Recensione: Panasonic ToughBook CF-C2, il Notebook-Tablet per uso Militare

15 Maggio 2013 2



Quando si parla di notebook e dispositivi portatili, siamo abituati a pensare che siano prodotti abbastanza delicati e che necessitano quindi di un occhio di riguardo da parte dell'utente finale. Allo stesso tempo però l'utilizzo di questi dispositivi non è riservato solo agli utenti home e office, infatti, anche in ambiti dove le condizioni climatiche e di utilizzo sono particolarmente estreme, l'uso di computer portatili è altrettanto richiesto e decisamente diffuso.

Proprio pensando a questa fascia di mercato, Panasonic ha ideato la serie ToughBook, una linea di notebook destinata soprattutto all'utilizzo in ambito militare e più in generale in ambienti di lavoro estremi dove si può dire senza dubbio che un notebook non è mai "al sicuro".

Di questa serie fa parte anche il modello CF-C2, oggetto della nostra recensione di oggi, un portatile che consente di essere utilizzato anche come un tablet visto che possiede un  tipo di display "girevole".


Il dispositivo, come vedremo nei prossimi capitoli, presenta un design veramente particolare e accattivante, ma prima di vederlo più in dettaglio andiamo a verificarne le specifiche tecniche:


Package

Panasonic_ToughBook_CF-C2_Box

Trattandosi di un dispositivo dedicato ad un uso estremo, anche il package è adeguato al caso, risultando molto semplice senza grandi grafiche e disegni, a parte il logo dell'azienda e il nome del modello. Andiamo ora ad aprirlo in qualche altro scatto:


Qui vediamo la batteria, il cavo di alimentazione e il trasformatore. Una volta rimossi e sollevato un piccolo "sportello" in cartone, vediamo così il portatile messo in verticale:


Una volta tolti i supporti di protezione trasparenti in plastica e rimosso il sacchetto di protezione, ecco il bundle di vendita:


Più da vicino (parte 1: utilizzo come tablet)



Apriamo questo capitolo subito con la novità di questo prodotto: il ToughBook CF-C2 infatti, oltre ad essere molto contenuto e presentare un bel design, si può trasformare facilmente in un tablet. Nella prossima immagine vedremo come si può farlo:


Basterà in pratica girare in senso orario per 180 gradi il display, per piegarlo poi a sua volta così:


Fatto questo si potrà "chiudere" il portatile che stavolta avrà il display all'esterno, consentendoci di utilizzarlo come tablet:


Quando viene utilizzato come un tablet, potremo usufruire dei tasti in basso a destra (rispetto all'immagine precedente) che consentono di utilizzare al meglio il sistema: da sinistra il tasto "home", volume e blocco di protezione.


Più da vicino (parte 2: utilizzo come notebook)


Utilizzando il CF-C2 come un normale portatile invece, guardando i suoi lati, ci si accorge subito come il prodotto sia dedicato ad un reparto "speciale" del mercato; in quanto praticamente su ogni parte presenta delle interfacce così da aumentarnee le varie possibilità di connessione in ogni direzione: senza badare quindi ai cavi e ai problemi di lunghezza.


Nella parte frontale abbiamo una levetta di accensione, connettori jack per cuffie e microfono, una leva per la connettività wi-fi e una serie di led di indicazione che sottolineano la presenza di schede di memoria, caps lock, block num e insert; oltre ai led della batteria e dell'utilizzo del disco principale.


Nella parte sinistra possiamo vedere l'altoparlante, lo spazio per il connettore di alimentazione, 2 USB 3.0, una porta HDMI e un lettore di express card.


Guardando il prodotto dalla parte posteriore invece, possiamo notare la porta ethernet, una USB 3.0 e la porta VGA.


Infine, la parte laterale destra presenta il vano per la batteria e una penna estraibile per migliorare l'esperienza del touch screen.


In pratica basterà una piccola pressione sopra ad un "bottoncino" che sarà poi la stessa pennetta, si sentirà un click e si potrà così estrarre l'accessorio, che logicamente potrà essere utilizzato anche in "modalità tablet":


L'azienda infine ha voluto munire il dispositivo di una sorta di "brettella" in gomma sul lato posteriore inferiore del portatile, che consente allo stesso di essere trasportato facilmente con il palmo della mano. Anche in questo caso, come per il pennino, è possibile utilizzare questo accessorio in modalità tablet senza problemi. Per concludere, è visibile un adesivo che mostra il nome del modello e le altre informazioni che riguardano l'azienda e la leva di estrazione della batteria (quasi esattamente in mezzo):


Non ci resta ora che andare a testare il prodotto; seguiteci nei prossimi capitoli.

Test CPU e memoria

Cominciamo la nostra kermesse di test del ToughBook CF-C2 inizialmente mostrando quattro finestre del programma CPU-Z che mettono in evidenza il processore Ivy Bridge, scheda madre, memorie e reparto video integrato allo stesso processore:


(clicca qui per ingrandire)

Successivamente andiamo a scoprire le performance direttamente attraverso un test super pi, 7-Zip, Fritz Chess e WinRAR:





Questi test dimostrano come, rispetto al modello Sandy Bridge i5-2430M, il nuovo processore Ivy Bridge i5-3427U sia quasi allo stesso livello del "fratello". Vediamo ora come si comporta il processore sotto AIDA Memory Benchmark:



Il Core i5-3427U si fa valere anche in questo ambito anche se di certo la gestione di memoria a singolo canale si fa sentire, soprattutto in fase di scrittura e copiatura dei dati. Ci diamo appuntamento al prossimo capitolo dove metteremo il pc sotto torchio nell'ambiente dei test 3D.

Test 3D

Riguardo i test del reparto grafico, abbiamo stressato il sistema con diversi benchmark dedicati ai giochi, scoprendo con nostra sorpresa, che anche i titoli più impegnativi risultano abbastanza giocabili o comunque piacevoli nella visione:







Come possiamo notare, il dispositivo dimostra una buona gestione grafica e grazie a qualche accorgimento, riusciremo a far girare titoli anche abbastanza recenti, senza però avanzare grosse pretese. Andiamo ora al prossimo capitolo dove metteremo alla prova l'hard disk, il display e il reparto audio.

Hard disk, display e reparto audio

Cominciamo questo nuovo capitolo con un Crystaldiskinfo che metterà in evidenza il tipo di disco fisso utilizzato dall'azienda per poi continuare con un atto disk per testare le performance dello stesso:



L'hard disk del portatile si mantiene in linea con le specifiche dichiarate e consente al portatile di gestire grosse quantità di dati anche se si tratta di un disco a 5400 RPM. Per concludere vediamo come si comporta con un CrystalDiskMark:


Il reparto audio è abbastanza contenuto ma è sufficiente a gestire musica o filmati. Andiamo ora a vedere come si comporta la batteria in dotazione per completare la recensione con i consumi e le temperature riscontrate; rimanete con noi.

Autonomia batteria, consumi e temperature

Riguardo l'autonomia della batteria abbiamo voluto gestire i test in due modalità diverse: la prima durante l'utilizzo normale del portatile mentre la seconda con visione continua di filmati in HD. Riguardo invece le temperature riscontrate, andiamo a mostrarvi questa tabella:


Il Panasonic ToughBook CF-C2 presenta una batteria con Ioni di litio che, gia nelle dimensioni, fa capire la sua importanza; innanzitutto abbiamo provato la batteria carica al 100% con il sistema che gestiva un filmato HD in loop mentre l'altra modalità prevedeva l'utilizzo normale, navigazione internet, aggiornamento di Windows 8, installazione e rimozione di alcuni programmi. In entrambi i casi abbiamo scaricato fino in fondo la batteria fino a quando il portatile non si è spento da solo, ignorando quindi gli avvisi che il sistema operativo ci ha dato. Abbiamo quindi ottenuto questo risultato:


Lo scheda dimostra come la batteria sia in grado di gestire al meglio le risorse, consentendoci di stare per quasi 5 ore filate davanti al pc senza la necessità della corrente elettrica, fattore molto importante dato l'uso per cui è stato creato questo dispositivo. Non ci resta ora che andare a concludere la nostra recensione nel prossimo capitolo; rimanete con noi.

Conclusioni

Il Panasonic ToughBook CF-C2 è un prodotto veramente interessante e ci ha fatto scoprire un nuovo modo di utilizzo del "sistema portatile". Il touch screen infatti e la possibilità di girare il display facendolo diventare un tablet, sono caratteristiche che ci hanno veramente divertito e hanno reso molto piacevole l'utilizzo di questo notebook. Chiaramente bisogna sempre fare un po' di attenzione, soprattutto per i meno esperti, ma visto l'utilizzo e il mercato che avrà questo dispositivo, siamo sicuri che gli utenti sapranno gestirlo nel migliore dei modi.

Riguardo le performance invece, anche se siamo davanti a delle specifiche di livello medio, confermiamo comunque l'ottimo comportamento di questo portatile sia in ambiente 3D che di performance legate al disco fisso utilizzato. Altra nota positiva sono le interfacce che, proposte praticamente attorno a tutto il prodotto, sono molto facili da raggiungere, consentendo quindi di utilizzare il ToughBook in qualunque ambiente.

Nota forse un po' negativa è il prezzo finale, il ToughBook CF-C2 infatti viene venduto al prezzo di circa 2100.00 Euro, prezzo che di sicuro si fa "sentire" ma che può essere giustificato visto il target di utilizzo. Se volete potete commentare la recensione anche nel nostro forum a questo indirizzo.



2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Diamond Lover

Ma LOL sulla scatola sembra che ci sia scritto "CACCHET"!!! XD

mettek

Niente video :-( ? Uffa volevo vedere nik che provava a buttarlo giù dalle scale XD

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video

Xiaomi Notebook Pro e MacOS: binomio possibile? Video