EVGA X299 Dark, motherboard top gamma per overclocker che fanno sul serio

19 Dicembre 2017 14

EVGA X299 Dark è finalmente disponibile all'acquisto in scorte limitate da poche ore. È una scheda madre E-ATX che si può definire il "Santo Graal" degli overclocker professionisti... a patto che abbiano i portafogli belli gonfi. La scheda, dice EVGA, è stata progettata da zero con le sole performance in mente, e zero inutili orpelli superflui. Grazie alla partnership con il famoso overclocker Vince Lucido, in arte K|NGP|N, la motherboard ha già battuto 12 record mondiali nei vari tool di benchmarking, e probabilmente non si fermerà lì.

Tra le caratteristiche salienti, EVGA evidenzia:

  • Tre slot M.2: 2 Key-M e 1 Key-E. Ventola integrata per dissipare il calore
  • Supporto memoria Intel Optane
  • 5 slot PCIe x16, uno slot PCIe x4
  • Compatibilità SLI a 4 vie su CPU Skylake-X a 44 linee, 3vie su Skylake-X a 28 linee, 2 vie su Kaby Lake-X a 16 linee
  • Massimo 64 GB di RAM DDR4 in quattro slot a 4.000 MHz su sistemi Skylake-X
  • Massimo 32 GB di RAM DDR4 in due slot a 4.100 MHz su sistemi Kaby Lake-X
  • 8 porte USB 3.0, 4 porte USB 2.0, 1 USB 3.1 Type-A, 1 USB 3.1 Type-C
  • Due porte Ethernet Gigabit
  • PCB a 12 strati con bordo placcato in oro e schermato
  • VRM digitale a 16 fasi e doppia ventola per dissipare il calore anche in configurazioni estreme, come gli Intel Core i9 a 18 core overcloccati e raffreddati a liquido
  • Condensatori 100 per cento a stato solido per una maggior longevità
  • 7 header per ventole: 2 PWM, 5 DC o PWM
  • Tre volte la quantità di oro nel socket della CPU (LGA 2066), che garantisce un segnale più pulito grazie alla minor resistenza/impedenza
  • Controller BCLK esterno per regolare di fino le performance dei sistemi Kaby Lake-X e Skylake X, e un generatore di clock per stabilità e performance PCIe
  • 8 porte SATA: 6 integrate nel chipset X299, due sul controller integrato ASMedia ASM1061, che supporta Windows XP. Ciò garantisce la massima flessibilità di scelta dell'OS per condurre i benchmark
  • 2 porte U.2
  • Triplo switch di selezione BIOS, per tenere pronti all'uso fino a tre profili diversi a seconda delle necessità
  • Switch per disabilitare gli slot PCIe, utile per non dover smontare i componenti in fase di test/assemblaggio/riparazione
  • Connettore ProbeIT per connettere il proprio multimetro e misurare i voltaggi in tempo reale
  • Porta PS/2 per ridurre lag e impiego di risorse nei benchmark e nei giochi
  • Chip audio Creative Core3D a 5.1 canali
  • Supporto ai RAID NVMe direttamente dalla CPU grazie a Intel VROC

Per ora la disponibilità è limitata agli utenti che fanno parte del programma EVGA Elite; per tutti gli altri sarà necessario aspettare dopo le vacanze. Il prezzo è decisamente impegnativo: 499 dollari. La dotazione, però, è completa, e ci sono anche i driver per WinXP!

Maggiori informazioni a riguardo sono disponibili QUI.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
stewie321

Una scheda madre del genere ha 16 linee pci-e per slot ma in totale ha solamente 6 slot pci-e (9 se si convertono gli m.2).
Per il mining l'importante è avere tanti slot (che siano a 1 o 16 linee non fa alcuna differenza perché la banda utilizzata da ogni scheda è minima) quindi si preferiscono schede economiche che hanno tanti slot con poche linee ciascuno.

Ultimamente sono comparse schede specifiche per il mining, ad esempio la Asrock H110 Pro BTC+ che ha 13 slot pci-e x1 (14 convertendo anche lo slot m.2) e costano molto meno delle schede da overclock/gaming perché hanno un design ridotto al minimo indispensabile.

Una scheda come quella descritta nell'articolo inoltre richiede una cpu compatibile con il chipset X299 (socket 2066) che in genere sono molto costose (sono cpu da overclock/workstation).
Le prestazioni della CPU influiscono in maniera impercettibile nel carico di lavoro del mining e con l'Asrock BTC+ (chipset H110) puoi usare anche un semplicissimo Celeron da 39€ che gestisce in tutto 16 linee pci-e, in modo da poter investire di più in schede grafiche e alimentatori, gli unici componenti che hanno un impatto significativo nel mining.

GianL

cosa c'è di più conveniente con così tante piste PCI Express?

stewie321

Non esiste che un miner spenda 499$ per una scheda madre, che tra l'altro non sfrutterebbe minimamente visto che per il mining basta 1 linea pci-e per scheda.
I miner spendono il 90% del budget in schede video e alimentatori, tutto il resto è ridotto ai minimi termini.

ilCristoVolanteNonIdentificato

E costa comunque meno di una asus con tante lucine

Simone31

Che spettacolo!

d4N

Immagino quelle ventoline sparate al massimo

Felk
PCB a 12 strati con bordo placcato in oro e schermato

Manca il PCB rivestito il pelle di c4zzo e stiamo a posto.

Chase

Niente derivers per win 98.
ScaffaIe!

Liuk

A quando una completamente bianca, eh?

Tk Desimon

XP? Seri?

_PorcoDi3Lettere_

Bufu

Patafrosti

Ah be', se ci sono anche i driver per XP ne prendo 2!

Tom Smith

La gang non si infama.

777

GianL

più che altro il paradiso dei miners... (non italiani, dove la corrente costa un po' meno)

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video