Kodi presenta i suoi case ufficiali per Raspberry Pi, obiettivo (anche) beneficenza

22 Giugno 2016 17

Il popolare software HTPC Kodi è uno dei motivi tanti che rendono il Raspberry Pi attraente. Con una spesa praticamente irrisoria si può creare un media center valido, a patto di rinunciare a H.265 e VP9. In quest'ottica, non potreste scegliere un case migliore di quello ufficiale Kodi, appena presentato dalla stessa XBMC Foundation e prodotto in collaborazione con FLIRC.

Il case è in alluminio, ed è di fatto identico al case "regolare" che FLIRC già offre. Cambiano le grafiche nella parte superiore nera, ovviamente. È disegnato in particolare per il Raspberry Pi 3, tenendo quindi conto dell'incremento di potenza della CPU, e supporta anche l'overclock - tutto passivamente. L'unico problema è l'accesso alla scheda SD, difficoltoso a causa della mancanza di un meccanismo di espulsione a molla della scheda (su Raspberry Pi 3).

Inclusa nel kit c'è della pasta termica, oltre alle le viti necessarie per assemblare il case. Manca ogni sorta di accessorio come alimentatore e scheda SD, ma se non altro il prezzo è piuttosto contenuto: 16 sterline, più spedizione, da Pi Hut. Tra l'altro, parte dei guadagni verrà devoluta in beneficenza al centro di ricerca sul cancro dell'Università della Carolina del Sud. Se siete interessati affrettatevi: il case è disponibile in tiratura limitata.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 624 euro oppure da Yeppon a 741 euro.

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Massimo Olivieri

magnat supreme = costano poco suonano bene... se sali di rifiniture e materiali sono pari alla pari con Indiana Line costo/qualità.

mmmm.... se senti audio multicanale DTS-CD/Flac mult. ecc... cambi idea .

Se poi senti anche upmix Audyssey DSX/Dolby Atmos upmixing (DSU) / DTS Neo X / Neutral X, cambia subito idea e passi ad un 7.1 o 9.1 ...
Fidati la musica è quella che rende meglio con le ultime codifiche , molto di più dei film rispetto a quello che uno potrebbe pensare.

JackRackham

hahaha grande! :D
a proposito... delle magnat ne ho letto molto, ma non sono mai riuscito a sentirle... come si comportano? Considera che io in questo momento ho una coppia di Indiana Line HC 504 ma mi prudono le mani e vorrei cambiarle con qualcosa di più "caldo". Come avrai capito sono "old school" e mi rifiuto di andare oltre il 2.0 (ho anche un sub, sempre Indiana Line, ma penso di averlo usato 10 volte al massimo, di cui 5 come atto di dominanza nei confronti dei vicini).

Massimo Olivieri

ha non dillo a me, ho un onkyo ex-top gamma usato, casse magnat con 1000e ho un 9.1 ....da paura .

testo parecchia HI-res audio... mai notato tutta questa differenza ,giusto sui multicanali

JackRackham

Mmm... stando a Wikipedia l'home theater è un insieme di dispositivi audio/video, mentre il mediacenter è rigorosamente computer-based. Entrambi prevedono la possibilità di riprodurre contenuti "alta fedeltà" (sia audio che video), ma non esistono requisiti minimi per poter utilizzare entrambe le diciture. Il vocabolo Mediacenter su Wikipedia English non esiste. Niente, non ne usciamo! :)
La parte solo audio, storicamente (almeno dagli anni 70) si chiama Hi-Fi.
Per avere un'esperienza decente non sono più necessari 10.000 euro, da quando sono usciti i T-Amp e successivamente gli amplificatori in classe D. O meglio, i sistemi da 10.000 euro hanno ancora il loro valore, ma oggi con 1000 euro riesci a mettere in piedi un sistema che va ben oltre la decenza e che è distante anni luce da qualsiasi cosa provenga da un mega-store, compresi marchi noti e generalmente ben considerati (uno su tutti Bose).

Massimo Olivieri

hahahahah dipende cosa tu intendi per mediacenter e/o home theater. di solito la stessa cosa anche se home theater e solo la parte audio.

Il passthrough del audio HD è possibile sono tramite HDMI.
il passthrough del Hires audio ( l'audio in alta fedeltà ) è possbile sono con HDMI, il cossiale o ottico per i file DSD.

I formati come i flac prevedono solo il bitstream PCM sia su HDMI che cossiale o ottico.

IL passthrough e il bitstream non è la stessa cosa.

dipende cosa intendi per high-end, ma dalla mia esperienza se non hai un impianto da 10.000€ cambia poco .

JackRackham

Per il passthru esistono delle schede aggiuntive. Io ho un HiFiBerry (che ho preso esclusivamente per l'audio in alta fedeltà) che mi sembra preveda anche il passthru, ma non usandolo te lo dovrei confermare. So però che esistono altre board di altri produttori che lo permettono.
Per l'alto bitrate in effetti confermo, non gliela fa.
Chiarò però che se vuoi riprodurre contenuti high-end hai bisogno di un dispositivo high-end e il raspi non è un dispositivo high-end.
Forse però ci stiamo incartando sui termini... per me è un mediacenter, ma non è un home theater. Ci accordiamo su questo punto? :D

Massimo Olivieri

la Raspi rimane uno dei pochi HW sfrutatti al 200% come mediacenter grazie la community e lavoro di popcornmix, ma purtroppo rimane ancora con dei grossi limiti(per me):
- manca passtrougth del audio HD
- con alcuni filmati ad alto bitrat ha qualche problema

il vero discorso è che senza i 10bit h.265 non ha senso .

"un dispositivo che sia in grado di riprodurre TV satellitare UHD, Bluray UHD e streaming UHD?"

non che io sappia sono 3 cose molto diverse.... forse un HTPC sui 600-700€.

"TV satellitare UHD e Bluray UHD " forse il nuovo wetek play s2
"Bluray UHD e streaming UHD" forse la shield, mi box e il timvision

JackRackham

Si, scusami, x265, my bad, m'è partito il pistolotto! :)
Se ci riflettiamo un secondo il Raspi non nasce come niente: è una scheda multifunzione il cui scopo finale è limitato solo dalla fantasia e dalla creatività, e questo non lo dico io ma lo testimoniano i miliardi di progetti che trovi su Internet (media center, telecamere di sicurezza, micro-server, robot, etc.)
Ma francamente l'assenza del supporto al h265 mi continua a sembrare un non-problema.
Secondo me con un investimento di circa 100 euro (raspi+case+alimentatore+memoria+cavi+telecomando) il 90% degli utenti ci può andare avanti *almeno* per altri 3 o 4 anni guardando contenuti (in locale o in streaming) in Full HD con audio in DTS/Dolby senza incontrare problemi.
Per il restante 10% ovviamente il Raspi non è la piattaforma giusta.
Sorvolando sul mio errore sul codec, continuo a rimanere della mia opinione: il Raspi non supporta h265 perchè non è ancora il momento giusto.
Ciao!
PS: giusto per curiosità personale, esiste al momento in commercio un dispositivo che sia in grado di riprodurre TV satellitare UHD, Bluray UHD e streaming UHD?

Massimo Olivieri

ma che stai a dì ????
- h.265 o HEVC è il codeoc dei UHD bluray .
- Netflix 4k trasmette in h.265

In nuovo stanrda DVB-S2 satellitari è in h265 , inafatti tutte tutte le TV nuove le supportano.

High Efficiency Video Coding (HEVC) è uno standard bello che definito con specifiche chiare.

Forse ti riferisci al x265 che encoder free che ancora qualche bisogno si ottimizzazione.

Sei rimasto a 2 anni fà?

La raspi 3 non supporta H.265 e VP9 perchè non nasce come media center.

JackRackham

Non supporta h265 perchè il formato è ancora in pesante fase di sviluppo e ottimizzazione, non esistono ancora specifiche chiare e definitive e infatti non è stato adottato ufficialmente ancora da nessuno, ne' dai produttori di contenuti (i BluRay usano h264, smartphone e videocamere digitali registrano in h264), ne' dai produttori hardware (sia nVidia che AMD lo supportano su pochi chip e cmq è una decodifica ibrida, non nativa), ne' dalla "scena" (tutte le release illegali che si trovano su internet sono in h264, se trovi qualcosa in h265 è stato ricodificato dall'h264). Gli unici dispositivi su cui trovi il supporto h265 sono alcuni tv box (perlopiù cinesi) che non appena il formato verrà dichiarato "stabile" probabilmente dovrai sostituire.
h265 è ancora un formato per "smanettoni" ed entusiasti. Quando sarà il momento giusto, verrà supportato anche dal Raspberry e, probabilmente, dal resto del mondo, esattamente come è avvenuto per h264.
Ciao!

Maxi

molti però lo usano per questo, in h265 il materiale non è poi tantissimo, magari se uscisse un nuovo modello riesci pure recuperare il case

failax

Mi rispondo da solo..16 sterline..non poco..

failax

Costo?

Max

Peccato che i rasberry non sono nati per fare questo ed infatti non supporta h265.

youssef

Non male

Il nabbo di turno

Figo, stile nuc o ecs liva!

Sagitt

bello

Recensione Honor MagicBook Pro, occhio ai paragoni azzardati!

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Recensione MSI RTX 3090 Gaming X Trio 24G, semplicemente ESAGERATA!

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3080, il 4K non sarà più un sogno! Video