Samsung, al via la produzione di memorie RDIMM da 64GB grazie a chip da 16Gbit

12 Giugno 2018 22

Samsung ha ufficialmente avviato la produzione delle prime memorie RDIMM DDR4 da 64GB di capacità. Si tratta per il momento di soluzioni dedicata al settore server e al mercato enterprise, ma parliamo comunque di una tecnologia che potrebbe avere in futuro un risvolto anche sul mercato consumer.

Il traguardo dei 64GB è stato raggiunto grazie all'utilizzo di chip di memoria DDR4 a 16 gigabit che non erano fino ad oggi disponibili per queste applicazioni. Le attuali RDIMM raggiungono infatti la capacità massima di 32GB in configurazione dual-rank, la stessa utilizzata per i nuovi modelli da 64GB.

Per ottenere una memoria con capacità così elevata occorreva infatti, in precedenza, utilizzare configurazioni quad-rank di memorie a 8Gbit, con costi di produzione decisamente più elevati e non sempre in grado di offrire un incremento prestazionale che giustificasse sforzi e prezzo.

Le memorie da 64GB così prodotte potranno quindi lavorare ad velocità di 2666 MT/s e offriranno, secondo quanto dichiarato, un consumo energetico inferiore del 19% rispetto all'utilizzo di due moduli RDIMM da 32GB, con un incremento fronte prestazioni che è stato stimato nell'ordine del 12%.

Ma non finisce qui. Samsung ha infatti in roadmap soluzioni con capacità anche superiori. Si parla infatti di memorie RDIMM da 256GB in sampling prima della fine del 2018.

Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Clicksmart a 295 euro oppure da Amazon a 374 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pussydestroyervodka

ecc sicure , zio gatto

Svasatore

Non sapevo.

franky29

ehm ci sta gia pensando intel con optane

Top Cat

Lo pensavo anche io.

DeeoK

Hmm, no: in un contesto comune passare da SATA a NVMe fa poca differenza, qui il discorso sarebbe lo stesso.
Al massimo uno può farsi qualche GB di RAMDisk.

Homer76

La differenza fra SATA 2 e 3 è commerciale che altro.
Quella tra RAM e dischi SATA è enorme è la percepiresti in ogni singola cosa che fai al pc.

Comunque, per l'uso come storage, gli RDIMM non sono adatti, ci vorrebbe un cambio tecnologico (come quelli annunciati da Intel).

Mongomeri

I primi windows mobile usavano proprio questo espediente (fino al 5, escluso)

Homer76

Questi capacità mi sembrano più indirizzate al settore enterprise, quindi, è probabile che usciranno prima varianti con ECC.

Edo

Oppure se sei un server di facebook instagram google o che so io

DeeoK

E dove sarebbero i vantaggi?
Nella maggior parte dei contesti a mala pena noti la differenza tra SATA 2 e SATA 3. Sarebbe solo uno spreco di corrente.

Svasatore

Perché sono più veloci. Sì inventeranno qualcosa con l'alimentazione

Top Cat

Ok.

il Gorilla con gli Occhiali

Ti ringrazio ma non utilizzo Telegram.

Top Cat

Ma se vuoi usarlo c'è un gruppo amante dei prodotti Samsung che ti posso suggerire.
Non farti ingannare dal nome.
Sei interessato?

il Gorilla con gli Occhiali

No, utilizzo WhatsApp.

Top Cat

Usi telegram?

Top Cat

Perchè è un amante delle pecore?

DeeoK

Perché dovremmo usare della RAM per lo storage? :\

Bach05

Se sei un milionario sì.
E soprattutto se ti va di tenere acceso il PC h24.

Svasatore

Praticamente fra qualche anno useremo queste memorie al posto degli ssd.

il Gorilla con gli Occhiali

Una sola parola: wow!

Top Cat

Ma non viene detto se siano ECC o non ECC.

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima