AMD: Radeon RX Vega 64 e Vega 56 potrebbero arrivare sui notebook

14 Gennaio 2018 215

Le schede grafiche AMD Radeon RX Vega 64 e Vega 56, potrebbero arrivare anche sui portatili gaming; questo è quanto emerge da un'intervista rilasciata da Scott Wasson (AMD Radeon Technologies Group) durante il CES di Las Vegas.

Al CES 2018, AMD non ha presentato concretamente nessuna nuova scheda grafica della serie Radeon, mantenendo tra l'altro un certo riserbo sui piani dell'azienda per questa prima parte del 2018. Allo stesso tempo però, il produttore ha confermato la propria roadmap fino al 2020, svelando di fatto l'arrivo delle GPU Vega Mobile, Polaris a 7nm, seguite nel corso dell'anno dalla nuova architettura Navi (7nm).


Come anticipato, AMD non ha fornito dettagli tecnici su Vega Mobile, soluzione destinata ai notebook che dovrebbe corrispondere alla già nota Vega 11. Stando alle attuali indiscrezioni, Vega (11) Mobile dovrebbe essere una GPU da 2048/1536 Stream Processor, accoppiata ovviamente a memorie di tipo HBM2 (4/8GB).

L'intervista sopracitata, non chiarisce definitivamente questi aspetti tecnici, tuttavia offre interessanti spunti sull'utilizzo di GPU Vega 10 (quindi Vega RX 64 ed RX 56) sui notebook gaming. Le parole di Wasson sono chiare:

I can’t pre-announce products for our partners. It is possible to take a Vega 10 GPU and put it into a notebook. So we’ll have to see.

Sicuramente l'adozione di GPU Vega 10 sui notebook richiedebbe un lavoro non da poco, in particolar modo per trovare il giusto compromesso tra consumi e temperature, tenendo conto poi del design e dei sistemi di dissipazione che i partner potrebbero sviluppare.

In passato AMD ha sorpreso con le Fury Nano (GPU Fiji), ma al momento non è emerso nessun progetto simile per le RX Vega; l'integrazione di queste GPU sui portatili sarebbe senza dubbio interessante, non ci rimane che attendere eventuali sviluppi.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, compralo al miglior prezzo da ePrice a 521 euro.
Lg G6 H870 32gb Black è disponibile da puntocomshop.it a 369 euro.

215

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paul

Credo aspetterò!

Albi Veruari

credo VOLTA a giugno/agosto con le gddr6 e la produzione verso fine anno. Al momento hanno presentato solo la 1050 ti max-q.

Paul

Vorrei un 17 dell'asus rog solo che vorrei aspettare se esce qualche revisione della gpu Nvidia. Che pensi che ad aprile maggio ci sarà qualcosa di nuovo gddr6?

Albi Veruari

Per la dissipazione nel 17 ci dovrebbe essere una terza ventola e le casse audio migliori. Posso parlarti di dissipazione nel 15 visto che lo posseggo. Con un undervolt sulla cpu di -120mAh e disattivazione del turbo boost (tramite throttlestop), con un undervolt sulla gpu tramite msi afterburner (che uso comunque per vedere i parametri mentre gioco) a the witcher 3 sto sui 75-80 gradi sulla cpu e sui 70 gradi sulla gpu costanti e con le ventole messe in automatico tramite il rog center (se le metto al massimo guadagno altri 10 gradi più o meno). E su the witcher ho tutto su estremo con solo hairworks e profondità vegetazione (non so cosa cambia tra attivo e disattivo se non mozzare le prestazioni) e ho 60fps immobili con gpu sfruttata solo al 60% e processore che, con turbo disattivato arriva si e no al 30% di utilizzo. Ah, la versione da 17 pollici ha thunderbolt quindi puoi vederla come ottica futura.

Nigellus Blake

Le fanboy wars sono divertenti da vedere all'inizio coi popcorn, poi inevitabile diventano un schifo di ignoranza,
Io sono ancora bloccato a sany bridge, dopo il casino di meltdown il mio lavoro ne risente parecchio, aprile deve arrivare più in fretta.

Pole

A questo punto prendo questo, con 100 € di sconto.

http://www. dell .com/it/p/inspiron-15-7570-laptop/pd?ref=PD_OC

Se il calo di prestazioni è veramente il 5% per un utilizzo normale, non lo sento nemmeno per il mio tipo di utilizzo. Poi passando da una prima ad un ottava generazione.
Il mio timore è solo di avere un pc non sicuro, ma se via software tappano la falla al 100%, non mi cambia poi molto.

Cosa ne pensi?

Tom Smith

Va bene non scaldarti.

Gark121

Non sono in grado di elaborare una risposta meno offensiva di "non hai capito niente di quello che ho detto". E già "quello che ho detto" è uno sforzo diplomatico.

Il nabbo di turno

I tempi come dici tu non coincidono, hai un ceo di una azienda che si è venduto le azioni pochi giorni prima dello scandalo e giustamente ora è sotto indagine, hai un tempo di rilascio delle patch che coincide con la data della scoperta vulnerabilità, questa falla ha colpito tutti ma in maniera diversa, non è che ci sia molto da collaborare, soprattutto tra ditte così diverse.
Semplicemente molte cose non collimano.

Davide

sei tu che non hai capito com'è andata la cosa. Google ha scoperto la cosa, non l'ha divulgata. A divulgarla è stata una testata giornalistica che era venuta a sapere delle falle.
La data di rilascio pubblico della vulnerabilità era fissata per il 9 gennaio (ennesima volta che te lo dico c4zzo) e tutti (Intel, AMD, Google, Microsoft, Apple & co) sapevano già della vulnerabilità. Guarda caso la patch per windows è stata rilasciata praticamente subito (e come dicevo non la scrivi in 4 giorni), idem quella per mac e ios, linux idem. Tutti sapevano e non c'era nessun complotto, semplicemente nessuno voleva divulgare prima che venissero rilasciate a tutti le patch (lasciare una falla aperta senza patch e farlo sapere al mondo vuol dire esporre tutti al rischio).
Semplicemente una testata ha anticipato la notizia per fare lo scoop.

Il nabbo di turno

Diosanto ma ancora con inventarti le robe?Ma se è stata google a far notare il problema alla stampa di recente e tu prima a dire il contrario con "ah ma intel ha nascosto il problema per preparare le patch".
Ma quali patch ha creato intel, che ha solo aggiornato il microcodice come suggerito da GOOGLE, perchè qui è google che si è mossa, non intel come tu sostieni.
No io veramente non ho parole tu davvero ti dovresti vergognare, altro che sparlare di altri, mi hai capito?

Davide

Non c'è niente da rigirare. Tu dici che Intel non voleva rendere nota la vulnerabilità perchè avevano il cagott0 per via di Ryzen e che se google non avesse detto niente Intel non avrebbe insabbiato tutto,
Io ti ho fatto notare che:
1) non è google ad aver divulgato la notizia prima del tempo prestabilito ma la stampa
2) google ha avvisato Intel a luglio (come poteva Intel insabbiare tutto se google già lo sapeva???), Intel che poi ha provveduto a creare le patch (in collaborazione coi partner) in questi mesi. La divulgazione delle falle era prevista per il 9 gennaio ed era stata concordata quindi non c'era nessun tentativo di insabbiare nulla.
3) il non divulgare le vulnerabilità finchè non esistono delle patch fa parte della procedura di responsible disclosure ed è lo standard de facto di tutta l'industria software

non sai le cose e non capisci l'italiano eppure insisti con le tue stronz4te. Altro che ban, dovresti sotterrarti per la vergogna date le c4zzate che spari pur avendo conoscenza zero dell'argomento.

Il nabbo di turno

E tu da noto fanboy intel stai girando la frittata da ieri pomeriggio e ancora continui.
Dai continua pure a smentirti ad ogni messaggio, come fai sempre del resto non solo in questa circostanza.
Io te lo dico subito, fossimo da un'altra parte e non su disqus, saresti già stato bannato da un pezzo, devi solo ringraziare che qui non c'è semplicemente moderazione.

Davide

no vabbè stai scherzando. Ti ho detto come funziona la cosa ma tu da noto fanb0y AMD volevi trovare a tutti i costi un modo per dare contro a Intel.
Ti ho spiegato il perchè non hanno divulgato niente fino ad ora e sono stato estremamente chiaro nel farlo. Ho pure avuto la pazienza di ripetertelo perchè non sei evidentemente in grado di comprendere un testo scritto in italiano. Hai provato a cavillare delle cose rispondendomi roma per toma (le cose che hai citato erano fuori contesto e hai ampiamente dimostrato di non saper riunire tutto in un pensiero unico, che per altro ti ho scritto poco fa) e ogni volta che ti si faceva notare l'errore cercavi di storpiare le mie parole, segno che faziosamente o meno, non le avevi comprese.
Concludi ridendo sul fatto che il responsible disclosure non esista e fattati notare l'evidenza ti rifugi in un isterico gne gne gne asserendo cose senza senso. Il mio discorso era chiaro e sono certo che l'hai capito. Ti chiedo di avere la dignità di ammettere che avevi torto e di finirla qui.

Il nabbo di turno

Se tu invece non ammetti che hai torto e ogni 3x2 ti contraddici, che cacchio continui a fare?Ti ho pure citato e risposto, non hai nulla da dire.

Davide

se non sai come funziona cosa obietti a fare?
https://en . wikipedia . org/wiki/Responsible_disclosure

Il nabbo di turno

" Intel non rende pubblica la cosa fino a gennaio perchè le patch non sono pronte."
Ma in quale mondo vivi veramente...

Davide

evidentemente hai difficoltà di comprensione del testo visto che citi cose senza neanche riuscire a collegarle comprendendo il contesto. Riprovo un'ultima volta:
google scopre la falla a luglio ed informa Intel. Intel controlla che la falla esista ed avvisa i partner, che si mettono a sviluppare delle patch. Lo sviluppo della patch richiede mesi ed infatti da luglio si arriva a gennaio. Intel non rende pubblica la cosa fino a gennaio perchè le patch non sono pronte. Il public disclosure del bug era programmato per il 9 gennaio ma la notizia è stata divulgata qualche giorno prima da qualche testata giornalistica.

Non era così difficile ma a quanto pare sussistono problemi di fondo. Sono periodi brevi e concisi, se non capisci chiedi al tuo cane di farteli spiegare.

Tom Smith

Appunto se a te piace tanto l'estetica e lo schermo magari metti quelli tra le prime posizioni. Ma non scordare l'hardware che rimane sempre la parte fondamentale.

Il nabbo di turno

Io già te lo avevo detto, ma mi devo ripetere, se parlo con il mio cane ho una discussione migliore, e i tuoi messaggi, gli ho anche citati.

Davide

le patch le stanno preparando dall'estate. Ma mi prendi in giro? Lo leggi quello che scrivo? Sei capace di comprendere un testo?

il Gorilla con gli Occhiali

Chi lavora acquista notebook con altre componentistiche come la GPU Quadro e tanta tanta ram.

helptron

Ma questo non é assolutamente vero. Quali sarebbero i notebook da prendere in considerazione?

Il nabbo di turno

Ma se prima ancora sei uscito con ""guarda che le patch non le sviluppi in un mese. Una volta che sai che hai la falla prima verifichi e poi correggi. Sarebbe stato da irresponsabili pubblicare la falla già a luglio e poi lasciare tutti scoperti per 6 mesi."
Quindi adesso le patch si preparano in 4 giorni invece di 6 mesi.

DeeoK

Oppure un wizard per il primo accesso.

DeeoK

Non è una falla, ma un problema di sicurezza ("security issue").
È una funzionalità attiva di default senza che l'utente ne faccia necessariamente uso (o sappia di averla) quindi è un potenziale problema di sicurezza per di più potenzialmente ignoto all'utente. Andrebbe disabilitata di default, così che poi la responsabilità ricada sull'utente negligente che l'ha attivata senza impostare una password.

Auron

In realtà la vega 64 è di poco superiore dalla 1080 ma molto meno della 1080 ti

Emiliano Frangella

Sono chip castratissimi.
Meno shader. Meno Cuda ecc ecc
Scaldano la meta è consumano la meta......
Stessa cosa i processori mobile

andrea55

In realtà in queste serie sia Amd che Nvidia cambia principalmente la frequenza ma il chip è lo stesso

Lorenzo Caner

LoL. Le FanBoy wars non fanno per me, comunque mi ritengo soddisfatto del pc fatto a novembre, ryzen 1600 e gtx 1050ti. Una pacchia rispetto al sandybridge che avevo prima

Albi Veruari

Non saprei sul 702 ma sul 502 la cpu arriva massimo 90 gradi sotto stress, dovuto forse al fatto che il coperchio copre parte dell'uscita delle ventole. Io nel mio ho disabilitato il turbo boost e ho fatto un leggero undervolt (-120 mAh) e ora sto sui 75 gradi sotto stress sulla cpu.

Davide

offiga ma leggi bene. Intel lo sapeva perchè glielo ha riferito il team di ricerca di google. Se google non avesse scoperto niente nessuno avrebbe mai saputo nulla

Alessandro Moda Modaffari

guarda:
1) per la dimensione è veramente indifferente, finora ho usato un 15" e non ho comunque avuto problemi nel trasportarlo (se non per il peso e per il caricatore che insieme fanno piu di 3 kg). quindi un 15 va bene quanto un 13", per quanto riguarda il peso, bene o male, tutti ora pesano meno e inoltre sono gia allenato ;)

2) come detto in precedenza, la garanzia è l'unico fattore che ora come ora mi frena anche se, c'è da dire, che ne ho avuto bisogno solo due volte in tutta la mia vita (lg g4 fallato e tasto di blocco dell'iphone 5 fallato) malgrado l'enormità di prodotti tecnologici da me posseduti.

3) si quello si, ma onestamente a parte i modelli da voi elencati non sapevo nemmeno cosa cercare. fermo restando che dubito che per un po' ci saranno delle offerte.

per ultimo, c'è anche un discorso prettamente economico per quanto riguarda il mi notebook pro: 736€ (mi riferisco alla variante i5-8-256) mi sembrano un giusto compromesso tra ciò che offre, l'utilizzo che io ne farei e le caratteristiche che ricerco (autonomia, longevità e "fluidità"). mentre tutti i prodotti che voi giustamente (e vi ringrazio) mi proponete (escluso l'acer) costano almeno 300-400€ in più, che specialmente per l'utilizzo che ne farei io, secondo me non giustificano la maggior spesa

Pole

Hai ragione, è che spendere 500 € euro per un computer da tenere per 2 anni mi sembrava esagerato.

Dove lo trovo per 400 € notebook identico a questo? (con windows naturalmente)

Emiliano Frangella

Sono altre schede sui notebook....da secoli

Il nabbo di turno

Ma se prima avevi detto che "se google non fosse saltata fuori scoprendo la falla nessuno se ne sarebbe accorto, nemmeno Intel dato che loro non lo sapevano."
E adesso spunti con "intel sapeva ma ha dovuto aspettare le patch"?Ma LOL veramente e parli di comprensione dei testi degli altri.

B!G Ph4Rm4

Non trovi nulla perchè probabilmente è un PC dedicato al solo mercato cinese e quindi non commercializzato in EU o altri posti.

Quindi zero garanzia, non so dirti la qualità costruttiva e come va, come non va, molto difficile da dire.

Per il resto come CPU è buono, la RAM (4GB) sono pochi oramai, e non ha un SSD, nel 2018 fare altri due anni senza SSD è dura secondo me.

Non è affatto una buona offerta, con 100 euro in più prendi un Dell (se sei studenti hai 55 euro di sconto, quindi paghi 500 tutto), con 8GB di RAM, garanzia e supporto italiano, stessa CPU e HDD da 1TB, non SSD, ma che almeno ha una qualità generale decente (nulla vieta di buttare 60 euro in un SSD e metterlo da per te, visto che si può fare).

Oppure con 400 euro ti prendi un notebook identico (quindi Core i5, 4GB RAM) ma che almeno ha garanzia e supporto italiani.

Gark121

penso che
1) sarebbe opportuno scegliere tra 13 e 15". scegli il formato, perchè c'è parecchia differenza tra le soluzioni che puntano alla mobilità e quelle che invece tentano di sostituire i pc fissi. una soluzione di compromesso potrebbe essere un 14", valuta tu.

2) io non sono un grande fan della macchina in sé: mi sembra il classico pc economico, né meglio nè peggio di un altro, in cui si risparmia quasi solo sulla garanzia. vivendo in cina, sarebbe probabilmente best buy, ma da utente italiano io non lo comprerei. chiaramente, è una mia opinione personale (basata su una esperienza abbastanza lunga).
3) segui l'andamento dei prezzi: spesso capitano occasioni da cogliere al volo, ad esempio c'è un hp che adesso costa 1250€ su amazon, che durante il black friday viaggiava sui 700€. stessa cosa per vari acer e asus.

credo sia tutto :)

Davide

ma se ti ho appena detto che Intel sapeva ma ha dovuto aspettare che le patch fossero pronte prima di dire qualcosa!! Mi prendi in giro? Comprensione dei testi portami via eh?

Alessandro Moda Modaffari

grazie mille per i consigli, specie per il pc aziendale e le specifiche da tenere sotto controllo (visto che non sono molto colto in tale ambito)

posso chiederti cosa ne pensi dello Xiaomi mi notebook pro? (eventualmente il modello i5-8-256, o se tu ne consigli un altro)

Gark121

"l'hardware è la parte più importante di un notebook" entra di diritto nell'empireo delle c a z z a t e. l'hardware è la parte più importante di un FISSO, o di una macchina raffinata in cui comunque, sicuramente, sarà sfruttato a dovere.
in un notebook economico, ci sono cose DECISAMENTE più importanti: schermo, tastiera, touchpad, qualità degli assemblaggi (che incide sulla longevità molto più della cpu in questi casi), batteria, dotazione di porte, dissipazione (bello avere un i7, più bello avere una macchina che non prende il volo giocando a solitario dopo 1 anno perchè il dissipatore è intasato di polvere o che fa rumore perchè la ventola di bassa qualità dopo qualche sballottamento ha preso a vibrare).

Gark121

posso dare un paio di consigli?

1) non preoccuparti troppo del lavoro: al 99% avrai un pc aziendale per il lavoro, pensa piuttosto ad una macchina che soddisfi le tue necessità fuori dal lavoro.
2) cerca qualcosa con kaby lake R o ryzen, visto che c'è una marcata differenza con il passato.
3) cerca una macchina con 8gb di ram e 256 di disco ssd: per l'uso normale di uno che non gioca, è la configuraizone giusta per oggi e i prossimi 3-4-5 anni.
detto ciò, io punterei su un acer spin 5 da 13": lo trovi su amazon a 800€, con persino la penna (che all'università torna comoda). bello l'xps, e bello anche il thinkpad x1 carbon o lo spectre 13 x360, ma imho son tanto costosi e poco sensati per uno studente universitario. se ci tieni avrai modo di cambiare pc con un modello più pregiato quando lavorerai.

Gark121

c'è da dire un piccolissimo dettaglio aggiuntivo: marzo la presentazione, se le vediamo su dei portatili veri presto arrivano a luglio, e metà 2018 è andato. e saranno di nuovo molto probabilmente solo ULV. se poi ci metti che come IPC sono qualche punto percentuale sotto a intel (intel pre-meltdown) scopri che praticamente tutto questa scelta obbligata è qualcosa di molto molto fantasioso: si compra quello che costa meno, specie contando che se uno compra una macchina ULV, mediamente +5/-5% frega abbastanza poco.

Paul

Indeciso tra un 15 e 17 con stesso hardware. Vorrei andare sul 17 che mi frega se è scomodo. Solo volevo sapere in termini di dissipazione e prestazioni cosa cambia

Paul

Sono d'accordo. Volevo questa volta però acquistare un notebook 17 non mi importa tanto la comodità è solo che volevo sapere se 15 o 17 con stesso hardware cambia qualcosa in termini di prestazioni e dissipazione

Albi Veruari

Io ho una 1060 da 6gb (ho un rog gl502vm) e viaggia che è una meraviglia, tiro the witcher tutto su ulta a 60fps (hairworks off). Da quello che ho capito le nuove gpu amd avranno prestazioni simili alla 1060 quindi non vedo perchè aspettare.
PS. la batteria su questi notebook si aggira sulle 3.5 ore quando non è stressato.
PPS. se vuoi la 1060 prendi la 6gb visto che la 3gb è inferiore sopratutto in giochi esosi di RAM (esempio a caso GTA).

Nigellus Blake

*Cosi almeno qualcuno si decide a sviluppare per switch che sta con 4 giochi. xd

Pole

https://www. gearbest .com/laptops/pp_774546.html

Posso chiederti una tua opinione su questo?
Non trovo niente riguardo a questa serie XiaoXin di Lenovo.

Devo cambiare pc, ma credo me ne prendo uno ponte per un paio d'anni in attesa di cpu non buggate di nuova generazione.

Paul

Secondo te quando usciranno le nuove gpu VOLTA o AMPERE che siano. Conviene aspettare volevo andare su una 1060. Secondo te a giugno usciranno?

stefan

e l'alimentazione non ce la metti? penso sia quello il fattore più limitante

Samsung Notebook 9 Pen 13", convertibile con S-pen integrata | Video dal CES

Dell XPS 15 2-in-1: video anteprima dal CES

RECENSIONE Acer Predator Helios 300: il gaming si fa "portatile"

Recensione Acer Spin 5 con CPU Core i7 Quad Core e penna attiva