Recensione Nvidia Shield TV 2017

30 Gennaio 2017 441

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Da due anni Nvidia Shield TV è il miglior TV Box Android, la soluzione più consigliata. Nvidia è partita puntando tutto sulla sua scheda tecnica (Tegra X1 è ancora al top) ma nei mesi ha affinato il software, integrato funzionalità, supportato la community di Kodi. Da dispositivo con il potenziale per fare tutto ed il rischio servire a niente, Shield TV è adesso la console Android più credibile ed un riproduttore multimediale di fascia alta. È aggiornata e seguita, e a volte anche offerta ad un prezzo molto più basso del listino.

A CES 2017 l'azienda ha annunciato una nuova versione. L'evento Nvidia è stato uno dei più impressionanti della fiera (e, credetemi, ce ne vuole) per il numero di presenti in sala e per la qualità delle novità presentate. La nuova Shield TV è probabilmente la meno d'effetto tra queste, ma ha fatto chiacchierare parecchio per la sua integrazione con Google Assistant e SmartThings. Da dispositivo per il solo intrattenimento, Shield TV diventa il centro di controllo degli apparecchi di casa, pronta per i comandi vocali e per il microfono esterno Nvidia Spot.

La dotazione di porte non include più microSD e microUSB, ma è possibile aumentare lo spazio interno via USB 3.0.

Chiacchierata, quindi, ma anche per un altro motivo: la scheda tecnica è identica al modello presentato 2 anni fa (GDC di San Francisco, marzo 2015). Shield TV 2017 si basa sul SoC Tegra X1 a 64-bit, Quad Core con 2 Cortex-A57 + 2 Cortex-A53, ha 3 GB di RAM e 16 (o 500) GB di spazio interno eMMC o HDD. La sua parte grafica ha ancora 256 core CUDA Maxwell con le capacità per la decodifica hardware dei formati audio/video più moderni fino ai 4K HDR 10-bit e 12-bit. Da un lato, questo dimostra la buona visione avuta in partenza, dall'altro non attira chi ha il vecchio modello (aggiornato proprio in queste ore con il nuovo firmware 5.0) e chi non l'ha comprata prima a decidere di farlo.

In realtà i ragionamenti più critici hanno un errore di fondo, ma ne parleremo dopo. Prima, ecco le specifiche complete.

Scheda tecnica Nvidia Shield TV (2017)

Processore NVIDIA Tegra X1 con GPU 256-core e RAM da 3 GB
Video Pronto per HDR 4K
Riproduzione in HDR fino a 4K a 60 FPS (H.265/HEVC)
Riproduzione fino a 4K a 60 FPS (VP8, VP9, H.264, MPEG1/2)
Riproduzione fino a 1080p a 60 FPS (H.263, MJPEG, MPEG4, WMV9/VC1)
Supporto formato/container: Xvid/DivX/ASF/AVI/MKV/MOV/M2TS/MPEG-TS/MP4/WEB-M
Audio Pass-through audio surround Dolby Atmos e DTS-X su HDMI
Riproduzione audio ad alta risoluzione fino a 24-bit/192 kHz su HDMI e USB
Audio ad alta risoluzione fino a 24-bit/192 kHz su USB
Supporto audio: AAC, AAC+, eAAC+, MP3, WAVE, AMR, OGG Vorbis, FLAC, PCM, WMA, WMA-Pro, WMA-Lossless, DD+/DTS (pass-through), Dolby Atmos e Dolby TrueHD (pass-through), DTS-X e DTS-HD (pass-through)
Memoria 16 GB (11 GB liberi) espandibile con unità USB 3.0
Wireless Wi-Fi 802.11ac 2x2 MIMO 2.4 GHz e 5 GHz / Bluetooth 4.1/BLE / Supporto Captive Portal
Interfacce Gigabit Ethernet / HDMI 2.0b con HDCP 2.2 e supporto CEC / Due unità USB 3.0 (tipo A)
Telaio Peso: 250 g / Dimensioni: 98 x 159 x 25 mm / Ventilazione attiva
Sistema Android 7.0 Nougat con tecnologia Android TV e Google Cast (Chromecast UHD integrato)

Dicevo, l'errore di fondo: Shield Android TV non è uno smartphone o un pc, è un lettore multimediale. I prodotti di questa categoria hanno bisogno di un software maturo e di una piattaforma hardware stabile. Non serve l'effetto wow. Al contrario, più è rodata la tecnologia che sta alla base del sistema e meglio è. Più è documentata e familiare agli sviluppatori e meno si va incontro ad imprevisti o noie progettuali. Più è diffusa e maggiori sono le possibilità di stringere un accordo con i grandi distributori di contenuti online, da Netflix a Hulu, passando per Amazon e Google.

Shield TV 2017 ha lo stesso hardware del modello che sostituisce perché non serve aggiornarlo: siamo ancora molti punti sopra la concorrenza, in ogni contesto. Le novità software la perfezionano, e i ritocchi progettuali (telaio molto più piccolo, peso dimezzato, controller con batteria interna e, sopratutto, gamepad meno tozzo, più vicino a quello di una console) riducono l'ingombro, le temperature e la rumorosità della ventola interna.

Shield TV Gen 2 pesa 250 grammi contro i 654 grammi della Gen 1. Il vecchio modello era 5 cm più lungo e 3 cm più largo. Lo spessore del telaio non è cambiato.

Dopo una serie di benchmark 3D ho misurato una temperatura massima di 46 °C sulla griglia di ventilazione, e circa 42 °C nel telaio frontale. Per sentire la ventola interna ho dovuto metterci attenzione, appoggiare l'orecchio sul telaio. Allora sì, la si sente girare a basso regime anche nella semplice riproduzione Netflix. Ma è un rumore che non ha la forza per arrivare all'esterno, alle vostre orecchie - a maggior ragione se l'avete collegata a un metro da voi.

Benchmark, consumi e temperature

Quindi è più fredda e più silenziosa dell'edizione 2015. Shield TV di quest'anno ha una organizzazione interna con ventola sotto la scheda madre, non più di lato, e questo probabilmente fa la differenza. Nvidia ha tolto il lettore microSD e la microUSB per arrivare ad una scheda più compatta. Guardate le immagini sotto per farvi un'idea (via slashgear) e fate caso anche alla posizione del motore di vibrazione del nuovo gamepad, spostato nella metà superiore; anche questo ha permesso di le nuove forme. La nuova progettazione non cambia le prestazioni del box; Shield TV 2017 fa più cose per questioni software, non hardware. Ho fatto girare alcuni benchmark per dare l'idea del vantaggio prestazionale rispetto ai migliori rivali.

Nvidia Shield TV
Tegra X1/3/16*
WeTek Play 2
S905-H/2/8
Zidoo X9S
RTD1295/2/16
Minix Neo U1
S905/2/16
GeekBench 3 Single 1481
Multi 4175
Single 644
Multi 1633
Single 573
Multi 1597
Single 595
Multi 1707
Antutu v6 138448 35830 35781 37783
A1SD Bench 143/23 37/10 94/25 107/72
3D Mark ISE 6211
SSE 4073
ISE 4311 ISE 4843 ISE 4327
IPerf 2 (Mbits/s) Wi-Fi 90/57
Eth 887/934
Wi-Fi 23/20
Eth 826/335
Wi-Fi 69/135
Eth 883/932
Wi-Fi 30/45
Eth 760/374
Temperature Max Esterna 46°C
CPU -
Esterna 35°C
CPU 75°C
Esterna 42°C
CPU 93°C
Esterna 39°C
CPU 59°C

*: da precisare che Nvidia Shield TV è l'unica nel confronto con dissipazione attiva (ventola interna).

Tutti i test sono eseguiti con processore in modalità "Prestazioni massime", la predefinita. Chi usa poco i giochi Android o non sfrutta il 4K, l'HDR o funzioni impegnative come il server Plex dovrebbe attivare quella "Ottimizzata" e lasciare così al SoC la gestione del carico.

Non ci sono componenti hardware deboli in Nvidia Shield TV 2017. È buona la velocità della eMMC e della memoria RAM (di fatto il box è velocissimo nell'aprire le applicazioni, avviare lo streaming e passare da una schermata all'altra - anche quando lavora a risoluzione e profondità massima), e sono ottime sia la Wi-Fi ac 2x2 MIMO sia la Gigabit Ethernet. Una connettività stabile è essenziale in servizi come GeForce Now. A 7 metri dalla Vodafone Station, e con il muro di una stanza in mezzo, non ho problemi di ricezione wireless. Il throttling termico non è un problema, per quanto difficile da individuare: Android TV blocca l'esecuzione di programmi per il monitoraggio in background. Il grafico sopra è la registrazione di 3DMark Sling Shot Extreme; stressa la GPU più della CPU, ma ci dà un'idea di quello che può essere un carico impegnativo.

A tal proposito ho appuntato i consumi di Nvidia Shield TV in diversi contesti. Ne è uscita la tabella che vedete a seguire ed i risultati che vi mostro nella video recensione. Il monitoraggio è registrato alla presa di correte, sull'alimentatore da 40 watt.

Consumo su presa
Netflix HD / Youtube HD in Wi-Fi 5 - 6.5 watt
Benchmark 3D, giochi Android 5.5 - 18 watt
Riproduzione Kodi 4K H265 10-bit da USB 10 - 15 watt
Gaming GeForce Now in Ethernet 6.8 watt
Standby (LED verde spento) 4.5 watt

Interessante un carico così basso durante il gioco via cloud, mentre il consumo in streaming è appena poco superiore ai rivali più settoriali. Alto, invece, il valore in standby probabilmente a causa del continuo collegamento Bluetooth con il controller (il gamepad, al contrario, viene disattivato dopo un tot di inattività) e di altri demoni in background. Meno di 5 watt è tollerabile, certo, ma i TV Box Android con telecomando IR restano attorno ad 1 watt. Inoltre non c'è modo di spegnere la console dal sistema operativo - e quindi consumare 0 watt. Aggiornamento: la voce "Spegni" è nelle Impostazioni - Informazioni di Android TV.

Android TV Nougat, GeForce Now e lo streaming

Shield TV 2017 è il primo box con Android TV 7.0 Nougat. Il sistema migliora la sua praticità: permette di riposizionare le icone per il lancio delle app, ha un multitasking decente ed una grafica piacevole, sempre diversa con suggerimenti il più delle volte azzeccati. Cresce il parco di applicazioni dedicate (a differenza delle standard Android, quelle per le TV hanno una UI progettata per la gestione con i pulsanti di un telecomando - tra le altre cose) e continuano a non esserci ostacoli per l'installazione di apk Android; utilissimo, su Play Store, il Sideload Launcher.

Quello di Android TV resta un market limitato, difficile da paragonare allo Store di tvOS e in linea con Amazon Appstore; non è solo una questione di numeri, è la scelta e la tipologia di apps ad essere povera. Però i passi in avanti ci sono, le apps multimediali fondamentali sono presenti e, tutto sommato, si ha un'esperienza piacevole. Sarà anche per i contenuti, ma non si sente il bisogno di molto altro.

Focus Nvidia Shield Android TV 2017

L'hardware di Shield TV e la qualità dei controller Bluetooth migliorano la resa del sistema e ne fanno un box multimediale veloce, reattivo, personalizzabile anche in quei parametri avanzati che possono interessare un purista.

E quindi il supporto ai 23.976 Hz, la possibilità di usare DAC USB, il cambio automatico del refresh rate su Kodi e SPMC, e la gestione di spazi di colore 8, 10 e 12 bit così da adattarsi al contenuto in riproduzione e alla TV collegata. Shield TV 2017 non perde un colpo nella riproduzione multimediale locale e nello streaming 4K HDR (Netflix, Youtube, Youtube 360 e Amazon Prime - quest'ultimo non ancora abilitato in Italia), ed ha una gestione liscia e pulita del pass-through di audio HD. Qua si corre il rischio di essere banali perché tutto funziona come dovrebbe. Vi consiglio di installare SMPC e seguire le linee guida del fondatore per ottimizzare il box.

La Smart TV del video è una Changhong CHIQ 4K da 65''. È in offerta su Yeppon.

Shield TV era il miglior riproduttore multimediale consumer in commercio (molte spanne sopra una Apple TV, migliore delle Amazon Fire TV e in linea con i migliori modelli ad uso professionale - che, di contro, non hanno questa flessibilità) e con la nuova versione non cambia la sostanza.

E poi c'è tutta la parte gaming. Non perdo tempo a parlarvi del gaming su Android che, come potete immaginare, non dà problemi né imprevisti su questo hardware. Il vincolo, casomai, è nello spazio di archiviazione limitato - ma potete risolvere con una USB esterna.

Ho avuto modo di provare un abbonamento GeForce Now sulla Shield TV 2017 e di testare quanto sia cresciuto in stabilità, concretezza e velocità nei caricamenti. Lo scorso anno avevo la stessa linea Internet (Vodafone 30/3) ed evidenti problemi di lag; adesso riesco a sfruttare i vari Street Fighter senza ritardi. Però serve una fibra basilare (Nvidia consiglia una 50 Mbits/s - qui i dettagli e il tool di test) e una connessione cablata per giocare in 1080P a 60 fps, altrimenti la scelta di default andrà verso i 720P. Che non sono poi così male, intendiamoci. Il gaming in 4K resta un affare di chi (1) può collegare Shield TV con cavo LAN e (2) può contare su una fibra vera e propria. Il sistema è comunque progettato per adattarsi alla velocità di connessione disponibile; nelle impostazioni dell'app Nvidia Games, inoltre, si possono attivare impostazioni predefinite.

GeForce Now costa circa 10 euro al mese, e vi fa giocare ai titoli PC via cloud, senza avere un PC. Nvidia ha potenziato i suoi server con GPU Pascal e finalizzato una struttura che può bastare al 90% dei videogiocatori. Il restante 10%, chi vuole fare di più, trova comunque in Shield TV le funzioni Steam Link, Gamestream e il supporto beta a uPlay (che, a breve, potrà essere "linkato" a GeForce Now). Audio 5.1 compreso. Ho provato Gamestream con Resident Evil 7 e The Witcher 3: Wild Hunt su un MSI GS63VR Stealth Pro con GTX 1060. Via cavo, anche passando da una banale Vodafone Station, l'esperienza di gioco è impeccabile.

Anche perché, quest'anno, Nvidia ha rivisto lo Shield Controller. Il gamepad non è più Wi-Fi Direct ma Bluetooth, aggiornabile nel firmware, con una batteria da 50 ore di autonomia e ricarica microUSB. La ricezione non ne ha risentito, perché riesco a "farlo vedere" da una stanza all'altra. È un gamepad più piccolo e più maneggevole, dove lo spazio riservato al touchpad (inutile) è adesso una cavità più ampia per le mani. Pesa 257 grammi. I tasti touch di Android sono diventati fisici, e c'è una superficie a sfioramento per regolare il volume, un microfono integrato ed un tasto centrale per risvegliare la console. Infine due chicche: il jack cuffia sul retro per giocare senza disturbare i vicini, e il sensore IR programmabile per controllare la TV. Attenzione alla nuova trama esterna: è una finitura spigolosa solo alla vista.

Qualità simile per Shield Remote. È identico al vecchio nelle forme e nella disposizione dei pulsanti ma ha una batteria interna a bottone per oltre 12 mesi di carica. A gennaio 2018 saremo qui a chiederci come smontarlo per sostituirla. L'anno scorso ho apprezzato questo controller per la semplicità di interazione con Android TV, e adesso lo ritengo un'aggiunta importante dato che arriva compreso nel prezzo; il gamepad fa più cose, d'accordo, ma quando non si gioca è di troppo. L'unico appunto che posso fare a Shield Remote riguarda la sensibilità della zona per regolare il volume; capita di attivarla senza volerlo semplicemente prendendo in mano il controller. E magari è un po' lungo per mani piccole , questo sì.

Prima di chiudere, ecco una spiegazione sul perché non ho parlato di Google Assistant, di Nvidia Spot e dei controlli vocali. Sfruttare queste funzionalità in Italia è ancora difficile. "Ok Google", la ricerca vocale delle applicazioni su Play Store o della scheda di un certo attore sono ok, funzionano; vi fanno risparmiare un po' di tempo visto che non c'è una tastiera fisica nei telecomandi di serie, ma finisce lì. Il loro campo di ricerca è limitato a certe applicazioni. Nvidia Spot non è ancora in vendita. Inoltre Google Assistant non è ancora disponibile nella nostra lingua. Ci torneremo quando arriveranno gli aggiornamenti risolutivi.

Nvidia Shield TV: pregi e difetti

Riproduce tutto, che sia locale o in streaming - ed ha il supporto della comunitàFa giocare ai titoli PC in salotto... senza avere un PC.Fa da Chromecast UHD, da Steam Link, da Plex Server, da assistente vocale per tutto l'IoT di casa.È più silenziosa, più fredda e più compatta della vecchia versione.
Prezzo alto, ci aspettavamo un listino migliore. Perché non fare un'edizione senza gamepad?Al momento, niente SkyGo e Infinity, tra le più diffuse in Italia.11 GB liberi al primo avvio sono pochi.In Italia, i controlli vocali sono limitati e ancora poco utili.

Considerazioni finali

Se due anni fa potevano venire tanti dubbi sull'utilizzo pratico di un box potente come Shield TV ("Ok, è fantastica, ma cosa ci faccio?") adesso è tutto diverso. Sono arrivati i contenuti, è maturato il software ed è tutto più a fuoco, tutto più concreto. Nvidia ha avuto la buona idea di insistere su questo hardware e di coccolare la community proprio in attesa di uno sblocco definitivo. Da TV Box per garantire la migliore gestione Kodi e quindi la migliore riproduzione di filmati locali, da NAS o hard disk esterno, Shield TV è diventata l'ideale per lo streaming Ultra HD e HDR, e l'unica proposta seria per il cloud gaming. Per quanto la domotica sia ancora un affare sopratutto statunitense, c'è da credere in uno sviluppo simile anche nella gestione IoT, in Google Assistant e compagnia bella. Insomma, tutto fa pensare ad una Shield TV che migliora col passare del tempo.

Vale l'investimento? Sì, perché supera i rivali in ogni contesto. Il resto dipende da cosa ci aspettiamo che faccia e da come andremo ad usarla. Se l'obiettivo è riprodurre qualche film scaricato, se non si gioca e si fa un utilizzo occasionale dello streaming online, allora un WeTek Play 2 da 129 euro resta una spesa migliore. Ma chi ha bisogno di una soluzione definitiva da integrare in un setup di livello, dovrebbe aggiungere 100 euro e prenderne una. Poi sarà difficile farsi andar bene altro. Trovate altri dettagli e informazioni su nvidia.it.

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 149 euro.

441

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Elio Soldato

Il minix neo u1 non ha problemi con i 4k . È disponibile il neo u9h con hdr.

Federico Pasinetti

ma lo steam link funziona con qualsiasi tipo di scheda video? sia AMD che Nvidia?
Grazie

Matteo Vantaggiato

Ciao Riccardo,

io ho il MINIX NEO X8-H Plus ma ho problemi nella riproduzione di film in 4K (H.264), nel senso che vanno a scatti o si interrompono. Bisogna considerare anche che faccio lo streaming da un NAS Synology (DS214se) che si trova in un'altra stanza, però se riproduco lo stesso film su un altro dispositivo, ad esempio iPad, non ho alcun problema.

La domanda è: considerato quanto sopra e cioè che potrebbe essere un problema del MINIX, pensi che la NVIDIA Shield TV possa essere una soluzione al problema? Esiste un dispositivo migliore di questo per fare streaming da un NAS?

Grazie mille in anticipo.

Matteo

Giocas

Domanda "particolare". E' possibile comandare da remoto la Shield
tramite TeamViewer (o applicazioni analoghe) ? Qualcuno ha provato?
Grazie mille

Nemic Oh

Arrivato... fantastico.

Nemic Oh

Sono curioso si vederlo all'opera. Lo sto aspettando anche io, ma di sicuro arriva dopo la tua recensione

Riccardo P

Arriverà, è qua da giorni.

Nemic Oh

Sarebbe bello avere una recensione del nuovo uscito MINIX NEO U9-H

ste-87

Si può usare come media server di plex collegandola in rete locale e con un hdd esterno da 2/3Tb o funge solo da lettore media server?

spino1970

sì, ma sulla Shield?

Luigi

A me non legge molti ISO Bluray ... suggerimenti?

Logan

Presa. Top. Insostituibile in questo momento per tutto quello che ci faccio (Android TV, Media Streaming, Chromecast, SteamLink, Nvidia Games in streaming.

LH44

Sono curioso anche io di sapere visto che ho preso lo shield in sostituzione della steam link

LH44

No non lo spiega. Perché gamestream funziona con GeForce mentre steam con tutto

LH44

Io non ho capito bene un punto ed è quello che mi interessa più (visto che l ho presa).
Ma in rapporto allo steam link(che ho anche) i giochi in streaming dal PC in locale come sono?
La funzionalità steam link permette di avere tutti i giochi come lo steam link disponibili dove sta il box?
Lo chiedo perché leggevo gamestream non supportasse tutti i giochi e volevo cmq capire la differenza tra le due modalità dello shield, cioè gamestream o steam link.

Non vorrei aver fatto una cavolata vendendo lo steam link

Alex Ergasti

Se hai un pc in grado di regge i giochi che hai acquistato si, li giochi sul tuo profilo di steam

spino1970

Ma quindi anche se non hai più l'abbonamento, poi puoi comunque giocarli?

luca giani

Io ho x85c del 2015 e prime video l'hanno messa in automatico appena uscito in Italia il servizio... quindi dal 2015 in poi c'è su tutti i sony

Emiliano Carchia

I giochi vanno dal free (tipo Race Racing o Asphalt) fino a costare anche 17-18 euro. Parlo di Android. Devo ancora entrare in GeForceNow

Emiliano Carchia

Appena scartata e installata. Mi sembra che vada una bomba a livello di velocità. Devo ancora giocarci. Per ora sto solo guardando il menu :)

Giorgio

TV Sony no, io ce l'ho e non ho nulla, solo alcuni modelli di tv Sony e cmq la shield tv non ha ancora prime se la tieni in italiano e geolocalizzata.

luca giani

Bella recensione,solo due precisazioni... Android 7.0 non è esclusiva shield ma c'è anche su Himedia Q10 pro e Amazon prime video c'è già in Italia e c'è già sui TV Sony da un mese

Giorgio

No solo sul joypad

spitfire

ottima su shield prima versione

Giorgio

Non ho un pc a casa e non so come funziona questa funzione, se vai sul sito ti dice le condizioni necessarie

Giuseppe Nicita

Ciao, puoi farmi sapere della funzione steam ? perche se non ha bisogno di scheda ati la prendo al volo...

Giorgio

Alla fine non ho resistito, preso la 16gb (che è calata 15€ su amazon + buono mio di 30) a 185€ e ci caccio una usb da 64gb

Stavus

Perchè non è così TANTO potente...

Mauro B

Non si possono mai far passare cavi a bassa tensione insieme all'alta tensione. Immagina che il rivestimento di entrambi i cavi si rompa, potresti toccare il cavo di rete non sapendo che ci sono 230 volt invece che quasi nulla di un cavo lan...

E' un caso così estremo che in casa propria, lo potresti fare tranquillamente avendo un impianto elettrico nuovo e a norma.

Everything in its right place.

Ma i difensori della Apple TV sono già arrivati? Comunque opionione personale, se il cloud gaming funziona bene e avrà un catalogo adeguato questa console avrà moooolto senso,

PS:Ma solo io non riesco a commentare con immagini?

Everything in its right place.

Quella è gratis

Everything in its right place.

Perché non si potrebbe? Credo di avere la stessa cosa a casa dei miei ma non sapevo nulla

Giuseppe Nicita

qualcuno ha provato la funziona steam link ? la trovo una validissima alternativa a qualche console se uno ha molti giochi su steam..

Gark121

Sono riuscito ad usarle sul mio macbook pro, non capisco il problema con la tv... Ovvio che serve un mouse per farlo, è comunque meglio che non avere niente.
Fai una bella voce nascosta delle impostazioni con "abilita tutte le applicazioni" e problema risolto.
E il sideload continua ad avere il problema che le App non si aggiornano automaticamente, non sono mostrate nel launcher di Android TV etc.

spino1970

Ahahahah stavo rispondendo ad un commento sulla Switch e ho sbagliato tab! Sorry

Marco Marcellino

veramente mi riferivo ai vari emulatori android (psp, psx dolphin mane, sega saturn) su android... che cavolo c'entra la console nintendo?!

cip93

Non posso fare lo zoom nelle foto V A F F A N C U L O

giandr

l'"arcano".... prova ad usare le normali app TOUCH sulla TV ... :))))))))))
non le possono mettere altrimenti la gente si incazzerebbe perche' non sono utilizzabili con il telecomando,e criticherebbero la piattaforma Android TV
pero' c'e' la scappatoia dell'installazione sideload, per cui se un'app "normale" funziona te la puoi installare comunque..

giandr

ecco, le "ipotetiche" universal app... probabilmente avranno lo stesso successo di windows phone.
con la shield hai una Android TV, con possibilita' di installare anche app del Play Store "per smartphone"
hai il 4k, che la xbox non ha.
e' silenziosa (la mia xbox fa un casino....)
ma la cosa che mi fa decidere di comprarla e' la possibilita' di giocare sulla tv a 4k a 60fps i giochi che girano sul pc!! (che deve avere una scheda grafica nvidia gtx)

giandr

le capacita' restano esattamente le stesse, si

spino1970

Dì la verità, sei un troll, vero? :D

Un emulatore android su una console Nintendo? :D

PS:
Che peraltro non mi pare ci sia per le altre concorrenti, eh? :D

Jackomo

Grazie 1000 Emiliano. Attendo tue notizie allora!

Emiliano Carchia

Vero. Doveva arrivarmi il 15 febbraio ma è arrivata oggi. Solo che non sono a casa e prima di lunedì se la tengono quelli di DHL. Appena la provo ti dico i costi

Jackomo

peccato non ci sia scritto quanto sia "a pagamento"...

Mauro B

Non sono sicuro, ma credo che Plex sia pienamente supportata su Android TV... quindi direi di sì.

Emiliano Carchia

Pagando quei 10 euro al mese hai accesso a GeForceNow (40 giochi più altri a pagamento).
Anche se non sei abbonato puoi assolutamente scaricare qualche giochino "stupido" dal PlayStore, sia tra quelli gratis che a pagamento.
In fondo a questa pagina https:// www.nvidia. it/shield/games/ hai i giochi disponibili su Android sia a pagamento che gratis

AntoM

Ma stiamo scherzando? sai almeno cosa sono e quando ci sono i cali?

Volpe

Ma se ha cali di frame già a 720p

Marco Marcellino

si ma io non chiedo watch dogs in 4k... mi basterebbe real racing o qualche emulatore android

Jackomo

Emiliano Carchia io pur avendo letto tutti i post di questa pagina non ho capito una cosa (sarò stupido io).
io la comprerei prevalentemente per il discorso entertaiment, installando Plex Media Server e mappando i contenuti presenti in un NAS. E per sfruttare app tipo Netflix, Spotify ed Amazon Video di cui sono abbonato.E questi compiti mi pare di capire li svolge egregiamente.
Ma ogni tanto farmi una giocatina non mi dispiacerebbe. Quindi ti/vi domando: ma posso scaricare anche qualche "stupido" giochino gratuito dal Play Store? O magari anche uno non tanto "stupido" a pagamento e giocarci? O devo per forza passare da questa specie di gamestore di Nvidia e devo per forza pagare 10 euro al mese per giocare?

Microsoft Surface Laptop e Windows 10 S: #Parliamone | Video

Cube Mix Plus è il tablet Windows 10 che non ti aspetti: Core M3-7Y30 a 280€

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Tutte, ma proprio tutte, le novità di Windows 10 Creators Update