Processori Intel Coffee Lake: shop online canadese comunica i prezzi

21 Agosto 2017 117

Intel ha ufficializzato il lancio dei processor di ottava generazione, nome in codice Coffee Lake, offrendo come biglietto da visita un netto incremento delle prestazioni multi-thread grazie all'aumento del numero dei core. Questo incremento varia in base ai modelli di processore: i Core sulla serie U sono raddoppiati (2 vs 4 core), così come sui modelli Core i3 Desktop (ora quad-core), arrivando a un 50% sui più potenti Core i7 Desktop (4 vs 6 core).

Per questa ragione, in molti si sono sono chiesti se Intel abbia intenzione di ritoccare il listino prezzi in fase di lancio e in rapporto alle corrispondenti soluzioni Kaby Lake presenti sul mercato.

Stando ai primi dettagli che emergono dal web, la risposta sembra essere negativa, o meglio, la differenza di prezzo non è così eccessiva, soprattutto considerando che Intel Kaby Lake è già presente in volumi sul mercato retail.

I dati arrivano dal mercato canadese in cui il rivenditore PC Canada ha a listino i vari processori Intel Coffee Lake. A seguire i prezzi in dollari dei vari modelli, cifre da prendere sempre con le pinze considerando che la fonte non è Intel.

Core/Thread Prezzo
Core i7-8700K 6/12 378$
Core i7-7700K 4/8 350$
Core i7-8700 6/12 318$
Core i7-7700 4/8 312$
Core i5-8600K 6/6 264$
Core i5-7600K 4/4 243$
Core i5-8400 6/6 185$
Core i5-7400 4/4 182$
Core i3-8350K 4/4 182$
Core i3-7350K 2/4 179$
Core i3-8100 4/4 119$
Core i3-7100 2/4 117$

Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 879 euro oppure da ePrice a 989 euro.

117

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HIkkI78909

Quindi... vale la pensa spendere subito per un 1600, o aspettare e mettere qualche altro soldo da parte per coffee lake (magari l'8600k)? Quali vantaggi porta una cpu intel, per quanto riguarda gaming?

LoZio

Probabilmente e` vero, bisogna vedere anche le frequenze e la possibilita` di overclock pero' :)

LoZio

The Ryzen effect.. :-)

c0s87

Allora dovresti sapere che quel che dice non corrisponde alla realtà, una cpu con alto ipc e alta frequenza sarà sempre piu veloce di una con uguale ipc ma minore frequenza, lo vedi stesso con intel quando provi le versioni k e non dove la k che ha sempre un clock di base maggiore è piu veloce in single ( di poco capiamoci visto che solitamente sale di 100/200mhz al max la differenza ), ma già solo questo fa si che quel che dice sia errato, poi dipende da caso a caso in alcuni ambiti anche vecchie cpu sempre intel danno una pista a kaby e skylake, quindi l'ipc e il suo reale impatto è dato da troppi fattori, ma influenzati dalla frequenza.

c0s87

Ricordi benissimo, riporto un vecchio passaggio in inglese:

Every second, one core of your CPU performs a number of cycles equal to its "clock speed." If a CPU is clocked at 3 GHz, it performs 3 billion cycles every second in each core. IPC is the number/amount of operations the CPU can do within each clock cycle. IPC is hard to measure, and won't appear on any spec sheets.

1) IPC is not definite, it highly depends on the use case

2) Broadwell crushes even Skylake in some tasks, due to it's "L4-Cache". Thus, IPC not only depends on the generation, but also highly on the task.

3)The speed of a cpu is determined by clock speed, but does not scale linearly to it, a 7700k to 6ghz will not be twice that of 3ghz.

Lucagildo

Il tuo ragionamento può andar bene solo su Intel ed amd ma per le GPU Nvidia è 2 generazioni in avanti e su questo non si discute

Lucagildo

Io sono ingegnere informatico da 2 anni, oltretutto che vuoi fare, giocare a mostrare la laurea? In ogni caso anche io ho un 7700k, ma qui ora si sta parlando di gaming è attualmente Intel è il top

Lucagildo

Super pollo, 341 euro

giuseppe

grazie

Nummepija

Da quello che sapevo io l'IPC inteso come "istruzioni per ciclo di clock" è il numero di istruzioni che un core riesce a processare per ogni hz. Per cui (sempre stando a quanto ricordavo e la non qualificatissima Wikipedia) l'IPC è uno dei parametri che determina la bontà di una architettura. Chiaro che se oltre a un alto IPC, hai anche una frequenza massima raggiungibile molto elevata, questi due aspetti si moltiplicano a vicenda per dare vita a una potenza di calcolo molto elevata. Mi ricordo dell'architettura Netburst di Intel e il successivo passaggio alla core che abbassò la frequenza massima raggiungibile, ma aumentò spaventosamente le istruzioni eseguite per ciclo di clock (all'epoca parlavamo di IPC) facendo risultare comunque un aumento della potenza di calcolo. Tornando ai core attuali, se i core dei ryzen sono surclassati dagli Intel del (diciamo) 7% in IPC e 10% in frequenza massima, avremmo col core Intel un 18% circa di potenza massima teorica in più per core. Poi vabbè, se amd ci dà un octa al prezzo di un quad Intel, anche se le applicazioni single thread vanno un 20% in meno, posso comunque valutare la proposta amd per il vantaggio che avrei in multi. [Tutte le percentuali , tranne quelle calcolate, sono sparate a caso a titolo di esempio]. Se qualcuno ne sa più di me e mi vuole illuminare o corregge tramite una definizione più precisa di IPC apprezzerei molto

Dartagnan92

concordo

Lorenzo

e pensare che non è questo che fa paura quanto la pasta del capitano anche sulle cpu da 2000€, e pensare che amd salda processori da 100€...
Io sono sempre più felice del mio 1700, mai un acquisto più azzeccato, prezzi poco più alti di un i5 ma con performance da i9, soprattutto con ogni aggiornamento bios migliora qualcosa

Lillo il commentatore®

LALA

EnricoG

Quei numeri sono puro marketing, i 7nm di GloFo non sono significativamente migliori dei 10nm di Intel.
Leggiti questo articolo che lo spiega bene:
seekingalpha. com/article/4049095-truth-behind-intels-manufacturing-lead
Il vero vantaggio, in termini di processo produttivo, arrivera' per GloFo con la generazione successiva.

c0s87

Nel processo la maschera, il silicio ect.. hanno tutti fondamentale importanza, Intel con i suoi 10nm riesce quasi a raggiungere i 7nm di glofo, ora sulla qualità di tutto il processo dalla selezione della materia prima alla realizzazione del wafer, intel ha standard elevatissimi. per natura i 7nm ( che saranno delle riduzioni del 14nm attuale di glofo ) stacca del 8/9% il processo intel mettendo AMD in una posizione di dominio per quel che riguarda la sua arch. potendo meglio giocare sul tutto, numero core, tdp ect...

Tom Smith

Come qualità cosa intendi?

c0s87

Come qualità forse si intel la fa da padrone, ma come pp anche se non di tanto sono migliori i 7nm per desità ect.

Tom Smith

No sono migliori la vedo difficile che dei 7 nm siano peggiori dei 10 nm che comunque arriveranno dopo. Non è che se si chiamano intel hanno il 100% in più di performance. Con i 7 nm e migliorie architetturali e forse 6 core per ccx amd sotterrerà intel anche nei giochi e si aprirà un era stile bulldozer fino alla nuova architettura intel del 2020. A meno che icelake non sia molto competitivo

c0s87

No sono meno densi e di maggiore grandezza secondo i dati rilasciati dalle due aziende. Quindi come qualità il processo intel da sempre il meglio, ma a questo giro si troverà dietro..

EnricoG

Guarda che i 7nm di GloFo sono di fatto equivalenti ai 10nm di Intel.
Questo da un punto di vista strettamente di processo poduttivo.
La differenza la fa l'architettura Ryzen che anche se ha un IPC piu' basso, grazie ad altre caratteristiche puo' offrire 8 core con un TDP contenuto e complessivamente prestazioni notevoli.

densou

i3-8100 :sbav: senza HT, vero ma VT-x e VT-d si saranno sicuro <3

Davide

Siccome l'IPC dipende dalla frequenza, abbassarla per portarla alla pari con un altra CPU non ha senso perché semplicemente ti abbassa il valore.
Se porti entrambi i processori a 3.5GHz stai calcolando per il primo l'IPC e per il secondo l'IPC a 3.5GHz, che è chiaramente inferiore all'IPC a stock.
In pratica stai confrontando una CPU nel suo stato normale con una sulla quale hai effettuato un underclock.
L'IPC si calcola alla normale frequenza del processore o al limite in overclock massimo per entrambi altrimenti il confronto è falsato. Se alzi o abbassi la frequenza di una sola CPU ne stai migliorando o peggiorando le performance mentre l'altra non la tocchi minimamente.
Per farti un esempio: immagina di avere una Ferrari e una BMW e di volerle testare nello 0-100Km/h. Abbassare la frequenza della CPU più potente equivale a voler fare il test delle macchine riducendo i cavalli della Ferrari a quelli della BMW per poi dire che la Ferrari va solo poco meglio della BMW.
Il test va fatto a pieni cavalli per entrambe le auto, non ha senso pareggiare i cavalli di quella più "scarsa".
I test non si fanno facendo un calmp dei cavalli ad un certo valore.

Nummepija

Ma IPC non sta per istruzioni per ciclo di clock? Normalizzare la frequenza non è nella definizione? Francamente non ho capito la tua spiegazione

Dartagnan92

Bhe si giusto, hai ragione, un 1600 è ancora meglio vista la dfferenza di prezzo, e lo porto facile facile a 3.9/4 Ghz

c0s87

Di grazia io la mia la posso mostrare la tua???

Francesco Gazzotti

Scusa ma per 18€ compra il 1600 che ha due core in più

Lucagildo

Lascia stare ascolta me, tutti ingegneri informatici, lo si capisce al volo chi ha realmente studiato e chi si inventa di essere tale. Ciò che hai scritto è corretto in tutto e per tutto, ma caschi male perche questo è un blog simpatizzante AMD e con certa gente non ci ragioni

ilCristoVolanteNonIdentificato

rip hahahaha =)

EnricoG

Sei stato un pollo, il 1700X si trova a 345 euro! :D

/JK

ilCristoVolanteNonIdentificato

Bravo io che mi sono preso un 1700x a 350 euri 8 core 16 thread. Troppo bella amd, troppo.

Tom Smith

Segnalato per insulti

Tom Smith

Volevo scrivere un commento con un link ma a quanto pare non lo fanno passare. Cercati tu stesso le notizie relative ai 7 nm globalfoundries

c0s87

Tu mi stai dando la teoria, che non fa una grinza, ma dipende anche da come viene ingegnerizzato il concetto e come ti ho esposto sotto, le migliori performance si hanno con alto ipc e alta frequenza.
Ripropongo :
A given level of instructions per second can be achieved with a high IPC and a low clock speed , or from a low IPC and high clock speed. Both are valid processor designs, and the choice between the two is often dictated by history, engineering constraints, or marketing pressures.

Dartagnan92

Chi ha parlato di abbassare la frequenza? semmai aumentarla a livello della cpu più alta come frequenza, non sono d'accordo con quanto scritto, per un calcolo come si deve dell'ipc va fatto a pari frequenza altrimenti è fuffa, è così che si vede dove arriva veramente l'architettura, e la differenza di ipc tra due architetture diverse.

Davide

quello che mi hai incollato non dice niente, leggi il commento più su con l'immagine degli appunti.

Davide

Direttamente dagli appunti dell'università:
https://uploads.disquscdn.c...
Leggi bene la parte in cui dice "Le performance dipendono da 3 caratteristiche: clock cycle, clock cycles per instruction and instruction count".
Posto che l'IC è costante nei benchmark, la frequenza è uno dei parametri che determinano la "potenza" di una CPU. Se me la abbassi significa che stai tagliando le performance, ci credo poi che "vanno uguale gne gne".
Come vedi dalla formula in mezzo (quella del CPU time), il CPI è composto da cycles per instruction x clock cycle time. Essendo che l'IPC è 1/CPI, se tu mi alzi il clock cycle time (abbassi la frequenza) stai modificando il significato del termine e non stai più calcolando l'IPC.

c0s87

Se vuoi cambiare l'informatica perchè deve andare bene a te e alle tue teorie mi sta bene, ma non dire che la tua visione sia vera.

Cit. " The number of instructions per second (ipc ) for a processor can be derived by multiplying the number of instructions per cycle with the clock rate (cycles per second given in Hertz) of the processor in question. The number of instructions per second is an approximate indicator of the likely performance of the processor. A given level of instructions per second can be achieved with a high IPC and a low clock speed , or from a low IPC and high clock speed. Both are valid processor designs, and the choice between the two is often dictated by history, engineering constraints, or marketing pressures.However high IPC with high frequency gives the best performance."

Davide

tu mi stai calcolando le istruzioni per nanosecondo allora, non l'IPC.
Tu mi stai dicendo "data una certa frequenza vediamo quante istruzioni fanno le due architetture".
Non si normalizza un cazz0, basta insistere.

Dartagnan92

l'upgrade lo puoi fare da windows stesso con l'utility asus
è facilissimo

Dartagnan92

ah no? e che sono allora? caramelle? per avere un quadro chiaro dell'architettura, come scala alla frequenza, e la differenza di ipc tra due cpu con architetture anche diverse va fatto a pari frequenza altrimenti non ha proprio senso, e grazie al cavolo allora che c'è maggior differenza se metti a confronto una cpu da 3 Ghz con una a 4 Ghz... non ha proprio senso

c0s87

Il numero di istruzioni eseguite da un microprocessore in un secondo dipende direttamente dalla sua efficienza nell'eseguire le istruzioni e nella sua frequenza di clock. Quindi se un processore esegue meglio e con frequenza maggiore vince, fallo alla stessa frequenza e vedrai che invece del 15% siamo sui 5/6 %

Davide

quello non si chiama IPC. Fine. La formula per il calcolo dell'IPC non prevede alcun normalizzazione.

Dartagnan92

questi test sono senza capo e ne coda, per misurare la disparità di performance e ipc tra due cpu bisogna usare la stessa frequenza, a frequenze diverse non ha un cavolo di senso.

Davide

oddio un altro fan della frequenza normalizzata =(
Dove sta scritto che la misura vada fatta alla stessa frequenza? Da nessuna parte. Ti incollo quello che ho scritto a tipo che citavo prima giusto qualche minuto fa:

"assolutamente no, nella definizione di IPC non c'è scritto da nessuna parte che la frequenza vada normalizzata. Ci ho fatto anche un esame a luglio eh, non l'ho letto su un forum o inventato di sana pianta come probabilmente fai tu. Dato il numero di istruzioni di un programma calcoli il CPI (clocks per instruction) facendo (#istruzioni + #stalli + (N-1 stadi della pipeline)) / # istruzioni. Per l'IPC fai 1/CPI. Fine. Non c'è niente da normalizzare."

Portare a pari frequenza significa azzoppare una della due CPU che stai comparando. Il 1500X ci arriva a 4.3GHz? No, mentre l'i7 esce così dalla fabbrica. Se gli togli 800MHz per portarlo a 3.5Ghz grazie al cazz0, a quel punto non stai più calcolando l'IPC ma una sorta di "istruzioni per nanosecondo", che è un'altra cosa.
Comunque ho fatto dei test giusto per darvi tutti i dati:

1) R5 1600 con 6c/12t
https://uploads.disquscdn.c...

2) R5 1600 con 6c/6t
https://uploads.disquscdn.c...

3) R5 1600 con 4c/4t
https://uploads.disquscdn.c...

Confrontando i punteggi nelle modalità 6/6 e 4/4 notiamo che c'è un incremento di circa 132 punti per ogni core. A questi 132 punti aggiungiamo il 18% per tenere conto della differenza di IPC e otteniamo 156 punti.
Ora prendiamo un i5 7600, che fa 666 punti e sommiamogli la previsione per altri due core da 156. Totale 978.
A questo punto confrontiamo con il 1600 stock o osserviamo un vantaggio a favore del 1600 del 18%.
In questo caso è sopra grazie all'SMT (altrimenti sarebbe 978 vs 808) ma da quanto emerso nelle recensioni all'uscita del 1600, esso non era migliore a 160° in tutti i test e questo consentirebbe all'i5 di rifarsi sotto prepotentemente. Si arriverebbe alla situazione in cui i5 e R5 1600 vanno uguali in quasi tutto eccezion fatta per i task che richiedono più thread. Un po' come accade ora per gli i3 e i Ryzen 3, uguali in tutto eccezion fatta per un 20% in rendering. Questi test confermano perfettamente la cosa.

c0s87

Il mio 7700k portato a 5ghz in multi sale a 1035, portalo a 6 core ma a frequenza minore del 7700k base, e capisci che l'i5 cofee di base può al massimo tentare di avvicinare il 1600x, in oc vedremo.

Dartagnan92

porta il 1500X a 4Ghz e poi vedi come riesce a pareggiare un i7 6700k

c0s87

Amd ha gia completato ryzen II in contemporanea con la prima , il passaggio ai 7nm è tutto a costo di glofo quindi lei non ha i costi che deve sostenere intel, è probabile che al passaggio dei ryzen ai 7nm e la nuova arch. spinga intel con la prossima evoluzione ad alzare il numero di core.

Dartagnan92

Non compatibili con pch 200 e 100...
Addio Intel, passo ad AMD con un bel Ryzen 5 1500X

Aster

Fattore K

non parlo di intel,chi ha ryzen capisce il motivo

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB