Il mercato PC mostra timidi segnali di ripresa nel Q4 2017

12 Gennaio 2018 64

Il mercato dei PC inverte - seppur di poco - la rotta tornando positivo dopo diversi trimestri in cui ha registrato un sostanziale calo in termini di vendite. Come riportato da IDC, sono state 70,6 milioni le unità vendute nel quarto trimestre del 2017, equivalente ad un +0.7 per cento su base annua.

L’inversione di tendenza non nasconde tuttavia le fatiche di un intero settore, che nell’arco dell’intero anno appena concluso ha sofferto la scarsa disponibilità di certe componenti (SSD su tutte) vendendo sul mercato poco meno di 260 milioni di PC, quantitativo inferiore rispetto a quello del 2016 (-0.2 per cento).

A guidare il settore sono stati i Paesi Emergenti asiatici e del Sud America, mentre l’Europa ha mostrato un andamento in linea con i trimestri precedenti, con buoni risultati soprattutto per quanto riguarda i notebook. Del resto, il mercato EMEA (di cui l’Europa fa parte) ha beneficiato della vendita dei prodotti di ultima generazione posticipata dai produttori al periodo natalizio. Non solo: le numerose minacce sulla sicurezza hanno portato i consumatori a rinnovare anzitempo i propri dispositivi, aggiornando i PC in loro possesso con modelli più nuovi e - si presume - più sicuri dal punto di vista software.

Situazione inversa negli USA, in cui le vendite sono calate nel 4Q 2017 sia per i desktop che per i notebook. Nel Paese nord americano sono stati venduti nel trimestre 16.5 milioni di computer.

Q4 2017: dati trimestrali

HP resta il leader di mercato con uno share del 23,5 per cento e volume di vendite cresciuto di più di 8 punti percentuali su base annua, equivalenti a più 16 milioni di PC (dal 2011 non si superava tale quota). In seconda posizione troviamo Lenovo con il 22,2 per cento di market share ed una crescita annua globale dello 0 per cento. Escludendo il mercato statunitense, la crescita è stata del 3.9 per cento. L’ultimo gradino del podio spetta a Dell, che ha registrato una crescita annua dello 0.7 per cento e può contare su una quota di mercato del 15.7 per cento.


Completano il quadro Apple al quarto posto (+7.3 per cento e share dell’8.2 per cento), ASUS e Acer, entrambe con un market share del 6.4 per cento e in declino rispetto allo scorso anno (rispettivamente -11.2 e -8.1 per cento).

Di seguito riportiamo i dati su base annua, evidenziando la crescita di HP (+8.2 per cento) ed Apple (+5.9 per cento) e il calo di Lenovo (-1.2 per cento) e ASUS (-10.6 per cento).

2017: dati complessivi
Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30 è in offerta oggi su a 596 euro.
Apple Iphone 8 256gb Argento Silver è disponibile da puntocomshop.it a 789 euro.

64

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
freerider

Mi sa che il mio è dell'anno passato, il processore non è di ottava generazione ma settima. Comunque lo schermo è davvero bello, nonostante è lucido di riflessi praticamente non ne vedo, arrivo da un HP 840 opaco e la differenza è abissale. Windows hello con il riconoscimento facciale è spettacolare e la modalità tenda la trovo comoda in determinate situazioni, non lo uso praticamente mai in modalità tablet perché è troppo grande e pesante, preferisco i 2in1 da usare come tablet puro.

Deku

non so se parliamo dello stesso, sul dito dell vedo che lo schermo è anti riflesso e ha una tipo C per l'alimentazione..
http://www. dell. com/it/p/inspiron-13-5370-laptop/pd?oc=cn537003&model_id=inspiron-13-5370-laptop

freerider

Si quello. Esteticamente è bello, lo schermo ha un po troppe cornici soprattutto in basso ma se ti piacciono li schermi lucidi i colori e la definizione sono ottime. Il mio è un i7 con 16GB e non mi posso lamentare in fatto di velocità. Non ho ancora testato la durata della batteria. I difetti che ho trovato sono il peso e la mancanza di thunderbolt per poter attaccare una base che lo ricarichi.

mauro morichetta

Rileggendo l’articolo mi ha fatto venire in mente che la diffusione dell’uso dei portatili dipende molto dai due lati degli utenti, quelli che ci giocano e quelli che producono, uno vuole le massime prestazioni a patto di stare sempre collegato alla rete, mentre l’altro vuole la massima autonomia per una mobilità estrema, un compromesso non ha molto senso. Sinceramente possiedo un medio gamma convertibile con una autonomia pari ad un tablet è tutta la completezza della versatilità di un sistema completo Linux che contribuisce alla sua enorme autonomia.

Gark121

io in azienda lavoro con hp, ci sono una trentina tra zbook ed elitebook portatili e z820 e 840 fissi nell'open space dove lavoro io. Devo dire la verità, son partito STRA prevenuto, visto esperienze catastrofiche con prodotti consumer, ma non ho motivo di lamentarmi. macchine robuste e nemmeno troppo rumorose contando l'hardware (in alcuni fissi tra cpu e gpu si sfondano i 400W da dissipare) e il fatto che alcune macchine hanno già 4-5 anni (e usandole pesantemente non sono pochi).

leo1984

non credo visto che le falle son ovunque, dai cellulari ai tablet ai pc. pensi che la gente viva senza facebook e istagram per una falla hardware di cui si dimenticherá tra 15 giorni??

CastSimone

Dipende dalle esperienze, io ad esempio ne ho una negativa ed una positiva in casa, con il mio ci hanno messo meno di 10 giorni per ripararlo e rimandarlo indietro (quindi compresi i tempi di spedizioni all'andata e al ritorno), con quello di mio fratello due mesi.
Di hp però ne ho per conoscenze dirette ne ho solo sentito parlare male, fin dalle superiori la critica comune è stato il pessimo sistema di raffreddamento, mai visto notebook scaldare come gli hp. Tanto che adesso all'ultimo anno di università vengono evitati come la peste.

CastSimone

Non so come si comportano con la fascia più alta, ma visto quello che combinano sotto i 1500 euro avrei timore a spenderne di più su un portatile hp.
In ogni caso per ottenere un buon compromesso molti miei colleghi sono passati a notebook da gaming e degli omen nemmeno l'ombra. Anzi vengono evitati come la peste, come successe ad acer qualche anno fa.
Microstation in Italia nel campo dell'architettura e ingegneria edile non l'ho mai visto, usano principalmente tutti autocad e rhino, mentre qualcuno poi con la vista un po' più lunga verso un futuro inserimento nel mondo lavorativo archicad e revit.
Microstation so che è molto diffuso in Inghilterra.

Markk

Personalmente come notebook workstation comprerei lo Zbook G4 a 2000€ che è sufficientemente raffreddato, le università hanno budget più limitati. Ad esempio alcune non usano Autocad per il prezzo elevato ma Microstation.

Tiwi

e con le ultime falle scoperte è destinato a calare

daniele

con tutto il ben di *io che hanno presentato al CES saranno destinati ad aumentare sempre più a mio parere

Mala

basta vedere che tutt'ora in vendita ci sono molti computer che hanno processori intel 6xxx, e non solo sui volantini di negozi di elettronica

CastSimone

Di solito sulle statistiche che riguardano l'hp la loro scarsa affidabilità si fa notare (sempre agli ultimi posti).
Ed è una cosa che ho riscontrato anche alle superiori e all'università, dove oltre a tanti piccoli problemi negli ultimi anni l'elemento comune tra tutti i notebook hp è stato lo scarso sistema di raffreddamento. Sono delle vere e proprie stufe ( se confrontare con concorrenti di pari fascia ed hardware) e di conseguenza si fondono nel giro di pochi anni.

mauriziogl

Se non fosse che molti programmi firano solo sotto win, trovo il mac migliore sotto un po’ tutti i punti, estetica, potenza media nel tempo, facilità d’uso etc. Windows comunque è ottimo come sistema

TLC 2.0

eh già :D

Andrej Peribar

In "others" ci finisce chi non fa abbastanza numeri per avere una voce a se stante.
non è che c'è un mega complotto.

Cesoia

Occhio che Gartner la pensa in maniera diametralmente opposta ad IDC

Luca Lindholm

Si tratta del primo trimestre di crescita positiva da 6 anni a questa parte, eh.
Mi pareva giusto sottolinearlo...

Poi, sarebbe bello se gli analisti cominciassero a considerare i Surface di MS come qualcosa a sé stante rispetto a "others", vabbeh...

Andrej Peribar

Ci sono ancora una marea di marchi che vendono configurazioni indecenti a prezzi assurdi.
evidentemente c'è ancora margine di caduta.

Aster

Io ho provato molti dal 1997,personalmente preferisco thinkpad,fujitsu,samsung,e qualche clevo straniero o italiano come santech che sono aggiornabili facilmente, parliamo ovviamente di prodotti business professionali o "gaming" dipende molto dalle esperienze che uno ha avuto, la mia fidanzata con una workstation dell precision(la versione pro di xps da15 )ha aspettato 2 mesi per un cavo flat dello schermo nonostante era negli USA.

Danny #

Come ogni oggetto del mondo ma rispetto a tutto ciò che usa Windows sono oro.

StriderWhite

Tsk, anche i Mac non sono immuni da problemi...

Markk

Hp envy 15 o 17 sono migliori

luca

tranquilli .... dopo meltdown e spectre tornerà a calare ...... io per primo ho rimandato, dopo tre anni avevo finalmente deciso e fatto la lista, ma ora.......... o calano i prezzi o mi date il nuovo procio non buggato e con prestazioni in linea con i vecchi modelli non patchati.

Biso22

fantastico..Dell è forse la marca che mi ispira più fiducia su tutte (panorama Windows), ho avuto HP, Asus, Acer e sempre qualche noia l'ho avuta, Dell ne sento parlare molto bene

Elmo Therto

Per lavoro avevo un Probook e, effettivamente, lo schermo era scandaloso. Però era opaco e non si vedevano mai riflessi anche in situazioni critiche.

Era lento e pesante però per 3 anni non ha mai fatto una piega.

Va a fortuna, purtroppo.

Aster

Dev edition 13, i7 schermo qhd,e molto meglio il fujitsu u904 anche se vecchio

Biso22

xps, che bella macchina! Che versione?

Danny #

Io consiglio Mac. Ho avuto problemi, piccoli o grandi, con ogni macchina Windows esistente.
Per i base consiglio Chromebook.

Allora è un vizio quello della vostra famiglia... Avere mani d'oro... XD

TLC 2.0

sarà, ma il tagliere in noce e quercia fatto da mio papà non si batte :D

TLC 2.0

i Thinkpad di Lenovo si, il resto assolutamente no

TLC 2.0

Dell assolutamente si, come anche Thinkpad, Fujitzu, Clevo, Santech ed Apple..HP proprio no, a meno di non parlare di server

Wildcat Hendrix

Confermo da possessore di HP spectre x360 2016.

Wildcat Hendrix

Io ho un HP Spectre x360 2016 e mi trovo benissimo, se cambio è per comprarmi il modello più recente quando uscirà. Oppure Dell xps se proprio devo cambiare marca. Ho avuto molti pc e HP negli ultimi anni è migliorata molto.

Aster

No ti capisco :) per fortuna a lavoro solo thinkpad, fujitsu e dell precision e xps, a casa anche Samsung

Aster

La più grande banca d'Italia e una delle più grandi di Europa ha appena comprato thinkcenter per 10 anni!al posto di Dell e Acer

Deku

Dell Ispiron 13 serie 5000? se si com'è?

Biso22

é un sorriso per la disperazione?

M_90®

se ha fatto segnare un -11 asus un motivo ci sarà... sopratutto quando si parla di assistenza, una delle più scandalose... tonnellate e tonnellate di post si possono trovare su fb e nei foro di gente incazzata perchè l'assistenza asus fa c4gare. senza contare che in due anni ha solamente scopiazzato apple sia come design che come prezzi. si salva nel reparto gaming con ottime proposte sia per mobo, notebook e desktop.

Aster

: )

Aster

Non hai provato fujitsu,thinkpad,samsung

freerider

Il problema di quei PC è lo schermo opaco. Io ho avuto un 840G3 e un 430G5. La risoluzione è buona ma i colori sono spenti per via dello schermo opaco ma credo che sia voluto visto che sono portati da lavoro e magari lo schermo lucido stanca oppure non è ideale negli uffici. Ora ho un Dell Ispiron 13 e lo schermo è spettacolare. Mentre il capo ha un x360 convertibile ed è uno spettacolo.

Antony Coc

A mi dispiace ma io mi riferivo alla fascia alta quella top...non so come si comportano nelle fascia media e bassa.

Wolfwood

Per il lavoro ho avuto 3 portatili HP e mi sono convinto a non acquistarne mai uno per uso personale!
Al momento ho un 650 G3 da 1000 euro che ha uno schermo indecente e si è guastata la porta SD al primo utilizzo, mentre al 250 G£ che avevo si spaccò la cerniera del display dopo 14 mesi.
Consiglio Asus

E pane

Wolfwood

oddio, per il lavoro ho avuto 3 portatili HP e mi sono convinto a non acquistarne mai uno per uso personale!
Al momento ho un 650 G3 da 1000 euro che ha uno schermo indecente e si è guastata la porta SD al primo utilizzo, mentre al 250 G£ che avevo si spaccò la cerniera del display dopo 14 mesi

freerider

HP sembra avere due anime. I device "elite" sono spettacolari, curatissimi e i prezzi sono in "linea" con il mercato (alti..) mentre il segmento "bavbone da grande magazzino" è osceno! Plastiche indecenti, laptop che pesano come desktop, processore osceni, schermi HD e hard-disk meccanici a prezzi assurdi. Se portassero in quella fascia la qualità dei top mantenendo il prezzo a 4-500 euro venderebbe il doppio.

Davide R

Subito dopo io metterei Lenovo..

Antony Coc

HP e Dell sono i top...i materiali, l'assemblaggio,la cura nei dettagli e le varie tecniche di dissipazione sono al top...sopratutto per quanto riguarda la fascia alta (Spectre e XPS).

Samsung Notebook 9 Pen 13", convertibile con S-pen integrata | Video dal CES

Dell XPS 15 2-in-1: video anteprima dal CES

RECENSIONE Acer Predator Helios 300: il gaming si fa "portatile"

Recensione Acer Spin 5 con CPU Core i7 Quad Core e penna attiva