Recensione Kobo Clara HD: leggero, compatto e luminoso

30 Maggio 2018 116

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Kobo Clara HD è il primo ebook reader da 6 pollici con illuminazione dello schermo regolabile nella temperatura del colore. È la tecnologia chiamata ComfortLight Pro, già apprezzata su Kobo Aura One e Kobo Aura H2O Edition 2. Attorno alla cornice, ma sopra il pannello E-Ink (tant'è che si chiama sovra-illuminazione, non retro-illuminazione), ci sono 9 LED RGB e 8 LED bianchi, regolabili per creare luce più calda o luce più fredda. Per esempio la sera, a letto, potrò avere una tonalità calda per facilitare il sonno, mentre in pieno giorno, magari in tram o all'università, mi farà comodo una luce bianca. È un sistema comandato dall'interfaccia utente: uno slider gestisce l'intensità, l'altro la quantità di giallo presente. Kobo la chiama "Luce Naturale".

Si può dire al lettore a quale ora andiamo a letto così da avere un'attivazione graduale e frazionata nel corso della giornata. Oppure gestire tutto da soli; a me piace tenere sempre una tonalità "bianco sporco", e magari cambiare l'intensità dell'illuminazione a seconda dei casi. Per la lettura serale, voglio una luce appena accesa, quasi soffusa; di giorno, resto sul 50%. Oltre questa soglia ha senso solo in esterna, quando la luce dei LED serve a bilanciare quella accecante del sole per un effetto bianco carta molto realistico. Magari si apprezza meglio sugli 8 pollici di Kobo Aura One, questo sì, ma è piacevole anche su pannelli minori.

L'illuminazione ComfortLight di Kobo Clara HD usa LED bianchi e LED RGB alterati attorno alla cornice.

Su Kobo Clara HD (codice N249) sono proprio le dimensioni la parte meglio riuscita. È il più leggero e compatto della nuova generazione (50 grammi meno di Kindle Paperwhite 3) ed è più sottile di Kindle Oasis. Non si allontana troppo dall'impatto in tasca del compianto Kobo Mini da 5 pollici - un esempio di portabilità estrema. Ed è resistente a graffi, a righi, a maltrattamenti perché rifinito interamente in una plastica opaca anti-impronte.

Il tutto con un struttura interna rinforzata da una piastra metallica, per una solidità strutturale che non lo fa torcere quando sotto pressione, che non scricchiola, che non ha aria sotto il coperchio. Di contro, manca la raffinatezza di un Kindle Oasis 2, di un Tolino Vision 4 HD, o dello stesso Kobo Aura H20 Edition 2. E manca la certificazione IP68 per la resistenza ai liquidi e alla polvere: se vi cade in piscina o se finisce nel lavandino mentre il rubinetto è aperto, rischiate grosso perché non è impermeabile.

Confronto ebook reader: dimensioni e peso

Pollici Risoluzione Dimensioni Peso
Kobo Clara HD 6 1448 x 1072 157 x 111 x 8.3 166
Kindle Paperwhite 3 6 1448 x 1072 169 x 117 x 9.1 205
Tolino Vision 4 HD 6 1448 x 1072 163 x 114 x 8.1 175
Kobo Aura H2O Edition 2 6.8 1430 x 1080 172 x 129 x 8.8 207
Kobo Aura One 7.8 1872 x 1040 195 x 138.5 x 6.9 230
Kindle Oasis* 6 1448 x 1072 143 x 122 x 8.5 131
Kindle Voyage 6 1448 x 1072 162 x 115 x 7.6 180

*: peso senza custodia. Con custodia si arriva a 282 grammi.

Il vero difetto progettuale di Clara HD è la posizione del tasto di accensione. Mettere il pulsante in basso, sul bordo, porta a click accidentali, a pressioni non volute. Per quanto un ebook reader sia progettato per essere tenuto in mano la maggior parte del tempo, e per quanto serva un po' di forza per schiacciare il tasto, il rischio c'è. Nel 2011, Amazon fece un errore simile su Kindle Touch 2; quel modello aveva un tasto molto più sporgente di Clara HD, e io ricordo benissimo quelle noie ogni volta che lo appoggiavo sul tavolo.

Kobo Clara HD (6 pollici) vs Kindle Oasis 2 (7 pollici).

Ho qualche dubbio anche sulla nuova trama usata per il pannello posteriore. Come detto, non trattiene le impronte e migliore un po' la presa, ma quei pallini, alla lunga, nei mesi, potrebbero trattenere lo sporco. Kobo Clara HD è un ebook reader davvero portabile quindi sarà molto probabile tenerlo a portata di mano in borsa, assieme ad altro. In un contesto così, dopo qualche mese, quanta polvere sarà rimasta intrappolata? Kobo abbina delle nuove custodie di protezione capaci di reggere l'ebook reader in verticale, con un leggero angolo che dovrebbe migliorare la lettura. Le Kobo SleepCover sono disponibili in tre colorazioni (rosso, nero, blu) a 29 euro.

Kobo SleepCover per Clara HD: mettono in standby il lettore quando chiuso.

Quindi un pannello posteriore discutibile ma che nasconde una bella sorpresa: la memoria interna è su scheda microSD, su slot. Gli ultimi ebook reader di Kobo avevano tolto il lettore dal fondo e saldato la memoria sulla motherboard, togliendo ogni possibilità di espansione. Un gran bel peccato per chi legge fumetti in formato CBZ e CBR (di fatto, sono degli archivi di immagini) e per chi aveva fatto pratica con le procedure (consiglio il forum di mobileread per i dettagli) per copiare l'immagine del sistema su una microSD più grande. Io, con i nuovi 8 GB di spazio a disposizione (6.85 GB per i contenuti, in media 6000 ebook), non ho sentito il bisogno di potenziare la memoria, ma l'idea di installare una 32 GB mi garantisce longevità. Tra l'altro, per staccare il pannello basta un po' di pressione: niente colla e niente viti. Nella foto a seguire, fate caso alla piastra metallica sulla sinistra; è simile a quella di Kobo Aura H2O Edition 2, ed è la responsabile della solidità costruttiva del lettore.

Per accedere agli interni di Kobo Clara HD basta togliere il coperchio in plastica.

Sulla parte software non ci sono esclusive. Kobo Clara HD arriva con il firmware 4.8 di inizio maggio. Questa edizione include l'avanzamento veloce chiamato "Volta Pagina", dall'angolo basso dello schermo e in entrambe le direzioni, visto in anteprima su Aura One, e ora su tutti i nuovi modelli; è un modo più pratico di sfogliare un libro ma funziona solo su ebook in formato Kepub. Altra novità di questo firmware è la scelta tra "tocco e scorrimento", o "solo scorrimento", nelle impostazioni di lettura del cambio pagina. Kobo Clara HD usa un touchscreen capacitivo, ma non è multi-touch. Non si può regolare la dimensione del carattere con un pinch to zoom ma si può cambiare la luminosità dello schermo passando il dito sul bordo sinistro.

Specifiche tecniche Kobo Clara HD (N249)

  • Schermo: E-Ink Carta da 6 ''/ 300 ppi 1448 x 1072 px / Touch capacitivo
  • Memoria: 8 GB di spazio interno, 6.9 GB disponibili (fino a 6.000 ebook)
  • Luce frontale: ComfortLight PRO / 9 LED bianchi + 8 LED RGB
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Micro USB / Tasto On-Off
  • Peso: 207 grammi / Dimensioni: 129 x 172 x 8.8 mm / Batteria 1500 mAh
  • Formati supportati: EPUB, EPUB3, PDF, MOBI, JPEG, GIF, PNG, BMP, TIFF, TXT, HTML, RTF, CBZ, CBR

La formattazione del testo TypeGenius resta molto profonda. Per quanto gli ultimi software per Kindle abbiano introdotto nuovi caratteri e il comodissimo "spessore", i lettori Kobo restano quelli che si adattano meglio alle nostre preferenze, che siano solo stilistiche o pratiche. Si possono aggiungere font esterni (consiglio di installare Bookerly e Literata) e abilitare il carattere per lettori dislessici. Dei Kobo mi piacciono certe voci avanzate nel menù impostazioni: la schermata per organizzare i download e lo spazio di archiviazione (io scarico decine di estratti, e la possibilità di pulire tutto con un solo tasto, di tanto in tanto, mi fa risparmiare tempo), tutte le voci relative alla privacy, su cosa mostrare e cosa nascondere quando l'eReader è in sospensione.


Non mancano i premi, i dizionari per le definizioni e per le traduzioni di parole (ma non di frasi), l'integrazione con il negozio di Kobo, le note, i segnalibri, le collezioni e Pocket, il fiore all'occhiello dei lettori Kobo. Tutto lo spazio a disposizione di Kobo Clara HD fa comodo quando l'archivio di articoli salvati contiene tante immagini. A differenza di Send-To-Kindle, Pocket ha un database su cloud, è accessibile da più dispositivi, offre un'estensione compatibile con i browser più diffusi (a maggio 2018, lo strumento di Amazon ha ancora problemi con l'ultima versione di Firefox) ed ha le funzionalità di una vera libreria. È una comodità che fa la differenza.

Di contro, non ci sono novità sulla gestione dei PDF. E questo vuol che resta pessima, inadeguata. Le dimensioni del pannello non aiutano, ma sembra quasi che i produttori abbiano deciso di abbandonare questo supporto. Nessuna miglioria, nessuna nuova idea per l'estrazione del testo; la potenza della CPU e della RAM, il refresh rate basso della tecnologia, la complessità dello stesso formato (PDF vuol dire tutto o niente, perché può essere sia un documento formattato a dovere, sia una scansione a bassa qualità) sono scusanti. Con il passare del tempo l'esperienza PDF scende anziché migliorare. Bisogna ancora fare affidamento ai tablet - o investire 1000 euro in un modello talmente grande da tenere un A4 a schermo intero.

L'albo SUZIEQ "DISFUNZIONE 15" di Cajelli/Spinelli su Kobo Clara HD.

L'autonomia di Kobo Clara HD N249 è buona. Ho il lettore da 12 giorni e la batteria è ancora al 66% di carica. L'ho usato parecchio in aereo nell'ultimo viaggio a New York, ho scaricato gli articoli Pocket, ho sincronizzato la libreria e fatto tutte le prove con l'illuminazione per questa recensione. La batteria è una 1500 mAh, come gli altri modelli. L'azienda dichiara settimane di autonomia ed è una stima credibile anche con illuminazione sempre accesa.

Kobo Clara HD: considerazioni finali

Kobo Clara HD costa 129 euro, quanto Kindle Paperwhite 3. Ha un telaio più sottile dell'ebook reader di Amazon, è più leggero, ha una forma più moderna e alcuni vantaggi hardware, come lo spazio di archiviazione doppio e come l'illuminazione regolabile sia nella temperatura del colore sia nell'intensità. Non è impermeabile, ma questo vale anche per il Kindle. Ha ancora il vantaggio dell'integrazione con Pocket, quindi della lettura facilitata di articoli trovati online e inviati al lettore in modo molto più avanzato di quanto si riesce a fare con Send-To-Kindle.

Vera chicca è il ritorno alla memoria interna su scheda SD; gli esperti possono staccare il pannello posteriore e sostituire la schedina con una più grande. È un punto di forza che farà piacere a chi deve archiviare tanti PDF o tanti fumetti. Mi auguro che Kobo Clara HD riesca ad avere successo negli Stati Uniti: la collaborazione con Walmart dovrebbe aiutare nel confronto con i Kindle portando benefici e vantaggi a tutta la categoria. Altri dettagli su kobo.com.

Kobo Clara HD: pro e contro

È il primo 6 pollici con regolazione della temperatura dell'illuminazione.Piccolo e compatto, ideale per leggere in mobilità.La memoria interna torna su scheda SD (sostituibile).
Il tasto di accensione sul bordo crea pressioni accidentali.

Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 879 euro oppure da ePrice a 989 euro.

116

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Patrizia De Luca

Ciao Laaura, io volevo acquistarlo, sei riuscita a collegarlo al pc?

Giuseppe Nicolò

Ma grazie!! Proverò al più presto.

Laura Gamaleri

In sostituzione di un ormai vetusto e consunto Kobo Aura, che comincia a farmi righe nere sullo schermo, ho comprato il Kobo clara, arrivato a casa oggi. Lo connetto al Pc, ma scopro che in realtà non si connette, si carica e basta, ergo i libri posso scaricarli solo via Wifi. Ma i libri che ho acquisito in altro formato e trasformati in Epub con Calibre, e scaricati sul vecchio Kobo via Pc, non li posso più scaricare sul Kobo Clara???
Aiutt!

ciccio35

Purtroppo il mio fidato kobo mini mi sta abbandonando e mi stavo guardando intorno per sostituirlo. La retroilluminazione non mi interessa, solitamente leggo di giorno o alla sera preferisco usare una luce sul comodino. D'altro canto mi piacerebbe passare a qualcosa con un display più "pulito", ma non riesco a trovare le classiche macro di confronto tra i vari pannelli. La resa dovrebbe essere simile a un kobo aura 2?

Joey Kowalksi

Ho uu kobo aura prima versione da circa quattro anni e mezzo. Oramai lo schermo e-ink comincia ad essere molto penalizzato dal ghosting e in generale la definizione non è altissima. Potrebbe essere, questo Clara, un valido sostituto? Mi sono trovato bene col sistema Kobo fino ad ora.

Giuseppe Nicolò

Piccolo OT. Ho un Kobo mini che, a seguito di un aggiornamento non andato a buon fine, ha smesso di funzionare. L'assistenza mi ha detto che se ne frega allegramente perchè non sono più in garanzia. L'ho aperto ed ho visto che ha la memoria su microSD e volevo provare a ripristinare l'immagine di sistema. Qualcuno ha idea di dove io possa trovarla?

Name Nick

Se l'accuratezza della recensione è questa...

BluowingD

Per chi come me ha un livello d'inglese intermedo (e dunque necessità di un pò di aiuto "didattico" nella lettura di testi in lingua originale) un quesito rimane senza risposta: allo stato dell'arte un Kobo è in grado di offrire lo stessa utilità e qualità di servizi "multilingua" (penso in primis agli ottimi dizionari inglese-italiano e alla funzione Word Wiise) implementati negli attuali Kindle di Amazon?
Se possiblie vorrei una risposta su un punto che per me (e penso per molti altri) rimane cruciale nella scelta di un ereader.

P.S. = gli ereader non si cambiano una volta ogni 3-4 anni, bensì ogni 6-7 se li si tratta bene :) Io uso ancora un Kindle 4 del febbraio 2012 e funziona ancora alla grande.

Aster

Meglio cosi,se ti sodissimo il software e lo schermo oltre alla memoria prendi il kobo

DeeoK

Sul tubo non trovo niente di recente per fare un confronto. I confronti con vecchi firmware mi servono a poco perché l'ultima versione del firmware Kobo va davvero bene per quanto ho visto fino ad ora.

Aster

ti consiglio di guardare qualche video su youtube per verificare la reattivita del software e del panello,(tap 10 volte di fila su tolino e kobo il cambio pagina e molto differente,addiritura il kobo si inchioda)dalle foto a me sembra che questo kobo clara sia uguale al paperwhite 2 e al tolino prima versione,magari mi sbaglio ,poi tap2flip e molto comodo per cambiare pagina,ripeto mi baso sulle foto della recensione e cosa ho letto in forum stranieri,io che ho avuto sempre kindle con il suo software chiuso preferisco tolino(2)

DeeoK

La risoluzione è stessa, con tutta probabilità il fornite del pannello è lo stesso. In cosa differiscono?

Gabriel.Voyager

Mobi?!
Non esistono più da anni i mobi :)
Ci sono gli azw3 e kf8 aggiornati un pochino che mi sa che un kindle tu non l’hai visto manco in foto.

Andhaka

Mi rimane sempre il dubbio di cosa sia questo "altro" perchè un romanziere cosa fa? Si fa conoscere con il romanzo e poi spera di guadagnare con... gadget? Magliette? Corsi di scrittura? diritti sui film?

Magari un saggista, un filosofo o categorie di questo genere posso capirli, ma il romanziere che fa?

Mi pare strano, ma poi chi lo sa...

Cheers

maurooo

Io ricordo di aver ascoltato un podcast di 2024 con Antonio Tombolini,che si occupa di editoria,in cui si affermano teorie simili, ovvero che per lo scrittore il libro diventerà più un mezzo per farsi conoscere e guadagnare poi su altro,ma non so siano solo ragionamenti campati per aria....

Aster

Riccardo scusa ma anche tolino 4 hd ha la luminosita regolabile e la temperatura,come si vede anche nella tua recensione.

Aster

allora niente solo con software terzi

Aster

Allora prendi questo,no la qualità non e la stessa.

ctretre

Ho proposto uno study case che faceva al tuo caso. E poi la maggior parte deide autori di lamenta che già oggi i loro guadagni non vengono dalla vendita di libri cartacei

Andhaka

Ah, i Wu Ming.. a posto siamo...

Cheers

ctretre

Sì da altri verso Kindle, non viceversa!

DeeoK

Ma la qualità dello schermo è la stessa.
Io ho un Kobo da quasi 6 anni e con il software mi trovo molto bene al momento.

Aster

ricordo che anni fa bastava mandare un email a amazon per farsi convertire il formato visto che amazon supporta solo i suoi,io ho fatto cosi con i libri comprati

ctretre

Che significa "da mail Amazon"?

ctretre

Ne hanno trattato spesso i Wu Ming che hanno adottato la strategia del libro elettronico gratis sin dal 2000. Vale la pensa anche leggere qualche loro libro

Aster

si basta un programma o direttamente da email amazon li converti

Aster

esatto

Aster

si,come tutti tranne kindle

Aster

Non so di quanti libri hai bisogno ma ti assicuro che basta e avanza,la cosa più importante e la qualità dello schermo il resto citato da te sono cose da tablet,e book non ha bisogno di regolare la temperatura della luminosità anche se e presente su tolino 4 ,poi sei libero di scegliere quello che preferisci,per me solo il tolino e al altezza di Kindle,il software di kobo è pieno di bug.

Andhaka

Quali fonti per curiosità? Perchè se il lavoro di uno scrittore è scrivere un libro e poi venderlo... mi riesce difficile immaginare un'altra fonte che non sia il libro stesso.

Cheers

Andhaka

Poi ci chiediamo perchè i libri, anche digitali, continuano a costare un botto...

Cheers

Andhaka

Non ufficialmente... si può fare, puoi togliere i drm, convertire con strumenti come Calibre (ma se gli dai in pasto una libreria corposa mettiti comodo) e, partendo da file puliti come quelli di Amazon il risultato sarà anche buono, ma è tecnicamente illegale.

Cheers

DeeoK

Sto guardando il 3HD e noto che ha meno memoria interna, non si può regolare la temperatura della luminosità ed ha meno compatibilità con i formati. Tutto questo ad un prezzo più elevato.

orsidoc

Che canale?

Aster

Impermeabile,schermo con zoom ecc,software piu open,esperienza molto positiva personale con il 2 avendo anche kindle da anni sia la versione base che paperwhite

DeeoK

Come mai Tolino ad occhi chiusi?

Aster

Qualche utente qui ha condiviso la sua esperienza con i tolino 4 e schermi rotti o crepati anche senza cadute gravi

SalvaJu29ro

Si credo dipenda dalla persona
C'è anche chi potrebbe pensare: Perchè no? Tanto sono gratis e li prendo tutti
Poi magari riesce a gestirli bene...io so gia che impazzirei

ctretre

Per mediali fatto linea basta il supporto ad Adobe DRM l'unico a non averlo è il Kindle

ctretre

L'opera no, ma l'autore, io stesso di Mille ne conoscevo quattro ma non quella

Darkat

Non è che ora uno che lavora in libreria può sapere tutte le opere di tutti gli autori di ogni genere letterario. È abbastanza folle da pensare

Bacarozzo

....

Fabrz

Mi sembra più illegale che non mi si permetta di leggere un libro che ho acquistato se passo ad un dispositivo concorrente.
Capisco la protezione dalla pirateria, ma finchè non mi metto a condividerlo o rivenderlo sono in pace con me stesso.

Mario I/O

È abilitato ai prestiti dalle biblioteche pubbliche?

Enry

Io kobo aura, quello con il vetro a filo. Pochissimo bordo e compatto quasi come il 5. Sta nella tasca posteriore dei jeans: fantastico!

CyberPaul

Perché delicato? Puoi spiegare cosa intendi?

kaka7898

Esatto un file,tra l'altro di peso minimo non puo costare certe cifre,comuque ci sono studi che dicono che in futuro si arriverà a libri in formato elettronico che saranno o gratis o a costi ridicoli rispetto ad ora e i guadagni per gli scittori arriveranno principalmente da altri fonti.

kaka7898

Ma dipende,bisogna sapere gestirsi,io seguo un canale su telegram con oltre 16mila libri caricati,ma prendo solo quelli che trattano argomenti che mi interessano,inutile che mi metto a scaricare roba,che so già non leggerei mai:)

SalvaJu29ro

è uno bello sbattimento, anche perchè ne ho parecchi
Inoltre non è anche illegale?

SalvaJu29ro

E' ovvio che chi scarica libri illegali si ritrova ad avere una libreria da 2000 libri e non sai mai quale leggere
Onestamente avere 2000 libri può sembrare una bella idea ma poi te li trovi davanti e passi più tempo a scegliere il libro da leggere che a leggerli effettivamente

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB