Recensione Anne Pro: meccanica, Bluetooth ed economica | #FWC EP2

22 Agosto 2017 64

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Seconda puntata di Fun with Caps! dedicata alla tastiera meccanica Anne Pro. È un modello prodotto dalla cinese Obins, famoso tra gli appassionati per il suo rapporto qualità prezzo. Anne Pro ha tante funzioni, costa meno di 70 euro, ed ha una qualità costruttiva discreta con switch Gateron e illuminazione RGB. Sopratutto, è una tastiera meccanica wireless con supporto Bluetooth 4.0 e apps Android/iOS/Windows per la personalizzazione dei colori e dei layout.

CODICE SCONTO HDBLOGOBINS su Gearbest: Anne Pro a 55€

Fun with Caps! è una nuova serie di HDblog.it con recensioni e prove alle migliori tastiere meccaniche in commercio. Proviamo modelli per il mercato consumer, da gaming o da ufficio, e prodotti di nicchia, da veri intenditori. Per ricevere le notifiche dei nuovi episodi è consigliato iscriversi al canale Youtube di HDblog.it. C’è anche una playlist dedicata. Buon divertimento!

Anne Pro: formato, layout e costruzione

Anne Pro è una tastiera meccanica 60% con layout ANSI e tasti a dimensione standard. I modelli di questo formato hanno un totale di 61 tasti: manca la riga dei tasti funzione, il tastierino numero e il pad con le frecce direzionali. Per inviare questi comandi si usa il tasto Fn e altre combinazioni; ad esempio la serie WASD o la IJKL come frecce, la RTYU per il controllo dell’illuminazione, Fn + B per entrare in modalità Bluetooth. Niente di troppo complicato per chi ha un po’ di pratica con la scrittura veloce. E tutto, comunque, documentato online.

Il formato compatto 60% è apprezzato e diffuso per diversi motivi: occupa meno spazio sulla scrivania, si può portare in borsa o nello zaino (magari in ufficio), e permette di mantenere una posizione del corpo centrale rispetto alla tastiera riducendo la distanza dal mouse o dalla trackball. Inoltre, ha le dimensioni giuste per essere appoggiato sopra un notebook da 12 o 13 pollici.



La tastiera arriva in una confezione poco curata ma sufficiente a tenerla ferma durante il trasporto. Ottima, invece, la dotazione: cavo microUSB piatto (ricorda quello SATA), keypuller in plastica e dongle USB Bluetooth. La scatola ha dimensioni essenziali e questa è sempre una buona notizia quando c’è il rischio di blocchi in dogana.

Anne Pro misura 288 x 108 x 38 mm e pesa 580 grammi. Ha un telaio in plastica ABS leggermente inclinato verso di voi. Il bordo arriva a coprire parte dei keycaps, e questo è un aspetto poco apprezzato dalla comunità; in genere, sia per estetica sia per la manutenzione, si preferiscono case con tasti scoperti, floating. Questo approccio permette anche di ridurre le dimensioni ed avere una tastiera che, vista dall’alto, sembra più piccola di quel che è. Un esempio, è la Vortex Core. Non ci sono alette sul fondo per aumentare l’angolo, ma inseriti in gomma la tengono ferma sul piano di appoggio. Fanno il loro lavoro ma, se la scrivania usa un trattamento lucido, hanno una presa solo sufficiente


La struttura è rinforzata dal backplate in alluminio - verniciato di bianco per migliorare la diffusione dell’illuminazione. Questo materiale è più dolce dell’acciaio (ed è responsabile, insieme agli switch e ai keycaps, del suono finale) ma fa bene alla solidità di Anne Pro. Visto il prezzo di vendita, va bene così. A metà agosto 2017 è difficile trovare telai compatibili con Anne Pro; ci sono gruppi di discussione su reddit e molti progetti amatoriali per adattare qualcosa, ma la presenza della batteria interna, alloggi per le viti non standard e un PCB un poco più piccolo del normale, complicano un po’ le cose. Visto il successo di questo primo modello, non è da escludere una variante premium con telaio migliore.

Anne Pro: illuminazione, personalizzazioni e Bluetooth

Sul PCB nero sono installati switch Gateron con illuminazione SMD-LED. La barra spaziatrice ed i tasti più larghi usano degli stabilizzatori di tipo Cherry. Ogni tasto può riprodurre colori RGB ed effetti; si usano i tasti modificatori citati sopra, oppure l’app per Android, iOS e Windows. L’app si collega via Bluetooth e fa modificare gli effetti di luce (statici e dinamici), la loro intensità e il loro colore.

Anne Pro può essere programmata e gestita dall'app Obins per Android e iOS.

I preset di fabbrica non sono pessimi, anche se alcuni restano pacchiani e poco pratici. Al di là degli effetti statici con LED abbinati al colore del case gaming o alla striscia luminosa che sta dietro al monitor, non credo che molti utenti possano farne uso giornaliero. Consumano la batteria ed hanno sopratutto una pura funzione estetica; tra l’altro, le legende dei tasti non vengono accese dall’illuminazione (a causa del metodo di incisione usato), quindi non è utile per migliorare la loro visibilità. A me piace scrivere con la “Accensione al click” multicolore che lascia accesi i tasti una volta premuti; ha tonalità estive e non è mai banale.

Via app, con il firmware 1.4, si possono personalizzare le zone di illuminazione ma non il singolo tasto. Per fare questo serve un software non ufficiale per Windows, che, di contro, non permette la gestione delle macro. Macro che, comunque, non funzionano con il firmware attuale. Io ho usato con soddisfazione l’app per iOS per riprogrammare i tasti del livello 4, quello libero. Anne Pro ha 4 layout/preset, e proprio l’ultimo è quello disponibile alle personalizzazioni. Non è una programmazione libera al 100% (almeno un Fn ed il tasto Anne devono restare) ma può bastare.


In modalità Bluetooth, Anne Pro disattiva i LED dopo 1 minuto di inattività così da risparmiare la batteria. Non c’è una modalità per spegnere completamente la tastiera e questo potrebbe essere un problema durante gli spostamenti in borsa; il pin di reset sul fondo si comporta come un riavvio, tra l’altro neanche cancellando le impostazioni memorizzate (come i dispositivi Bluetooth associati). Tra le FAQ della directory su Reddit c'è un mod semplice ed economico per installare un interruttore on/off tra la batteria.

La connettività Bluetooth è uno dei motivi per acquistare Anne Pro, ma è anche l’aspetto meno affidabile. Il sistema è progettato per memorizzare 4 profili e passare da uno all’altro con una precisa scorciatoia. Il problema è nella gestione energetica della connessione, nei tempi necessari al riconoscimento dopo lo standby, e ai casi di lag e ripetizioni occasionali più o meno frequenti. In questi 10 giorni di prova ho avuto problemi almeno 2 volte al giorno. Al risveglio del mio NUC Kaby Lake i3, Anne Pro connessa in Bluetooth sembra assonnata, stanca, con ritardi nell’invio dei tasti. A volte tutto si risolve in pochi secondi; altre richiedono un riavvio del Bluetooth. Un altro esempio sono le lettere inviate per errore, quasi come se un tasto si fosse bloccato; oppure l'illuminazione animata che, di colpo, si resetta sulla modalità standard (statica)

Ora, potrebbe dipendere dal mio setup. Ad eccezione del NUC, ho associato Anne Pro a Surface Pro ed iPhone senza noie. In rete si trovano diverse testimonianze di problemi simili, comportamenti anomali, più o meno gravi. Sono bug, e spesso dovuti al pairing con certi chip wireless. Non vedo un problema serio e grave ma un qualcosa da ottimizzare con il prossimo aggiornamento firmware. Quando uscirà? Non è chiaro.

Le tastiere meccaniche con illuminazione RGB e connettività wireless sono poche, ed è molto difficile trovarne di qualità. Considerando che il 90% degli utenti userà Anne Pro con cavo microUSB, quelli del Bluetooth sono impicci a cui vale la pena dare fiducia.

Anne Pro: switch, keycaps ed esperienza di scrittura

Anne Pro è disponibile con switch Gateron Red, Blu e Brown. Io ho scelto i Red, equivalenti da 45 grammi dei Cherry MX Red. Gli switch lineari Gateron hanno una buona reputazione in rete; molti utenti li preferiscono agli “originali” per una fluidità migliore, una scorrevolezza che sembra derivare da un minore attrito. Io, al pari dei Kailh della Asus Cerberus, sono della stessa idea. La mia Anne Pro fila senza intoppi, scorre fluida, è leggera e soffice. Non devo giocare, ma con queste caratteristiche potrei premere tasti per ore senza sentire la fatica. È importante notare come il PCB abbia indicazioni stampate sui singoli switch (questo rende più semplice identificare un problema e, magari, sostituire switch) e un diodo dedicato ad ogni tasto per NKRO (modalità standard) e 6KRO (modalità compatibile).

Merito della piacevolezza è nei keycaps in PBT. Ho qualcosa da ridire sul font scelto da obins, sulle dimensioni dei carattere e le proporzioni delle leggende, ma la qualità di battitura è sorprendente in questa fascia di prezzo. Sono appena porosi e ruvidi. Hanno la tacca di riconoscimento sopra F e J. I copritasti in PBT non ingialliscono, non diventano lucidi con l’usura e permettono lavorazioni più particolari per l’incisione dei caratteri: qui è usato il metodo doubleshot injection molding, una tecnica a doppio passaggio molto flessibile in termini di colorazioni. Le legende sono create con materiale diverso (di solito ABS) in una seconda fase della lavorazione diventando impossibili da danneggiare

Di solito, nelle tastiere sotto i 100 dollari, si usano keycaps in ABS con legende ricavate dal laser; per la maggior parte degli appassionati questo significa doverli sostituire con qualcosa di migliore. Qui non è indispensabile farlo. Di contro, ho trovato la finitura opaca troppo delicata e semplice da graffiare. In alcune delle foto e delle riprese di questa recensione si notano questi sbavi. Lo spessore dei keycaps di Anne Pro è di medio formato. Non sono rigidi quanto quelli della Vortex Core, ma restano difficili da piegare. Piuttosto, una volta rimossi, noto delle sbavature nel materiale, nel taglio, compromesso inevitabile quando si deve risparmiare qualcosa. La tastiera usa tasti standard e adotta il formato Cherry; tutti aspetti che permettono di trovare keycaps alternativi a volontà. Ho appena ordinato dei modelli economici in PBT su Aliexpress, quindi vi terrò aggiornati sulla loro resa.

Considerazioni finali

Anne Pro è un bel modo per avvicinarsi alle tastiere meccaniche. È economica e personalizzabile, seguita dalla comunità e costruita nel modo corretto. Ad eccezione di qualche bug software sulla connettività Bluetooth e la personalizzazione tramite app, è affidabile e programmabile. Non è la tastiera dei puristi o di chi ha modelli più pregiati sulla scrivania, ma tutti gli altri possono prenderla e divertirsi con una spesa ridotta. Può anche essere vista come una versione economica della 60% più famosa di tutte, la Vortex Pok3r. Acquisto obbligato per chi cerca un modello economico e Bluetooth costruito secondo una logica credibile e pratica.

CODICE SCONTO HDBLOGOBINS su Gearbest: Anne Pro a 55€

Anne Pro: pregi e difetti

Switch Gateron, stabilizzatori Cherry, illuminazione RGB e tasti standard.Connettività Bluetooth 4.0 con adattatore USB in confezione.Illuminazione adeguata e personalizzabile via App, layout personalizzabile.Buona durata della batteria in modalità wireless.Costa meno di 70 euro: difficile trovare di meglio.
Qualche bug software per la modalità Bluetooth, la gestione dei LED e delle macro.PCB con viti fuori standard, difficile da montare su case alternativi.

64

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Enrico

Ciao, il codice sconto non funziona più! Qualcuno ha altri codici? Grazie

Lorenzo Bozzoli

Buon giorno,
Vorrei una tastiera meccanica Bluetooth x il mio tablet : mi potete consigliare?
Grazie a tutti,
Lorenzo

Daniel Ocean

Ragazzi, una tastiera meccanica abbastanza economica come esperimento?
Ho sempre usato tastiere a membrana super economiche e vorrei provare una meccanica senza spendere un capitale

I'mNotYourFatherLuke

Purtroppo c'è anche la gente che lavora in questo mondo, non solo chi chatta :P

Squak9000

Ma chi scrive più che con le tastiere fisiche... sono tutti in autobus e in giro a chattare con il touchscreen

francisco9751

se volessi una tastiera wireless e bluetooth??anche un po piu costosa..ma senza tastierino numerico

Pantheon

è stupenda questa serie, ti prego non interromperla :D

I'mNotYourFatherLuke

Ma almeno hai mai provato una tastiera con cherry MX Red o equivalenti? Se no non dovresti neanche commentare, se sì dovresti sapere che sono completamente inudibili a meno che tu non schiacci i tasti come una scimmia ;)

MatitaNera

putroppo devo smentirti, se devi scrivere sono il top, se devi cazzeggiare va bene tutto il resto

MatitaNera

le proporzioni delle "leggende" ?

DarioDP

Una bella review della Ducky Shine 6? :D

Danny "Wolf" Godhouse

e non scordiamoci....
Guerriero nordico di pura lana Merinos!

Antonio Guacci

Le tastiere meccaniche rimangono le migliori in reattività, feedback, velocità di scrittura, durata.

Meno male che esistono ancora i vecchi e i nostalgici.

Lorenzo Caner

...templare di rete 4, protegge la cittàaaa...

Ex.

Generalmente lavoro da casa, ma in ufficio nessuno si e' mai innervosito, nonostante la mia abbia i Gateron Blue, visto che tutti avevano le cuffie, e c'e' anche qualcuno che apprezza il suono di una buona tastiera. Poi se la vuoi silenziosa ne prendi una con switch non clicky e ci metti gli o-ring che costano meno di 10 euro, ma non e' di certo il fatto che siano cinesi a renderle rumorose

Squak9000

Ma sta roba è inquinamento acustico

Redvex

The keeper of inox steel

Ex.

Ma anche no, io lavoro con una MagicForce 68. Non hai bisogno di spendere 300+ carte su una HHKB per lavorare, non hai bisogno di svenarti su una tastiera in generale per lavorare, fin quando la trovi comoda, basta evitare switch di bassa qualita' come Gaote, Outemu, Zorro e altre (lui parla bene dei Kalih, ma anche quelli non sono al top), i Gateron invece sono preferiti anche ai Cherry. Toglietevi dalla testa sto meme che per lavorare dovete fare un mutuo

Sterium

Scusa avevo capito che utilizzava i cherry... Comunque attendo fiducioso qualche recensione sulle ultra entry level meccaniche!

irondevil

mi riferivo alla prima frase "Tastiere fisiche, PC e periferiche" in particolare al "pc"

Alessandro_Ax

Ciao Riccardo, volevo consigliarti una tastiera per la tua rubrica, si chiama varmilo vb87m, è una TKL bluetooth molto carina che si trova su massdrop (che però non viene spedita in italia). Recensioni in italiano non se ne trovano anche perchè la tastiera è difficile da reperire, però se ci riesci penso che possa apportare un ottimo contenuto per la rubrica e per il sito

Squak9000

Ma per chi lavora non penso prenda questa roba cinese...

irondevil

Nostalgici ? O magari anche per chi lavora ... Sai quanta potenza serve per fare simulazioni o rendering? Per non parlare del mercato gaming che tira il carro a più non posso dopo "la nascita" degli esports

Emanuele

Divulgazione scientifica

Danny "Wolf" Godhouse

Giorgio Mastrota! Trota! Trota! Trota!

Squak9000

Ha ragione... cioè... come detto sopra, a questo punto compro una bella macchina da scrivere che fa ancora più rumore!

Squak9000

Tastiere fisiche, PC e periferiche varie sono rimaste per i vecchined i nostalgici... sta roba è destinata a sparire.

Cose vecchie...

Vinz

Non mi sembra il caso di offendere, ora.

Midnight

Tralasciando quello che dice la sua é una voce intrigante, non delle più belle ma una di quelle che non annoia mai, lo vedrei bene a fare conferenze...

Paolo

La sigla è qualcosa di troppo appagante! Però mi piacerebbe vedere qualcosa anche con tastierino numerico nelle prossime puntate!

Malpensante

Noppoo choc mini 84 rgb pleeease, è da tanto che la cerco ma non riesco a trovarla

Midnight

Aspetta aspetta aspetta....
Ora che rileggo il mio commento possibile che non esista nessuno che recensisce spazzolini e dentifrici?

Riccardo P

Ho corretto il testo. L'indicazione sulla scheda ti rende più semplice identificare, magari, uno switch difettoso. Sai che la H non funziona, e fai presto a trovarla sul PCB.

Emanuele

Comunque sentir parlare Riccardo è un piacere; mi piace il taglio che da a queste mini recensioni.

Emanuele

Manca solo GOMBLOTTO.

Emanuele

Peccato per il Bluetooth e i tasti che non sono illuminati dai led. Speriamo ne facciano una versione rivista

simo

trovo le tastiere meccaniche insopportabili, ma le recensioni che fa Ric sono sempre così belle e interessanti che le guardo con molto piacere. Continua così :)

Giorgio Mastrota

Volevo regalarvi la perla di questo utente... https://uploads.disquscdn.c...

Riccardo P

Questa ha switch "cinesi" ed è probabilmente la migliore tra le "cinesi".

Sterium

@riccardo perché non provi anche tastiere cinese come drevo o aukey? Sarebbe interessante valutare la differenza tra switch cinesi e cherry...

Andreapso

ilCristoVolanteNonIdentificato

Anacreontico

artick82

quello è il matebook x??

Mattia

Mi piacciono la compattezza, la costruzione, elevata autonomia (nn posso darti un dato preciso, mai calcolato) più livelli di retroilluminazione, bel feed tasti, tasti multimediali (audio), 3 dispositivi BT memorizzabili, e credo abbia un sensore x il rilevamento delle mani perché la retroilluminazione si attiva nn appena faccio x digitare ancora prima che le dita tocchino i tasti (la retroilluminazione si spegne x conservare la batteria dopo qualche secondo di inutilizzo).
Pagata 60€.

vyncenzo

che cosa ti piace, come mai me la consigli.
PS molto bella comunque, quanto l'hai pagata?

boosook

Questa rubrica merita solo per la citazione nel nome, complimenti. :)

scrofalo

Ric è Ric. Non sei una persona semplice, è lui che è straordinario.

sMattoZ1

Su amazon ci sono tastiere fatte da aukey che "dovrebbero" essere meccaniche e si parte anche da 30€
sarebbe interessante sapere cosa ne pensi - come si comportano

Vinz

4:32 "Sentite il sound"

https://uploads.disquscdn.c...

ilCristoVolanteNonIdentificato

Sono una persona semplice, vedo la faccia di Ricc@ardo in copertina apro il video e metto like anche se non mi interessa quello che recensisce. Eazy.

RECENSIONE Teclast F5, convertibile economico ma convincente

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex