Intel SSD 3D XPoint arriva sul mercato ed è mostruosamente veloce

21 Aprile 2017 59

Siamo finalmente pronti per un altro passo in avanti a livello di tecnologia consumer per l'archiviazione dei dati. Intel ha infatti appena lanciato sul mercato il primo disco SSD basato sulla tecnologia 3D XPoint e in grado di annientare, per velocità di accesso ai dati, qualunque sistema SSD ad oggi commercializzato.

Stiamo parlando di un SSD con tempi di accesso paragonabili a quelli di una DRAM, ma con la capacità di memoria classica da drive allo stato solido.

Al momento, Intel ha presentato solo un modello da ben 375GB PCIe identificato con il nome Optane SSD DC P4800X. Si basa sulla serie NVMe e sarà in vendita a poco più di $1500. Sebbene ancora non ci siano molti dati, recensioni e test approfonditi (andatech), il P4800X ha latenza di circa 10 volte inferiore rispetto ai normali SSD e offre inoltre circa 550k IOPS, il doppio del normale.

In generale questa tecnologia è comunque ancora all'inizio e le memorie XPoint saranno in grado di supportare 95.000 operazioni I/O al secondo con una latenza di 9 microsecondi, mentre le memorie SSD NVMe non vanno oltre le 13.400 IOP e 73 ms di latenza. Hardware che aprirà le porte a nuovi servizi e applicazioni, accelerando drasticamente le operazioni nel mondo dei server e dei data center. Dalla seconda generazione di XPoint in poi si potrà parlare di memorie 'ibride', ovvero in grado di fungere anche da DRAM.


Caratteristiche:

Capacity Latency Quality of Service Throughput2 Endurance Form Factor
375 GB <10µs

4 kB random queue depth 1, read/write: <60/100 µs

4 kB random queue depth 16, read/write: <150/200 µs

IOPS random 4 kB read/write queue depth 16: up to 550,000/500,000

IOPS random 4 kB 70/30 mixed read/write queue depth 16: up to 500,000

30 DWPD; 12.3 petabytes written (PBW) AIC (HHHL)

Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 409 euro.

59

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
boosook

ma nell'articolo ms. Ha ragione, dovrebbero starci piu' attenti.

Enrico Giordani

Certo come no! LOL!

romoloo

forse sei tu a non aver capito ;)

Enrico Giordani

Il tuo commento dimostra che non hai capito molto ;)

romoloo

è riferito a te stesso per caso? Il mio commento è perfettamente coerente, hanno messo un titolo inappropriato, e ho anche citato la fonte (anandtech) che dimostra quanto dicevo.

franky29

Ma che azz senza memoria e dove salvi i dati ?

franky29

A me vanno nell'ordine dei millisecondi anzi cere volte sotto sforzo se ne esce con 1000 epassa di ms di tempo di accesso XD

SommoPastore

Non era pensato per i server, le slide e le dichiarazioni di intel ai tempi furono ben diverse, ora alla prova dei fatti l'unico ambito in cui possono competere è quello ma in realtà nei server il QD1 non è maggioritario. E' un sotto sotto ambito dove può avere una qualche utilità e sinceramente non avrei neppure idea in quale.

Matteo Alberti

nella tabella c'è

"latenza di 9 microsecondi"
"ms" sono millisecondi, non microsecondi. Questi ultimi si indicano con il simbolo

ghost.mdb

É pensato per i server, dove non ha senso che faccia da boot (ormai server fisico sono spariti) e dove la q1 in certi frammenti é molto importante. In questi ambiti la differenza tra xpoint e SSD é quasi pari a quella tra SSD e hdd... Non credo proprio siano una fregatura.
L'unica cosa é che ovviamente sono specifici per certi ambiti, e sicuramente non per i desktop

Enrico Giordani

https://uploads.disquscdn.c...

Minestra Riscaldapple

E sembra che, a differenza di quanto preannunciato, cioè 1000 volte più duraturo delle memorie flash, le xpoint abbiano al momento attuale a malapena la durata delle memorie flash.

SommoPastore

Vero, il parametro di riferimento è solo il QD1 4k Read, l'unico problema è che un disco meccanico è 1000000 di volte più veloce a caricare un OS dell'xpoint... perchè non permette il boot :D
In realtà è una mezza sola come tecnologia, era partita come giunzione tra ssd e ram e ci siamo trovati con un ssd sotto steroidi in un unico ambito (4k read QD1), gli altri sono in pari, leggermente meglio o leggermente peggio.

romoloo

Ma che c'entra, tra il meccanico e l'SSD c'è un abisso e quello che ti fa sentire la differenza probabilmente è la somma dei fattori. In questo caso parliamo di differenze riconoscibili solo con particolari carichi server, tant'è che queste memorie non sono nemmeno commercializzate in ambito consumer. Fatto sta che promettere miracoli e poi dare noccioline fa sempre fare brutta figura alle aziende, sarebbe stato meglio essere più onesti. Ricordo ancora le dichiarazioni fantasiose: 1000 (mille!) volte più veloce di un normale SSD!

Patatoso_Morbidoso!!

#Repoxmaquantoseistramitico

Repox Ray

Considerando che la latenza è il primo parametro che ti fa percepire una differenza "prestazionale" tra un hdd meccanico e un ssd....

Repox Ray

#commentimitici

Repox Ray

Hai ragione, ora che mi ci fai pensare nemmeno il mio hd da 340 Mb pio mode 4 aveva un access time sopra ai 20ms....

XD

romoloo

Mostruoso manco per niente! è uscita ieri la recensione di Anandtech che li ha provati, è molto tecnica e spiega che in realtà è un progetto che fa ben sperare ma questa prima versione è ancora immatura e non si avvicina nemmeno alle promesse prestazionali di Intel. Viene inoltre specificate che ci sono già SSD molto più performanti in molte caratteristiche. Questi eccellono soprattutto in latenza, ma per il resto nulla di che.

onlykekko

non saprei sponsorizzato da chi. Intel? Micron? veramente questa tecnologia è davvero una di quelle che cambiano le cose, se ne parla da un po' di tempo e francamente ero in attesa di sapere quando si potesse "vedere" in funzione.
i vantaggi non sono solo quelli descritti nell'articolo: in teoria i margini di miglioramenti sono enormi ed il tentativo è addirittura quello di soppiantare la RAM nel medio periodo.
non mi pare cambiamento da poco.
certo: questo è l'antipasto, vedremo come si evolverà la cosa.

mat

Guardate che l'articolo è giusto, sono 9 microsecondi (

Minestra Riscaldapple

non avevo mai visto quell'utile link, ma mi hai fatto venire il dubbio che a questo punto non fosse proprio l'articolo originale quello sponsorizzato.

Repox Ray

"con una latenza di 9 microsecondi, mentre le memorie SSD NVMe non vanno oltre le 13.400 IOP e 73 ms di latenza. "

9 millisecondi, non micro.

Enrico Giordani

Nessuno dice str... devi confrontare gli IOPs a parita di QD

"In our next test, we shift to a smaller 4k random workload with 100% read activity that scales from 1QD to 64QD. In this setting, the Samsung 840 Evo 1TB measured from 10,025.62 IOPS up to nearly 98,000 IOPS. The Evo 500GB measured 10,123.44 IOPS up to nearly 98,000 IOPS as well. These figures rank near the top of the group, especially the 1QD marks that hit higher than all of the comparables by a few thousand IOPS."

Enrico Giordani

Non certo nel caso Queue Depth of 1 ;)

Enrico Giordani

Quelli sono i valori per Queue Depth of 1, e in quel caso la nuova tecnologia Intel non ha rivali.

ErCipolla

Dipende solo da un fattore, cioè se riusciranno a fare memorie non volatili che non si deteriorano coi cicli di scrittura.

Con i cicli di vita attuali, un disco usato come RAM te lo "bruci" troppo in fretta, in RAM si fanno scritture/spostamenti di continuo, in numero esponenzialmente superiore ai dischi.

ErCipolla

Già con il passaggio HDD -> SSD si è fatto un bel salto in quella direzione.
Questo è un altro passo che ci porta vicini a tale scenario.

Ovviamente poi dipende da cosa stai caricando, certi programmi hanno altri colli di bottiglia (ad esempio attendere la risposta da una chiamata di rete, verificare i dispositivi usb collegati, ecc.)

LOL619

Anand lo ha definito come molto di nicchia, fantastico per IOPS ma costoso e nelle prestazioni generali lettura/scrittura non il migliore di sempre
Utile solo in specifici casi d'uso server per ora

Gianlu

ms sta per millisecondi non microsecondi, si potrebbe fraintendere

onlykekko

ti rispondo io: basta cliccare la parolina "VIA" in verde, in basso a sinistra dell'articolo e vedrai che non è altro che un articolo ripreso da un'altra testata.
la notizia è vera e il 3D x-point era atteso da almeno un anno, finalmente pare che ci siamo.

onlykekko

di nulla. in realtà basterebbe scrivere meglio gli articoli... :)

Minestra Riscaldapple

Domanda ad HDblog: questo articolo è sponsorizzato?

qandrav

ti ringrazio

onlykekko

in realtà si fa riferimento alla lettura/scrittura di file random di 4k (vedi tabella in fondo all'articolo).
In questo caso il samsung evo arriva a leggere a 10x e scrivere in quasi 20k.
https://uploads.disquscdn.c...
Fonte storagereview

qandrav

secondo questo sito anche di più...

storagereview . com/samsung_840_evo_ssd_review

come si fa a capire chi sta dicendo str onzate?

ciro

Perchè no, certo dovrebbe cambiare (e di tanto) l'architettura e ci dovrebbe essere un grosso supporto da parte della tecnologia ma è un po' quello che sta provando a fare HP con HPE the machine (con le dovute proporzioni)

GianlucaA

Non c'è dubbio che anche la ram diventerà sempre + veloce. Bisogna capire se poi tutti i computer ne avranno bisogno o magari sarà retaggio solo di computer superperformanti

GianlucaA

Vabbè la cache è un altro discorso. Però secondo me con cache sempre + grandi e dischi sempre + veloci la ram potrebbe andare in secondo piano. Uno scenario che vedo possibile è computer economici senza ram e questa inserita in formato superveloce in pc + costosi. Poi son tutte ipotesi buttate la

GianlucaA

Il contrario la vedo dura. Un pc con solo memoria volatile non mi sembra molto credibile

leo1984

qualquadra non cosa....

Minestra Riscaldapple

il problema è che più tu dai più la gente si prende. Offri 10 di banda e il programmatore pretende 100. Offri 10 milioni e il programmatore pretende 100. E avanti così. Windows 10 è la dimostrazione di ciò, è ancora più lento di Windows 7 in molte operazioni, perché gli sviluppatori MS anziché ottimizzare sull'hardware esistente inseriscono meccanismi perlopiù inutili che vanno ad incrementare il numero di letture su disco e registro rallentando il sistema operativo. Premete pure il tasto destro su un file sul desktop o su un bottone nella barra delle applicazioni per verificare la lentezza dell'operazione.

Alex Alban

ma se un Samsung 840 evo fa 70k iops in lettura e 50k in scrittura

M_90®

eppure per tanti intel è solo un cancr0 nel mondo della tecnologia. come sempre poi sono i vincitori a scrivere la storia.

ciro

più probabile il contrario

Minestra Riscaldapple

in teoria è sempre più facile creare una memoria più piccola e più veloce per un uso temporaneo, e infatti è sempre stato così. Se anche dovesse essere superata la RAM resterà sempre la cache nel processore.

Ngamer

ho serntito parlare di ram che funziona con i fotoni quindi molto piu veloce di qualsiasi altra cosa

random

Risultati mostruosi

Patatoso_Morbidoso!!

Mostruosamente!! Un nuovo vocabolo per le mie descrizioni tecnologiche mitici amici!! Ad ogni modo complimenti agli studi fatti dalla nostra mitica amica Intel che l'hanno portata a risultati ineccepibili!!

Cube Mix Plus è il tablet Windows 10 che non ti aspetti: Core M3-7Y30 a 280€

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Tutte, ma proprio tutte, le novità di Windows 10 Creators Update

Recensione Dell XPS 13 2-in-1