Recensione Surface Book 2 da 13 pollici

16 Marzo 2018 313

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Qua fuori potano rami da stamattina, ma io sono andato avanti senza distrazioni. Ho lanciato decine di test e registrato il loro comportamento così da avere un riferimento esatto sulla resa del nuovo Surface Book 2 da 13.5 pollici. Non vi fate ingannare dalle tabelle e dai grafici inseriti in questa recensione; ho le idee chiare e posso essere schietto. Surface Book 2 è come una concept car: unico, prepotente e costoso.

Unico perché non esistono altri 2-in-1 con GPU dedicata nella tastiera e con una stylus di questa piacevolezza, men che meno costruiti in magnesio. Prepotente perché la cerniera di conversione aumenta il peso e l'ingombro, perché l'autonomia della parte tablet è ridotta al punto da rendere la rimozione una forzatura, e perché il 13 pollici ha un software meno curato del 15. Costoso perché la configurazione minima consigliata parte da 2249 euro - Surface Pen esclusa - mentre la più logica (i7 Quad Core, 16 GB di RAM, 512 GB di SSD) ne richiede 2849.

Specifiche tecniche Surface Book 2 13.5

  • Schermo 13.5 pollici 3000x2000 px 3:2 / Pannello Panasonic MEI96A2
  • Digitalizzatore con 4096 livelli di pressione / Surface Pen con supporto tilt
  • CPU Intel Core i7-8650U / Intel HD 620 / Nvidia GTX-1050 2 GB GDDR5
  • Memorie: 8 GB LPDDR3-1866 DC / Samsung PM961 256 GB PCI-E
  • Rete: Wi-Fi ac Marvell Avastar / Bluetooth 4.1
  • Porte: 2 USB 3.0 / USB-C 3.1 Gen1 / Jack audio / SDXC / Surface Connect
  • Altro: camera IR frontale 8 MP 1080P / Posteriore 5 MP / TPM 2.0
  • Batteria: 75 Wh / 18 Wh (tablet) + 57 Wh (tastiera) / PSU 102 watt

È un listino che scenderà col tempo, penalizzato - in Italia - da una distribuzione in ritardo di mesi. Ma sarà molto difficile spendere meno di un portatile top di gamma rivale di pari configurazione. E questo è il suo paradosso: a chi si rivolge Surface Book 2? Torno indietro di tre anni, alla recensione del primo modello. Quella macchina era un prototipo: imprecisioni software e un hardware inadeguato (leggi: non pronto). Ma aveva un grosso pregio: tanta autonomia e una tastiera sulla quale avresti scritto per ore. Negli anni, anche per questi motivi, l'ho visto usare da diversi colleghi internazionali come portatile da fiera. Ed è una cosa che mi ha stupito perché ho sempre pensato che in quelle situazioni sia fondamentale viaggiare leggeri.

Sia come sia, l'aggiornamento 2018 è una macchina più matura e più consigliabile. Il problema, appunto, è capire a chi si potrebbe consigliare. Ok i fumettisti e i disegnatori perché la Surface Tilt Pen con 4096 livelli di pressione ne fa una delle migliori la migliore soluzione sul mercato consumer; oltre ci sono le tavolette professionali. Ma quante di queste persone hanno bisogno di una scheda grafica dedicata per i loro lavori? Poche. E quanti, volendo, studenti o professori interessati a digitalizzare i loro appunti, cercano un hardware tanto pregiato? Una piccola parte. Visto così, un Surface Book 2 13 pollici sembra perfetto per le prestazioni 3D in mobilità dei creativi, gente che deve usare la penna su programmi di modellazione o fare del montaggio video passando per la stylus - c'è un filone di professionisti che lavora davvero così, ma su interfacce dedicate.

Pollici Dimensioni (mm) Batteria (Wh) Peso (gr)
Surface Book 2 13.5 312 x 232 x 23 75 1630
Dell XPS 13 9370 13.3 302 x 199 x 11.6 52 1220
HP Spectre x360 13 13.3 306 x 218 x 13.6 61 1290
Lenovo Yoga 920 13.9 323 x 223 x 14 78 1370
Acer Spin 5 13.3 324 x 226 x 16 55 1500
MacBook Pro 13 TB 13.3 304 x 212 x 15 54.5 1370

Ma, allora, ha più senso prendere il 15 pollici. Surface Book 13.5 arriva senza calibratura dello schermo. Nell'analisi Calman (vedi grafici a seguire) copre sRGB al 90%, AdobeRGB al 68%, ha un DeltaE sui grigi vicino a 7 e una certa tendenza a sbilanciare i rossi, le tonalità calde. Il pannello Panasonic non ha difetti di uniformità - la luminosità massima di 477 nits è seconda solo agli ultimi Macbook Pro - ma per arrivare ad una fedeltà cromatica adeguata al lavoro grafico professionale serve la profilatura dell'utente. Chi lavora in questo settore dovrebbe avere accesso a certi strumenti ma perché non aggiungere un profilo colore di fabbrica? Il Book 2 da 15 pollici lo ha, così come mostra il selettore per cambiare regolazione "al volo" stile Surface Pro 2017. È una mancanza di attenzione che forse verrà risolta - ma preciso che il modello in prova è stato acquistato, non è un sample di pre-produzione.

Surface Book 2: luminosità massima dello schermo.

Nel 13 pollici manca un altro dettaglio, questa volta meno importante: il supporto ai controller "Xbox Wireless". È nel 15, non qui. Ma è anche l'ultima dimenticanza di un prodotto che, nell'analisi tecnica, non ne ha sbagliata una. Ci sono dei compromessi nelle prestazioni e nella gestione energetica ma: 1) hanno una logica facile da capire; 2) non rovinano l'esperienza utente; 3) confermano come il "Surface Design Lab" di Redmond sia una buona idea.

Ho preparato alcuni grafici. Iniziamo dallo stress test con CPU e GPU al 100%, alimentatore collegato e impostazioni energetiche regolate su "Massime Prestazioni". La frequenza Turbo dei 4 core schizza a 3.9 GHz, forte dei 35 watt erogati per qualche istante dal sistema, poi scende su 1.5 GHz e si stabilizza poco sotto i 2 GHz con consumo standard di 15 watt. Nel mentre, la GPU Nvidia ha la precedenza energetica: la sua frequenza scende appena e il suo consumo resta nella fascia dei 35-40 watt. Le temperature sono ottime su entrambi i componenti (65°C a regime) e non c'è throttling termico penalizzante.


Altri grafici, questa volta elaborati durante operazioni più simili alla realtà (giochi, benchmark 3D, riproduzione video) confermano le regole viste sopra. Consiglio di approfondire quello registrato durante i benchmark di Final Fantasy XV Windows e 3DMark perché mostrano la costanza di rendimento che fa di Surface Book 2 13.5 una macchina senza difetti di gestione hardware. Mi piace vedere la GTX-1050 sempre assecondata; se c'è da tagliare qualcosa, si parte con la CPU. Ottima idea, perché nel 90% dei casi un lavoro impegnativo e prolungato (esempio: rendering Premiere Pro, After Effects o una scena finale in 3D) si affida proprio alla scheda video.

Surface Book 2: andamento framerate con F1 2017 Benchmark e Final Fantasy XV Windows Benchmark.

Questi risultati hanno un compromesso: le ventole diventano rumorose. Con slider su "Massime Prestazioni" e la GPU Nvidia attiva, la rotazione delle ventole aumenta fino ad essere fastidiosa. Non è il girare grezzo dei portatili tradizionali perché il suono prodotto è sottile, quasi sibilante, ma vi obbliga a mettere le cuffie se state giocando, o ad allontanarvi da una stanza silenziosa se avete lanciato un rendering. Niente paura: nelle operazioni comuni Surface Book 2 è discreto e inudibile perché la parte tablet è fanless, non ha ventole interne. Consiglio di lavorare con "Prestazioni Migliori" anziché "Massime Prestazioni" perché ha un effetto minore sulla velocità del sistema (come scritto prima, la GPU non viene sacrificata) ma abbassa la rotazione delle ventole. Ho provato a darvi un'idea nella videorecensione (minuto 4:20).

Griglie di ventilazione su Surface Book 2.

Se non altro tutto questo girare, assieme ad una parte tastiera senza CPU e memorie, abbassa le temperature a contatto. La massima di 41°C è misurata sul retro dello schermo (e non ci interessa) mentre i tasti e il touchpad restano sempre in zona confort, attorno ai 36 gradi. Ripeto: valori sotto stress - nelle operazioni comuni si fa molto meglio. Magari, segnalo come il calore sul vetro del display possa dare fastidio quando ci lavora in modalità Studio, quella rovesciata. Qui, i 37°C sul palmo della mano potrebbero essere un problema non tanto adesso, a metà marzo, quanto più a luglio o ad agosto. Non c'è molto da fare, bisogna abituarsi.

A sinistra, temperatura su tastiera durante giochi. A destra, temperatura su vetro durante scrittura OneNote.

Segue la tabella dei benchmark. Il risultato di Cinebench R15 CPU è importante perché è migliore della concorrenza, ma voglio segnalarvi le prestazioni del modulo SSD Samsung. Quel 314 MB/s in lettura è un bug, un qualche blocco in cui si scontra CrystalDisk Mark (così come altri software). La memoria NVMe di Surface Book 2 è ottima anche nell'edizione 256 GB - e non è scontato che sia così.

Benchmark Surface Book 2 13.5

Surface Book 2
i7-8650u/1050
Acer Swift 3
Ryzen 7 2700u
Dell XPS 13
Core i7-8550u
Mi Notebook Pro
i5-8250u/MX150
recensione recensione recensione
GeekBench 4
Single/Multi
4976/14389 3850/10226 4619/15556 4724/9471
Cinebench R15
OpenGL/CPU
96.97/685 46.74/601 57.04/622 64.89/555
GFX Bench 4
OffScreen
Car 6769
Man 3704
TRex 25808
Car 2205
Man 1881
TRex 8391
Car 1996
Man 4893
TRex 8400
Car 4184
Man 8426
TRex 13704
3DMark Time Spy 1864
Fire Strike 5424
Sky Diver 16057
TimeSpy 734
Fire Strike 2136
Sky Diver 7530
FireStrike 1203
Sky Diver 4837
CloudGate 9552
Time Spy 1078
Fire Strike 2925
Sky Diver 9717
PCMark 8 Home 3487
Creative 4980
Home 3477 Home 4052
Creative 5106
Home 3481
CrystalDisk Mark Seq 2464/301*
4K 38/104
Seq 1562/419
4K 29/113
Seq 3081/456
4K 33/127
Seq 1842/1399
4K 33/90
Temp massima CPU 99 °C
Esterna 41 °C
CPU 76 °C
Esterna 43 °C
CPU 102 °C
Esterna 45 °C
CPU 74 °C
Esterna 44 °C

*: velocità in scrittura limitata da bug software. Test eseguiti in modalità massime prestazioni, con alimentato collegato (ad eccezione della misurazione termica).

Resta da discutere l'autonomia. Surface Book 2 ha due batterie per un totale dichiarato di 70 Wh (ma 75 Wh secondo HWInfo e HWMonitor, 18+57 Wh). Con schermo al 50%, audio al 50% e modalità energetica "Consigliata", vi fa usare una dozzina di tab su Chrome, Photoshop e Skype in background per 11 ore. Qui si sfrutta la GPU Intel HD 620, e si scarica prima la batteria della dock, poi quella del tablet. Un'ora di riproduzione Netflix a schermo interno (Windows app) consuma il 7.8% del globale, mentre i giochi, il rendering, e le operazioni tutte CPU e GPU, non arrivano all'ora di autonomia. Difficile, comunque, giocare a batteria in modalità "Massime Prestazioni"; può essere un caso estremo, non la norma. Attenzione al consumo in standby: è alto perché il Connected Standby è abilitato di fabbrica. Potete disattivarlo.

Autonomia Surface Book 2 13.5

Consumo orario Autonomia
Internet Work e Social -9.2% 10.9 ore
solo tablet (con OneNote) -40% 2.5 ore
Netflix HD App Full Screen -7.8% 12.8 ore
solo tablet -33.3% 3 ore
Giochi / Rendering / Stress Test* -107.5% 0.9 ore
Draining (Connected Standby) -0.7% 5.95 giorni
Ricarica dock + tablet (102 watt) +48.6% -

Luminosità schermo al 50% (circa 150 nit), audio al 50%. Modalità energetica "consigliata" ad eccezione della prova con giochi e rendering.

Le modalità di ricarica si meritano una nota: Surface Book 2 carica per prima la batteria con il 20% di carica (o inferiore), poi dà precedenza alla batteria del tablet fino all'85%, e infine porta entrambe fino al 100%. Servono più di due ore per completare la procedura. La batteria della tastiera non può caricare quella del tablet (serve l'alimentatore) ma il sistema connesso sarà in grado di funzionare anche quando il tablet è esausto.

La tastiera retroilluminata di Surface Book 2.

Chi ha un alimentatore USB-C da circa 100 watt lo può usare al posto dell'originale. Quello di Macbook Pro 15 (87 watt) potrebbe essere inadatto perché Surface Book 2 13.5 arriva a 97 watt su presa. O, almeno, io ho registrato questo valore durante lo stress test con schermo a luminosità massima. Sono appena sotto i 102 watt dichiarati (indirettamente) da Microsoft, ma la strumentazione ha un margine di errore. Sia come sia, sul 13 pollici non ci sono i problemi di draining sotto carico segnalati su Surface Book 2 da 15 pollici; probabilmente un aggiornamento firmware ha modificato i consumi.

Surface Book 2: consumo massimo su presa (picco a 97 watt) durante giochi e stress test.

Intanto, loro, hanno finito di potare l'albero. Così come, io, ho quasi finito di commentare Surface Book 2. Mi mancano i componenti accessori ed il supporto Linux. I primi - e parlo di fotocamere, audio frontale, ricezione Wi-Fi, velocità del lettore SD e tempi di sblocco con Windows Hello - si comportano come previsto, senza difetti o vincoli. Tastiera e touchpad sono i soliti; nota stonata è la qualità dell'illuminazione dei tasti, omogenea solo al massimo. Ma è un niente e non si può criticare una tastiera così.

Si può installare Linux da chiavetta USB (tasto Volume Giù all'avvio) ma una Ubuntu 17.10 LIVE non riconosce il touchscreen, non accende le fotocamere, e spegne la tastiera una volta sganciata; Bene l'audio, i tasti funzione, la scheda wireless. Serve un kernel apposito per correggere i problemi principali e non è niente di complesso per chi può avere interesse nel dual boot con Windows 10 Pro. Potete approfondire nelle linee guida di Arch.

Considerazioni finali

Proprio come nel video, anche qui, in ultima nota, segnalo un leggero coil whine sulla tastiera; si sente soprattutto con alimentatore collegato, ma è una cosa da niente e la cito solo perché gli utenti americani ne parlano da mesi. Difficile quantificare il rumore che fa perché l'intensità del mio esemplare potrebbe essere diversa dalla vostra.

Più facile consigliare Surface Book 2 da 15 pollici anziché questo modello da 13. Ha un software curato per la grafica professionale, chicche hardware in più, e tutta l'esclusività della conversione nel grande formato. Mentre scrivo, la differenza di prezzo è ridicola: solo 50 euro in più per la Core i7 con 16 GB di RAM, GTX-1060 e 256 GB di SSD. Il problema è che si parla di 2900 euro da investire per un dispositivo unico, pratico, con autonomia e supporto penna ai massimi livelli, ma anche sbilanciato proprio da questi aspetti. Una concept car - come detto ad inizio recensione - sprecata per chi vorrebbe farne un portatile tradizionale.

Surface Book 2 13.5: pro e contro

Materiali come nessun altro: un piacere da toccare.Prestazioni massime garantite per lavori complessi.La migliore esperienza penna della categoria.Due batterie integrate e tanta autonomia in modalità laptop.Dettagli: camera 1080P frontale, lettore microSD veloce, doppia scheda video.
Schermo non calibrato e senza gestione profilo integrata (presente su 15 pollici).Dettagli: un leggero coil whine dalla tastiera, niente Thunderbolt 3.Autonomia del tablet ridotta.
Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 299 euro.

313

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mauro morichetta

Sono sempre stato molto dubbioso su questo prodotto, uno di quei dispositivi che i ami e li odi allo stesso tempo, bellissimo, molto potente e con delle features molto interessanti, che mi fa arrabbiare per via della batteria nella parte tablet, troppo ridotta per poterla usare in modo proficuo e la tastiera che non ricarica il tablet. Questi elementi sono il suo punto forte e debole allo stesso tempo, tante funzioni meravigliose fatte a metà, in peno stile Windows, mi viene da aggiungere. Con una cifra troppo alta per essere ragionevole, sono consapevole che un Laptop normale o working station, mi darebbero molte più soddisfazioni a patto di perdere l'autonomia che mi sembra un punto di nota in questa macchina.

Tyrael

Infatti non sto usando nessuna scusa per dire che non si può fare, sto dicendo che farlo è una cagata, i vantaggi sono marginali, gli svantaggi sono di gran lunga superiori, e se MS avesse voluto fare un pastrocchio come lo zbook x2 lo avrebbe fatto come evoluzione della linea surface pro, che è tablet oriented, e non ha nulla a che vedere con il surface book, che è ultrabook oriented, e che quindi necessita di determinate caratteristiche. Se il tuo scopo è un uso prevalentemente notebook, non ha nessun senso mettere tutto l'hardware nello schermo, lo redistribuisci in maniera omogenea in modo da trovare un compromesso. Se tu preferisci un tablet con la discreta prendi lo zbook, ma nessuno al mondo sceglierebbe quel coso al posto di un surfacebook per un utilizzo notebook

Tyrael

Il discorso batteria sta più che in piedi, visto che il SB è, di nuovo, ultrabook oriented, e tutte le scelte progettuali vanno in quella direzione. Difatti, in modalità ultrabook, ha un'autonomia sensibilmente superiore alla media di categoria. La modalità tablet la trovo inutile ma c'è, ed è innegabile, pur non essendo la sua primaria funzionalità. In modalità tablet ovviamente non resti senza gpu come stai cercando di far passare da diversi post, hai semplicemente un'integrata rispetto alla discreta, che se negli scenari più spinti non è sufficiente, nell'uso normale è più che abbondante. Purtroppo per te spingere lo zbook x2 per qualsivoglia motivo lo rende altrettanto inutilizzabile, la durata cala drasticamente, raggiunge temperature fastidiose per un utilizzo da tablet e diventa rumoroso. Ma poi ti lamenti del peso del tablet del SB ed idolatri sto coso che è di fatto un tablet che pesa il doppio? Coerenza

Gark121

[tl, Dr edition]
Sb è non è un 2in1 orientato a fare il notebook, ma banalmente è un convertibile inutilmente più scomodo.
L'hp, che disattivando la modalità dreamcolor dura 7h e non 4, è un 2in1 orientato all'uso Tablet, un formato che può essere vincente o perdente rispetto al convertibile a seconda dell'uso.

[long edition]
Il surfacebook non offre nulla di uso Tablet. Anche perché l'uso tablet va contestualizzato: un tablet lo dovresti tenere in mano, e qualunque cosa sopra il mezzo chilo dopo un breve periodo di tempo stanca. Oltretutto Windows col touch è inutile e inutilizzabile.
Quindi l'uso "tablet" si riduce ad appoggiarlo da qualche parte e disegnarci sopra. Spesso anche a portata di presa, visto che dato che c'è una scrivania, non è improbabile trovare pure una presa.
Bene, in questo contesto il surfacebook è castratissimo da una scelta progettuale assurda: se vuoi usare la gpu, o usi la penna o la tastiera. E visto che la killer feature rispetto ad altri mille rivali è proprio la gpu, finisci per scegliere tra un notebook normale con una cerniera scomoda, o un Tablet scomodo e senza tastiera (perché resta coperta dal display), oppure (ed è la totalità degli utenti di hdblog) prendi un prodotto in cui la gpu c'è per soddisfare la perversione per cui se non c'è una gtx dentro non è un pc, ma poi alla prova dei fatti non la usi mai. Se per te ha senso, anzi, addirittura a far diverso ci solo problemi e nessun vantaggio, beh, credo non ci sia altro da aggiungere.

Per quanto mi riguarda, il form factor è il difetto principale di questo pc: non offre sensibili vantaggi rispetto ad un convertibile a 360° ma ha invece degli svantaggi, e non offre una modalità "solo tablet" realmente funzionale.
Viceversa, l'hp offre un netto miglioramento dell'esperienza tablet rispetto a quasi qualunque concorrente pari fascia di hardware in un formato factor che non pregiudica l'idea di rimpiazzarci anche il notebook, seppur con qualche rinuncia.

Quanto al discorso batteria, semplicemente, il test condotto con la modalità dreamcolor attiva implica di non spegnere mai la gpu. Basta spegnere l'opzione (che per inciso non è poi nemmeno così utile, e sul sb non c'è...), e l'autonomia passa da 4 a 7h. Che per altro, imho, sono ancora poche per quell'hardware, ma che sono decisamente un valore più accettabile e drammaticamente diverso da quello del surfacebook in modalità tablet. Con in più il vantaggio di poter scendere ad una autonomia solo doppia di quella del surfacebook in modalità tablet ma avendo la gpu dedicata.
Quindi no, il discorso batteria proprio non sta in piedi.

Gark121

"esistono prodotti fatti male" non è una scusa per dire che non si può fare. Anche in formato normale, anche senza gpu dedicata, anche con prodotti con un core m e una ventola esistono fatti male, che stracazzo di discorso è?
È possibile farlo e farlo bene? Si. Punto. E chiunque neghi la cosa si qualifica da sé come un incompetente.
È ovvio e scontato riuscirci? Assolutamente no, ma dato che costa 2-3000€ è dovuto che si faccia il possibile anche se è complesso, ed è dovuto che sia fatto anche straordinariamente bene, visto che per comprarlo pretendono che io lo paghi straordinariamente caro.
Stop. Il resto è un enorme castello di carte che stai cercando di tirare su per giustificare un discorso senza senso: la gpu nel tablet si può mettere eccome, e anzi, offre un sensibile miglioramento della qualità dell'esperienza utente della parte tablet, che su un prodotto come il Surface book è molto prossimo allo 0, senza controindicazioni insuperabili. E, tra l'altro, senza problemi di degrado del pc, che anzi è molto più messo a dura prova da un i7 dissipato senza ventole che non da una gpu da 50W dissipata correttamente.

Tyrael

Ovviamente il mio esempio dice un'altra cosa, ossia che se la temperatura è 400 °C, puoi abbassarla anche a 150 °C, ma il dito te lo scotti uguale. E mettere 2 elementi che scaldano come una cpu ed una gpu, per quanto ben dissipati, aumenta la temperatura all'interno del case, che è deletereo per tutto l'hardware, e diminuisce la vita della batteria. E non venire a dirmi altre ca22ate, perché ci sono un'infinità di prodotti commercializzati che sono stati dimensionati male e scaldano come dei forni a legna, questo non sarebbe ne il primo ne l'ultimo.

Tyrael

400 più del surface, con la differenza che il surface è un notebook con il peso dello schermo bilanciato rispetto al peso della tastiera, mentre il peso di questo coso è quasi solo nello schermo, il che lo rende inutilizzabile senza kickstand, il che lo rende un 2 in 1 tablet oriented e non un 2 in 1 ultrabook oriented, che è quello che si prefigge il surface book, con la differenza che il SB, criticato in tutto il mondo per l'autonomia della parte tablet, dura 2 ore e mezza in modalità tablet, mentre questo coso dura 4 ore, ed è solo tablet.

Gark121

"Senza contare che non è che se metti 2 ventole risolvi il problema del calore, lo smaltisci più velocemente ma non è che non lo generi. Metti una pentola sul fuoco, ci appoggi il dito sopra e poi ti spari 15 ventilatori tutto intorno, il dito te lo scotti tanto quanto non avere niente"
Il tuo esempio dice una cosa molto chiara: la temperatura non scende se usi le ventole. Cosa che ovviamente non ha senso.
E altrettanto non ha senso il discorso sul pannello: è un ips, non un oled, quindi temperature nell'ordine dei 60 gradi (che per inciso non raggiunge affatto, sta a 45...) non sono un problema, anche perché sono relative a picchi di uso, non è un server che sta 24/7 al massimo o giù di lì. Sarei pronto a scommettere che tra un pc con certificazioni mil-std e un Surface colla+borderless, quello che butti dopo 2 anni non è l'hp.

Gark121

Estetica imbarazzante - > lol seriamente, non c'è altro da dire.
Kickstand - > infinitamente più comoda di sta cerniera del menga se devi usare la penna. È una scelta progettuale estremamente intelligente, tra l'altro la stessa usata da Microsoft quando invece di fare un notebook in cui la convertibilità è presente solo estetica hanno cercato di renderla utile. La parte sulla tastiera incommentabile, e conferma quanto detto giorni fa: te un 2in1 non l'hai mai usato.
Cornicioni-> ospitano una serie di tasti a scelta rapida, sempre nell'ottica di rendere il Tablet comodo da usare. Ma giustamente, non avendone mai usato uno, è difficile capire quanto sia più comodo poter fare certe cose con dei tasti fisici invece di usare solo il Touch su programmi con una ui non pensata per il Touch (ossia la totalità dei programmi per Windows).
Peso - > 2kg (compresa tastiera) sono 400g più del surface. Ossia la normale differenza di peso tra un pc con certificazioni mil-std pensato per durare degli anni, apribile, aggiornabile e riparabile Vs un blocco di colla usa e getta. Non è una questione di form factor (anche perché le cose che ci sono dentro sono praticamente uguali, quello che cambia è solo la distribuzione nella scocca), ma di qualità ed esigenze costruttive, che tra un pc consumer e uno professional sono inevitabili.

Tyrael

Sono andato a vedere questo fantomatico zbook x2 di cui tanto parli. Come ho scritto nei miei precedenti post senza mai nemmeno averlo visto, parte tablet esteticamente imbarazzante e che necessita di una kickstand per stare in piedi anche agganciata alla tastiera, cornicioni che nemmeno il mio vecchio monitor catodico a fosfori verdi, in più nella parte tablet non ha una gpu discreta ma un'integrata. La discreta è nella tastiera, esattamente come il surface book, quindi sono 80 post che la meni per una cosa che proprio non esiste. Se vuoi fare il professore, assicurati di saperne di pip rispetto al tuo interlocutore, o rischi di fare parti come queste....

Tyrael

Ma poi dimmi dove hai letto che con le ventole non puoi mettere hardware potente in poco spazio. Praticamente tutto il tuo sfoggio di pseudoconoscenza è basato su un concetto che non ho mai espresso. Della serie fai finta che il tuo interlocutore dica una scemenza per poi dimostrare che non è vero. Te le canti e te le suoni da solo praticamente

Tyrael

Devi essere il barbiere sveglio del quartiere. Non ho detto che non si può fare, ma che mettere cpu e discreta sotto il display accorcia la vita del display. Che poi lo facciano non cambia la fisica, di schifezze che durano 2 anni e poi sono da buttare è pieno il mondo. Si si, sai proprio di cosa stai parlando lol

Gark121

Sinceramente, se fossi il datore di lavoro di un ingegnere che dimensiona dissipatori e il mio dipendente mi dicesse che le ventole "al massimo velocizzano lo smaltimento di calore" ma non permettono comunque di mettere hardware potente in spazi contenuti, prima lo obbligherei a passare una giornata legato ad un rack di server, e poi lo licenzierei per palese incompetenza.
Quello che descrivi come impossibile esiste già. Il vaio canvas z ad esempio dissipa una CPU da 45W (con per altro una certa libertà di sforare il tdp) in un Tablet, lo zbook x2 dissipa cpu+gpu solo nella parte tablet senza problemi particolari, e ad esempio asus dissipa una 1080 in pc spesso meno di 2cm (incluso lo schermo e la cerniera). E i normali server (caso limite, ovviamente) dissipano diversi grappoli da 5 xeon (100-120W a processore) in spessori di pochi cm.

Invece, per tua fortuna, non sono il tuo capo, ma per tua sfortuna so di che sto parlando, e riconosco un ciarlatano.

Tyrael

Ovviamente non hai la minima idea di cosa significhi dissipare calore. Purtroppo per te io ne ho idea, visto che per lavoro mi occupo anche di dimensionare dissipatore per apparecchiature elettroniche. Ma ok, si sa che anche i barbieri diventano ingegneri aerospaziale sul web

Daniel Fernando Briceño

Ciao, ho bisogno di comprare un computer portatile, penso che con la configurazione di core i5 e 256 gb è perfetto ma dubito che tra surface pro surface 2 libro che mi consiglia.

Voglio sapere se, nonostante abbia la stessa configurazione, le prestazioni dei due sono le stesse.

Gark121

Un messaggio di una persona che palesemente non ha mai usato un Tablet per disegnare/scrivere/etc né ha mai visto un pc nella vita (per la seconda parte). Stiamo parlando di dissipare 70w, non 5000

Alexis_K

Lo spero per te... dappertutto compare "i5" su amazon a quel prezzo, difatti non parla mai di GTX 1050, ma solo dell' Intel HD Graphics 620 (integrata).

Nuvolaz

Anche io pensavo ad un errore. Tant'è che dopo aver fatto l'ordine ho chiamato all'assistenza per verificare e mi è stato confermato che si tratta dell'i7.

La prova del 9 sarà Lunedì, quando farò unboking... Speriamo

Alexis_K

Ciao, forse avrai scritto male. Credo tu abbia preso l'i5 e non la versione i7. A quel prezzo sarebbe da prendere all'istante, sarebbe uno sconto del 15% circa.
Infatti attualmente su Amazon c'è il Surface Book 2 13,5" (italiano) a 1.749€ ma la versione i5.

luca

Perché a un sistemista servirebbe Linux? io lo sono e sul mio PC non ho Linux ma Windows. Un sistemista deve poter accedere ad altri server per lavorare, cosa che riesci tranquillamente a fare anche con Windows.

Nuvolaz

Grazie mille! Aspetterò con ansia che mi arrivi allora. :)

Stefano

Ok, probabilmente a qualcuno serve. A me no. Io ci lavoro ma uso un' installazione vera. Al massimo poi se proprio ho necessità particolari virtualizzo un Win in finestra.

Del Fante Guido

Serve eccome per sistemisti e per chi lavora.

Del Fante Guido

Secondo me hai preso comunque un modello superiore sia per quanto riguarda la qualità costruttiva che di assistenza. Io rimarrei a Surface.

Tyrael

Cosa te ne fai di una gpu discreta nel tablet? Considerando anche che hai la gpu integrata nella CPU, che per un uso da Tablet è più che sufficiente. Sai benissimo che il SB2 non riesce a tenere la carica nemmeno attaccato alla corrente, tu figurati fare lavori pesanti con una gpu discreta in un tablet, follia. Senza contare che non è che se metti 2 ventole risolvi il problema del calore, lo smaltisci più velocemente ma non è che non lo generi. Metti una pentola sul fuoco, ci appoggi il dito sopra e poi ti spari 15 ventilatori tutto intorno, il dito te lo scotti tanto quanto non avere niente. Se metti una discreta nella parte tablet, 2 ventole e una batteria più grossa, per forza di cose lo schermo pesa di più, quindi per controbilanciare devi aumentare il peso della tastiera (altrimenti complessivamente il pc risulta sbilanciato) ed il tutto risulta più pesante per niente, oppure metti una sorta di kick stand al tablet.

Gark121

Basta metterci ventole adeguate e batteria adeguata e tutti gli incredibili problemi di cui parli non ci sono.
Infatti l'hp di cui parlo ha 2 ventole, 70Wh (tutti nel tablet) e nessun problema.
Il vantaggio quale sarebbe? Poter usare la penna o la tastiera alternativamente senza dover fare a meno della gpu. Scusa se è poco vista la categoria di prodotto. Tra l'altro hp ha anche avuto l'ottima idea di rendere la tastiera Bluetooth, così da poterla usare anche quando lo spazio davanti al display è opportuno resti vuoto per poter disegnare comodamente.

Stefano

No, io parlo di linux vero. Cosa serve usare linux dentro un'installazione win?

Tyrael

Penso che la scelta di non mettere la gpu nella parte tablet sia dovuta al calore. Nel tablet hai già la CPU, e si vede nelle termografie che il display scalda non poco. Metterci anche la Gpu secondo me è follia, non perché si brucia il display, ma perché sicuramente si degrada molto più velocemente. Per non parlare della durata della parte tablet. Già senza gpu sei a 2h.

BlackBook

Da me son passate più di 300 persone poco avvezze alla tecnologia e MacOS ha dato meno problemi di Windows.
Se uno è bravo e/o sveglio se la cava più o meno con tutto.

fajjor96 vla

Microsoft Ha già rilasciato Linux su marcketpalce ed è molto facile da installare.
Ubuntu, Debian e Kali. Sono i Linux disponibili senza usare una chiavetta

riccardo14

A me il Mac; appena trovo qualcuno che me lo compra mmmmm

riccardo14

Mah, posso dissentire? Dando per assunto che io sia normale, diciamo mediocre, mi viene più facile usare Windows; sarà perché oramai lo conosco molto bene..

riccardo14

Occhio che la Suite Office su Mac non è completa, in quanto mancano Publisher e Access (ho messo forse troppe doppie) la cui assenza mi costringe a spostarmi su di un vetusto portatile

riccardo14

Esigenze: io per dire troverei molto utile un display che si stacca da poter usare come tablet, senza però rinunciare ad una solida tastiera.

riccardo14

A batteria e touchpad come ti trovi? Ho qui sotto le dita un MacBook Pro nuovo di 7 mesi ma l'idea di tornare al 100% su W10 mi stuzzica parecchio. Considerando poi che a rivenderlo potrei coprire se non superare il costo del modello "base"....

riccardo14

Mah direi che la sicurezza non la si ha mai: per dire mi sono accorto che un tasto si è affossato da solo e senza che venisse mai premuto (F1); e dire che non lo uso manco tutti i giorni, anzi molto meno di quanto mi aspettassi.
Per quanto riguarda l'OS, si bello curato e tutto, ma io mi trovo molto meglio con Windows, mi pare più semplice. Inoltre con Android Mac si lega meno bene, mentre nuovamente con Windows ho più "continuità".
Insomma, ammetto di essere un pochino deluso, troppe aspettative forse; va detto che graficamente il software è molto ben curato, molto di più rispetto al concorrente di casa Redmond

Nuvolaz

Io ho preso il modello 13'' i7 gtx 1050 2gb perché in sconto su Amazon a 1.754,99.

Ho preso questo modello perché mi serve mobilità, l'ho la necessità di usarlo in modalità studio (ribaltato) e contemporaneamente mi piacerebbe poter giocare ad alcuni giochi recenti come civilization VI, o il prossimo age of empire, gta V... E così via.
In questi giorni però mi sta venendo un dubbio...
Vedendo i nuovi xps 15 (il 2in1 è bellissimo) mi rendo conto che probabilmente saranno superiori a questo prodotto (correggetemi se sbaglio perché sono un profano) . L'unica aggiunta del surface book 2 sarebbe solo la possibilità di usarlo come tablet, ma anche qui le 2h scarse di utilizzo rendono questa funzione quasi inutile...

Ora sono in dubbio. Il prodotto deve ancora partire; anzi, i tempi di consegna sono larghissimi dato che si parla addirittura del 20 Aprile come data di consegna prevista.

Secondo voi mi conviene aspettare l'uscita dei nuovi Dell xps o nel frattempo mi godo questo surface da subito?

RafaStyle

L'ho visto ieri da Mediaworld, molto bello ma secondo me almeno in estetica il surface laptop é superiore... Più sottile, più leggero con la tastiera in Alcantara...

ZeroSen

per me identico vuol dire che è completamente uguale, dal design alla componentistica (in senso lato si può non considerare l'ultima) fino alle prestazioni e difetti
ora
- o intendevi identico solo per il design, quindi, da quando in quando il design di un portatile è così importante da essere rivoluzionato ogni anno se è già buono
- o intendi identico anche per prestazioni e difetti, e quindi ti ri quoto il mio primo commento

Squak9000

ho detto che è identico... non mi sono espresso in merito a Performance.

ZeroSen

l'hai provato per quanto? 5-10 minuti? immagino tu sia riuscito a fare test approfonditi in un negozio

Giovanni Favaretto

Non mi fa impazzire la cerniera. Lo rende più grosso e al giorno d'oggi un computer deve essere fino

Gark121

la scheda video non è nel tablet LOL

riccardik

non concordo con la conclusione: quella forma particolare consente di avere, in "studio mode", la possibilità di avere lo schermo inclinato e rendere molto più agevole la scrittura, come nei surface pro

Stefano

"Si può installare Linux da chiavetta USB (tasto Volume Giù all'avvio) ma una Ubuntu 17.10 LIVE non riconosce il touchscreen, non accende le fotocamere, e spegne la tastiera una volta sganciata" ...peccato, sarebbe stato troppo alternativo il surface senza windows. Vediamo se con i prossimi kernel si rimedia.

Del Fante Guido

Sul prezzo non potete sempre e solo stare a vedere le.componenti su carta. Ci sono tante cose come lo studio ingegneristico, la scheda video nel Tablet, un touch di alto livello. Su...

luca

Il più tutto .... Str0nz0

luca

No perché un vero fan non le cambia

C#Dev

Ma smettila, che qui l'opinione di chi usa questo prodotti è ben diversa fanatico che non sei altro

CAIO MARIOZ

Grazie,
Comunque Windows Update (qualora lui cancellasse qualcosa di utile) dovrebbe riscaricare ciò che manca, o vado errato?

Le novità di Intel: CPU, portatili e non solo | Video #parliamone

Samsung Notebook 9 Pen 13", convertibile con S-pen integrata | Video dal CES

Dell XPS 15 2-in-1: video anteprima dal CES

RECENSIONE Acer Predator Helios 300: il gaming si fa "portatile"