Recensione Acer Swift 3 15: sembra un Ultrabook ma non è

27 Luglio 2017 167

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Di solito scrivo la recensione finale di un prodotto direttamente dalla sua tastiera. Lo facevo ai tempi dei netbook e continuo a farlo adesso, 10 anni dopo. Mi sembra un bel modo per chiudere il cerchio e passare oltre. Dopo giorni di prove, cerco di sfruttare il prodotto per un'ultima volta prima di lasciarlo andare. E poi qualcosa può essermi sfuggito, posso aver sottovalutato una caratteristica, aver dato risalto eccessivo ad un'altra. Quale occasione migliore per mettere ancora tutto in discussione?

Adesso ho davanti un Acer Swift 3 da 15 pollici (SF315-51) di ultima generazione. È uno dei modelli che vidi a New York in aprile, grande, grosso e comodo nei suoi 37 cm di larghezza. Ha il tastierino numerico, ha la retroilluminazione e tanta solidità al centro telaio dovuta ad un accorgimento di cui vi parlerò più avanti. Tutta la linea Swift 3 2017 è molto migliore della vecchia. Acer ha usato vetri edge-to-edge, ha rifinito bene il telaio in metallo, ha ridotto le cornici e svecchiato i componenti. ll modello che sto provando è un misto di finiture lucide e finiture opache, entrambe resistenti alle impronte e al sudore. Ha dettagli neri e una certa eleganza tra il business e lo chic. Ma, soprattutto, è solido, anche nella cover che potrebbe lo schermo, ed ha una tastiera che fa il tipico clack clack della plastica che batte sul telaio in metallo.



La copertura della cerniera con la scritta SWIFT in bassorilievo è la parte migliore del pacchetto, perché è di una stabilità unica, sufficiente a reggere il peso di tutta la parte centrale del notebook. Si potrebbe tirare una linea dritta tra il logo Acer e il fondo del touchpad, e identificarla come cardine di tutta la macchina. I portatili da 15 pollici possono flettere in quella zona, a maggior ragione quando cercano equilibro tra peso e portabilità. Anche certi 13 lo fanno (i MacBook Air, ad esempio). Qui non succede. E poco importa se questo è uno dei motivi di un peso complessivo alto - se rapportato alla capacità della batteria interna.

Pollici Dimensioni (mm) Batteria (Wh) Peso (gr)
Acer Swift 3 15 15.6 370 x 255 x 19 48 2100
Dell XPS 15 9560 15.6 357 x 235 x 17 97 2070
Macbook Pro 15 TouchBar 15.4 350 x 240 x 16 76 1830
MacBook Pro 15 (2015) 15.4 360 x 247 x 18 99.5 2040
HP Spectre X360 15 15.6 378 x 247 x 16 64.5 1820
Asus Zenbook Pro UX501 15.6 383 x 255 x 21 96 2060

Mi sono piaciuti molto meno gli angoli vivi dei bordi. Tutta la parte che vedete lucida in foto. È tagliente, quasi affilata, ed è uno dei punti in cui i miei polsi sfregano continuamente. Dipende anche dalla posizione del computer rispetto al tavolo di appoggio, ma è una di quelle cose che prima o poi si avverte. La progettazione del telaio ne è la causa; guardate le foto sotto. Le ho scattate dopo aver smontato un Acer Swift 3 15 per controllare le sue possibilità di aggiornamento e manutenzione. Tutto il fondo (spesso e rinforzato) è in realtà una sorta di coperchio ideato per chiudersi proprio nella zona dei bordi. Di conseguenza, tutta il blocco superiore è il tappo del fondo.

Già che siamo negli interni lasciate che vi spieghi qualcosa. Tutto il materiale argentato sopra il disco meccanico, sopra la SSD e sopra i chip (nella video recensioni ci sono riprese da altre angolazioni) è un pad conducente adesivo. La motherboard è pulita ed essenziale, con una sola heatpipe collegata ad un radiatore installato davanti alla ventola. La RAM è saldata (probabilmente visibile sul lato nascosto), mentre SSD M2 PCI-E, HDD e scheda wireless Intel, sono su slot, quindi sostituibili. Mi piace la semplicità dell'assemblaggio. I cavi seguono delle guide e non ci sono piattine "volanti" incollate sopra la batteria. Soprattutto, non c'è colla, ma un insieme di incastri e di viti rinforzate anche dal coperchio in metallo. Un lavoro semplice.


Gli interni di Acer Swift 3 SF315 sono puliti ed essenziali. Una singola heatpipe e una singola ventola, con SSD, HDD e scheda wireless sostituibili. La memoria RAM DDR4 è saldata.

Non ci sono stravaganze. La progettazione di questi computer è ormai una pratica semplice. Su altri modelli, Acer e Microsoft riescono a smaltire il calore generato da CPU pari-watt anche senza ventole interne. Vengono fuori dei compromessi qua e là, ma per certi formati (come i 2-in-1) è l'ideale. Gestire l'energia di un Kaby Lake-U da 15 watt non richiede lampi di genio. L'hardware è noto e stabile. Le schede sottili. I driver affidabili. E per avere un sistema di qualità basta aggiungere componenti moderni.

Il mio Acer Swift 3 15 è configurato al massimo, ma esistono anche versioni meno pompate. Mentre scrivo, non ho informazioni ufficiali sulla loro distribuzione in Italia e sul loro prezzo di vendita, quindi riporterò quelle del mercato europeo. Acer Swift 3 15 parte da 699 euro con i3/4 GB/128 GB, passa da 849 euro per i5/8/256 GB, e arriva a 1099 euro della versione i7/8/512 GB. Sono buoni prezzi, pronti per il margine delle offerte e delle promozioni, con la SKU intermedia destinata a toccare i 799 euro e diventare, quindi, molto più attraente. Ecco i dettagli.

Scheda tecnica Acer Swift 3 SF315-51

  • Schermo 15.6'' FHD 1920 x 1080 px / Pannello IPS BOE NV156FHM-N48
  • CPU: Intel Core i7-7500U Dual Core / GPU Intel HD620
  • RAM: 8-16 GB DDR4-2133 MHz (2 slot)
  • Archiviazione: SSD PCI-E 256-512 GB Intel SSDPEKKW512G7 / HDD 1TB SATA3 WDC WD10SPZX
  • Porte: 2 USB 3.0 / USB 2.0 / USB-C / SDXC / HDMI
  • Connettività: Wi-Fi ac Intel 7265 / Bluetooth 4.1 / jack 3.5 pollici combo
  • Altro: lettore impronte Windows Hello / Cam 720p / tastiera retroilluminata
  • Batteria AC14B8K 48 Wh 3220 mAh 15.2 V / Alimentatore 45 watt 19V 2.37A

Ecco l'incremento nella qualità media dei componenti di cui parlavo prima: SSD PCI-E Intel, scheda wireless 2x2, lettore di impronte digitali, porte a grandezza standard di tutti i tipi. Il display IPS non è da meno. Prodotto da BOE Technology Group Co Ltd (quella dell'AMOLED di iPhone 8), ha una luminosità alta per la fascia di prezzo e una uniformità che evita aloni e macchie chiare a schermo nero. Con il colorimetro arrivo a 270 nit e questo significa poter lavorare in interni con regolazione al 50%. Bene il contrasto post-calibratura di 1086:1. L'analisi Calman è più spietata: riesco a portare il DeltaE nei grigi sotto il 3 (non visibile dall'occhio umano) ma non posso fare nulla con la copertura sRGB del 58%. È poco, ma per fare di meglio bisogna prendere notebook AMOLED, Ultrabook, oppure Macbook. In breve, bisogna spendere parecchio di più.

La buona notizia è che il vetro Corning a protezione del pannello accende i colori; dal vivo, non avete certo l'impressione di uno schermo slavato o con poco gamut. Il display di Swift 3 15 pollici è uno dei punti a favore se analizzato nel suo target di utilizzo. Guardate le schermate a seguire.


Analisi Calman senza calibratura


Analisi Calman dopo calibratura


Molte altre cose sono valide. La velocità della SSD, la ricezione della Wi-Fi ac (nonostante il copri cerniera/antenne in metallo), le prestazioni medie nei test grafici dovute anche ai nuovi driver ottimizzati e, soprattutto, le temperature e la ventilazione. Acer Swift 3 15 è una macchina discreta, che tocca i 93°C nello stress test non-reale Furmark + Prime 95 per poi stabilizzarsi a 74 °C (CPU e GPU), con una zona tastiera e un fondo che non superano i 45 °C. Chi ha seguito le recensioni di questo ultimo periodo ha letto temperature molto diverse. Qui c'è spazio per smaltire, un telaio in metallo che può aiutare e un TDP che non si muove dai 15 watt. La stessa ventola non si alza mai al punto del fastidio. Ne parleremo tra poco, Prima, ecco i risultati dei benchmark.

Benchmark Acer Swift 3 15 SF315-51

Acer Swift 3 15
i7-7500u/16/512
Surface Laptop
i5-7200u/8/256
Spectre x360 13
i5-7200u/8/256
XPS 13
i5-7200u/8/256
recensione recensione recensione
GeekBench 4 4238/8357 3852/7598 3344/7077 3291/7093
Cinebench R15 41.96/300 44.07/326 39.99/285 30.50/316
GFX Bench 4 Car 1625/1719
Man 3374/3765
TRex 6204/7052
Car 936/1604
Man 1935/3310
TRex 3700/5990
Car 1523/1644
Man 2976/3480
TRex 5621/6390
Car 1464/1500
Man 2098/2236
TRex 5441/6272
3DMark FireStrike 1016
SkyDiver 4188
CloudGate 7056
FireStrike 850
SkyDiver 3750
CloudGate 5147
FireStrike 902
SkyDiver 3777
CloudGate 6363
FireStrike 834
SkyDiver 3675
CloudGate 5881
PCMark 8 Home 3483 Home 3425 Home 3359 Home 2822
CrystalDisk Mark Seq: 1819/577
4K: 31/146
Seq 649/240
4K 14/27
Seq: 1532/298
4K: 43/166
Seq 1667/378
4K 38/131
Temp Max CPU: 93 °C
Esterna: 46 °C
CPU: 73 °C
Esterna: 44 °C
CPU: 96 °C
Esterna: 52 °C
CPU: 93 °C
Esterna: 43 °C
IPerf 2 WiFi 164/144 161/135 171/149 123/110

Test eseguiti in modalità massime prestazioni, con alimentatore collegato (ad eccezione della misurazione termica).

E adesso guardate i grafici sotto. Mostrano il comportamento in diversi contesti: giochi, stress test CPU + GPU al massimo, riproduzione Netflix e il test grafico GFXBench. Su tutti si nota il rispetto del TDP di 15 watt: C'è pochissima licenza per andare oltre, giusto qualche istante a 25 watt per poi tornare indietro. Viste le basse temperature, è questo il vincolo della macchina. Acer non ha modificato le impostazioni standard di Intel. Quando il carico è importante, i due core scendono a 1.5 GHz dopo 1 minuto e ci restano per tutto il tempo necessario senza influenzare la frequenza della GPU: circa 800 MHz. Nella situazione più critica si consumano 41 watt su presa, meno dei 45 watt massimi dell'alimentatore. Questo garantisce sempre un po' di margine per caricare la batteria.

I grafici di GFXBench e della sessione di gioco sono elaborati da un utilizzo meno artificiale. Qui frequenze e consumi si bilanciano di volta in volta, ci sono molti slanci sui 25 watt. È la dimostrazione di un sistema mai in affanno - per quanto i giochi impegnativi siano fuori dalla sua portata. Io continuo a trovare incredibile l'impatto ridicolo di contesti come Netflix/Youtube/SkyGo. Un CPU Package Power di 1.5 watt, con l'intero sistema che consuma meno di 6 watt per coprire quello che, a tutti gli effetti, è un modo d'uso credibile - mi rende impaziente per l'uscita dei core di 8° generazione Coffee Lake: saranno ancora un'ottimizzazione, ma che livelli di efficienza energetica raggiungeremo?

Consumo su presa di Acer Swift 3 15 durante benchmark e stress test.

Anche perché, se con una piccola 49 Wh Acer Swift 3 15 riesce a garantire 5 ore di lavoro Internet impegnativo (Edge con 7/8 tab, Anteprima Skype a lato, Photoshop sotto, e schermo al 50%), e più di 8 ore di riproduzione VP9 in streaming (Netflix HD, Youtube HD), cosa si sarebbe potuto fare con una batteria più grande? Un Aspire Swift 3 15 senza disco meccanico ma con quello spazio sfruttato per una 70 Wh (ad esempio), che autonomia avrebbe raggiunto? Nella tabella sotto trovate qualche dato tecnico in più. È buono anche il consumo sotto stress: di solito, 2 ore bastano a chiudere un rendering complesso con AutoCad, Premiere Pro, Sony Vegas o quel che è.

La considero una durata media per questa categoria. Non è un 12 pollici da viaggio e non è il tipo di macchina che si mette in borsa perché pesa poco; una volta "accettati" i suoi 2100 grammi, aggiungere un alimentatore da 3 etti cambia davvero poco. Resta comunque un'autonomia di lavoro che basta a coprire un Roma-Milano A/R da 7 ore, se si mette in conto un po' di lavoro offline - su Word, Excel o Photoshop.

Il touchpad di Swift 3 è in plastica e non in vetro, ma resta scorrevole. Migliorabili, invece, i tasti integrati.

Autonomia Acer Swift 3 15

Consumo orario Autonomia
Internet Work in Wi-Fi -19.5% 5.1 ore
Netflix HD / Youtube HD -12% 8.3 ore
Giochi / Rendering / Stress Test -51% 1.9 ore
Draining in standby (Wi-Fi) -0.002% 34.7 giorni
Tempo di ricarica (PSU 45 watt) +39%

Luminosità schermo al 50% (circa 120 nit), audio al 50%. Modalità energetica predefinita (bilanciata).

L'ultima chicca è sul supporto Linux. Una Ubuntu 17.04 LIVE UEFI (preparata da Windows con il tool Etcher) riconosce tutti i componenti chiave di Acer Swift 3: scheda wireless, Bluetooth, lettore SD, audio, uscita HDMI, tasti funzione per luminosità, volume e retroilluminazione della tastiera. Considerando il disco HDD aggiuntivo, un Dual Boot Windows + Linux è quasi obbligatorio. Il mio riferimento è la distro Canonical ma la compatibilità non dovrebbe essere in discussione con Arch, Fedora, Slackware o quel che preferite.

Ubuntu 17.04 su Acer Swift 3 15 (SF315-51) riconosce tutti i componenti importanti al primo avvio.

Considerazioni finali

Acer Swift 3 15 pollici è equilibrato e costruito nella maniera giusta. È una via di mezzo tra la qualità progettuale degli Ultrabook e la praticità dei portatili da ufficio. Gran parte del suo fascino dipende dal vetro edge-to-edge e dalle finiture a contrasto argento e nere, ma alla fine basta usarlo per capire che c'è dell'altro. Swift 3 gestisce bene temperature e silenziosità. Ha una struttura interna semplice anche da tenere aggiornata, e una componentistica superiore alla media con SSD NVMe, scheda wireless 2x2, e lettore di impronte digitali. Il suo display Full HD, ha luminosità e contrasto adeguati.

I suo limiti sono sopratutto scelte commerciali. Acer avrebbe potuto inserire una batteria più grande e un touchpad con superficie in vetro, ma questa dotazione lo avrebbe avvicinato parecchio alla categoria Ultrabook, Magari una variante con scheda grafica dedicata poteva essere messa a listino. Listino che vede Swift 3 15 (SF315-51) nella fascia 800-1100 euro con disponibilità italiana prevista nelle prossime settimane. Da tenere d'occhio per il dopo estate.

Acer Swift 3 15: pregi e difetti

Telaio elegante e solido, un passo in avanti tra i 15 pollici di fascia media.Prestazioni costanti e temperature basse non lo mettono mai in crisi.Supporta Linux ed ha spazio per un disco da 2.5 pollici: Dual Boot obbligatorio.Buoni componenti: display, tastiera, porte e scheda wireless di qualità.
TouchPad in plastica, scorrevole ma dal click dozzinale.Si sarebbe meritato una batteria più grande.Il bordo del telaio ha gli angoli taglienti.
Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 349 euro.

167

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gianvito Marrazzo

Ciao ragazzi, una semplice informazione: qualcuno di voi lo ha comprato alla fine (che versione e da dove)? Posso chiedere come vi trovate e se è fluido per un normale utilizzo? E le ventole, come si comportano: attaccano/staccano di continuo, creando fastidio? Ultima cosa: la ram è espandibile o meno (non lo capisco)? Lo chiedo perchè mi preoccupano un pò i soli 8gb in ottica futura. Grazie tante!

rick

Il display è antiriflesso? Dal video non si direbbe, dato che Riccardo viene riflesso dallo schermo del portatile.

marco

Dico io ma ci vuole tanto a fare un case senza spigoli vivi proprio nella zona dei polsi?! Acerrrrrrrrrrrrrrrrr?!!!

Linux86

il modello Acer Swift 3 SF315-51G-52DN con processore i5 oltre un ssd monta anche un hdd tradizionale su sata 3? grazie

VaDetto

ACER SF315-51G-88XH 15.6 i7-8550U 1.8GHz RAM 8GB-SSD 256GB-GERFORCE MX150 2GB-WIN 10 HOME a 900 euro. Come vi pare?

Luca

cerca il modello sf315-51g-88xh

LastSnake

Ciao, sapresti mandarmi il link? Dove la trovo?

Luca

Attualmente si riesce a trovare la versione 15.6 con i7-8550u/8/256/mx150 a poco meno di 1000€. Non si riesce a capire però se la ram è espandibile o se l'ssd è pci-e

Michele Castelluzzo

Per caso si sa se nel nuovo modello SF315-51G-88XH con Kaby Lake-R la RAM è sempre saldata?

Mala

Questo notebook e quelli da 14" possono essere ricaricati tramite USB C?

fede

Si se è lo stesso display non dovrebbe essere male. Comunque guardando nel sito ufficiale dell'acer dicono che il portatile supporta fino a 16gb di ram, quindi penso sia espandibile. La batteria non saprei sinceramente. Per quanto riguardano le prestazioni dovrebbe essere una buona accoppiata l'i7 di ottava generazione e mx 150(guardando le recensioni di altri pc similari).

Francesco

Il display credo sia lo stesso quindi se questo recensito è buono, dovrebbe esserlo anche quello sul nuovo modello.
A me piacerebbe capire come funziona la nuova accoppiata 8th+MX150.
Un'altra cosa che non ho capito su questo modello della recensione... si può aggiungere ram? Si può sostituire la batteria?

fede

Vorrei avere più informazioni sul display, capire se è abbastanza decente

Francesco

Idem.

fede

Sono molto interessato anch'io all'acquisto.. speriamo in qualche recensione

Luca

Sono usciti i modelli aggiornati con Kaby Lake R e MX150. Penso di prenderlo, che ne pensaste?

GoodSpeed

14" FULL HD da 500 euro.
15.6" FULL HD 1000 euro. Maledetti....

Adalgisio Coccaro

Anche io avrei bisogno di un consiglio per l'acquisto di un pc; vorrei un portatile da minimo 14 pollici (meglio 15,6) da usare soprattutto in casa per studiare; siccome farò ingegneria avrò bisogno di qualcosa che possa gestire qualche programma di modellazione 3D. Vorrei spendere € 900, esagerando € 1000.

Lucacat

Stavo controllando nei vari listini e comunque, nelle specifiche del sito Acer non risulta il doppio HDD (SSD da 256GB + HDD da 1TB Sata 3), il che mi sta confondendo le idee.
Detto questo, se non ricordo male in passato Ubuntu aveva dei problemi nella gestione degli SSD (ma presumo oggi siano risolti) ma in ogni caso, ho intenzione di intensificare i lavori su Ubuntu non solo per programmazione e sviluppo (mi sono laureato nel 2009 in ingegneria informatica, sono anche perito informatico ma purtroppo ho fatto ben altri lavori e voglio riprendere la programmazione), ma anche a livello di rendering video con programmi Free. Quindi paradossalmente avrei voluto approfittare dell'SSD su WIndows (e dimenticarmi della frammentazione), mentre l'HDD da un 1TB avrei dedicato 200GB ad Ubuntu ed il resto (esclusa la partizione Swap di 8/16 GB presumo) come zona dati. Non mi faccio tanti problemi della frammentazione su Ubuntu perché bene o male tra aggiornamenti ed installazioni pulite, ogni anno o due mi ritrovo tutta la partizione ottimizzata come nuova, mentre una partizione dati conserverà lavoro, documenti e tutto.
In realtà potrei anche considerare l'idea di dedicare un intero pc fisso solo a Linux, ed in viaggio usare una installazione su HDD esterno (usb3.0). Sono perplessità perché se continuo a rimandare, non riprenderò più in mano la professione per cui avevo studiato (perché amavo quel mondo fatto di algoritmi), ma dall'altro lato non vorrei sprecare denaro. Ammetto che non ho mai amato Acer (ho sempre usato prodotti HP), ma la fiducia verso il redattore e la presunta buona qualità produttiva, ci sto facendo un pensierino. Certo vorrei capire perché sul sito Asus italia non citano i due HDD. In ogni caso sto valutando più opzioni, questa era una di quelle che avrebbe potuto soddisfare gran parte delle mie esigenze (unico prodotto da usare a casa, portare in università o laboratori di studio quando necessario, programmare in comodità e sviluppare ogni tanto qualche rendering video (e masterizzando magari su un masterizzatore BD portatile).

Dea1993

no nessun problema, ma come mai vorresti lasciare l'ssd solo per windows?

Lucacat

È un ottimo redattore. Comunque io sono interessato eventualmente a sfruttare il secondo hdd da 1TB per Linux (partizionandolo una grossa fetta in dati ed il resto swap/Linux) mentre il primo SSD lo lascerei interamente a Windows. Non dovrei avere alcun problema per questo dual boot, giusto?

Mala

In che modo sono correlati il nuovo swift 3 da 14" e questo?

Massimo Cranchi

XPS è però un rischio troppi troppi difetti di funzionamento mai risolti da Dell.

Massimo Cranchi

Ma infatti ho notato anche io, in sostanza si tratta di un prodotto mediocre ad un prezzo esageratissimo..Acer continua a rimanere troppo indietro.

MarkRiddle

Grazie mille sembra molto buono, comunque ho ancora un po’ di tempo per decidere quindi...confidiamo in offerte future

Gark121

https://www amazon it/Asus-UX360UAK-C4280T-Portatile-i5-7200U-Graphics/dp/B01N5LYLN7/ref=sr_1_6?ie=UTF8&qid=1501600186&sr=8-6&keywords=ux330

Gark121

2kg, 48Wh, ram saldata e disco meccanico. acer non si smentisce mai.
tra l'altro l'interno è di una disorganizzazione rara, per quanto è da apprezzare la scarsità di scotch, e questo è chiara spiegazione del perchè la batteria è così piccola. ha una mobo grossa come quella di un quad core con gpu dedicata...

MarkRiddle

Scusatemi, vorrei chiedervi un consiglio: dovendo iniziare l’università a novembre volevo approfittare per comprarmi un nuovo portatile, che rispetti alcuni parametri:
-display da 13 massimo 15 pollici full hd
-touchpad preciso
-sottile e leggerò nei limiti del possibile
- prezzo max 800€
Grazie mille a chi risponderà

BruceWayne

hahaahhhahah

Fabrizio Zò

eccallà.....

BruceWayne

scaffale

Ratchet

Stupidi.

LegatusOnoris

Io ho preso il swift 3 con i7 kaby lake, preso da unieuro con quel weekend che c'era il 25% in meno su tutto. Modello perfetto per autonomia, mobilità e comunque prestazioni che finalmente mi permettono di avere uno strumento che va benissimo sia per il multimedia che per un po' di lavoretti.

Gabriele Di Flavio

la versione base come al solito è una ladrata piazzata lì solo per costringerti a prendere la versione intermedia...nonostante questo 849 euro secondo me rimangono troppi per un prodotto del genere e soprattutto..ram saldata su un 15 pollici no dai...

olè

sì è tutto centrato, ma rimane il fatto che il trackpad dovrebbe essere centrato anche se una tastiera ha il numpad

olè

ah ok è una questione di categorie...

Dea1993

concordo, recensori così bravi ce ne sono pochi, da gusto starlo a santire, ha un modo di intrattenere mentre parla davvero unico

Dea1993

delle tue recensioni dei pc adoro il fatto che parli sempre (o quasi) della compatibilità linux, per me è un aspetto importante per un pc anzi fondamentale

Kaan Ekinci

I skin sono pezzi di carta non dovrebbero farti spessore comunque

ste

Però cosi diventa enorme

The Jackal™

Se vuoi sfruttare una gpu esterna assicurati di prendere un portatile con porte thunderbolt di ultima generazione.

The Jackal™

se i portatili da 1000€ sono fascia alta, quelli da 1500€ cosa sono? E quelli da 2000€? E quelli da 2500€? E via dicendo...

Detto questo, il discorso delle fasce di prezzo è sempre relativo. Anche io per 1000€ pretenderei un notebook al top, ma purtroppo a queste cifre ancora troppo spesso ci rifilano roba che dovrebbe costare 4-500€ Al massimo, la infilano in un bel telaio e la spacciano per quello che in realtà non è

lkjh

Veramente ora fanno anche uscire PC da 1200€ di fascia bassa.... però sono così tanto carini e stilosi che la gente li compra lo stesso.

Ratchet

800-1100 euro.. Sarebbe fascia media?? A me pare di fascia alta

Ratchet

Odio i TouchPad

Kaan Ekinci

ci sono cover o skin per la tastiera.. su ebay o sui siti americani puoi trovare al massimo ti costa 30 euro e proteggi pc.

ste

Mi frena un po' la cosa delle ditate, a lungo andare rimangono indelebili, certo è che per tutto il resto sarebbe perfetto.

Pietro

ma i macbook non hanno il trackpad centrato perchè anche la tastiera è centrata?
se ricordo bene non ci sono macbook con tastierino numerico

simo

A volte é proprio per costringerti a comprare un altro prodotto, a volte per questioni di spazio occupato e ingombri, la maggior parte delle volte per entrambe

marco

Riccà puoi anche fare recensioni di mobili, ti starei ad ascoltare per ore

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video