Panasonic Toughpad FZ-G1, nuovo tablet Windows che non teme gli ambienti esplosivi

30 Gennaio 2018 19

Panasonic Toughpad FZ-G1 è l'ultimo tablet della linea di prodotti super-tosti della società giapponese. Questo dispositivo si contraddistingue in particolare per la certificazione ATEX, il che significa che può essere usato in ambienti a rischio esplosione.

Come il resto della gamma, FZ-G1 non si distingue né per le dimensioni né per il design - e a ben vedere nemmeno per la scheda tecnica in senso tradizionale, visto che ruota tutta intorno a un processore Intel Core i5-6300u vPro di sesta generazione, ma d'altra parte gli aspetti importanti per il target di utenza sono ben altri.

Per esempio, oltre alla già citata certificazione ATEX, abbiamo la MIL-STD 810G per gli urti, e la IP65 per l'intrusione di polvere e liquidi. Inoltre l'autonomia dichiarata è di 14 ore, con le batterie che si possono sostituire; tra gli optional, ci sono il lettore di codice a barre, il modulo GPS, porta Ethernet, porta per schede SD o una seconda porta USB 2.0.

Il sistema operativo è Windows 10 Pro, e la diagonale del display è di 10,1 pollici. Il dispositivo sarà in vendita a partire dal mese prossimo; prezzo di partenza 3240 euro + IVA.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 511 euro oppure da Amazon a 579 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ezio Pontiggia

Ciao, se sei interessato a smartphone ATEX scrivimi ezio.pontiggia@atonwhite.it

Ezio Pontiggia

Ciao, se sei interessato a smartphone atex scrivimi ezio.pontiggia@atonwhite.it

The_Th

magari ci sono anche delle motivazioni tecniche...
farsi rilasciare dai vari produttori dei componenti certificazioni o modifiche all'hw non è banale, fare i test, gli assemblaggi e le configurazioni tanto meno, ottenere la certificazione ATEX ancora peggio...

considera che in ambito industriale le macchine basate su vecchie versioni di hw sono tantissime, quando una soluzione è collaudata per anni non si cambia...si cerca di rimanere su quella soluzione il più a lungo possibile, anche perchè si tratta di soluzioni lunghe e costose da sviluppare, destinate a mercati assolutamente di nicchia...quindi per riprendere l'investimento di ricerca ce ne va di tempo...e sviluppare la nuova soluzione non è questione di qualche mese o un anno (velocità con cui escono i processori) ma anche 2/3 volte tanto...

sardanus

ok ma è una cpu uscita 1 anno fa preciso, per le certificazioni il tempo c'è stato, comunque ok, non c'è un abisso tra le due cpu, mi chiedevo solo perché non avesse l'ultima cpu di quel tipo essendo uscito ora, non è che mi cambi la vita :D

MatitaNera

quello sì che è un ambiente esplosivo !

The_Th

perchè questi prodotti non vengono fatti e rilasciati, ma passano per una serie di studi e certificazioni costose e che richiedono tempo, e i vincoli di costruzione sono elevati, quindi una volta fatto/testato/certificato non cambi più nulla altrimenti tocca ripartire da capo...

sardanus

si ma non capisco perchè non il 7300U che attualmente è il chip intel mobile da 28W con intel vpro più nuovo

The_Th

capisci la destinazione d'uso?

Top Cat

Lo stesso che ho visto usare in Stargate Atlantis.
https://uploads.disquscdn.c...

Mat

Mi sembra abbastanza inutile. Troverei molto più utile se si mettessero a produrre smartphone atex decenti, dato che in commercio si trovano praticamente solo 2 modelli ecom a prezzi improponibili (1100/1600 €) con Android 4.4.

Li possono usare i coreani che smontano i Note7... XD

sardanus

ma quel processore di 2 anni fa da dove esce?

Davide M.

Scusa, avevo frainteso.

Vash 3rr0r

Finalmente ho trovato un tablet da poter utilizzare in bagno senza temere che si rompa!!!

Carlo

Grazie per la spiegazione! Io stavo ovviamente scherzando... :)

Davide M.

Vuol solo dire che è certificato per operare in ambienti con atmosfera potenzialmente esplosiva.
Le normative industriali sono molto rigiden in merito, questi strumenti non sono per uso domestico.

Gupi

Sto usando Dei dell molto simili, ottimi dispositivi davvero.

Carlo

Vabbè ma con 3 mila cucuzze sai quanti tablet compro? Cioè, alla fine, se anche uno esplode, e ammesso che io non esploda con lui (aiuto), lo cambio e ci risparmio con lui. Quindi é solo per ambienti iper esplosivi, tipo quando abbiamo mia madre e mia suocera a pranzo contemporaneamente (aiutissimo!!)

Squak9000

Teme solo gli update Windows...
peggio degli esplosivi

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex