Raspberry Pi rilascia il suo software PIXEL anche per PC e Mac

22 Dicembre 2016 47

Attraverso il suo blog ufficiale, Raspberry Pi ha annunciato l'arrivo di un nuovo prodotto. Non si tratta di una nuova versione dei suoi interessantissimi SBC (single board computer), bensì del software che sta alla base del loro funzionamento, il sistema operativo PIXEL.

Da oggi infatti, per provare PIXEL non sarà necessario possedere un dispositivo Raspberry Pi, ma lo si potrà fare su qualsiasi PC o Mac tramite l'ausilio di un DVD o una qualsiasi chiavetta USB, utilizzando i file scaricabili dalla pagina ufficiale. La principale differenza tra le due modalità riguarda il fatto che, utilizzando una chiavetta, sarà possibile salvare i dati tra una sessione e l'altra, mentre l'utilizzo tramite DVD non offre, ovviamente, questa possibilità.

Per il resto ci si trova davanti allo stesso PIXEL presente sugli SBC Raspberry Pi, quindi parliamo di un sistema operativo basato su Debian Linux, estremamente leggero e adatto a riportare in vita le macchine più vecchie e meno performanti. Oltre a ciò, la sua natura semplice e immediata, lo rendono una soluzione interessante anche per alcuni campi lavorativi particolari, come ad esempio il settore educativo.

A sinistra PIXEL su Raspberry Pi, a destra su PC

Naturalmente si tratta una prima versione di questo porting e, dal momento che la variante è pensata per girare su configurazioni generiche e non controllate come quelle degli SBC, non è ancora garantita la piena compatibilità con tutti i componenti hardware dei vari PC o Mac utilizzati. A parte questa dovuta precisazione, il sistema operativo è esattamente lo stesso che si può trovare sulle macchine Raspberry Pi, ad eccezione dell'assenza di Wolfram Maathematica e Minecraft, i quali richiedono particolari licenze per poter essere inclusi. Se quindi volete avventurarvi nel mondo di PIXEL, non vi resta che procurarvi un DVD o una chiavetta USB e consultare il link proposto poco sopra.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da puntocomshop a 659 euro oppure da ePrice a 715 euro.
Apple Iphone 8 Plus 256gb Grigio Siderale Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 899 euro.

47

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gios

Si c'è un finto pixel analogico che preleva solo informazioni analogiche!
Quello dei vecchi oscilloscopi! È un punto che si muove analogicamente sul display lasciando una impronta sulla retina e sfrutta la latenza della nostra retina per disegnare le curve.
Ormai questi display sono rarissimi perché tutti gli oscilloscopi nuovi hanno display lcd

Boronius

Si, il discorso sarebbe da approfondire, sullo schermo analogico le righe orizzontali sono ben separate però le colonne verticali hanno suddivisione basata su timing analogico quindi hanno sempre un margine di incertezza

Gios

Sto pensando ai vecchi CRT con le trasmissioni analogiche; se non erro anche lì si trasmetteva un dato assoluto riguardo al pixel quindi una struttura XYZ o sRGB

Boronius

Possono esistere i pixel puramente analogici?

Sagitt

O_Marzo

IMDb è tuo amico

Gios

Cioè ?

Gios

Devono essere comunque pilotati da una struttura digitale ;)

Boronius

Si ma loro intendono la questione relativa agli schermi televisivi

Boronius

Velocemente?

Boronius

Ok, ma nel Rinascimento non esistevano, scusa ma ho dovuto imparare in fretta un sacco di roba negli ultimi 100 anni

Boronius

Quello lì è Pac Man, mi ricordo come fosse ieri il giorno in cui l'ho trovato installato al bar vicino casa. Hahahahahaha, peccato che viceversa non era ieri... qua il tempo passa...

Boronius

Usano nomi del caxxo, Pixel per uno smartphone? Fantasia questa sconosciuta

Boronius

Hahahahahaha sono 500 anni che tento di morire in pace ma continuano a tirarmi in ballo

DuN3DaiN

In realtà quello che è stato rilasciato è proprio il DE che si chiama Pixel acronimo di "Pi improved Xwindow Environment Lightweight" per intenderci una versione modificata di LXDE
Se cerchi estrama professionalalità e competenza questo è il blog adatto

Gios

R, G, B, e A (alpha). Alpha viene usato per la trasparenza/opacità da molti standard video e fotografici.

RGB descrivono attraverso le conconcentrazioni un colore come una interpolazione di r+g+b, quindi creare maschere a toni diventa complesso in quanto per manipolare la luminosità di un punto senza variare la saturazione del colore ne la sua tonalità devi maneggiare bene le tre componenti RGB.
Alfa permette senza toccare RGB (quindi la tonalità) di variare la luminosità andando a creare velocemente delle maschere.

Per queste manipolazioni in genere si usano gli spazi di colore device independent come l'xyz o l'lab dove si crea uno spazio di colore a parallelepipedo. Io di solito uso l'lab in quanto ab creano una serie di piani cromatici indicizzati lungo la l che è la luminosità.
Detto ciò queste manipolazioni richiedono conversioni matriciali che da una immagine estrapolano 3 immagini in scala di grigi che rappresentano ognuna uno dei 3 assi dello spazio di colore, come puoi capire è una trasformazione pesante che dopo la modifica dell'immagine sui 3 assi separati ha bisogno di essere ricorstruita e riportata ad uno spazio device dependent di tipo RGB (srgb, adobergb....etc etc).
Non sempre è possibile fare queste manipolazioni cosi pesanti e complesse e allora si usa il canale A che può tornare molto utile:)
spero di aver chiarito velocemente la questione

cosmon560

Che desktop environment usa?

icos

Da quello che so con il PI ti semplifichi la vita, la gestione multimediale dovrebbe essere piu' semplice. Non so se esistono moduli da abbinare per quello che vuoi fare. Il forum "ufficiale" se ricordo bene e' piuttosto completo e trovi tanti argomenti interessanti, prova a dare un occhiata.

Assetto Corsa ©

Beh, la differenza è minima. Diventi fésso due volte invece che una sola xD

4 interi?

Gios

Non ce ne sono già 2 milioni circa ?

Gios

Pixel è una entita, in genere una struttura composta da 4 interi:)

Palux

Sicuramente diventa più funzionale.

N#R#S©

Bene spendo 2800 euro di mac per metterci dentro Pixelll WOW

iclaudio

volevo costruirmi una radio dab con un raspberry oppure è meglio l'arduino ?

Palux

allora vedi di morir3 :) sei arcaico.

Anche no!

Pixel non é uno smartphone, ma un punto di una matrice costituita da 3 lucine.

Sagitt

ma non erano quelli del monitor?

SlyAndrew

Personalmente la rasp che ho non l'ho mai utilizzata con la GUI, se non per settare le credenziali della wifi, poi ci accedo sempre da terminale. Ultimamente ho accusato dei problemi di lag e impuntamenti vari, dovuti anche a scritture randomiche sulla SD, e sono passato a raspbian lite! Santo e benedetto il terminale XD

Boronius

E che film è Pixel? Mai sentito in oltre 500 anni

O_Marzo

Ho detto un film, non una casa di produzione, pixel(s) è un film, era per dire, non ha certo inventato Google il termine pixel

Moklev

Supporta diverso HW ma se un produttore decide di non rilasciare i sorci e tenersi i suoi eseguibili chiusi c'è poco da fare. A quel punto meglio una board cinese da pochi spiccioli (come una OrangePi) con su Armbian senza roba proprietaria (e con i suoi driver fatti da reverse engeneering che alla fine funzionano...).

Uso delle SBC solo in modalità microserver senza DE quindi non mi pongo di questi problemi. Pixel lo trovo un po' buffo ed antico ma con risorse limitate può andare bene. Guarda Endless ad esempio... gira bene su ARM ma sotto c'è tutto Gnome3, sei distantissimo da questa roba.

camillo777

Matrix

Boronius

Casomai quella è la Pixar

Xeincrad

In realtà è il contrario, si possono fare versioni customizzate di win7 (meglio ancora winxp) con MaximusArcade o Emulationstation (software usato fra l'altro anche su retropie) come front-end, e tutti gli emulatori che servono di sotto, con resa anche superiore in ambiente Win.
Lo dico perchè ho provato entrambe le soluzioni in quanto devo fare un bartop, e l'ambiente win è perferibile anche se richiede qualche sbatto in più in fase di configurazione

O_Marzo

Non era un film?

Boronius

Ma Pixel non sono gli smartphone di Google??

Aster

vabbe se e un vecchio portatile il de e optional:)

Aster

:)

SlyAndrew

In realtà il mio intento era quello ma mi sono espresso male XD
Però scusami il kernel Linux non supporta diverse architetture? Naturalmente la distro deve essere adattata ai dispositivi ARM, viste anche le limitate capacità hardware delle SBC!
A mio parere non è uno dei desktop manager fatti meglio in assoluto....Tu hai avuto modo di provarlo?

Moklev

No, è solo Debian Jessie (8.6) + il desktop manager Pixel (visto che si tratta di PC).
Raspbian è la versione compilata ARM con i blob proprietari per il funzionamento su Raspberry (VC4 e bootloader). Solo ultimamente stanno avanzando con lo sviluppo del DRI open source per il VC4.

SlyAndrew

Se non erro PIXEL di raspberry è solo la GUI, di base è il buon vecchio raspbian basato su debian 8. Dalle immagini non è nulla di che....Io l'ho usato sulla rasp, niente di eccezionale. Si deve vedere come si comporta su architettura x86. Magari sarà più reattivo, data l'assenza della SD come memoria principale

Massimiliano

Ma sarà possibile anche usare Retropie su pc e emulare i giochi delle vecchie console? Mi pare che gli emulatori di retropie siano migliori di quelli su pc.

Modho

Se funzionerà, lo metterò al posto di Lubuntu sul vecchio portatile.
Sono curioso di provare un sistema del genere.

Gabriele_Congiu

Pixception

ciro

Vorrei provare un PIXEL su un PIXEL

Samsung Notebook 9 Pen 13", convertibile con S-pen integrata | Video dal CES

Dell XPS 15 2-in-1: video anteprima dal CES

RECENSIONE Acer Predator Helios 300: il gaming si fa "portatile"

Recensione Acer Spin 5 con CPU Core i7 Quad Core e penna attiva