASUS ROG Swift PG27UQ.


Dall'analisi hardware del monitor emerge che il modulo in questione è guidato da un FPGA ad alte prestazioni targato Altera (brand Intel), per la precisione un Arria 10 GX 480 costruito con processo produttivo a 20 nanometri. Stando alla fonte, il costo di questo FPGA è di circa 2100 Euro per unità, anche se al momento è possibile acquistare solamente lotti di almeno 3 pezzi; si presume che le migliaia di unità ordinate da NVIDIA portino a far calare sensibilmente il prezzo, che difficilmente scenderà comunque al di sotto dei 500 euro.

Arria 10GX 480 è un FPGA piuttosto potente e offre abbastanza banda passante per garantire il supporto 4K/144 Hz/HDR; il costo cosi elevato dipende però anche dai 3GB di memoria DDR4 integrati. Oltre alle ottime caratteristiche tecniche dei nuovi pannelli G-Sync (4K/144Hz/1ms HDR), il modulo di gestione hardware (insieme alle licenze G-Sync) è senza dubbio la componente che giustifica prezzi cosi alti, almeno in questa fase di lancio, dei monitor NVIDIA G-Sync di seconda generazione.

Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Clicksmart a 329 euro oppure da ePrice a 381 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dave

Grazie per la spiegazione. Speriamo arrivi presto in ogni caso, quantomeno sui modelli TV 2019.

MSI User

Ma non capiscono che costa troppo come tecnologia? Perché i monitor freesync te li tirano dietro e invece g-sync a volte costano addirittura il doppio?

Ottoore

Perché tra la teoria e la pratica passa diverso tempo. La Display port 1.3/1.4 risale al 2016 ma è stata implementata solo un paio di mesi fa.
Per ora l' HDMI 2.1 esiste su carta, non esiste nemmeno il controller.

Fabio Biffo

Bla Bla Bla...
Io sto aspettando HDMI 2.1 con HDR10+ ed il Sync integrato.
Cosi la smettiamo con monitor che funzionano solo con una marca di schede video, hardware dedicati e licenze che raddoppiano il prezzo del prodotto.

Kevin
Dave

Come mai questi monitor non sono dotati di HDMI 2.1 ma solo di 2.0b? A mio avviso ci poteva stare dato il costo e il binomio risoluzione + refresh rate.

Michele Totaro

Gli FPGA purtroppo costano sempre una sassata

Michele Totaro

c'è il costo dell'FPGA in quei 500€, mica solo la RAM...

Michealknight

Azz 500 euro per 3 GB.
Ok i 150 in più che sono già troppi, ne restano 350, con quei soldi compri 32gb di RAM non 3.
Fossero gddr6 capirei ma ddr4 no.

Super Farro Vintage

Ok sono giustificati, ottimi prezzi perché non vendono aria fritta ma arria con 3gb integrati.

GTX88

mi sembra totalmente assurdo che questo processore possa costare 2100 euro (quasi 3 volte una 1080) e comunque anche se fosse vero (di sicuro sono lotti da 10) i 1600 euro e più di sconto li avrebbero solo con milioni di ordini :D
comunque viva free sync 2!

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex