Presa Diretta S2 EP6: Teclast Tbook 16 Power | REPLAY

23 Gennaio 2017 246

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

La prima puntata del 2017 di Presa Diretta (la numero 6) la dedichiamo a Teclast Tbook 16 Power, un dispositivo 2-in-1 dallo stile simile a Microsoft Surface Pro. E' una macchina che si merita attenzioni perché la sua scheda tecnica non è comune, e perché offre tutta la versatilità del doppio sistema operativo Windows 10 + Android 6.0. Il nuovo Teclast abbina 8 GB di RAM in Dual Channel alla CPU Intel Atom x7 Quad Core, con display Full HD, un buon set di porte e una batteria adeguata. Il prezzo di listino della parte tablet è vicino ai 300 euro, ma con il codice promozionale TEC16IT si riesce a prendere per circa 273 euro su Gearbest. La tastiera cover costa circa 30 euro, mentre per la stylus attiva bisogna spendere 14 euro. Il totale, tutto incluso, è inferiore ai 320 euro.

VEDI OFFERTA GEARBEST

Teclast Tbook 16 Power + Tastiera Cover + Stylus TS10 attiva

Ed è un prezzone considerando le specifiche tecniche e la qualità costruttiva generale del prodotto. Il bordo cornice è in plastica ma la kickstand ed il retro della parte tablet sono in metallo. Lo schermo è robusto (il vetro non flette) ed anche torcendo la cornice a due mani non ci sono scricchiolii preoccupanti. Inoltre le calamite sul fondo hanno la presa sufficiente per garantire sia l'inclinazione della tastiera sia il suo aggancio. Tastiera più "leggerina" della parte tablet, ma piacevole nelle finiture, con un layout standard, tasti funzione dedicati a Windows e la capacità di mandare in standby il tablet quando chiusa. Meno riuscito il touchpad in plastica; è scorrevole e tutto sommato accettabile nel click, ma troppo piccolo per farne un utilizzo serio.


Iniziamo a parlarne proprio guardando la sua configurazione completa. Notevole la RAM Dual Channel, buone le porte sopratutto con la USB-C che ha possibilità di caricare la macchina (ma niente uscita video) e molto valida la CPU Atom x7 - sopratutto se paragonata alla solita x5 dei suoi simili. Ecco i dettagli.

Teclast Tbook 16 Power: scheda tecnica

  • Display: 11.6 pollici IPS Full HD (1920 × 1080 pixel) / Capacitivo 10 punti
  • CPU Intel Atom x7-Z8750 Quad Core 1.6 GHz - 2.56 GHz / GPU Intel HD Gen8
  • RAM: 8 GB LPDDR3 (Dual Channel) / ROM 64 GB eMMC Samsung
  • Porte microHDMI, microSD, USB Type-C, USB 3.0, jack audio 3.5 mm
  • Connettività: Wi-Fi n Single Channel, Bluetooth 4.0
  • Camere: frontale 2 megapixel / posteriore 5 megapixel
  • Telaio tablet 303 × 179.5 × 10.1 mm / Peso 887 grammi / Batteria da 8500 mAh

I limiti sono nella scheda wireless Single Channel RTL8723BS (ma, se non altro, il guscio in plastica non penalizza troppo la ricezione), nella ROM da 64 GB (non tanto per lo spazio a disposizione in modalità Dual Boot, perché è una cosa che si può sistemare, piuttosto per la velocità media di scrittura e lettura) e nella luminosità del display che non arriva ai 200 nit quando al massimo. Di fatto, il display sotto tono è il compromesso di questo Teclast Tbook 16 Power. Va bene per l'uso in ambienti chiusi, ma basta portarlo fuori per capire quanto siano limitanti il vetro spesso (leggi: i riflessi) e la luminosità bassa. Inoltre manca il GPS, utile sopratutto in ambiente Android.

Nelle schermate a seguire trovate qualche benchmark a Windows e Android, le schermate più importanti, e dei test di utilizzo. Il sistema Google gira davvero bene: supporta Play Store, è pulito (almeno nel numero di apps) ed è formattato in modo da essere pronti ad un utilizzo reale (20 GB liberi). In più, è un Android 6.0 Marshmallow in un settore ibrido fatto ancora di Lollipop. Ma Windows 10 è un sistema migliore per un 2-in-1 e per questo hardware, quindi vi consiglio di eliminare la partizione Android e veicolare GB verso l'OS Microsoft; dovreste riuscire a farlo senza traumi con software tipo Easeus Partition Master.

Windows 10 Home è qui molto più reattivo dei 2-in-1 basati su Cherry Trail x5, ed è merito della RAM e della CPU. Sopratutto, riesce a fare quello che promette la sua piattaforma ovvero riproduzione H.264 e H.265 locali con un consumo/impatto ridotto, e riproduzione dei video Youtube/Netflix HD in condizioni ottimali. Guardate le schermate sotto per farvi un'idea. Il display da 11.6 pollici e la flessibilità di inclinazione della kickstand posteriore ne fanno un'idea credibile se lo scopo è guardare streaming o farne il riproduttore multimediale in viaggio. Vi consiglio solo di usare cuffie o altoparlanti esterni perché l'audio di sistema: 1) esce solo da un lato 2) ha un volume solo sufficiente.

Il thermal throttling può essere un problema di questo Teclast Tbook 16 Power; non succede nell'uso di tutti i giorni, ma se volete giocare o fare qualche lavoro dove la CPU deve restare al 100% per diversi minuti, diventa un limite. E' un difetto di tutta la produzione low-cost "cinese". Di solito uno dei motivi per cui queste macchine riescono ad offrire buone schede tecniche a prezzi dimezzati rispetto ai brand noti (al di là dei discorsi su tasse, garanzia e assistenza), è proprio l'approssimazione nell'assemblaggio interno o, meglio, la poca cura verso questi aspetti. Un dissipatore dozzinale appoggiato sopra la CPU non basta; in rete si trovano modifiche più o meno raffinate per applicare pad termici, cambiare pasta, o aggiungere mini dissipatori. Vi consiglio di prenderle in seria considerazione se avete un attimo di pratica.

Prima di discutere l'autonomia, c'è un altro consiglio: la stylus abbinata non è consigliata. Teclast Tbook 16 Power non ha un digitalizzatore noto integrato (di fatto, Windows Ink non viene attivato), e l'unico vantaggio che si ha nell'usare la penna (probabilmente capacitiva) è la precisione della punta. La stylus TS10 ha una batteria interna ricaricabile via microUSB, è tutta in metallo ed ha 3 punte di ricambio. Ma non ha il riconoscimento della pressione, non ha la funzionalità di hovering e, per quanto riesca ad attivare il palm reject, soffre una certa latenza. E' difficile usarla per prendere appunti su OneNote o simili. E' ok per muovere la UI di Windows, ma finisce lì. Tra l'altro è di tipo diverso dalla stylus degli altri Teclast provati in passato.

La batteria da 8500 mAh permette un'autonomia media di 5 ore con schermo al 50% e navigazione internet costante in Wi-Fi. Sono 5 ore anche durante una videochiamata Skype, mentre si sale a 6 ore e 30 minuti nel test Netflix HD con l'app di Windows 10. Questa costanza è tipica della piattaforma Cherry Trail e dei suoi vincoli energetici; il consumo è pressappoco sempre quello indipendentemente dal contesto di utilizzo, ed i valori che fanno davvero la differenza sono la luminosità del display e l'uso o meno della rete. In modalità offline, magari in treno o durante la riproduzione multimediale, si dovrebbe arrivare a 8 ore di autonomia. Qui è importante non fare accostamenti con la durata dei 2-in-1 più compatti di Asus, Acer, HP e Lenovo, perché quei modelli hanno display HD mentre qui si lavora in Full HD. Proprio come succede su Surface 3 di Microsoft, è difficile bilanciare peso, autonomia e prestazioni - a maggior ragione quando il prezzo di vendita deve essere molto basso.

Per tirare le somme considero questo Teclast Tbook 16 Power un ibrido da consigliare ad utenti consapevoli. Ha bisogno di qualche cura per dare il meglio (per prima cosa, un ripristino dell'OS o, meglio, una formattazione pulita avendo cura di recuperare il seriale di Windows) quindi competenze e tempo a disposizione. E' una macchina molto flessibile, con un hardware sopra la media e una tastiera dock che si lascia usare. L'ideale sarebbe smontare il pannello posteriore (ci sono comuni viti Torx) per aggiungere un pad termico, ma anche così resta adeguato in mani esperte. Non è la soluzione definitiva ma d'altronde il suo prezzo di vendita lo bilancia. Per altri dettagli, informazioni e commenti, seguite la puntata di Presa Diretta di questo pomeriggio!

Fate adesso le vostre domande!

Negli ultimi 5 minuti della puntata di Presa Diretta risponderemo ai vostri dubbi su questo prodotto. Potete lasciare una domanda nella zona commenti di questo articolo anche durante la diretta. Il tempo per le risposte è limitato quindi verrà data preferenza alle più curiose!

Presa Diretta è una serie di video divertenti e colloquiali pensata per discutere quei prodotti che non troverebbero spazio in recensioni dedicate. Si parla di accessori, periferiche, gadget ma anche portatili, mini pc, smartphone particolari e altro. La prima stagione di Presa Diretta - Vedi Playlist è andata online tra il 2015 e il 2016 con 21 episodi. La seconda stagione è iniziata a settembre 2016. Si possono seguire le puntate su HDblog.it e iscriversi al canale Youtube per ricevere le notifiche ad ogni nuova uscita.

Live terminato! Grazie per averci seguito.

L'iPhone più classico di sempre? Apple iPhone 6s, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 519 euro.

246

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessio Ottelli

Ciao.. non ho ancora risolto.. :(

Federico Perna

Ciao, anch'io ho avuto il tuo stesso problema, sei riuscito a risolvere? Anch'io vorrei utilizzare la partizione Android per installare Remix OS o in alternativa utilizzare solo Windows ma non so cosa devo fare esattamente

Alessio Ottelli

Grazie gentilissimo

pietro

con avviato windows non lo vedi proprio a prescindere dal cavo, per quantop riguarda amiduos ti basta installare l'eseguibile dal sito e fa tutto da solo

Alessio Ottelli

Per "vedere" tbook a pc.. ho bisogno di un attacco type-c ?... o basta collegarlo tramite usb.
Inoltre, non so tutta la procedura per installare amiduos. Grazie anticipatamente.
Alessio

pietro

elimina quella partizione ed installa amiduos da windows per avere android in windows

LaBattutaMortale

Fossi in te tramite un tool eliminerei la partizione Android...
Poi ne ricreerei una nuova partizione sulla quale ci installerei Remix os (Remix os è una versione modificata di Android che permette di avere le comodità dell'interfaccia dei PC Windows)...

Alessio Ottelli

Ciao Riccardo.. ottimi i video.. molto chiari.. Ho ricevuto il teclast tbook 16 power... nel fare aggiornamento android si è bloccato e non mi accede più. posso utilizzare solo Win 10.. mi puoi /potete aiutare grazie

Saimon

Guarda, io ho sostituito un Dell Venue 11 Pro I3 4 gb di Ram con questo Lenovo, solo per il discorso del monitor. Con il Lenovo ho una diagonale più elevata e ci lavoro meglio. Con 4 Gb di ram ci facevo tutto comunque, Word, Excel e Autocad. Addirittura ci girava anche Solidworks, ovviamente faticava un po ma ci si poteva lavorare. quindi penso che anche con il 4GB ci fai tutto. Ovviamente dipende cosa ci devi fare....

Vaio

Peccato aver per perso l'offerta della tua variante a 600 euro. Ritieni che anche la versione da 128 Gb e 4 Gb, possa andare bene?

Alessio Ottelli

Ciao.. ho acquistato anch'io Teclast tbook 16 power... avviato ok.. trovato wi-fi.. ok... poi mi si è bloccato all'aggiornamento android.. cosa devo fare..? grazie

Fafnir

fai il sacrificio e prenditi il cube i9 che dicono tutti sia il surface pro 4 cinese. Ha un motore M3 su che dichino faccia faville. Però te vuoi da 13 e quello ha le gomme da 12 su.

Saimon

su eprice. adesso come il mio m5 8 gb 256 mb di memoria a 699. Modello come lo trovi te 599.

ghost.mdb

Dove l'hai trovato a quel prezzo? Io trovo solo quelli con 128GB a 700...

Gark121

logitech m535
non esiste nessuna penna che possa sostituire il mouse, per nessun tablet.

Alessandro Gibbini

Ciao Riccardo, ho appena ricevuto il teclast, e devo dire che mi ha dato una ottima prima impressione. vorrei modificare il partizionamento del tablet eliminando android, per poi reinstallarlo con remix OS.
nel video dici che si possono trovare delle guide online, ma purtroppo non ho trovato nulla, mi manderesti qualche link per favore?
grazie, sei un boss!

pisqua187

in verità bisogna scaricare un bios unoffical di NOWHERE per avere i driver giusti per il touch per remix os

riccardik

il designer mouse di microsoft

pisqua187

io sono possessore di un cube i9 e mi posso lamentare solo di un paio di cose.. wifi traballante (ho rimediato con un dongle usb della tplink) batteria non molto performante e nemmeno i software di terze parti riescono a capire ne la capienza ne le ore di scarica.. per il resto è un buon terminale pagato 280€

pisqua187

è strano che ti faccia questo tiro cosiderando che probabilemente all inizio non lo faceva... io proverei a fare un Hard reset prima di pensare a comprare qualcos'altro

Raiden

Allora ha sbagliato proprio modello..tra I7 e X7 c'è un mondo di differenza...Io possiedo proprio il Surface 3 ed ha riconoscimento del palmo, display stupendo (uno dei pochi dove poter leggere un pdf senza stancarsi la vista) ed autonomia che arriva al doppio di questo, oltre a non andare mai in throttling... non dico che questo sia da buttare, anzi! Ma se costa un terzo sicuramente avrà anche i suoi bei motivi..

pietro

credo si riferisse al surface 3 con atom X7 in quel paragone

Francesco Bonì

io sono un felice possessore di un acer w700 l'unica pecca è la mancanza di una penna per usare il touch o un mouse avendo una sola porta usb cosa mi consigliate esiste una penna per acer w700 in grado di sostituire i mouse ?
mi consigliate un buon mouse blutouth senza spendere 50 euro

Saimon

Io ho preso 3 settimane fa un Lenovo Miix 700 tastiera, processore m5, 8 gb ram, 256 Gb di disco, penna attiva come surface e si piega come surface a 600 euro. Sarà il doppio ma sono più tranquillo rispetto a questi "cosi"

Alessandro Federico

Mi consigliate un buon 13 pollici con sistema operativo windows 10? Tipo di utilizzo business: pacchetto office completo, navigazione internet e all'occorrenza qualche lavoro di grafica con photoshop e illustrator. Possibilità di collegarlo ad un proiettore. Spesa non superiore a 400 €. Grazie.

therealsava

Beh Geekbuying e Banggood sono le migliori alternative, hanno anche le spedizioni che ti evitano i dazi doganali.

Gianclaudio Lertora

ah ok apposto

Fafnir

No guarda oggi mi hanno cancellato loro l'ordine sto giro, non so cosa sia successo ma sto Chuwi da loro non c'è più. Due mesi che aspettavo ora non so più manco che scegliere a quel prezzo. Prenderlo da un'altra parte e aspetti ancora minimo un mese...che disastro mamma mia sti idioti.Il bello è che avevo preso anche la custodia e quella me l'hanno già spedita. Ho la custodia del Chuwi ora e non il tablet...non so cosa fare. Oltre a gearbest dove consigli di comprare?

NEXUS

p0ve0 illuso nonchè iudi0ta. il surface pro 4 è arrivato in italia il 19 novembre 2015(cerca su google se sei capace). gòi sconti che dici te sono durati 3 giorni ed erano da unieuro a fine dicembre(io l ho preso li 30 con 250 euo di sconto). il prezzo del surface pro 4 ora sul sito MS è sempe lo stesso e da MW costa poco meno. Sogna sognache il SP5 costerà meno ahahahahahahhaah

Domenico D'Apice

io ho preso tempo fa un ONDA v919 il thermal throttling non solo è un messaggio che compare di continuo che disturba qualsiasi operazione ma che porta anche allo spegnimento. Pagate poco ma poi l'assistenza è inesistente e pian piano vi accorgete che è meglio pagare di più...

John Patrick Rocco

quindi questo potrebbe essere il modo piu economico per poter giocare a civilization 6 ?

Glio_ITA_

Apprezzabile gli sforzi dei cinesi per prendersi fette di mercato con questa tecnologia a prezzo allettante. L'idea è buona, Un minestrone con dentro di tutto. M ail problema principale a cui magari un cliente si affaccia a questo tipo di prodotto è il Business. Onestamente con 64 gb di memoria non ci fai proprio nulla. Possibile che non lo capiscano? fallo costare 100 euro in più ma permetti a chi può essere interessato di usarlo. con quella memoria alla fine lo usi per rnavigare....Non so parere mio eh...

Manuel Bianchi

Se consideri la differenza di prezzo tra un X7 ed anche un M3 a me sarebbe piaciuto vederli ancora, e per molto... Chiaro le prestazioni sono quelle che sono, se ti serve di più guardi altrove, ma in certi ambiti sono perfetti se accoppiati a 4 gb ed almeno 64gb di emmc, molto meglio di un celeron con hd scrauso da 5400.

evo

Ok grazie!!!

Raiden

Le solite mode cinesi di inserire kg e kg di ram e pompare i numeretti e poi ci si perde in dettagli importanti come la mancanza del riconoscimento del palmo (e già qui il touch su W10 comincia a non avere più senso, visto che non si tratta certo di uno smartphone).

therealsava

Figurati. Allora, come utilizzo non è troppo "impegnativo", quindi diciamo che non hai bisogno di un enorme potenza a livello hardware. Se il limite è 12 pollici, allora le alternative sono quelle. Il chuwi va bene, anche se è un X5, quindi performance da uso quotidiano, nulla di più. In compenso ha un buon set di porte, buon pannello, ottimi consumi e soprattutto costa il giusto.
Se vuoi andare un po' oltre con le performance, anche questo recensito adesso non è male (anche se si scontra con il Cube i7 che ha un coreM). In definitiva, se sfori con i 12 pollici e passi ai 14, c'è il chuwi lapbook con Celeron N, che dicono sia uno dei migliori (se non il migliore) notebook per quel prezzo (230€).

Mario I/O

Su: "Il riconoscimento del palmo no, dai.." sono MORTO.

Ciuz

francamente migliore di quanto immaginassi ma, come scrivono in tanti sotto, atom ed mmc speriamo di non rivederli più nei mesi a venire. Siamo entrati da poco nel 2017 e gli diamo una chance al teclast ma...basta!

Ngamer

dipende da quello che ci devi fare , se ti serve piu potenza meglio N con tutti i pro e contro del caso

Luke

è compatibile con la tastiera del Surface?

evo

Meglio rimanere sugli atom?

Ngamer

sono 2 categorie diverse per via dei consumi molto differenti

Ngamer

si mi ha dato fastidio anche a me :P

marco

sei bellissimo, e bravissimo

Ngamer

ho il surface 3 4GB ram + 128GB e la prima cosa che ho notato di questo teclast è il fattore di forma 16:9 , secondo me 100 volte meglio quello del surface (3:2) con il display non cè paragone ma capisco che dovevano risparmiare sui componenti per rimanere nei 300 euro e poi quei 64 GB sono veramente pochi , almeno 128 . piu che buono il processore e ottimo 8 GB ram ma il resto è proprio poco a sto punto era meglio un x5 e un prezzo piu allettante

Peppol

Ma l'albero di Natale noooooo

ROBERTO

Comunque il pro 4 era uscito ad ottobre... A natale sconto 250€ su tutti i prodotti che superano i mille all Unieuro quindi era a 800

Comunque la vedo differentemente.... Il pro 5 sarà un big update ma stanno ritardando solo per non farlo uscire con bug schifosi come il pro 4 che ha sofferto di un bug terribile fino a febbraio....
I prezzi o rimangono cosi o scendono... Sono gia al limite col prezzo... Poi se abbassano tutte le configurazioni di 100€ sarebbe una mazzata x la apple...
Io mi aspetto dal pro 5:
Due versioni (12 e 14)
La 14 ha i7hq grafica 940m cosi smaltiscono quelle che avevano gia prodotto x il book
Quella da 12 m3, i5,i7u

Avrà quad speaker display fino a 4k (anche se non condivido sta scelta... Da possessore di pro 4 é gia troppo lo schermo attuale visto lo scalling schifoso di windows) , piu batteria, porte: 1 usb 3.0, una usb c, e un altra usb c thunderbolt 3,surface connector per la ricarica e le dock, 2 ventole , design nuovo.
Inoltre mi aspetto anche una eGPU compatibile anche con pro 4 da 3 teraflops circa e con cavo surface connector che ha tutte le potenzialità x reggere una eGpu. Prezzo eGpu :600€

stefano

grazie per la dritta non lo sapevo.

io ho un tbook 11 uso la tastiera a memoria, per me non è un problema...

cercavo qualche cosa di usabile, poco costoso da regalare.

NEXUS

i core M non servono a un piffero(non a caso sono quelli che scontano di più), i rumors dicono che non avrà core M e anzi il surface pro 5 costerà di più del 4, salirà di prezzo anche perchè avrà features di alto livelo(ibfatto stanno tardando a farlo uscire, orami siamo a 14 mesi de sp4). se te sepri di trovarlo a 800 euro ahahahahhahaha credici

hassunnuttixe

tranquillo, imposti la tastiera US Internazionale e le accentate si fanno premendo l'accento (accanto al tasto 1) e poi la lettera, molto facile

Netgear Orbi: Wi-Fi ovunque con semplicità | Video

Recensione MSI GE62 7RE Apache Pro

Presa Diretta S2 EP5: Chuwi LapBook 15 | Video Replay

Guida acquisto | Migliori PC Portatili #Natale | Video