Acer Aspire Switch 10E: la recensione di HDblog.it

05 Agosto 2015 138

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Acer Aspire Switch 10E è il successore di uno dei migliori ibridi 2-in-1 Windows. Il modello dello scorso anno peccava nell’autonomia e in certe implementazioni software, ma era preferibile al rivale Asus Transformer Book T100 per schermo, qualità costruttiva e flessibilità di utilizzo. Come migliorarlo? Con una batteria più grande, con un software dedicato alla gestione delle 4 modalità di conversione e con un aggiornamento estetico/pratico alla costruzione. Il nuovo Switch 10E è esattamente questo: uno Switch 10 corretto proprio dove c’era bisogno.

Nel dettaglio - e in sintesi, abbiamo 4 novità:

  1. la batteria passa da 22 a 30 Wh, e di conseguenza la vecchia autonomia di 4-6 ore è diventata una 6-9 ore;
  2. la cerniera magnetica ha subito un aggiornamento strutturale (Acer Snap Hinge 2) che la porta ad essere molto più precisa e facile da collegare, mantenendo al tempo stesso un buon angolo di apertura - e purtroppo anche il solito problema del ribaltamento (nella versione priva di hard disk nella dock);
  3. il design è più moderno, sbarazzino - e la costruzione in plastica adesso più robusta. Le finiture sono anti-impronte e anti-scivolo, e ci sono diverse colorazioni originali tra cui scegliere;
  4. il software assiste le modalità di conversione; capisce se siamo in modalità tablet, in modalità notebook, in modalità cavalletto o con schermo rovesciato sulla tastiera, e regola di conseguenza certe impostazioni. Cose come la calibratura del display, l’equalizzazione audio, la comparsa o meno della tastiera virtuale, volendo anche sfondi e colori. Le cose cambiano se si è effettuato l’aggiornamento a Windows 10, ma ne parleremo più avanti.

Tutto il resto non cambia di una virgola. Acer Switch 10E resta un 2-in-1 basato su Intel Atom Z3735F Bay Trail, ha i soliti 2 GB di RAM (single channel) e 32 GB di memoria eMMC, WiFi N Dual Band e Bluetooth 4.0 (chip RTL8723BS, quello dei Mini PC). La dotazione di porte continua negli standard: microHDMI, microSD, microUSB per la ricarica e USB 2.0 nella tastiera dock. Identiche le due fotocamere da 2 megapixel, identico il sensore di luminosità, identico il caricatore 5V 2A compreso nella confezione.

E ovviamente è identica anche la resa con MS Windows. Bene la riproduzione video 1080P locali e in streaming (la ricezione wireless non ha problemi da segnalare) dove tra l’alto si gode di un display IPS "stranamente" ben calibrato per la categoria. Se dovete vedere un film, una partita su SkyGo o Play Mediaset, potete farlo con il giusto contrasto e senza eccessiva saturazione. Per quanto sia difficile da accreditare ad un chip Bay Trail di fascia bassa, Switch 10E è un oggetto divertente per il multimediale, con quella cerniera tanto flessibile e con altoparlanti frontali che fanno il loro dovere.


Il nuovo design di tastiera e touchpad migliora anche la navigazione web. Il layout non è particolarmente complicato per essere un 10 pollici, e di fatto manca solo il CTRL destro. C’è un rimbalzo morbido e tasti silenziosi, ma non piatti e freddi come quelli di una tastiera cover. Ricorda le migliori tastiere dei netbook di ultima generazione e si lascia semplicemente usare senza troppe complicazioni. Lo stesso vale per il touchpad, neanche troppo piccolo se andiamo a guardare lo spazio a disposizione. La nuova cerniera ha un enorme fondo in gomma che solleva il piano mentre scrivete, favorisce l'inserimento USB e blocca ogni possibile scivolo. Ottimo lavoro.

Smontandola si scopre il trucco. Una bella piastra metallica ad irrigidire il tutto, due zavorre per limitare il ribaltamento della configurazione priva di disco meccanico (ma non riescono nell'impresa) e, appunto, spazio per un hard disk extra proprio come nel vecchio Switch 10. Mentre scrivo, questa variante non è ancora in vendita nel nostro paese.

È una dotazione di input che rende semplicemente più comoda anche la navigazione web, lo scrivere un documento, il compilare un modulo online. Con 2 GB di RAM e un SoC Quad Core da 2.5 watt di SDP non andate oltre i 7/8 tab aperti nel browser, ma funziona così. I vanti di questo hardware non sono certo le prestazioni, e di fatti non si può affatto dire che Switch 10E sia un portatile veloce e scattante in ogni contesto.

Acer ci mette del suo, va detto. Una dozzina di software pre-installati vi obbliga ad intervenire per snellire le cose, quindi mettete in conto di passare la prima mezz'ora a disinstallare gran parte della dotazione. Vi consiglio di lasciare le utility Acer per la gestione della conversione e di valutare l'uso di quelle per il cloud (soprattuto se avete altre macchine Acer, magari come Aspire Revo One). Togliete tutto il resto. Oppure aggiornate a Windows 10 e installate i driver grafici Intel seguendo la nostra guida, poi da lì fate una selezione dei programmi scaricandoli dal sito di supporto Acer.



L'aggiornamento a Windows 10 vi lascia circa 7 GB liberi, ma se cancellate la directory Windows.old (da "Pulizia file di sistema") arrivate a 13 GB. Il partizionamento Acer è comunque discutibile, perché dedica ben 8 GB all'immagine di ripristino originaria. Il mio consiglio è formattare tutto e installare Windows 10 da disco USB: è l'unico modo per sfruttare bene il vostro spazio.

Considerazioni finali

Switch 10E (SW3-013) non raggiunge le 12 ore di autonomia dichiarate da Acer, e non migliora le prestazioni rispetto al modello che va a sostituire. Però dà l'idea di essere più maturo, ha una tastiera, un touchpad, una cerniera migliori, ha sopratutto un software che ci assiste nel modo corretto. Pur nei limiti del chip Bay Trail più economico, è adatto al multimediale in mobilità perché ha due buoni altoparlanti e una fotocamera luminosa.



Il suo telaio non ha le forme per-forza-ultrasottili di oggigiorno, e questo da una parte lo differenzia dagli altri, dall'altra lo aiuta nella dissipazione del calore. È un portatilino a sangue freddo, mai sopra i 63°C su core, mai sopra i 31°C sulla tastiera. Questo significa usarlo con piacere anche nei mesi estivi. Però ha bisogno di qualche cura per girare al meglio: bisogna rimuovere gran parte dei programmi di fabbrica e lavorare sempre nell'ottica dell'ottimizzazione delle risorse. Con un po' di attenzioni è in grado di farsi valere.

Considerando che la vera evoluzione di questi modelli è ancora distante (vedremo i 2-in-1 con Atom Cherry Trail in autunno) direi che questo è lo Switch 10 da preferire. Lo sarà ancora di più quando promozioni ed offerte online lo porteranno sotto i 289 euro del listino Acer. La concorrenza è in arrivo, quindi non dovrebbe mancare molto.


138

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mony Mc

Io dovrei utilizzarlo come supporto avendo già un fisso, un portatile e iPad, questo lo userei per navigare e file sharing (torrent ecc..ovviamente i file andranno su supporto esterno) dite che è uno acquisto o meglio passare ad altro?

swarro

grazie per la recensione, sto valutando di acquistare uno di questi convertibili, ero orientato verso Acer One 10, ma non riesco a capire quale sia la differenza rispetto allo Switch 10 E, li trovo circa allo stesso prezzo e vorrei fare la scelta migliore, che differenze ci sono?

grazie
Marco

Erdemol

non ho capito quali siano i programmi da disinstallare...
peraltro, avrei volentieri installato Crome ma non me lo lascia fare

André Bobba

Ho acquistato questo prodotto pochi giorni fa, ma non riesco ad aggiornare a Windows 10 perché mi dice che l'aggiornamento necessita di circa19GB liberi sul disco C: ho provato anche ad inserire una microsd da 32GB e una chiavetta da 64GB come suggerito in fase di installazione, ma niente mi chiede comunque ulteriori 10GB liberi su C: qualcuno ha una soluzione??? Grazie mille

psychok9

Controlla che su Gestione Dispositivi i driver siano tutti funzionanti e aggiornati.

Andrei Paraschiv

io ho un problema con il mio acer aspire switch 10e: ho aggiornato da windows 8.1 a windows 10, ma laggava ecc, quindi ho pensato di fare un ripristinio di windows 10. Ho in pratica perso tutti i driver e le apps di acer, che ho scaricato poi in seguito, ma c'è una cosa che non funziona: quando abbasso lo schermo in modalità pc, il computer non va in standby nonostante l'opzione sia attiva. inoltre se è già in standby e abbasso lo schermo, questo si attiva e resta sempre sulla schermata di sblocco. qualche idea?

avendo fatto il ripristinio non ho più l'opzione in aggiornamenti e sicurezza>ripristinio per tornare a windows 8.1. Sarebbe possibile farlo utilizzando i file in "$WINDOWS.~TMP" che ho conservato sulla usb usata per fare l'upgrade (dato il peso di più di 7GB ho dedotto che contenga il mio vecchio windows 8.1)??

Gaspare Tonon

Ciao, volevo un informazione riguardo il tablet acer aspire switch 10E, è possibile eliminare la partizione di ripristino ed unirla a quella principale per avere più gb? oppure il sistema operativo è istallato in modalità WIMboot e quindi il tablet non funzionerebbe più?

Marco Celadin

ok :(

Riccardo P

No.

Marco Celadin

mmaaaa...che significa? in pratica esiste/rà uno stilo (livelli di pressione etc)in futuro oppure no?

Gark121

dell venue 11 pro (core m). altrimenti 300chi, ma QHD e windows, tanti auguri.

Mapi

Come si elimina la partizione di ripristino nascosta? vorrei recuperare 8gb di memoria

Lorenzo

Meglio questo o l'hp stream 13 per uno studente (solo office e web),
ho già il PC potente a casa

Manuel Bianchi

...pensi che ti passerà per le mani?

Riccardo P

Un 11.6, Switch 11V.

Riccardo P

Sì, ma non attivo, quindi niente penna specifica.

Psemiramide

E il TA com'è?
È a 249euro su Amazon!

Jeffry Core

ha lo schermo digitalizzato?

Fabrizio Silveri

Ok, credo di aver capito... Ma più che i geroglifici, sarebbe carino se scrivessi in italiano ;)
Comunque di buoni tablet Windows ce ne sono parecchi da 8", sui 10" la questione è diversa anche perché l'ottimizzazione dell'interfaccia diventa fondamentale (motivo per cui, fra l'altro, anche Android è molto indietro ad Apple nella categoria).

Tito73

Mah,...chissà,...ad oggi, purtroppo, non è stato presentato un prodotto Microsoft, tablet, che possa a 360 gradi, dare filo da torcere a:::::: ANDROID ED APPLE!!!!!! Chiaro???
Vuoi i geroglifici??? Domani sarò al museo egizio di Torino!!! In caso chiedi pure,...studierò apposta x te!!! Saluti and take it easy,...oppure,...argomenta!!! Grazie!!!!

PensieroLeggero

purtroppo è vero : 6 ore medie di uso sono insufficienti .
ma le soddisfazioni sono cmq davvero tante e compensano largamente

Fabrizio Silveri

Se superi i 100° la struttura dei cristalli di silicio che costituiscono il processore inizia lentamente a cambiare, motivo per cui, a lungo andare, il processore perde di prestazioni e infine smette di funzionare.
Non c'è tecnologia che tenga alte temperature, finché i chip sono fatti di silicio ;)

Fabrizio Silveri

E il Surface Pro

Fabrizio Silveri

?
Ma de che stai a parlà?

Manuel Bianchi

Sarà anche ottimo ma mi sembra che proprio nel'autonomia abbia il suo tallone d'achille. Allora andrei meglio su un T200 (spero in un seguito) tanto la potenza aggiuntiva di un core-m io su un dispositivo di questa taglia non la sfrutterei.

PensieroLeggero

cè già un 12 acer , si chiama switch 12 ed è OTTIMO , migliore dell'asus t300chi

artick82

Ty mille per la risposta, appena a casa lo provò

Lorenzo Cot

ma dico solo che son differenti, paragoni due cose diverse

Tito73

Ma a fine 2015 circa, possibile che Microsoft non sia riuscita ad avere un prodotto che possa competere sul serio( a parità di prezzo, durata batteria, versatilità, eccetera eccetera) con la concorrenza???

Giuseppe Nicolò

Difficile credo. Tolto il macbook, non se ne vedono più di 12".

RiccardoC

ok ma un core duo è cmq di un altro livello rispetto ad un atom; certo se sul t100 non impattava molto allora anche per questi c'è speranza.
In ogni caso aspetto quelli specificamente pensati per Win 10, sperando che abbiano magari 64GB :-)

a'ndre 'ci

beh.. sarà un mattone, ma su un dual core p8400 con 4gb di ram e disco meccanico si avvia in 3 secondi (+10 secondi per il bios, ma quello non c'entra niente xD)
ed è un portatile di medio livello di 5 anni fa..
usa cmq puntatori già ffatti a tutti i file, non copia solo il wim, quindi il degrado prestazionale è minimo (si parlava di un 20% in fase di avvio su un asus t100)

RiccardoC

ci sono delle prove sulle prestazioni con wimboot su macchine di questa classe (processore limitato e memorie economiche)? Già windows è un bel mattone di suo, se ci si mette di mezzo anche la compressione...

alessandroasr4

Parli dell eeebook? Perché quello non mi sembra sia touch

Manuel Bianchi

Hanno migliorato l'autonomia, il che è un bene. Forse l'aspetto rimane più cheap del modello scorso, ma a me non disturba.
Ne faranno un 12"?

Giacomo

Speriamo bene insomma :D l'unica mia perplessità è sulla dimensioni che magari è troppo piccolo. Con qualche pollice in più sempre su questa cifra non c'è niente vero? Ho già provato a guardare qualcosa ma nada :/

Thorin

Sinceramente è il pensiero che mi sono fatto anche io, certo le temperature alte non sono certo buone, ma poi riflettendoci, nel 2015 con tutti i componenti moderni e la tecnologia, ma possibile che c siano componenti che non sopportano temperature alte anche per ore?? se loro dicono dai 100° parte il surriscaldamento, penso che un motivo ci sia, comunque quello che penso che si può stare benissimo sui 80°, certo magari come dici tu con un po' di accortezza ma che cavolo se ho una ferrari voglio correre. E come quelli che se porti il motore dell'auto al limite dei giri in ogni cambiata ti dicono che si fonde. ad esempio i motori per testarli li fanno stare giorni e giorni al massimo numeri di giri, finchè per usura non si fondono! quindi!! Grazie comunque per la risposta!!!

Thorin

ahahaha!!!

Thorin

Si infatti, starò più accorto, il fisso non mi piace più sia per ragioni di spazio, sia perchè per lavoro mi è utile una "stazione mobile" che posso portare ovunque. Il pc comunque sta ore e ora acceso a volte anche 12, sempre sui 45/50° se solo lavoro, vuol dire software professionali, word, cad ecc.. con questi programmi non supera mai i 55°, quindi e solo nei giochi che naturalmente va troppo alta. Non mi importa eviterò anche perchè si mi piace giocare ma non ne ho il tempo infatti la massima sessione di gioco sono state due ore o poco più. Grazie per le risposte!!!

Ph03n1x

Ma si, vai tranquillo, oramai dopo 2 anni è collaudatissimo.
La versione TAM ha tra l'altro la scocca in alluminio, che da una sensazione decisamente più piacevole della vecchia in plastica.
Ti consiglio cmq di prenderlo da Amazon, perchè con asus i difetti "out of box" (principalmente di assemblaggio, come tastini un po' infossati o altro) non sono rari, anzi.
Purtroppo negli ultimi anni hanno abbassato i controlli di qualità...
Però se acchiappi l'esemplare buono, non dovresti avere problemi :)

Ph03n1x

Bah, loro possono dire quel che vogliono..
La mia esperienza sul campo mi ha insegnato altro :)
A 100 gradi la CPU va direttamente in protezione e si spegne tutto, a 85/90° fissi succede un bel minestrone nei portatili, soprattutto se certe temperature vengono mantenute per più di un'oretta..
Fidati che dopo un po' qualche componente salta :)

artick82

help ot
ho un grosso problema con il mio notebook samsumg
in pratica, quando lo accendo, ci mette una vita a caricare.
(per qualche ora<)rimane sulla schermata di inizio dove ce la scelta f2 per setup f4 per recovery.
qualcuno può aiutarmi???

artick82

prendi il x205 e una microsd da 64 gb

artick82

2-1 ce il t100 di asus altrimenti il x205 va che una bellezza

Giuliano

puoi anche pulire le ventole. con queste temperature arriverà sempre intorno ai 90°. i processori supportano temperature fino a 100-105°. L'unica cosa da fare è utilizzare un programma che gestisce le ventole. Magari che ti permettano di far girare le ventole al massimo dei giri un po prima che arrivi a quella temperatura

Panzone

Secondo me asus x205TA

a'ndre 'ci

WIMBoot + partizione di ripristino + office e hai 20 GB liberi

a'ndre 'ci

700€?
no dai, facciamo 599...

a'ndre 'ci

non si gioca con i portatili xD
semplice xD

scherzi a parte... SE puoi cambiare la pasta termica... mettine una di qualità più alta.. più che tenerlo in ambiente fresco e sollevato non puoi fare molto...
NON usare quelle cavolo di ventole aggiuntive

Giacomo

Ringrazio pure io, cercavo un convertibile da regalare a mia mamma. Quindi per un uso normalissimo è consigliabile il 100TAM?

Microsoft Surface Go: piccolo e compatto | Anteprima video

Lenovo Yoga C930 ufficiale: 2-in-1 premium con altoparlante rotante | Video

Vaio S11 e S13 sono leggerissimi, potenti e ricchi di porte | Anteprima Computex

ASUS Project Precog: il notebook a doppio schermo del futuro | Anteprima