Chromebook già al 21 percento nel segmento business statunitense

24 Dicembre 2013 8


Le vendite di Chromebook sono attese in rialzo nonostante il settore PC sia in crisi, questo perchè la ricetta di Google e dei produttori partner prevede prezzi bassi e terminali validi per i compiti affidati. La nuova generazione sta prendendo corpo in queste ultime settimane e nel 2014 assisteremo anche al debutto di altri modelli sia da Asus che da Toshiba, otre gli attuali di Acer, Dell, HP e Samsung, ma già i risultati dell'anno che sta volgendo al termine potrebbero svelare qualche sorpresa.

Secondo un'analista della firma NPD il segmento notebook business statunitense vede i chromebook al 21 percento circa del totale, questo perchè i costi entry-level e la possibilità di essere sempre connessi hanno convinto questa fascia d'utenza. Dei 14.4 milioni di notebook, Desktop e tablet venduti in USA tramite i canali commerciali nel 2013 circa un quinto sarebbero dunque Chromebook, un salto praticamente inedito visto che nel 2012 questa percentuale era prossima allo zero. Un'ottima notizia per Google e i produttori coinvolti. Questa crescita avrebbe portato ad un +28.9% negli Stati Uniti nelle vendite di notebook, senza alcun aiuto dai modelli Windows, con una flessione dei PC e Desktop combinati pari però al 7%.


Il messaggio è chiaro, il segmento business è prettamente orientato sul web ed i Chromebook danno il loro meglio quando connessi alla rete, ad un prezzo difficilmente battibile dalla controparte Windows. Una risposta della casa di Redmond potrebbe però arrivare tramite i tablet, gli ibridi 2-in-1 che grazie ai Bay Trail (o prossimi Broadwell-Y) riescono a mantenere bassi i costi offrendo comunque ottime performance: il 2014 sarà l'anno dei tablet e i "Windows 8.1" ne saranno inevitabilmente protagonisti.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da emarevolution.it a 458 euro oppure da ePrice a 512 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Wandroid

Ma come al solito questo sondaggio è fatto su persone di nicchia .... Poi chi ha voluto prendere un pc l'ha fatto con w7

maxforum

si beh diamo a cesare quel che è di cesare... negli ultimi anni le esigenze business rispetto a quelle consumer si sono completamente invertite... una volta avevamo il pc bello per il lavoro e quello economico per casa, ora abbiamo piu potenza a casa, perche ci duvertiamo a giocare, a fare videoediting ecc... l'uso cosiddetto business per il 90% di tali utenti , consiste nel leggere mail , aprire allegati word excel powerpoint e pdf e navigare in internet... il restante 10% ma forse anche meno, utilizza il pc business per produrre e certamente un chromebook non fa al caso suo dato la completa mancanza di applicazioni professionali... quindi questo share ci sta... costa poco e fa quel che occorre... ma forse sta raccogliendo le briciole di un mercato morente...ed insieme ad altri OS morirà con loro... una personalissima opinione, ma chromeOS è davvero orribile

veritiero

dai Microsoft nn piangere .....sei vecchio .....la morte prima o poi arriva per tutti

Yellowt

Evidentemente tutte le lamentele da nerd non interessano all'utenza comune. Esempio: se non c'è internet non lo puoi usare. A parte che è falso, anche un pc windows senza internet ha poco senso visto che ormai la maggior parte dell'uso è orientata alla rete.
Questi di ottimo costano pochissimo e immagino siano immuni da virus e simili...

Daniele Cosentino

Non capisco... non li ho mai realmente considerati e uno share del genere mi stupisce. O hanno molto di buono inespresso o semplicemente questa statistica (come altre) e' presa su campioni ininfluenti nella massa

Andrea Ci

li hanno regalati nelle patatine? xD

F3NN3clol

O.o" lol....
fortuna che dovevano essere un flop...

DangerNet

Già?

Mac Mini con Apple Silicon M1, ho QUASI sostituito il mio desktop da 2K euro

Recensione HONOR Router 3: il miglior Router Wi-Fi 6 qualità/prezzo

Apple Silicon è il futuro di Apple: da desktop a smartphone, andata e ritorno

Recensione Honor MagicBook Pro, occhio ai paragoni azzardati!