AMD prepara HieroFalcon, SoC ARM a 64bit

25 Marzo 2015 14

Tra le tante novità emerse durante l'ultimo incontro con gli azionisti, AMD ha parlato anche di SoC, confermando la roadmap svelata qualche mese fa riguardo le soluzione ARM.

Per il prossimo trimestre, l'azienda di Sunnyvale ha in programma di rilasciare il nuovo SoC ARM HieroFalcon, un chip basato su architettura Cortex-A57 e destinato al segmento server e in particolare a quello delle comunicazioni, infrastrutture e applicazioni industriali.

AMD HieroFalcon è un SoC costruito a 28 nanometri che integra fino a 8 Core con 4MB di Cache L2; stando alla slide rilasciata da AMD stessa, la piattaforma sarà inoltre compatibile con Memorie DDR3 e DDR4, con due canali a 64 Bit e un quantitativo massimo di RAM installabile di 128 GB.

Niente male neanche le altre caratteristiche, con due schede di rete Gigabit, 8 prte SATA 6Gbps, PCIe Gen 3 e molto altro; il TDP dei vari modelli invece sarà compreso tra 15 e 30 Watt.

Al momento, non ci sono altri dettagli, tuttavia, sappiamo che HieroFalcon arrvierà da quì al mese di giugno.



14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
hassunnuttixe

la resa è il fattore principale invece, se un processo mi da una ottima resa sul wafer posso abbassare la tensione del chip e tagliare quindi i consumi anche più di un processo a nm inferiori che però mi da rese più scarse

Frank Chierici

Ero entrato nell'articolo pensando che AMD fosse entrata nel mercato smartphone.. Peccato

Coso

Smartphone con 128 GB di RAM :')

Klaus88

La resa è un conto, l'affidabilità un altro, le prestazioni un altro ancora, i consumi un altro ancora. E la resa nuda e cruda da sola è dinteresse strettamente economico per il produttore mentre per il Customer solo per quanto riguarda la fornitura in massa. Detto questo, a prescindere dalla resa, non credo che ad esempio i 22nm o 14nm Intel alla vendita siano meno affidabili (la resa non so, ma dato che vendono a palate..). Comunque sia bisogna raffrontare con i competitor ARM e su questo siamo d'accordo.

PS. Un po' di gentilezza invece di essere scorbutici non guastetebbe, a prescindere da quello che si vuole dire.

hassunnuttixe

i 28nm globalfoundries sono il miglior processo attuale, se non capite di rese evitate di parlare di nm a casaccio, grazie

Massimo Olivieri

dipende dagli usi ...

dal più semplice webserver/nat/domino di solito windows ,linux per vari usi per finire a quelli più cazzuti "quelli che non si spengono mai" o "quelli che non si bloccano mai " UNIX QNX ecc

poi....

IBM AS400 anche tutti devano per morto ....continua a sopravvivere
OS X server non lo usa quasi nessuno, ma fà molto figo avare il monolite!
Solaris resiste ancora .... gli sparc sono indistruttibili

master94ga

Secondo una statistica che avevo letto tempo fa più del 90% su linux, il resto su windows

Maurizio Mugelli

il principale competitore, l'X-gene 1 produce ancora in 40nm quindi il problema e' relativo.

Klaus88

Nel segmento server i consumi sono importanti però..

Matteo Cazzoli

questi arm non ti saprei dire probabilmente con distro unix per via della leggerezza... quelli x86 girano per la maggior parte con windows server o distro unix in base agli usi (almeno quelli che ho visto finora)...

Cristiano Cambarau

Scusate l'ignoranza ma i server e su quale os girano.

TecSS

ah vero, non avevo fatto caso..

Luca Vallino

destinato al segmento server ...

TecSS

28nm? Parte male..

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige

Recensione Mac Mini Apple Silicon M1, ho QUASI sostituito il mio desktop da 2K euro

Recensione HONOR Router 3: il miglior Router Wi-Fi 6 qualità/prezzo

Apple Silicon è il futuro di Apple: da desktop a smartphone, andata e ritorno