KDE Slimbook: laptop Linux con Intel Core i7

27 Gennaio 2017 82

New-entry nel mercato dei notebook Linux-based, si tratta del KDE Slimbook, un dispositivo che possiamo definire di fascia medio/alta, che per questo motivo utilizza una configurazione hardware basata anche sull'utilizzo di processori Intel Core i7.

KDE Slimbook ha un display da 13,3" con risoluzione Full-HD, gestito dalla grafica integrata Intel; l'utente potrà scegliere tra un Core i7-6500U Skylake o un più economico Core i5-6200U. La RAM è di tipo DDR3 e parte da un quantitativo di 4GB, mentre per lo storage si trovano opzioni per SSD mSATA da 120, 250 o 500GB.

Il notebook ha un design niente male, chassis in alluminio e tastiera retroilluminata, mentre per quanto riguarda il comparto connettività troviamo WiFi n, BT 4.0, USB 3.0. mini HDMI, lettore SD e adattatore LAN USB; la macchina è alimentata da una batteria da 6,800 mAh.

KDE Slimbook è equipaggiato con una variante custom di Linux (KDE Neon), la versione base con Core i5 costa 729 Euro, mentre con Core i7 saliamo a 849 Euro. Maggiori info a questa pagina.


L'iPhone più classico di sempre? Apple iPhone 6s, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 499 euro.

82

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
NicoRoma90

haha va beh è un blog ognuno scrive quel che vuole. pensala pure come vuoi te, per me non è un problema

saviomaximo

Sei così borioso del tuo sapere che riesci ad erigerti a saputo pur ignorando di essere il nulla. Fossi in te mi eliderei dal blog e da ogni strumento di informazione.

NicoRoma90

haha che PC ha Stallman? e lui credo sia uno che se ne intenda del mondo GNU/Linux :)

NicoRoma90

forse voleva scrivere GNU/Linux o distribuzione Linux... effettivamente Linux è il kernel e basta, ma visto il target di utenti del blog non lo reputo un errore così "grave"...

Shrek

Infatti non ha alcun senso, esattamente come non ha senso dire che KDE Neon sia "una versione custum di Linux". Linux è un kernel, non un sistema operativo; così come il 2.0 TDI è un motore, non un un'auto.

francesco tramontana

Scusami ma questa del dire che la golf sia una custom del 2.0tdi non la capisco avrei capito tipo che la golf sia una Custom della a3 della leon della focus che significa questa del 2.0 spiegami

Shrek

Il sistema operativo è davvero interessante. Non l'ho ancora provato ma conto di farlo quanto prima.
Una nota per il blogger: dire che KDE Neon sia "una versione custum di Linux" è come dire che la Golf sia una versione custom del 2.0 TDI. In un blog di tecnologia ci si aspetta un livello un po' più alto.

Gef

Sicuramente vado a spendere 700€ e passa euro per una macchina del genere e con una azienda che chissà se ha almeno un minimo di garanzia... Bah

SlyAndrew

Davvero un'ottima spiegazione e illustrazione. C'è solo una piccola cosa, a mio avviso, in cui hai peccato....il non citare la mentalità della gente, che è quella che li vincola ancora all'utilizzo di windows.

SlyAndrew

Aggiungendo una cosa a tutto ciò che di buono e giusto ha detto Dea1993 è che Linux non sfonderà mai non per com'è il sistema operativo, ma per com'è la mentalità delle persone.
I cambiamenti spaventano sempre, ma oggi per qualsiasi utente utilizzare una distro Linux è come utilizzare windows o Android.
Prova, anche solo con macchina virtuale, una distro linux per una settimana dopo windows non lo vorrai mai più vedere.
Riguardo alle varie distro, beh la stragrande maggioranza sono Ubuntu-based che è una rivisitazione di Debian, il kernel e il sistema operativo sono uguali cambiano solamente le interfacce grafiche. Idem avviene per quelle basate sulle RHEL e sulla open-SUSE! Quindi frammentazione pari a zero poichè i pacchetti applicativi si trovano per tutte le distro e son fatti tutti bene.

Dea1993

mi riferivo all'articolo.
non ha senso parlare di variante custom di linux (come scrive l'articolo)

LoneWolf®

Si, per questo avevo virgolettato. Lo so che ci sono moltissime distribuzioni di Linux. Come dicevo più sotto, anni fa avevo Ubuntu in dual boot.

nutci

Hai ragione su tutto e, se non mi fossi trovato nella condizione di avere qualche mese fa i soldi giusti sotto mano per acquistare un XPS avrei anche io preso uno di questi portatili.

Emanuele Ignazio Ferrauto

Se ci nettisei i server allora fai il botto. Infatti il commento era riferito all'esperienza desktop. Un bacino di utenza maggiore renderebbe magari il sistema più user friendly.

Stefano

Hem... hai idea vero del numero di utenze mondiali del kernel linux vero? No perchè la maggior parte dei server, tutti i cellulari android e si.. pochi desktop.. fanno un bel numerino.

Stefano

Beh.. anche un altro prezzo... 500 sbeuri mica mi puzzano :D

Gios

Lo so hai ragione ma non tutti possono permettersi un xps o un mac (ho un Po di pc sotto mano da un xps 13 ad un surface 3 ad un note book asus) ed avere una fascia media che si ispiri ad un mac/xps garantisce un miglioramento tangibile della qualità dei prodotti.
Questo a sua volta porta le grandi case a migliorare i loro prodotti per distinguersi alzando l'asticella.

Devo dire che prima con 400/600 euro si compravano dei portatili con hw discreto ma involucro/trackpad/tastiere osceni ora cercando bene si possono trovare hw discreti con involucri in alluminio, design carini e tastiere e trackpad migliori.

Kryohi

A dire il vero sono assemblati in Spagna

Gios

Sei su un altro pianeta con xps, vai tranquillo;)

L'Italico

Grazie!

C. Bianco

Penso il Pinebook ma non so neanche se si trova

Stefano

Perchè non è detto che tutto funzioni.
Se prendi l'XPS13 con WIN scoprirai che la scheda wifi non è supportata da linux (in realtà con gli ultimi kernel si) e sul modello con Ubuntu viene installata un'altra scheda.

GoodSpeed

Xubuntu 16.04 la batteria dura 1.5-2 ore scarse. Con Windows 7 quasi 4 ore. La gestione energetica su Linux ha ancora tanta strada da fare.... xubuntu rimane cmq un ottimo sistema.

Stefano

Ormai mi son preso l'XPS, fosse uscito prima ci avrei fatto un pensierino. Bravi.

Emanuele Ignazio Ferrauto

E cresce, o meglio si migliora ad una velocità direttamente proporzionale alla sue utenze, con un po' più di apertura mentale e un bacino di utenze maggiore il Pinguino salirebve ad un livello superiore.

Emanuele Ignazio Ferrauto

Ho letto milioni di idiozie nei vostri commenti.Dea1993 vi ha un pò illuninati sull'argomento molto onestamente da utente istruito. Ai suoi commenti voglio aggiungere una sola cosa, ad oggi le differenze tra windows e linux (linux è generico) nell'utilizzo pc di un utente medio sono nulle, con linux si spende meno, per tutto. Se poi parliamo di utenti esperti non c'è paragone, naturalmente a favore di linux.
L'unico e dico l'UNICO pregio della finestra a discapito del pinguino è il comparto gaming.
Chi pensa il contrario verosimilmente non ha mai usato una distribuzione linux.

Dea1993

PS: quel "variante custom" non ha alcun senso.
la distribuzione è a tutti gli effetti KDE neon, che è semplicemente una distribuzione linux... non ha senso dire "una variante custom di linux"

Dea1993

fai conto che c'è una nuova release ogni mese e mezzo circa/2 mesi al massimo, a seconda di eventuali bug rimasti da correggere.
il kernel linux è cresciuto tantissimo negli ultimi anni

Aster

https://uploads.disquscdn.com/... https://uploads.disquscdn.com/... https://uploads.disquscdn.com
https://uploads.disquscdn.com/... /images/13d2bc14668e3241690c898f53aae3ff54584ebfc7868009b621b3356979068c.jpg

Dea1993

PS: aggiungo pure... nel 2015 (aprile, quindi quasi 2 anni fa), è uscita la versione 4.0 del kernel, che permette, senti un po, di applicare patch al kernel a freddo, senza dover riavviare il pc, cioè ci rendiamo conto?? si possono applicare patch nel kernel senza dover riavviare per averle attive.... nel 2017 windows 10, ancora per installare 4 aggiornamenti deve farti perdere 30 minuti allo spegnimento e 10 all'accensione e si deve pure riavviare durante la fase di accensione.
cit.

nel 2017 è inammissibile.

PS: non volevo assolutamente fare confronti tra windows e linux, ma quando mi ritrovo gente (tralasciamo specifici aggettivi) come te, che parla solo per dar fiato alla pocca (o in questo caso, scrive solo perchè è annoiato e non sa cosa fare) senza conoscere ciò di cui parla.. allora mi fa girare le scatole, sopratutto se poi dici cose non vere

Aster

Quello che dici tu più "compattò" costa un occhio della testa e ci sono le licenze Intel,il resto e come dici tu fondi di magazzino, a parte Apple;)

Aster

Lascia stare il marketing

Aster

Non e vero,non mi interessa da cosa scrivi tu,e più economico e non ha grandi differenze con m.2 se volevi fare una critica potrvi dire PCI express o SATA 3;)

L'Italico

Domandina OT: ma slimbook sotto i 100 euro? Ne esistono?

DKDIB

M.2 è più compatto, appunto. ;)
Inoltre è un connettore usato normalmente negli ultrabook: ti sto scrivendo da un PC di questo tipo e si tratta di un modello del 2016.

La cosa più probabile, è che ci fossero dei magazzini da svuotare...

Dea1993

poi ci sono quelli come te che parlano per sentito dire senza probabilmente mai averlo usato vero??
tranquillo è inutile che cerchi scuse, si capisce da questa frase

Usare la linea di comando per fare tutto, nel 2017 è inammissibile.

del terminale puoi farne benissimo a meno da parecchio tempo ormai... se uno sceglie di usare il terminale è perchè è un metodo molto più veloce di fare la stessa operazione rispetto all'usare l'interfaccia grafica, oppure perchè per dare assistenza si fa molto prima a dire apri il terminale e fai così piuttosto che dire, allora apri il software X poi nel menu seleziona... ecc.. ecc... tutto questo lo fai con un semplice comando, è ovvio che se devi dare assistenza a qualcuno gli dici il modo più semplice (ovvero lanciare il terminale e incollare il comando dato).

PS: il prompt dei comandi è indispensabile anche per windows per alcune operazioni, e l'ho dovuto usare più volte.

Se Linux non sfonda è perché ognuno fa il c4zzo che gli pare, esistono
milioni di versioni inutili, ognuno ha una sua patch che modifica una
marginalità del sistema senza cambiare in realtà nulla


di certo questo è l'ultimo dei motivi per cui non sfonda linux.
le tante distribuzioni non sono affatto un problema (a maggior ragione ora con i pacchetti snap, che probabilmente non sai nemmeno cosa siano perchè come ho detto linux lo conoscerai solo per sentito dire tramite i suoi falsi miti, visto che permettono di avere un pacchetto universale compatibile con tutte le distribuzioni linux, visto che gli snap sono supportati da tutte le distribuzioni principali, e quindi io che distribuisco un mio software, creo uno snap, e questo funzionerà senza problemi di dipendenze su ogni distribuzione senza alcun problema o intervento manuale).
e poi all'utente alla fine cosa interessa se ci sono altre distribuzioni?? alla fine un nuovo utente usa una debian based (ubuntu, o mint) e queste sono uguali a livello di utilizzo, supporto e software, ma come può creare problemi?? prendi steam per esempio... non si è fatto alcun problema per le tante distribuzioni, loro semplicemente dicono, guarda, io ti do il supporto solo per ubuntu, tu puoi usarlo tranquillamente in altri distribuzioni (e stai tranquillo che funziona, per anni ho usato steam su archlinux), ma se hai problemi non ti garantiamo supporto perchè noi ufficialmente supportiamo solo ubuntu.
quindi il problema della "frammetazione" non sussiste

MBVI

Kernel 4!!!!
Ah beh non mi aspettavo fossero arrivati così lontani hahaha

Mi fa piacere abbiano risolto.
Ricordo che dal passaggio da 2 a 3 le autonimie dei portatili di dimezzavano letteralmente . Un incubo

Gianni.P.

Io un A4-5000 in dul boot win10-ubuntu 16.04, con windows ho circa il 35-40% in piu di autonomia

Dea1993

siamo arrivati alla versione 4.10 xD del ramo 3.x sono arrivati alla 3.19, quindi dalla 3.0 ad oggi hanno rilasciato 29 release (più o meno sono passati quasi 2 anni dal kernel 3.0), nei changelog i battery drain sono stati risoldi diverse volte, ma quello riguardava solo alcune cpu (intel mi sembra) che erano uscite da poco, infatti io col mio "vecchio" i3 di prima generazione non avevo alcun problema di battery drain, mentre altri con i3/5/7 recenti ne avevano, ma ormai dovrebbero essere stati risolti da tanto tempo.

Aster

L'articolo non e entrato negli dettagli ma anche visitare il link e informarsi sul sistema operativo e consigliato;)non mi fa allegare le foto

Aster

Questione di spazio forse

DKDIB

mSATA?
Son seri?
Con quel costa, potevano metterci un M.2: è un connettore più compatto ed i prodotti con questa porta sono più facili da reperire.

Per il resto, il prezzo è alto se si considera che la concorrenza offre anche una licenza Windows (magari Pro, trattandosi di prodotti ben visti dalle aziende) ed assistenza "vera" (questo lo spedisci in Spagna?).

Davide

pare una supercazzola =)
Se Linux non sfonda è perché ognuno fa il c4zzo che gli pare, esistono milioni di versioni inutili, ognuno ha una sua patch che modifica una marginalità del sistema senza cambiare in realtà nulla e soprattutto i linuxari sono amanti delle cose inspiegabilmente complicate. Usare la linea di comando per fare tutto, nel 2017 è inammissibile.

Davide

insomma, 'na cinesata venduta ad uno sproposito e che addirittura offre meno di prodotti di pari fascia che montano windows.

DKDIB

Sono portatili slim, con un case in alluminio.

Paragonarli ogni volta agli ultrabook fatti da Apple, è come quando si pragonavano gli smartphone Android agli Apple iPhone, solo perché erano dei parallelepipedi con gli angoli smussati. :P

MBVI

Hanno risolto il battery drain che affliggeva il kernel dalle prime versione del kernel 3?
Ormai è un po' che ho lasciato l'ambiente :D

LoneWolf®

Sisi, so che ci sono millemila distribuzioni di Linux. Anni fa avevo in dual boot Ubuntu.

Dea1993

no ma c'è la scusa che essendo un prodotto di nicchia, per rientrare nei costi devono venderlo a prezzi più alti.
comunque, non ha senso acquistarlo.
per 729 euro come minimo volevo 8GB di ram DDR4 (e poi magari pure un ssd da 250gb)

Dea1993

mahh io tra linux e windows nel mio attuale portatile (APU AMD A10 8700p con driver opensource) non ho alcuna differenza di autonomia... e nemmeno col precedente portatile c'erano differenze (i3 380m e nvidia geforce gt540m).
invece con quello prima ancora (AMD turion 64 x2) effettivamente c'erano delle differenze... la batteria in linux durava un po di più :)

Dea1993

Linux da solo è semplicemente un kernel, quindi di certo non ha preso nessun'interfaccia metro (ne qualsiasi altra interfaccia, al limite sono i vari DE, ma anche qui non è vero, nessun DE è nemmeno lontanamente simile a windows 8 per fortuna).
e comunque questo ha KDE Neon, quindi usa come DE Plasma 5 (tra l'altro se non sbaglio Neon è anche una rolling release, ma non sono sicuro, ma di certo ha l'ecosistema KDE sempre aggiornato)

Cube Mix Plus è il tablet Windows 10 che non ti aspetti: Core M3-7Y30 a 280€

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Tutte, ma proprio tutte, le novità di Windows 10 Creators Update

Recensione Dell XPS 13 2-in-1