Acer presenta lo starter kit CloudProfessor per imparare a programmare nell’IoT

25 Gennaio 2017 11

Al BETT 2017 di Londra Acer porta diverse soluzioni progettate per il settore Education. Abbiamo visto TravelMate Spin B1 con Windows 10 e Chromebook Spin 11, entrambi pensati per un pubblico giovane che utilizza il computer in aula per imparare, scrivere ed accedere ai contenuti multimediali. Le novità non si fermano qui, in quanto al fianco delle soluzioni hardware l’azienda taiwanese presenta anche un innovativo kit composto da componenti hardware, software e servizi cloud per gli studenti, realizzato affinché questi possano sfruttare al meglio gli strumenti messi a disposizione per trasformare i progetti in realtà attraverso programmi di programmazione da tablet, smartphone o Chromebook.

Lo starter kit CloudProfessor si pone come obiettivo l’insegnamento della programmazione per l’Internet delle Cose: si tratta dello sviluppo della cosiddetta Hour of Code (Ora del Codice), movimento globale che spinge gli studenti ad organizzare coding tutorial. La piattaforma Acer e la connettività cloud sono semplici da utilizzare, e permettono di esplorare il mondo dei dispositivi collegati in rete in modo sicuro.

starter kit Acer CloudProfessor

“Conoscenze base di informatica e una comprensione della tecnologia su cui si fonda il mondo moderno saranno essenziali per la vita quotidiana nei prossimi anni”, spiega Maverick Shih, Presidente di BYOC Smart Products Business di Acer. “Acer CloudProfessor è parte del contributo di Acer per assicurare che gli studenti di oggi siano preparati per il mondo di domani. Soluzioni tecnologiche per l’educazione come questa forniscono agli studenti una grande rampa di lancio per la programmazione informatica. Presentare i concetti di computing in modo semplice e divertente è la chiave per rendere i ragazzi entusiasti per le loro prossime grandi sfide. Con il CloudProfessor, puntiamo a stimolare l’entusiasmo a proposito dei sistemi IoT e delle possibilità del cloud computing”.

Il kit include:

  • modulo CloudProfessor
  • scheda di sviluppo Arduino Leonardo
  • scheda di sviluppo LED101
  • Arduino Shield Seeed
  • due LED
  • due sensori (lice e temperatura)
  • piccolo motore per i movimenti all’interno di progetti di robotica
  • accesso a Acer BYOC (Build Your Own Cloud)

Grazie alla presenza di BYOC, gli utenti potranno immediatamente collegare e far funzionare i dispositivi realizzati tramite il kit.

Il kit permette di iniziare la programmazione con un pacchetto di otto applicazioni ed è compatibile con smartphone e tablet iOS e Android e Chromebook. Sono inclusi inoltre diversi tutorial, attraverso i quali è possibile capire meglio come lavorare con linguaggi di programmazione come JavaScript, Blocky e LiveCode.

Di seguito riportiamo le caratteristiche principali del kit Acer CloudProfessor:

  • scatola nera di dimensioni 108x44x13mm per meno di 100 grammi di peso
  • collegamento con connessioni WiFi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.0 + HS
  • spazio di archiviazione con memoria flash integrata da 16GB
  • possibilità di leggere schede microSD fino a 128GB di memoria
  • processore Intel Atom x5 Z8300 con chipset CherryTrail

Il kit di sviluppo sarà disponibile nella regione EMEA a partire dal primo semestre del 2017 ad un prezzo non ancora rivelato.



11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Squak9000

Ma anche un 50ina... è a cessibile a tutti.

A meno che non vogliamo un prodotto anche per barboni...

Simone

A 60€ ti compari 10 Respbarry Pi...
Io voglio il Raspbarry Pi 0, per costruire e far funzionare cose semplicissime funziona bene, e costa pochissimo

Andrej Peribar

perchè non mi danno un servo della gleba?!?!

Allora disdico l'ordine!

SUPerPony

Appunto, dovrebbe essere accessibile a più persone possibile.
Veramente, scommetto che avrà un prezzo fuori dal comune per quanto riguarda questo settore della prototipazione.
Basta solo vedere la confezione, aspetto molto "premium" ma molto scarsa. Ci si può fare relativamente poco...

Ripeto, basta un kit da 60 euro su Amazon, non per forza di marca e cominciare a usarlo. C'è di tutto per un uso più che basilare (tra cui le resistenze e i vari cavi).

Speriamo lo vendano a non più di 20 euro... Di più è un furto legalizate..

Ngamer

avevo iniziato con cose molto semplici , con i led poi sono passato ad accendere e spegnere prese elettriche in base a temperatura o a eventi tipo apertura porte etc . cmq in rete trovi un sacco di materiale . peccato che mi porta via sempre un sacco di tempo che ultimamente non ho da dedicare e l ho un po abbandonato

Squak9000

Vero ma probabilmente questo è pensato e sviluppato per gente meno capace...

Max

ora che ci fai con arduino, sono incuriosito e vorrei smanettarci un po.

Ngamer

al momento mi accontento del mio arduino 1 ma se non costa tanto ci faccio un pensierino

Nick126

Se scrivono servo poi la gente pensa a quello della gleba

SUPerPony

È una vergogna il prezzo al quale verrà proposto..

Con 60 euro ci si fa un signor kit con tutto quello che serve per iniziare nell'IoT. Non sanno più come fare soldi... È la conferma che troppi danno veramente alla testa

Trunks78

"piccolo motore per i movimenti all’interno di progetti di robotica"
Wow che definizione figosa per un servo

Recensione Alimentatore Corsair RM1000x 80Plus Gold: look rinnovato, stessa qualità

Recensione Intel Core i5-11600K. Rocket Lake-S alla prova dei fatti

Recensione Lenovo Yoga 9i, notebook premium ma a che prezzo!

Recensione Monitor MSI OPTIX MAG274QRF-QD: gaming al top e non solo