D-Link DSL-3590L: Recensione di HDblog.it

26 Agosto 2015 20

Dopo la nostra recensione del router D-Link DSL-3580L, oggi torniamo parlare di networking, segmento di mercato sempre in evoluzione e fermento. Più precisamente andiamo a recensire il router D-Link DSL 3590L, in pratica l'evoluzione del prodotto di cui abbiamo già parlato, in abbinamento ad un adattatore Wireless AC 1200 Dualband USB Adapter D-Link DWA-182 che consentirà agli utenti di collegare il notebook o un PC, migliorando la portata del segnale WiFi e la sua stabilità.

Partiamo subito dunque con la nostra prova dando prima un'occhiata alle caratteristiche tecniche di entrambi i prodotti.

Router DSL-3590L:

  • 802.11ac/n/g/b/a Wireless LAN
  • Four 10/100/1000 Gigabit LAN ports1
  • One RJ-11 ADSL port
  • USB 2.0 port
  • USB 3.0 port
  • Six internal MIMO antennas
  • IEEE 802.11ac/n/g/b/a
  • IEEE 802.3
  • IEEE 802.3u
  • IEEE 802.3ab
  • IEEE 802.3az
  • IEEE 802.3x
  • WPA & WPA2 (Wi-Fi Protected Access)
  • Wi-Fi Protected Setup (WPS) - PIN/PBC

Caratteristiche avanzate:

  • SharePort web access
  • Multi-language web setup wizard
  • Green Ethernet
  • UPnP support
  • DLNA Media Server support
  • Multiple PVC (up to 8)
  • Dual active firewall
  • Network Address Translation (NAT)
  • Stateful Packet Inspection (SPI)
  • VPN pass-through/multi-session PPTP/L2TP/IPSec
  • 802.1p QoS

Adattatore USB WiFi AC1200 DWA:

  • OS Support
  • Windows 8, 7, or XP SP3
  • Standards
  • IEEE 802.11ac (Draft)
  • IEEE 802.11n
  • IEEE 802.11g
  • IEEE 802.11a
  • Security
  • Wi-Fi Protected Access (WPA™ & WPA2™)
  • 64/128-bit WEP
  • Wi-Fi Protected Setup - PIN & PBC

Unboxing e immagini del prodotto

D-Link DSL-3590L viene venduto in un box che contiene un pre-formato in cartone che ne previene il danneggiamento da urti. Il bundle è molto semplice come ormai D-Link ci ha abituato in questi anni e il prodotto prende posto direttamente in questo box senza molti fronzoli affinché l'utente possa maneggiarlo fin da subito e installarlo in modo veloce. A seguire un po' di immagini dedicate:

Come potete vedere ci troviamo davanti ad un modem+router, ossia un apparato in grado di gestire completamente la nostra linea ADSL e quindi vi basterà collegarlo direttamente alla linea di casa o dell'ufficio per poter riuscire a navigare.

Sul retro il prodotto presenta la porta RJ11, le due porte USB (di cui una in versione 3.0), quattro porte ethernet RJ45 Gigabit, tasto on/off per il segnale WiFi, tasto power e ingresso dell'alimentazione. Spendendo due parole per il design, D-Link ha pensato di proporre questo modello con un design a cilindro come per altri prodotti, probabilmente per uscire dai canoni e dalle forme (diciamolo, anche monotone) di router sempre simili tra loro. Questo modello ci risulta essere molto versatile e grazie a questo design si potrà inserire in contesti domestici anche più difficili. Non ci resta che andare ad installare e configurare il prodotto nel prossimo capitolo.

Primo utilizzo e interfaccia utente

Inizialmente lo ammettiamo, eravamo partiti un po' prevenuti sul firmware, della serie "avrà la stessa interfaccia che D-Link ci ha da sempre abituati?". Con nostro piacere invece il modello DSL-3590L ci ha stupiti in positivo con un completo cambiamento del software: un'interfaccia più pulita, semplice, adatta praticamente a chiunque, anche e, aggiungerei, dedicata ai meno esperti. A seguire vi mostriamo la configurazione iniziale dove, in pochi click, siamo riusciti ad essere connessi ad internet.

Una volta collegato alla linea del telefono e fatto i consueti collegamenti, potremmo quindi collegarci direttamente all'indirizzo http://192.168.1.1 ed inserire la password di amministrazione che si trova sul fondo del prodotto (vedi foto più in alto); da qui è semplice: con circa 9 passaggi la linea sarà automaticamente configurata nel giro di 25 secondi di configurazione automatica e saremo così pronti per navigare. A parte la traduzione in italiano che molto probabilmente verrà aggiornata con dei firmware futuri, notiamo anche una velocità più elevata nel passare tra le diverse schede di configurazione. Diamo ora un'occhiata al reparto mobile che, come D-Link ci ha sempre abituati, anche in questo caso fa sentire bene la sua presenza.

Reparto Mobile


Come tutta la serie di Router D-Link DSL-XXXX, anche questo prodotto consente una grossa gestione in ambito mobile. I due software che gestiranno al meglio questa sezione del router sono le app gratuite, sia per Android che per iOS, Mydlink e D-Link Shareport Mobile, due sistemi per controllare lo stato di connessione, condividere i propri dati personali o mostrarne alcuni direttamente dal nostro archivio privato. A seguire due immagini di D-Link SharePort:

Piattaforma di test e prove sul campo

Per questo router abbiamo voluto gestire i test nel seguente modo: 3 sessioni di test utilizzando la seguente configurazione:

Scheda madre: Gigabyte GA-Z77X-UD3H
Processore: Intel 2600K @ 4.2 GHz
RAM: 8 GB Corsair Vengeance
Scheda video: Gigabyte GTX 660 OC Edition
Case:

CM690 First Version

Sistema operativo: Windows 10 64 Bit
Chiavetta WiFi per test fornitoci dal produttore D-Link DWA-182
Chiavetta WiFi per test TP-Link TL-WN722N


A seguire vi descriviamo brevemente le tipologie di test:

  • test ping direttamente al router per vedere la portata del segnale sia al chiuso con distanze di 1, 8 e 12 metri con porte e muri a fare da ostacolo, che all'aperto quindi senza ostacoli con le metrature visibili nei nostri grafici. Per questo test abbiamo utilizzato un notebook Dell Inspiron 1564.
  • stessi test del primo punto confrontati con l'utilizzo della chiavetta WiFi D-Link DWA-182.
  • Crystal Disk Mark con hard disk esterno collegato alla porta USB 3.0 del router. L'hard disk è un HGST da 500 GB abbinato ad un box Orico USB 3.0. La prova è stata effettuata sia via cavo ethernet che in WiFi con chiavetta D-Link DWA 182 e TP-Link TL-WN722N; il tutto con la configurazione sopra riportata.

Che ci sia sfuggito qualcosa? D'accordo, la chiavetta in abbinamento che ci hanno consegnato con il router è lo stesso modello che abbiamo usato un anno fa sull'altra recensione, c'è stato soltanto un cambiamento nel design e nel bundle di vendita. Detto questo quindi abbiamo pensato che probabilmente la chiavetta non sarebbe stata all'altezza del nuovo modello di router proposto da D-Link, pensiero confermato anche nelle nostre prove: anche senza chiavetta DWA-182, il router è riuscito a gestire i nostri test in modo veramente positivo rendendo di fatto obsoleta la chiavetta WiFi DWA-182. Il D-Link 3590L ha gestito bene anche gli apparati collegati direttamente alla porta USB 3.0 anche se ci aspettavamo forse qualcosa di più come velocità effettive.

Conclusioni

D-Link 3590L è risultato un router valido, con un'interfaccia adeguata e molto semplice da configurare. La ricezione si è rivelata molto buona e soprattutto stabile anche sulle grandi distanze. Per questo motivo suggeriamo di non utilizzare alcuna chiavetta per la ricezione, il router secondo noi basta a colmare tutte le pretese praticamente di quasi tutti gli utenti. Una menzione positiva va data anche all'interfaccia utente del router, rinnovata e molto più veloce rispetto agli altri modelli, anche se abbiamo notato un bug quando si vanno ad attivare i servizi server, accesso FTP e accesso WEB mentre si utilizza un apparato di archiviazione esterno via USB 3.0. Niente di che visto che probabilmente verranno rilasciati aggiornamenti nel futuro immediato, che andranno anche a sistemare qualche traduzione in italiano che al momento è meno precisa.

Infine uno sguardo al prezzo: D-Link 3590L si trova su Amazon al prezzo di 180 Euro circa, prezzo secondo noi in linea con i modelli di concorrenza, ricordando che siamo davanti ad un router+modem con porte Gigabit con connettività Wireless AC1900 Dual band.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
riccardik

ah beh quelli costicchiano, secondo me su una fascia di prezzo bassa non trovi roba migliore del telecom, al massimo roba più o meno comparabile

Matteo Fabris

peccato che non ha una porta wan se non sbaglio...sono tutte lan...
se un giorno mai arriva la fibra questo diventa inutile...

Manu

Si ma tutti non hanno l'uscita per il telefono voip

riccardik

si un fritzbox l'avevo visto anche io, hai provato a scrivere modem vdsl su amazon?

Manu

Il problema è che mi serve il voip

goghicche

Il 3490 è uguale al 7490 senza la parte voip, e costa 140€.

Manu

Si, sono li unici due compatibili credo e costicchiano pure

BigBlack

Ce ne sono due di Fritz!Box compatibili se non sbaglio, il 7390 e il 7490

Manu

Io ne ho trovato solo uno che è il Frizbox, solo che costa più di 200€ e un po' mi scoccia spendere tutti quei soldi.

riccardik

uhm, che io sappia di modem vdsl ce ne sono diversi, però con i modelli precisi non saprei aiutarti

Manu

Ops , intendevo un modem router in grado di sostituire quello telecom.

Marco Nigro

C'è già un router modem della Tp-Link compatibile con la vdsl, guarda sul loro sito.

riccardik

router qualunque, basta che abbia una ethernet wan :)

Manu

Quand'è che mi faranno un router compatibile con la fibra/vdsl telecom??

NaXter24R

Io ho un 850L da un paio di anni e mi ci son sempre trovato bene. Lo avevo preso perchè era uno dei primi router AC (peccato solo router e non anche modem) e non costava una follia. Anche sotto wifi mi fa pingare bene ovunque, la connessione è stabile, è semplice da settare e nonostante quello che ci sia dietro (una 10 mega cammuffata da 20) sia pessimo, per il costo lo reputo un ottimo router per un appartamento

Gabriele

monta Broadcom?

bonzuccio

preso un Asus come router rock solod da 4 mesi, dlink e compagnia cantante m hanno lasciato in condizioni vergognose per anni coi loro device buggati con me hanno chiuso.

BigBlack

Son scritti davvero con i piedi i loro firmware, ogni volta che emerge qualche vulnerabilità c'è sempre qualche loro router coinvolto.

DeltaDiDirac

giá...ho avuto non pochi problemi con i dns che si cambiavano da soli bloccando internet e rimandando alla finta pagina delle finanze...ho dovuto perdere mezza giornata..assurdo che gli accessi dall'esterno siano aperti di default...

BigBlack

Sarà pure buono ma i D-Link si son fatti una brutta reputazione sul lato sicurezza, i loro firmware presentano spesso gravi vulnerabilità.

Recensione Alimentatore Corsair RM1000x 80Plus Gold: look rinnovato, stessa qualità

Recensione Intel Core i5-11600K. Rocket Lake-S alla prova dei fatti

Recensione Lenovo Yoga 9i, notebook premium ma a che prezzo!

Recensione Monitor MSI OPTIX MAG274QRF-QD: gaming al top e non solo