Recensione Acer Swift 3 con Kaby Lake

14 Aprile 2017 519

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Acer Swift 3 (SF314-51) è un portatile stiloso e conveniente con schermo opaco da 14 pollici, processore Kaby Lake e buona autonomia. Non è un vero low-cost perché il telaio in alluminio, le memorie SSD, e il resto della componentistica sono da Ultrabook, ma copre la fetta di mercato che va da 500 a 950 euro a seconda del negozio e della configurazione. L'edizione più economica adesso in Italia costa circa 500 euro (Core i3 SkyLake, 4 GB RAM e 128 GB SSD) mentre servono 750 euro (Core i5 Kaby Lake, 8 GB, 256 GB) o 950 euro (Core i7 Kaby Lake, 8 GB, 256 GB) per le più recenti. E' consigliata quella di mezzo, la Core i5: è equilibrata e versatile, anche destinata a scendere ancora tra sconti e promozioni.

Nelle due settimane di test con Acer Swift 3 ho trovato solo un paio di vincoli: la zona tastiera calda sotto vero stress, e il lettore di impronte digitali poco preciso. A dire il vero anche la fedeltà del display non resterà nella storia, ma è compensata dalla finitura opaca adatta all'uso in esterno. Tutto il resto - prestazioni, autonomia, porte, tastiera e touchpad, costruzione - è ok.

Acer Swift 3 è un 14 pollici ma entra in uno zaino di media grandezza.

Scheda tecnica Acer Swift 3 (SF314-51)

  • Schermo 14 pollici 1920 x 1080 px, IPS opaco (Chi Mei CMN14C9)
  • Processore Intel Skylake Core i7-7500U / Grafica Intel HD620
  • Memoria 8 GB LPDDR3 a 1066 MHz (saldata)
  • Archiviazione 128-512 MB SSD M.2 SATA o PCI-Express
  • Connettività Wi-Fi ac (Qualcomm QCA6174), Bluetooth 4.1
  • Porte 2x USB 3.0, USB 3.1 Type-C Gen 1 (uscita video e ricarica), HDMI, lettore SD, jack mic/cuffia, blocco Kensington
  • Batteria 48 Wh 3230 mAh / Alimentatore 45 watt 19V 2.37A
  • Dimensioni 340 x 235 x 18 mm / Peso 1.525 kg
  • Extra: tastiera retroilluminata, camera frontale VGA, lettore di impronte per Windows Hello

Ho sempre pensato che il primo approccio con un portatile sia il più importante. La prima volta che mettiamo le mani su Acer Swift 3 per aprire lo schermo sentiamo una cerniera fluida e bilanciata in modo tale da farsi aprire con un solo dito. Attimi dopo ci accorgiamo che non è bloccata ma arriva a 180°, completamente aperta, e ci viene a mente quanto questo sia comodo per avere sempre l'angolo di visione ottimale. Poi appoggiamo i polsi sull'alluminio della zona tastiera, e passiamo il dito su un touchpad credibile, liscio e reattivo. Premiamo un tasto, due tasti, una sequenza di tasti, e capiamo che diventerà presto familiare. Acer Swift 3 è semplicemente comodo da usare, perché il bilanciamento tra tastiera, touchpad e schermo è riuscito. Ci sono portatili con tastiere dal click migliore, ci sono portatili con touchpad più grandi e in vetro, e ci sono macchine con display molto più luminosi. Ma, al di là del loro prezzo, non è detto che questi componenti messi assieme formino un pacchetto di input valido. Swift 3 sì, lo fa.

La tastiera retroilluminata di Acer Swift 3 (on/off).

Di solito chi compra un portatile intermedio come questo cerca il giusto stile e la giusta qualità costruttiva senza i sacrifici dell'estremismo. Sacrifici che, di solito, riguardano le porte a disposizione e le capacità di dissipare il calore nel modo corretto così da permette alla piattaforma hardware di dare sempre il meglio senza vincoli termici evidenti. Per le prime, Acer ha inserito 2 USB 3.0 (una con funzioni powerbank anche a PC spento), una USB-C 3.1 Gen1 con uscita video e possibilità di ricarica, una HDMI e un lettore SDXC grande e comodo. Niente di meglio in questa fascia di prezzo.

Le porte di Acer Swift 3 SF314-51. La USB-C 3.1 supporta ricarica e uscita video.

Lato prestazioni abbiamo molti meno vincoli sulla concorrenza ultrasottile perché il telaio è più spesso e perché le due ventoline integrate hanno più libertà di rotazione. Tradotto significa che Acer Swift 3 può essere più rumoroso di certe macchine top-di-gamma, ma di contro permette prestazioni prolungate migliori. Un esempio è il confronto tra benchmark con Asus Zenbook 3 e Lenovo Yoga 910 basati sullo stesso processore. L'analisi hardware dopo il monitoraggio di temperature, consumi e frequenze operative in contesti di stress (vedi grafici sotto) conferma la tendenza del pacchetto CPU a restare sul TDP di 15 watt con pochi secondi di licenza verso i 25 watt e con un consumo massimo complessivo di poco inferiore ai 40 watt (quindi sotto l'alimentatore da 45 watt).

Benchmark Acer Swift 3

Acer Swift 3
i7-7500u/8/256
Asus Zenbook 3
i7-7500u/16/512
Lenovo Yoga 910
i7-7500u/16/512
XPS 13 9360
i5-7200u/8/256
recensione recensione recensione
GeekBench 3 3645/7852 3646/7071 3640/7899 3291/7093
Cinebench R15 33.29/360 24.70/306 46.75/348 30.50/316
GFX Bench 4 Car 1492/1601
Man 2915/3367
TRex 8255/8715
Car 783/866
Man 1768/1941
TRex 2950/3428
Car 1311/1494
Man 2536/3197
TRex 4066/6130
Car 1464/1500
Man 2098/2236
TRex 5441/6272
3DMark FireStrike 891
SkyDiver 4004
CloudGate 6609
FireStrike -
SkyDiver 1726
CloudGate 4258
FireStrike 908
SkyDiver 3832
CloudGate 6281
FireStrike 834
SkyDiver 3675
CloudGate 5881
PCMark 8 Home 3525 Home 3551 Home 2822 Home 2918
CrystalDisk Mark Seq 1569/558
4K 10/130
Seq: 1701/1475
4K: 39/151
Seq: 3085/1621
4K: 44/192
Seq 1667/378
4K 38/131
Temp Max CPU: 83 °C
Esterna: 49 °C
CPU: 80 °C
Esterna: 36 °C
CPU: 99 °C
Esterna: 45 °C
CPU: 93 °C
Esterna: 43 °C
IPerf 2 WiFi 108/122 106/96 116/104 123/110

Autonomia: navigazione web in WiFi, schermo 50%, no risparmio energetico.

Il tutto con una temperatura massima su core di 83°C nel test FurMark+Prime95 di 40 minuti, ma con una temperatura media che si stabilizza sui 70°C con le ventole a regime. Nell'uso di tutti i giorni si sta sui 50°C, ed è esattamente quello che ci aspettiamo da un sistema attivo come questo. Il mio Swift 3 con Core i7-7500U si spinge sopra i 3 GHz in Dual Core solo per pochi secondi (la corrispondenza è con il vincolo del TDP descritto sopra) ma non va in throttling termico e riesce a tenere la GPU HD620 quasi-al-massimo per tutto il tempo necessario. Bene così. C'è il compromesso delle temperature di 47°C sulla zona alta della tastiera, ma durante un contesto così impegnativo non c'è mai bisogno di scrivere o toccare il portatile.



Questo, ripeto, nello stress test e nel rendering video Adobe Premiere Pro (H264 1080P). Tutti i giorni si lavora con frequenze più basse e temperature più basse, con la rotazione delle ventole riconoscibile solo in ambienti pressappoco silenziosi e solo quando il carico di lavoro sale. Un esempio è l'apertura dell'ennesimo tab carico di pubblicità su Chrome. Acer Swift 3 ha una SSD Intel NVMe (o SATA se da 128 GB) adeguata e sostituibile, prestazioni Wi-Fi ac stabili con antenna installata in una zona prima di interferenze. La qualità della tastiera, del touchpad e la risoluzione comoda Full HD fanno il resto. Windows 10 è concreto e maneggevole, libero dalle forzature del touchscreen. Avrei voluto meno programmi pre-installati, questo sì: il mio modello Core i7 se ne frega, ma chi sceglie la configurazione base dovrà per forza disinstallare quei 10 software di troppo.

L'autonomia copre la giornata se lo schermo viene regolato al 50% (poco sotto i 120 nit, perfetto per interni) e se l'uso riguarda 6-7 tab Edge in Wi-Fi, qualche fotoritocco, le app di Twitter e Anteprima Skype in colonna. Poco meno per Netflix HD a schermo intero con la sua app. Si arriva alle 10 ore di autonomia se, per qualche ora - magari nel viaggio in treno o quando si cerca concentrazione per scrivere - si passa in modalità Aereo. Si carica anche alla svelta con il suo alimentatore di serie (spinotto proprietario, questo sì, ma se non altro è compatto e con filo lungo 130 cm - dal corpo). Swift 3 SF314 ha una batteria da 48 Wh quindi questi sono risultati facili. Batteria che, a occhio, poteva essere più grande dato tutto lo spazio libero nel suo alloggio.

Autonomia Acer Swift 3 (Core i7)

Consumo orario Autonomia
Internet Work in Wi-Fi -12.5% 8 ore
Youtube HD / Netflix HD -13% 7 ore 35 minuti
Giochi / Rendering / Stress Test -54% 1 ora 50 minuti
Draining in standby (Wi-Fi) -0.19% 22 giorni
Tempo di ricarica (PSU 45 watt) +49% -

Luminosità schermo al 50% (circa 110 nit), audio al 50%. Modalità bilanciata.



Acer ha in programma una revisione con batteria migliorata o semplicemente è stata una convenienza progettuale? La seconda, credo. Swift 3 deve molto al vecchio Aspire S14 e al telaio del Chromebook 14 provato tempo fa, quindi è stato probabilmente il "riciclo" di quelle implementazioni. Se i risultati sono questi, ben venga. Ma il design a la Macbook Air inizia a perdere colpi e la costruzione interna, il modo in cui sono tenuti insieme i componenti, meno pregiata di certi rivali.

Come si fa perdonare? Con il supporto GNU/Linux. Una Ubuntu 16.10 LIVE si avvia alla svelta, riconosce audio, scheda Wi-Fi, touchpad e tasti funzione per la luminosità, la retroilluminazione ed il volume. Su Firefox, è reattivo e pronto all'uso. Il suo display opaco è un piacere da guardare sul rendering unico dei caratteri di una Ubuntu. Come al solito, non ho avuto tempo e possibilità di provare un'installazione dedicata, altre distro, qualche ottimizzazione al reparto energetico, ma ci sono le premesse di una macchina adatta a Linux. Dual Boot obbligatorio.

Ubuntu 16.10 LIVE su Acer Swift 3. Tutti i componenti principali sono riconosciuti.

Acer Swift 3: pregi e difetti

E' comodo: buona tastiera, bel touchpad, cerniera calibrata, schermo opaco.Prestazioni costanti, nessun problema di throttling termico.Autonomia per 8 ore, e porte comode per collegare/caricare tutto.Costa meno degli Ultrabook ma offre la stessa sostanza.Bene con GNU Linux già dal primo avvio.
Temperature su tastiera alte quando è sotto stress.Qualche software pre-installato di troppo.Il design è quello di 2 generazioni fa.Il lettore di impronte non è sempre preciso.

Considerazioni finali

Acer Swift 3 è consigliato e affidabile. Ha molta sostanza senza veri difetti. Nella fascia dei 500-950 euro è una delle soluzione da valutare quando si cerca un portatile comodo per tastiera, touchpad e porte, con autonomia per la giornata, con prestazioni adeguate al montaggio video così come all'uso Internet intenso. Rispetto ai migliori modelli della categoria ha un display meno pregiato (consigliata una calibrata) e un lettore di impronte digitali da conoscere per sfruttare bene. Ma sono prospettive che ci stanno visto il prezzo di vendita molto più basso degli Ultrabook con stessa piattaforma hardware. Una via di mezzo di qualità, consigliata nella versione i5/8/256 adesso in vendita a 750 euro. Per maggiori informazioni sui modelli italiani visitate acer.it.

Top gamma Samsung 2015 al giusto prezzo? Samsung Galaxy S6 è in offerta oggi su a 305 euro.

519

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aster

Probabile,nel senso che i produttori vendono i PC con molti bloatware e software spazzatura o in prova,a parte la versione signature edition Windows che e vuota come una installazione pulita,installa i driver giusti senza timore,alcuni servono anche se non vedi le differenze ad occhio tipo non funziona WiFi o l'audio

Aster

Ho controllato un po' in giro e unico sotto 1000€ con copertura srgb 98 per cento schermo opaco volendo e 4k e Asus 330ua,costruzione e batteria ottima e il touchpad perfetto

V per verità

Forse é come dici tu, non sono molto ferrato

Aster

Quelli che non servono quali sarebbero?forse ti confondi con si software preinstallati o le utility?i driver servono tutti

V per verità

Ci stavo pensando.. ma poi con i driver come si fa? Nel senso: forse sul sito del produttore ci sono tutti i driver di questo PC, ma io sapevo che quando uno reinstalla i driver non deve installare tutti quelli che trova, ma fare una sorta di setacciamento dato che alcuni non servono a niente.. come si fa a capire quali si devono installare e quali no?
(Scusa se sono andato un po' lungo)

GabrielJ

Ma perchè non mettono l'i7 7560u con la iris? per i miei usi sarebbe perfetto, stessi consumi, ottima grafica. E invece no, sta HD 620 la odio! :D

Alessandro Starnoni

altra cosa strana, sul sito della acer nelle descrizioni dei prodotti (anche quelli con ssd da 256) dice che il supporto ssd è serial ata 600 (sata3 quindi). Mentre quello che ho acquistato io aveva un ssd pcie !!

Alessandro Starnoni

Ciao, perché nei dettagli sulla ram hai scritto che è LPDDR3 a 1066 MHz? Non è DDR4?

Alessandro Giannini

Portatile molto interessante, soprattutto, almeno per me, per la compatibilità con linux, che non è una cosa da dare per scontata..... A chi intende usarlo con Windows 10 consiglierei invece di spendere un po' più di tempo, scaricare una ISO del sistema e rifare da zero un'installazione pulita. Soluzione più radicale di una semplice disinstallazione dei software-rumenta preinstallati, ma non ve ne pentirete :-)

ClaudioP2

Prego, ma breve correzione. L'x2 usa wacom, il "vecchio" x360 usa Synaptics http://forum. tabletpcreview .com/threads/hp-spectre-x360-synaptics.65896/ ma devi informarti un po' per capire la versione che la monta. Poi basta una penna adatta. Una buona giornata!

Antonio Guacci

Ti ringrazio per la info: approfondirò in merito.

ClaudioP2

Il vecchio HP Spectre X2 in alcune configurazioni aveva il digitalizzatore (Synaptics credo) incluso. Considerando che è la versione skylake lo dovresti trovare sui 1000€, ma non so se la penna ti soddisfa in termini di resa. Ciao!

Gabriele Rizzuto

Fantastica la musica di Stranger Things

.wizard.

Perché fascia bassa? Intel i7 e ssd nn sn prestanti?

look47

Su quello sono d'accordo, però ultimamente la fascia media ha pochi prodotti ma di qualità

Aster

guarda che sei tu che hai la mania di persecuzione,io ho scritto chiaramente il modello kabylake i5 ha problemi con la ventola,quindi la prossima volta impegnati di piu

Gark121

cosa dicevo giusto 2 giorni fa sullo specificare l'ovvio per il solo gusto di far polemica?
ce n'è uno solo che sta nella sua richiesta di 6-700€. il modello core m3. punto. tutti gli altri stanno ben oltre i 1000 e pertanto è OVVIO e CERTO che non c'entrano una mazza di niente. però hai la soddisfazione di dir due tr0iate e far 3 post di polemica.
solo che adesso io mi sono rott0 i c0glioni, e ti blocco, perchè veramente sei di una pesantezza unica.

luca

Acer sciu....ift!!

xan

per come sono fatto io o spendo 300 euro o almeno 1000

Aster

E ci credo i modelli sono una decina. La prossima volta ci dici quale ux360 hai in mente quando consigli un prodotto così non dobbiamo usare la sfera di cristallo per indovinare cosa consigli tu https://uploads.disquscdn.c...

Hoyz

Ma fanno viti incredibilmente resistenti, ne basta una per tenere il telaio per mesi :D

Gark121

https://uploads.disquscdn.c...

iGmb

Non lo so! Magari si sapesse qualcosa!!

leonardo antonino

Dovrebbe essere di tipo m2

leonardo antonino

I software per installati da Acer si possono disinstallare?

Aster

https://uploads.disquscdn.c...

Giuseppe Castorina

dovrebbe essere PCI Express

Gark121

Certo peccato che sia un prodotto fanless...

Harry

Quella tastiera è più flessibile di Shakira. Dopotutto Acer resta Acer. Però vedere finalmente buoni SSD anche su questa fascia è confortante. Macchina senza fronzoli e con tanta sostanza, e di questi tempi è già tanto.

utente

Lo sta già provando?

look47

https://www. mediaworld. it/mw/notebook/hp-15-ay120nl

unico problema ha schermo solo HD

Antonio Guacci

Rimango allora al MateBook di Huawei, i cui compromessi sono i meno onerosi.

GeneralZod

Ti hanno dato ottimi consigli ma tu qualche compromesso lo devi pur accettare! :-D

Aster

I possessori nei forum e recensioni dicono che ha un problema alla ventola rumorosa e sempre accesa,qualcuno ha anche restituito la versione i5 kabylake

Linux86

Che tipo di ssd supporta? 2.5? Si può cambiare facilmente? Grazie

Pistacchio

Ucci ucci sento ador di trollucci

Antonio Guacci

Eh, allora mi spiace non essere riuscito a spiegarmi.

L'sRGB mi interessa relativamente: è l'AdobeRGB il vero interesse, oltre a un digitalizzatore e a un pennino che non mi facciano rimpiangere in mobilità l'uso che invece faccio della tavoletta a casa.

Aster

No,pensavo volevi sostituire completamente la tavoletta con qualcosa di 13 pollici 2in1 con la penna,se ti serve senza pena ci sono tanti che coprono srb al 97% e oltre con ips o igzo

Gark121

core m, 4gb di ram. va benissimo, ma è di un'altra fascia, più bassa. comunque è interessante per un uso basico.

Antonio Guacci

Credo che i test di laboratorio di LaptopMag siano stati condotti un modo sbagliato e che quel 107.2% sia un errore (credo che abbiano sbagliato pure quelli di NotebookCheck, i cui risultati danno degli orripilanti 69.9% sRGB e 44.1% AdobeRGB).
Ritengo molto più verosimili i risultati sovrapponibili di DigitalTrends e MobileTechReview (97% sRGB e 75-76% AdobeRGB), che sono comunque molto buoni.

Comunque, se l'unica scelta fosse un XPS 13 9365 dai 1400 € in su, allora a occhi chiusi sceglierei piuttosto dai 1600 € in su un Wacom MobileStudio Pro 13, che a livello di grafica è tutto un altro pianeta.

...Ma il budget rimane sempre quello: 1000 €.

Antonio Guacci

Eh, ma allora sei disattento nella lettura! XD
Ho già una tavoletta, la Cintiq Pro 13: mi serve invece un prodotto per lavorare in mobilità.

Steve Sboj

So che è fuori budget, ma se hai intenzione di farne un uso professionale dovresti prendere in considerazione l'idea di mettere da parte qualche soldo e prendere un XPS 13 9365. Il display non ha eguali (107.2% sRGB), così come in generale il dispositivo in termini di dimensioni e caratteristiche hardware. C'è la possibilità di abbinare una penna (purtroppo da comprare a parte per circa 50 $) con 2048 livelli di pressione e palm reject. Il modello base parte da 1400 € e c'è una promozione fino al 18 aprile per prendere il modello i7 (quelli che una volta venivano chiamati core m) allo stesso prezzo. Non so le tue esigenze, ma lo schermo full HD dovrebbe essere più battery friendly del corrispettivo 4K, che di contro è un display spettacolare.

Pirupa

Paragoniamo una maserati ad una Kia..... suvvia, per queste cifre era impossibile resistere.

Pirupa

Ti rispettavo di più con un tab cinese

Kaviz

Mentre il modello ux360 come ti sembra? É un convertibile. Ci sono un sacco di modelli Asus e mi crea confusione.

Aster

Ma neanche la nuova versione?Allora non hai molte alternative su un due in uno,devi accettare dei compromessi o virare sulla solita tavoletta grafica

Antonio Guacci

Il Pro X2 612 ha una scarsissima resa del display: 66% sRGB, 42% AdobeRGB e bassa luminosità che, in concomitanza con la finitura "glossy" dello schermo, lo rende quasi inutilizzabile in esterna.

Antonio Guacci

A prescindere che è un 9.7" ed ho specificato che l'ideale sarebbe invece dai 13" in su, comunque il Tab S3, per quanto abbia una delle migliori implementazioni della penna, ha due enormi limiti: è un Android, quindi non potranno mai girarvi i programmi completi di Adobe, Autodesk o Corel, e poi ha un AmoLED, che si traduce in colori completamente starati e burn-in in breve tempo, cose che i grafici evitano come la peste.

...In alternativa si potrebbe prendere in considerazione un Samsung Galaxy Book: 12", Windows 10 e sempre un'ottima esperienza di tratto col pennino; però anche così rimane quell'ostacolo insormontabile: l'AmoLED.

Aster

Ho scritto ma forse e in moderazione,ma Samsung tab s3 e poco per uso professionale ?

Aster

Infatti ho specificato sotto,ma e un errore mio volevo mettere il Link del dell

Cube Mix Plus è il tablet Windows 10 che non ti aspetti: Core M3-7Y30 a 280€

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Tutte, ma proprio tutte, le novità di Windows 10 Creators Update

Recensione Dell XPS 13 2-in-1