Ecco i primi notebook e convertibili con Windows 10 S

03 Maggio 2017 278

Surface Laptop non è l'unico tassello della strategia Windows 10 S di Microsoft: è il componente di spicco, il portabandiera, a cui farà seguito una schiera di dispositivi più economici in grado di adattarsi alle esigenze di ogni studente. Nelle scorse ore Microsoft ha aggiornato il proprio sito statunitense con le prime proposte dei produttori di terze parti.

I PC in esposizione sono in totale quindici: otto notebook tradizionali e sette convertibili. Spesso non si tratta di prodotti del tutto nuovi, ma di "Windows 10 S Edition" di dispositivi già disponibili. Rispetto alle controparti con Windows 10 completo, i prezzi sono notevolmente inferiori: nel caso di HP ProBook x360 11 EE, per esempio, si passa da 329 a 299 dollari, mentre con Acer TravelMate Spin B1 da 399 a 299 dollari.


Le caratteristiche più o meno comuni a tutti sono design rugged, display da 11,6 pollici, 4 GB di RAM e 64 di archiviazione minimi, e processori Intel Celeron/Pentium con Apollo Lake. I prezzi partono effettivamente da 189 dollari, come promesso; per display touch, display che ruota a 360 gradi e magari Windows Hello si sale intorno ai 300.

Non mancano comunque portatili di livello superiore, come Fujitsu Lifebook P727 (processori Intel Core Kaby Lake, display FHD da 12,5 pollici, scanner di impronte, max 16 GB di RAM) e il Toshiba Protégé X20W, ad indicare appunto una gamma completa e versatile in grado di adattarsi alle varie fasi della vita scolastica di uno studente.

Resta da capire quali di questi portatili arriveranno in Italia, e a che prezzo. Per il momento non ci sono informazioni precise.

L'atipico che non delude in Italia? Meizu MX6, compralo al miglior prezzo da Amazon a 257 euro.

278

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nix

Ciao Ragazzi, una semplice curiosità, nel post di Facebook di windows (all'annuncio di windows S) hanno pubblicato una foto di un notebook, sapreste dirmi la marca a modello? Grazie
https://uploads.disquscdn.c...

Gark121

una serie di collegamenti discutibili e un confronto illogico. ok. tranquillo. tutto nella norma

[-Mac-]

Ok, allora in base al tuo ragionamento la richiesta minima per Mac OS è 8GB, visto che Apple non vende Mac con quantità di memoria inferiore.

Microsoft nel suo sito specifica chiaramente quali siano le richieste minime per Windows 10, Windows 10 S è solo una versione come la Home, la Pro, la N ecc e quindi non è necessario specificare le stesse specifiche per ogni versione di Windows 10: https://uploads.disquscdn.c...

https ://www. microsoft. com/it-it/windows/windows-10-specifications#system-specifications

Gark121

ti ho già risposto a sta cosa...

[-Mac-]

Forse non è chiaro che quelle non sono le richieste minime per far girare Windows 10 S, ma sono le richieste che impone Microsoft per concedere Windows 10 S ai produttori, ma come dice il tuo stesso link con quelle richieste il sistema gira con prestazioni ottimali.
Altrimenti che ci fa la capacità della batteria delle richieste? Di certo non influisce su come gira un sistema operativo.
Le richieste minime di Windows 10 S coincidono con quelle di Windows 10, anche perché per passare da un sistema operativo all'altro basta inserire un seriale.
Molto probabilmente Windows 10 S è già presenti nei PC di chi ha aggiornato a CU.

Gark121

Sono le richieste minime per i produttori, mi pare evidente, e mi pare anche evidente che siano più alte di quelle di w10 non s, che è ancora regolarmente venduto su macchine con 2gb di ram (ad esempio).
Dalla stessa Microsoft per altro fino a pochissimo tempo fa.

Gark121

Non "altri siti", solo quello. È diverso. E se noti le specifiche dei pc annunciati... Anche quello da 189$ ha 4gb di ram. Se fai un giro sul web, sono tutti concordi sull'altro dato.

[-Mac-]

Al momento non vedo nessun link ufficiale di Microsoft, altri siti riportano questo: https://uploads.disquscdn.c...

[-Mac-]

Scusate, ma lo conoscete l'inglese?
C'è scritto: richieste HW per eseguire W10S con le performance ottimali.
In quale punto leggete richieste minime?

Gark121

si trovano facilmente in giro, comunque in generale le richieste HW sono le seguenti
https://uploads.disquscdn.c...

[-Mac-]

Fonte?

Gark121

L'unico senso è se ci sono più di 50€ di sconto. Paghi la licenza a parte, la metti e hai un PC normale. Altrimenti è inutile.
Comunque sia, già vedo le code nei negozi di gente che vuole lanciare quei cosi dalla finestra perché non possono usare Chrome o qualche altro applicativo fondamentale.

Gark121

In realtà sono più alti lol. Non si può installare in Device con 1 o 2 gb di ram ad esempio

mauro morichetta

Se questo porta windows ad un'altro livello, ben venga il potenziale da un sistema più leggero per tutti coloro che usano il pc per lavoro in mobilità.

Hoyz

Forse perchè in quel caso non sono state dette fesserie, o in misura minore rispetto al servizio sui vaccini?

In ogni caso, lascio la parola a chi è più esperto di me, in questo caso riprendo un post di Burioni:
Ancora Report, oggi tocca alla questione EMA e farmacovigilanza. In generale, sarebbe bene fare riferimento a fonti autorevoli: per questo cominciamo con le parole di Nature Vaccines sulla questione:
“Noi mettiamo in evidenza come dei colleghi, sotto la bandiera di una autorità rispettata [Cochrane], sollevano preoccupazione riguardo al vaccino contro HPV citando come prove studi di cattiva qualità e di piccole dimensione, ignorando l’estesissima letteratura globale che chiaramente dimostra l’eccellente sicurezza ed efficacia [a proposito di Garattini] di questo vaccino”
Poi devo chiedere aiuto a un amico e collega, Pier Luigi Lopalco. Non è proprio l’ultimo arrivato. Oltre ad essere una persona competente e squisita, è medico, ordinario di Igiene all’Università di Pisa e ha lavorato per dieci anni a Stoccolma nel Centro Europeo per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie a coordinare le strategie vaccinali del continente. Insomma, non proprio un Red Ronnie. Il pezzo originale lo trovate nel suo blog (indicato sotto), dove potete accedere ai link di tutti i documenti citati. Meglio di lui nessuno può spiegarvi come stanno davvero le cose.
-----
Il pezzo di Report di ieri sul vaccino contro l’HPV è da scuola di giornalismo: “come fare disinformazione acchiappando gli ascolti”. Se i giornalisti avessero fatto il loro dovere, cioè quello di raccogliere la notizia, documentarsi e spiegare la faccenda al pubblico, il pezzo sarebbe dovuto essere questo:
1) A partire da alcune segnalazioni, alcuni neurologi in Giappone sollevano il dubbio che il vaccino contro l’HPV possa scatenare alcune sindromi neurovegetative, caratterizzate dalle sigle POTS e CRPS (rispettivamente Postural Orthostatic Tachycardia Syndrome [significa che il cuore va più veloce quando il paziente è in piedi] e Complex Regional Pain Syndrome ). Questa è una notiziona, perchè il governo giapponese sospende la raccomandazione all’offerta attiva della vaccinazione e, immediatamente, la copertura contro il papillomavirus crolla drammaticamente. Peccato che questo accadeva nel 2013, quasi quattro anni fa, e nessuno dei giornalisti di Report si è filato la notizia nemmeno di striscio.
2) Il mondo scientifico osserva con attenzione il fenomeno e, quasi unanimemente, si respinge l’ipotesi di associazione fra queste sindromi e la vaccinazione. Tranne che in Danimarca, dove una neurologa prende a cuore il caso di alcune ragazze che si sono sentite danneggiate dalla vaccinazione e inizia a fare una ricerca attiva di casi simili. Appunto: ricerca casi di ragazze vaccinate che abbiano sviluppato sintomi riconducibili a POTS o CRPR. Non fa uno studio epidemiologico, fa solo una ricerca attiva di casi! A questo segue un documentario e la pubblicazione di un libro (The vaccinated girls) che fa molto scalpore in Danimarca. [anche in questo caso, come in quello dei metalli pesanti: nessun lavoro scientifico, ma un libro e molto YouTube] Ovviamente anche questa notizia passa sotto silenzio.
3) In seguito alle segnalazioni dal Giappone e dalla Danimarca, l’EMA avvia una minuziosa indagine sulla possibile relazione fra vaccino HPV e POTS/CRPS. La relazione, pubblicata nel novembre 2015, conclude che NON VI È ALCUNA EVIDENZA DI RELAZIONE CAUSA EFFETTO FRA VACCINAZIONE E POTS/CRPS. Tale relazione è disponibile da due anni sul sito di EMA.
4) Anche l’OMS avvia una indagine sulla materia, mettendo in campo la Commissione Globale per la Sicurezza Vaccinale (GACVS). ANCHE QUESTA COMMISSIONE DICHIARA CHE NON ESISTE ALCUNA EVIDENZA DI ASSOCIAZIONE CAUSALE TRA VACCINAZIONE E POTS/CPRS. Il documento è consultabile pubblicamente dal dicembre 2015.
5) Nel frattempo un ricercatore danese, coordinatore del centro Cochrane nazionale, prende a cuore la cosa e accusa EMA di aver valutato la questione in modo superficiale. In realtà adduce pochi argomenti tecnici e scientifici, basando la sua critica principalmente ponendo un problema di mancanza di trasparenza e presenza di conflitto di interessi. Ecco il documento risalente ad un anno fa. [Il documento è su carta intestata del Cochrane, ma era una sua iniziativa personale non approvata dal centro Cochrane. Avete capito bene, fa di testa sua a nome di altri, e infatti viene prontamente sconfessato! I babbei ci sono anche tra i medici]
6) Dopo aver raccontato sapientemente la storia su esposta, il bravo giornalista avrebbe dovuto intervistare qualche protagonista della querelle e qualche esperto indipendente che avrebbe dovuto chiarire gli aspetti tecnici della faccenda.
Cosa fa Report? Intervista si un protagonista: il medico danese che ha usurpato la carta da lettera del Cochrane.
A OMS spazio zero, a EMA quasi zero. Io ho conosciuto il responsabile di EMA che ha coordinato la ricerca e, vi assicuro, avrebbe avuto argomenti molto solidi per spiegare la vicenda.
Invece chi si intervista? Mr Shoenfeld: un ricercatore internazionalmente riconosciuto come l’inventore di una sindrome (la sindrome ASIA) di cui non è mai riuscito a dimostrare neanche l’esistenza. Una tale Dr Gatti, che mi riferiscono sia la proprietaria di un laboratorio privato in cui conduce analisi per ricercare nanoparticelle in diversi substrati. Mai pubblicato risultati convincenti su riviste accreditate.
Ovviamente il servizio giornalistico si è dilungato tanto tanto sulle storie di ragazze che denunciano l’insorgenza di sintomi simili a quelli delle ragazze danesi dopo la vaccinazione HPV. E ancora più spazio alla falsa notizia che i medici si sarebbero rifiutati di fare la segnalazione alla farmacovigilanza. La cosa grave è che la giornalista ha omesso di dire che la segnalazione di evento avverso alla farmacovigilanza può essere fatta da chiunque semplicemente mandando una mail dopo aver compilato un modulino facilmente scaricabile da internet.
E’ lecito chiedersi: dove era la notizia? dove l’approfondimento? L’intero servizio era solo un polverone su una ennesima storia legata alle vaccinazioni. In un momento in cui, se parli di vaccini, l’audience la prendi.
Comunque sia, questo non è giornalismo, bellezza.
-
Grazie, Pier Luigi.
----
http://www.adultievaccinati. it/…/questo-non-e-giornalismo-…/
https://www.nature. com/articles/s41541-017-0004-x

(Perchè, e questo lo aggiungo io, quando si vuole fare informazione seria citare le fonti è fondamentale).

Andre

Si, da quello che ho capito io si, visto che anche io su w10 ho edge e come motore ho messo google

lars_rosenberg

All'uscita di Windows 8 c'era Chrome in versione metro, poi l'hanno tolto... scelta di Google

lars_rosenberg

Quella del motore di ricerca è una limitazione di 10S? Perché io su Edge ho impostato Google come motore di ricerca...

Boronius

Si, in effetti quella lì sembra una toppatina

Menfins

Però puoi fare l'upgrade gratuito no?

pietro

è la guerra dei f4nb0y qua!

Slevin

Tu sei partito dicendo altro. Rileggiti. Inoltre rivediti il servizio di report, hanno fatto analisi chimiche al contenuto dei vaccini. Non hanno inventato nulla. Su tutto ciò, la campagna mediatica che ne è nata è penosa. Mi chiedo: come mai non è stata fatta una campagna mediatica del genere quando hanno scoperto che vendevano elicotteri militari fatti da Finmeccanica a paesi dove è vietato? O quando Eni corrompe paesi poveri per il petrolio?

Hoyz

No, io ho detto che report ha profondamente sbagliato con quel servizio, tant'è vero che le asserzioni riportate sono state smentite nei giorni successive con tanto di documentazioni dal professor Burioni.

marco

Ma chi se ne frega di report. Hai letto quello che ho scritto? Ho parlato di grillo, di tv e tutte le altre cazz@te che hai scritto? A me interessano fonti attendibili,studi scientifici e articoli medici. Tu guardati la tv, leggiti i blog di paperino e nocensurapuntosticazzi e continua ad urlare, ma fallo foi tuoi simili. Addio

ale

Non costa 100$ Windows 10 home agli OEM, ma molto meno, tipo sui 20, alcuni potrebbero averlo anche gratis con vari accordi. Praticamente MS quasi lo regala appunto per fare si che gli OEM non vendano portatili con Linux preinstallato a meno con la scusa del risparmio (alla fine per loro è più importante mantenersi in una situazione di monopolio e guadagnare poi con tutto il resto che incassare tanti soldi con le licenze)

ale

Scusa, ma secondo te è utilizzabile un monitor a 30Hz ? Ok se devi vederci i film, ma per lavorarci, vedi pure il trascinamento del mouse... almeno un 60Hz è d'obbligo, ovvio che piuttosto del 4k a 30Hz abbassi la risoluzione per tenere il refresh accettabile

Slevin

Hanno messo sto vincoli perché in futuro se il mercato tira vi saranno. So che ora non c'è. Molti sviluppatori finora hanno snobbato lo store, bisogna vedere se cambieranno rotta.

Francesco Renato

E' proprio la sostanza che è diversa, evidentemente ignori la differenza tra processori x86 (intel, amd) e processori arm (mediatek, qualcomm, samsung etc,). Win rt funziona su processore arm mentre win s funziona su processore x86.

Slevin

Il punto è che voi dite che report Ha detto di non vaccinare. Il che è profondamente sbagliato. Non hanno detto questo in quel servizio.

CAIO MARIOZ

Costa uguale al MacBook se mai, versione 8GB 256 GB, è più potente perché ha un anno in meno ed è più spesso, come i MacBook Air (quindi riesce a montare core i5/i7, nella versione MacBook Air da 15W)

CAIO MARIOZ

Quelle cose le hai dette tu
Ora come fai a giustificare surface laptop?
Tra l'altro non può essere per studenti delle superiori a quel prezzo
Tuttavia monta Windows 10 Student

C#Dev

Ahahah
Ma prendi a pari configurazione.
Costa di meno del Macbook ed è più potente.

Niente, non ce la fai proprio ad ammettere che qualcosa sia meglio di Apple....

C#Dev

Fantastico :D
Adesso ridici agli altri tutto quello che hai difeso per mesi e mesi :D

Sei proprio un barbò ahahah xD

CAIO MARIOZ

Surface Laptop è ancora peggio
4 GB di RAM e 128 GB di SSD a 1170€
Peggio dei MacBook Air di 3 anni fa

CAIO MARIOZ

Non ho cercato un video, ho cercato l'immagine di un MacBook con un monitor 4K

CAIO MARIOZ

L'autonomia bisognerà testarla, perché se è come quella del Book, 4 ore scompaiono

Ma il magnesio non era il miglior materiale del mondo?

I laptop non erano vecchi e inutili sostituiti dal surface book e surface pro?

4GB di RAM e 128 di SSD non erano obsoleti?

Le CPU iris a 1500-2500€ non erano da ladri?

Le SD card non erano fondamentali?

Ora come lo giustifichiamo?

Sicuramente avrai qualche tua cazzatä da scrivere

[-Mac-]

Il bello che sei pure scorretto, perché invece di postare il link al video da dove proviene l'immagine, hai postato un'immagine fissa, in modo da non far sentire cosa diceva la persona che stava recensendo il monitor, la tua credibilità è ZERO.

C#Dev

Ma se stiamo parlando del Laptop!

Ahahahah!

Quando uno non ha più argomenti si appiglia a tutto!
Un computer con processori di fine 2015 e stai qui a fare il bambinetto che vuole avere l'ultima parola con gli altri?
Un genio! ahah :'D

C#Dev

ahahaha ma posibile che non guardano nemmeno i video che postano?

4k a 30 Hz? E hanno anche il coraggio di definirlo una cosa normale?
Ma dove siamo arrivati.....

CAIO MARIOZ

Surface Studio

HDD del 2005
Grafica del 2015
CPU da laptop del 2015
Meno porte dell'imac (zero thunderbolt)
RAM GPU e CPU saldate, sul iMac puoi cambiarle
Display meno risoluto dell'imac 2014

4600€ se andrà bene

C#Dev

ahahahah :'D

E' praticamente superiore in quasi tutto al MAcbook Pro corrispondente e hanno addirittura usato l'alcantara e tu dici che hanno risparmiato sui materiali!

ahahah diresti di tutto pur di continuare a poppare da Apple! :D

4 ore e mezze in più di autonomia, più veloce a parità di processore, primi al mondo ed effettuare una nuovo tipo di collegamento PCI per ridurre al minimo i consumi, design stupendo e tu dici che sono andati a risparmio.

ahah una barzelletta :'D

[-Mac-]

C'è la recensione su HDblog basta vederla.

[-Mac-]

Peccato che una di quelle 4 porte se la prende l'alimentazione.
Macbook Pro: Processori di fine 2015, memorie DDR3L saldate (da un bel po' ci sono le DDR4), configurazione completa che costa 4000€.
Mac: il fustino Apple con HW vecchio di 3 anni, che costa 3500€, che viene surclassato da assemblati che costano 1/3.
Macbook 12": core M3 di vecchie generazione, quando il più scrauso dei cinesi usa l'ultima generazione e costa 280€ contro gli oltre 1400€ del Macbook.

[-Mac-]

Che c'entra il sistema operativo con l'impossibilità HW di gestire certe risoluzioni???
Nell'immagine del video che hai postato tu, perché il recensore definisce l'immagine choppy (increspata/tremolante)? Eppure il video è fatto da un sito che parla solo di Apple.
Quello che dici tu, come ormai ben sanno i partecipanti alle discussioni non ha molto valore, già il semplice puntatore che si muove sullo schermo o lo scroll di una pagina farebbe vomitare chiunque con un refresh di 30Hz.

lorenzo1222

Dove sta il difetto? Sarebbe perfetto

CAIO MARIOZ

Processori nuovi che non erano usciti, (febbraio 2017), tagliano 3 porte mettendone 4 che valgono come 6x4 porte (HDMI, DisplayPort, Ethernet a 10 giga, PCIexpress, USB 3.1, ricarica, tutto moltiplicato per 4)

Surface Studio ha fatto ancora peggio dato che ha grafiche, CPU e porte vecchie di 1 anno, ma le alternative più nuove erano già uscite, inoltre ci ha messo HDD da 5400 rpm, come il peggior iMac 21" fondo di magazzino

CAIO MARIOZ

Io utilizzo un display 2K 30 Hz e 4K 30Hz, 4K 60 Hz con le workstation, mai avuto problemi, a parte Windows 10 e Windows 7 che gestiscono da cul0 qualsiasi risoluzione e qualsiasi cambio di elemento sui vari display

se giochi al PC o fai video editing hai problemi
ecco perché i giocatori e gli appassionati di TV si segano con display da 144 Hz, 240 Hz etc.

[-Mac-]

Sta facendo confusione con Apple dove si usano processori vecchi e si tagliano le porte.

[-Mac-]

4K@30Hz significa vedere un'immagine increspata o tremolante, di certo non ci puoi vedere un video o lavorare seriamente.
Se per te questo significa supporto al 4K allora hai ragione tu (però ragione data quando si argomenta con un certo tipo di persone)

Sagitt

forse non hai capito a me non disturba per nulla, ma dire che loro ti regalano la roba è sbagliato. ognuno ci guadagna a modo suo :)

Asus VivoBook Flip 14: eccolo nella nostra anteprima video da IFA

Asus ZenBook Flip 14 e 15: la nostra video anteprima da IFA 2017

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Recensione Acer Aspire VX 15: gaming economico e competitivo