Google brevetta un portatile convertibile con due display

29 Novembre 2017 19

Google sembra molto interessata a lavorare su nuove soluzioni da poter integrare all'interno dei suoi prossimi portatili. Dopo aver visto un brevetto relativo ad una cerniera ad apertura automatica, emerso pochi giorni fa, oggi vi mostriamo le immagini provenienti da un secondo brevetto, depositato recentemente presso le autorità statunitensi, nel quale Google immagina un possibile portatile, magari un futuro Pixelbook, dotato di doppio display.


Non si tratta certo di una novità assoluta per l'industria, basti pensare a soluzioni come il Toshiba Libretto del 2010, tuttavia quasi nessuna di queste è riuscita ad imporsi o a presentarsi come reale alternativa ad un più tradizionale 2 in 1. Nella maggior parte dei casi, infatti, l'idea di utilizzare un secondo display per sostituire la tastiera, in modo da offrire un'interfaccia adattabile in base alle esigenze, non si è mai tradotta in una soluzione più comoda ed efficiente di quella rappresentata da una classica tastiera fisica.

In molti hanno lavorato, o stanno lavorando, su dispositivi che possano sfruttare al meglio le tecnologie attuali, tra cui i vari sensori di pressione e motori per il feedback aptico, in modo da sostituire i tasti con un secondo display, tuttavia attendiamo ancora una soluzione realmente efficace e innovativa. Sarà Google ad arrivare per prima? Per il momento è troppo presto per dirlo; d'altronde non tutti i brevetti si trasformano in un prodotto finale reale.

Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Clicksmart a 295 euro oppure da Amazon a 374 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mauro morichetta

Ci sono cose che sono alla base della produzione che non possono essere cambiate, fra queste vi è la tastiera fisica, per tutti coloro che redigono molti testi come il sottoscritto, la tastiera è un pilastro che non si può toccare, anzi deve pregiarsi di nuove tecnologie che diano la sensazione di avere un feedback tattile che si avvicini alla tastiera meccanica, cosa che al momento è impossibile per via degli spessori ridotti dei portatili che tanto adoro.
Personalmente ho immaginato un dispositivo con due schermi che possa essere stato valido, dopo aver provato molte soluzioni teoriche ho evinto solo un consumo della batteria e nessun risultato piacevole che possa aver avuto una applicazione pratica. Credo che questo brevetto serva solo a preservare un plausibile futuro in cui si trovi un modo per restituire un feedback tattile, non credo che sia adottato almeno per i prossimi 5 anni.

mauro morichetta

Bel discorso da parte di entrambe, le osservazioni fatte sono davvero acute e coscienti del mercato, mi permetto solo di fare un piccolo appunto, uno riguarda Microsoft e l'altro ovviamente Apple.
Personalmente uso Linux, lo adoro e credo che la vera libertà dell'open source sia impareggiabile, la stabilità raggiunta in questi ultimi anni è davvero strabiliante, tanto da farmelo preferire, rispetto alla concorrenza. Fatta questa precisazione, mi permetto di sottolineare che uso anche Windows e Mac, nel caso di Windows, noto con piacere Windows 10 ha preso molto in considerazione i commenti che i suoi acquirenti gli hanno chiesto, Windows 10 mi piace e lo trovo piacevole, l'adozione del multi desktop ha reso l'esperienza d'uso molto più familiare e piacevole, uniti alle gesture del trackpad lo rendono molto più produttivo. Mi permetto di sottolineare che 10 tra le altre cose ha un Windows update che funziona bene e che trova, nella maggior parte dei casi, i driver mancanti, contando sulla varietà dei prodotti che hanno adottato Windows, lo trovo un passo in avanti davvero notevole. Per quanto riguarda l'innovazione credo che la linea Surface abbia dato tanti spunti che sono stati ripresi da molti costruttori, al momento non credo che esista un PC più bello di Surface Studio, Mac compreso.
Per finire Apple non vuole adottare il touch sui suoi Mac book Pro, adottando una touch bar che è piaciuta ma anche no, prendendo in riferimento, i commenti della rete, non a tutti piace la touchbar, personalmente dopo averla provata non è che mi sia piaciuta un gran che, avrei preferito lo schermo touch. Da fanatico delle tastiere, in quanto scrivo molto, la tastiera del Mac Book Pro, oltre ad avere una corsa decisamente ridotta, fa un rumore infermale che mi fa davvero cadere le braccia, non me ne vogliate, adoro i prodotti Apple, alcuni difetti in fondo li hanno tutti, per quanto riguarda l'innovazione non credo che Iphone x sia rivoluzionario piuttosto credo che sia il modo di Apple di interpretare la moda del senza bordi, cosa che altre case hanno presentato già da tempo.
In conclusione trovo che Microsoft abbia fatto molti passi in avanti e che abbia preso la giusta strada per raggiungere un livello che prima era impensabile la guida di Satya Nadella ha dato il pepe che serviva per ravvivare una linea che ha solo da guadagnare con il tempo, se la direzione presa, sia mantenuta.

Mauricio

Il Toshiba dell'articolo non era minimamente paragonabile al Acer Icona 6120, che era molto ben sviluppato. Che fosse pratico è un altro discorso.
Presentato nel novembre 2010. https://uploads.disquscdn.c...

CAIO MARIOZ

iOS 12 sarà dedicato ad iPhone X,

non hanno cambiato paradigmi di utilizzo (tranne gesture) altrimenti avrebbe allontanato molti acquirenti (che vogliono e rimangono ad iOS perché rimane fedele a se stesso, nonostante introduca migliaia di funzioni in più anno dopo anno)

E avrebbe diversificato troppo l’esperienza nei confronti degli iPhone 8, che comunque deve vendere per altri 10 mesi (come minimo)

Il bello arriverà quando tutti gli iPhone saranno full display (allora potranno sbizzarrirsi)

Per quanto riguarda la porta, serve ancora, ci sono troppi accessori lightning, e nel caso in cui la togliessero dovrebbero inserire in confezione un caricatore ad induzione magnetica

Le do 5 anni prima che sparisca

Andrej Peribar

Secondo me per chi produce contenuti, dal ricercatore allo studente, la tastiera è ad oggi obbligatoria.

Alla fine della fiera, tutte queste "novità tecnologiche" tutte touchscreen tanto decantate dai blog e definite "pro" sono banalmente per i fruitori di contenuti.

Che poi si possa fare lavori dove la produzione e l'elaborazione di contenuti non sia necessaria resta lapalissiano.

lore_rock

Con iphone x hanno mancato l'occasione di cambire davvero, alla fine é il solito iphone con uno schermo più grande e scanner frontale (interessante eh, ci mancherebbe).
Per me dovevano mostrare i muscoli, potevano fare un telefono conpletamente touch rimuovendo pure la lighting che tanto serve per trasferimento ati (possibile via wifi) e ricarica (possibile con ricarica wireless).
Anche ios é il solito e oltretutto mal si sposa con una impostazione full touch (vedi chiusura delle app e assenza della modalità landscape su iphone x) , avrebbero potuto migliorare tante cose e iniziare a pensare a una sorta di “continuum” che adesso é presente anche su android e sarà il futuro della mobilità. Sperano di vendere mac per sempre?

Maurizio Mugelli

mi immagino che il brevetto riguarda il sistema di aggancio fra i due componenti , prodotti simili ci sono gia' stati

Federico

Giusto ciò che dici su Google, ma quando parlo di Google io lo intendo da Android 6.0 in poi, il prima è stato un casino che la metà basta.
Dal canto suo Apple è costretta a procedere con i piedi di piombo, non ha una comune clientela di stampo "tecnologico" come per il mercato Android ma un bacino di utenza che gradisce più l'evoluzione che non lo stacco netto con il passato.
Per molti versi la clientela-tipo Apple è simile a ciò che eravamo noi utenti BlackBerry; quando RIM decise di proporre qualcosa di totalmente nuovo come BB10 in capo ad un solo anno perse i tre quarti dell'utenza consolidata.
Comunque, nella storia moderna di Apple (diciamo dal lancio di OS-X in avanti) iPhone X è stato il primo coraggioso salto verso uno strumento "totalmente altro" verso la tradizione, e visto il successo riscontrato è probabile che questo sia un incentivo ad osare maggiormente.

Giulk since 71'

Per chi scrive molto, tipo un programmatore, la tastiera è fondamentale, non prenderei mai in considerazione un dispositivo touch come alternativa, al massimo andrebbe bene per un uso molto sporadico

Steinman89

Saranno anche abitudini da vecchio, ma io mi trovo bene solo a digitare da una tastiera classica. Quella del MacBook Pro ha la corsa troppo corta. Quella digitale dei tablet o dei telefoni (Gboard nel mio caso) va bene per scrivere brevemente, ma scomoda. Per tutto il resto c'è quella classica (notebook o PC che sia)
Quindi non vedo di buon occhio questa idea, o meglio, non sarà proprio per me.

Assetto Corsa ©

Tastiera touch? Mah...

Hateware2

Perché 2 e non 4?

CAIO MARIOZ

- Microsoft è pachidermica e spesso non rispetta gli annunci
- Google è limitata dalla frammentazione del suo ecosistema e dal voler far troppe cose, che poi non riesce a portare a termine
- Apple associa innovazioni a scelte troppo conservative, ultimamente però mi sembra che stia cambiando (progetti Open Source, nuove collaborazioni in campo Business ed Enterprise, nuovi prodotti totalmente diversi dai precedenti (Airpods e iPhone X su tutti)), Apple store con architetture e meeting aperti al contesto sociale e urbano, aggiornamenti beta rilasciati al pubblico il giorno stesso degli sviluppatori, sconti sugli abbonamenti di App Store sia per gli utenti nel primo mese, sia per gli sviluppatori dopo il primo anno)

Attualmente per me Apple deve fare 7 scelte importanti
- Rinnovare Mac App Store e unirlo ad App Store
- portare la USB C su tutti i prodotti
- portare Face ID su tutti i prodotti
- Portare ARM su Mac
- Tornare a produrre Mac Pro e Mac mini modulari
- Tornare a produrre display professionali
- fare un Tema Dark su tutti i sistemi operativi (ora esiste solo su tvOS)

Federico

E difatti Apple (e pure Google Caio... anche se a te piace poco) è un'azienda orientata all'innovazione, che non si limita a seguire il nuovo in prima persona ma stimola i propri contributori a fare altrettanto.
Microsoft è una noia. E' un'azienda che fa ricerca in mille settori e contribuisce in modo concreto all'avanzamento tecnologico del pianeta... ma obiettivamente è di una noia mortale!

CAIO MARIOZ

la touchbar ora è supportata da tantissime applicazioni, l'ho provata l'altro giorno, la cosa bella è che è completamente personalizzabile in ogni schermata di ogni programma e in ogni schermata del sistema operativo

Tutti i programmi Apple, Autodesk, Microsoft, Adobe, Pixelmator Team, Serif Labs, Algoriddim, Readdle, The Omnigroup, 1Password, Evernote, Fantastical, PCalc, Reeder 3, Spotify, da vinci resolve studio, duet display, MacPaw, MacPhun, Ulysses e molti altri

Federico

Diciamo tutti e due; in ambito Windows l'unica ad aver già sviluppato la tecnologia è Dell.
Però c'è un problema grosso: Microsoft non investe sugli sviluppi un minimo creativi e quindi questa roba su Windows è destinata a fare la fine della "Touch Bar" portata sul mercato da Apple: in effetti i primi a svilupparla furono OEM Windows, ma se poi sistema operativo e software applicativo non la supportano essa diventa del tutto inutile.

RBMK_1000

Magari con Chrome OS a 2499 euro.

CAIO MARIOZ

Simile al MacBook riconfigurabile del 2010-2012-2016
Vedremo chi lo porterà prima sul mercato https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Dike Inside

Mi ricordo l'Acer Iconia... all'epoca lo trovavo quasi affascinante.

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima