Recensione MSI GE62 7RE Apache Pro

03 Gennaio 2017 122

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

MSI GE62 7RE Apache Pro è un notebook da gaming con schermo da 15.6 pollici ed inserti in alluminio. La sua componentistica è di fascia media, ma la base hardware è aggiornata con le ultime novità di Intel e Nvidia. Ho avuto la possibilità di provare per alcuni giorni un GE62 7RE con CPU Core i7-7700HQ Kaby Lake e GeForce GTX-1050 Ti edizione notebook. Questo modello sarà disponibile in Italia nelle prossime settimane con diverse configurazioni; mentre scrivo non ho prezzi ufficiali, ma ci sarà un listino di partenza appena sotto i 1000 euro.

L'obiettivo della nuova GTX-1050 Ti è proprio quello di portare il gaming Full HD su macchine da gioco di fascia media, macchine che possono introdurre alla categoria, molto valide anche nel multimedia quando abbinate ad altri componenti moderni. La CPU Kaby Lake i7-7700HQ di questo nuovo MSI è un esempio di cosa intendo dire: decodifica via hardware i VP9, gli H.265/HEVC 10-bit, gestisce video 4K in multi-stream e periferiche VR. Non è il caso di questo MSI, ma può integrare funzionalità hardware specifiche per la sicurezza aziendale. Intel promuove tutta la gamma (dai 4.5 ai 91 watt) come strumento per lo streaming 4K.

Rispetto ai vecchi SkyLake non c'è una rivoluzione prestazionale (solo una frequenza più alta a parità di TDP dovuta ad una migliore ottimizzazione) e nemmeno l'integrazione di un chip per connettività I/O essenziale come la Thunderbolt 3 (serve ancora il controller Alpine Ridge). Ma è una piattaforma che punta ad essere affinata, solida e pronta a supportare i contenuti di nuova generazione.

Intel Core i7-i7700HQ di MSI GE62 7RE Apache Pro è un Quad Core a 2.8 GHz con frequenza Turbo in Single Core di 3.8 GHz (3.6 e 3.4 GHz in Dual e Quad Core). Ha grafica Intel HD 630 a 350-1100 MHz, supporto a memorie LPDDR3 2133 MHz e DDR4/DDR3L a 2440/1600 MHz, 6 MB di memoria cache L3, e un TDP di 45 watt regolabile a 35 watt. Non supporta le tecnologia vPro e TXT, ma integra VT-d, VT-x e AES-NI. Nel listino prezzi Q1 2017 di Intel, ha un costo unitario di 378 dollari.

Rispetto al Core i7-6700HQ usato su laptop come Dell XPS 15, ha un clock base di +200 MHz - e qualche Hz aggiuntivo nella GPU. Secondo l'azienda, il guadagno è del +8% lato CPU, del +10% nel multimediale e del +15% nei video 4K. La tabella dei benchmark ad MSI GE62 conferma questi risultati solo in parte: bene gli stress test, le operazioni sintetiche e le operazioni lunghe e impegnative come il rendering con Adobe Premiere Pro CC (ho usato questa macchina per il montaggio delle recensioni di Apple Watch Nike+ e di questo stesso MSI), ma la conversione HandBrake ed altri contesti a tutto tondo soffrono la componentistica di fascia media. Il modulo SSD SATA3 anziché PCI-Express influisce parecchio nel punteggio finale.

MSI GE62 7RE
i7-7700HQ/GTX-1050Ti
Predator 17-793
i7-6700HQ/GTX-1070
MSI GT73VR
i7-6820HK/GTX-1080
XPS 15 4K
i7-6700HQ/GTX-960M
GeekBench 3 3647/13977 3716/13147 4301/16577 3315/11507
Cinebench R15 -/745 95.92/669 112.19/817 76.70/591
HandBrake 0m 29s 0m 12s 0m 11s 0m 14s
CDisk Mark SSD Seq: 552/490
4K: 22/106
Seq: 2529/1131
4K: 35/150
Seq: 3138/1393
4K: 49/138
Seq: 1737/590
4K: 42/158
Temp Max CPU: 86 °C
Esterna: 50 °C
CPU: 86 °C
Esterna: 48 °C
CPU: 96 °C
Esterna: 47 °C
CPU: 87 °C
Esterna: 50 °C
3DMark Time Spy: 2528
FireStrike: 6956
SkyDiver: 20329
Time Spy: 5024
FireStrike Ultra: 3886
SkyDiver: 25119
Time Spy: 6492
FireStrike Ultra: 5058
SkyDiver: 31541
FireStrike: 3961
SkyDriver: 12717
PCMark 8 Home: 4187 Home: 4541 Home: 4417 Home: 2924

Autonomia: navigazione web in WiFi, schermo 50%, no risparmio energetico. HandBrake: conversione MTS 30 secondi in MP4 con impostazioni default. Temperature esterne registrate con camera termica FLIR.

Buono però il passo in avanti della GTX-1050 Ti Laptop rispetto alle soluzioni con 960M, 965M e 970M. La GPU Nvidia si basa sul chip GP107 ed integra 4GB di GDDR5. Ha 768 core CUDA, Boost Clock pari a 1620 MHz e processo produttivo 14nm Samsung FinFET. Supporta il BatteryBoost per l'attivazione di vincoli nel framerate durante l'uso a batteria e la completa gestione dei titoli via GeForce Experience. Nella tabella a seguire le differenze con la nuova GTX-1050 Laptop.

Differenze tecniche tra Nvidia GeForce GTX-1050 (Notebook) e GTX-1050 Ti (Notebook).

Nei giorni di prova ho avuto modo di installare Doom e The Witcher 3: Wild Hunt, entrambi gestiti senza problemi a 1080P con settaggi Ultra. Come anticipato sopra, è andato benone anche l'esperienza di montaggio video con Adobe Premiere Pro. Una macchina come MSI GE62 7RE, per quando non al top della categoria, è perfetta in sostituzione del desktop di casa in molti casi. Ha la potenza necessaria ai compiti di tutti i giorni e molto margine sia nel multimedia sia nel gaming evoluto. Ma di tastiera, touchpad, costruzione e schermo parleremo dopo. Prima, due parole sulle temperature e sulla loro gestione.

MSI ha usato 2 ventole e una grande struttura di heatpipe per smaltire il calore generato da processore, scheda video e memorie. Il laptop è spesso 32 mm nella zona cerniere, quindi non ha problemi di spazio. Su 3DMark FireStrike Stress Test copro il 99% della prova con 20 cicli di esecuzione. Al termine, ho la GTX-1050Ti sui 60°C e il Core i7-77000HQ appena sotto. Per 8 minuti e 20 secondi, ho la CPU alla massima frequenza di 3.6 GHz in Dual Core, poi si scende poco sopra i 2 GHz. Questo vincolo energetico si scontra con il monitoraggio prolungato di HWInfo - dove non ho traccia di throttling termico sulla CPU.

E, di fatto, non ho visto cali di frame rate nei giochi, e non ho mai avuto la sensazione di un sistema in affanno. Tra l'altro le temperature di massima sono basse in rapporto all'hardware usato e ai TDP in gioco. Anche perché, e questo è l'aspetto che ritengo più importante, il compromesso è avere due ventoline possono sfiorare i 6000 rpm ciascuna quando c'è il sentore di condizioni critiche. Quella della CPU è sempre accesa, mentre la GPU attiva il suo supporto solo sopra i 55°C.

Dal pannello di controllo MSI Dragon Center è possibile modificare il punto di attacco delle ventoline, così come si possono attivare piani energetici diversi. Il laptop usa la tecnologia Nvidia Optimus per l'utilizzo intelligente delle due schede grafiche, ed è una buona idea controllare che la GTX-1050 Ti venga attivata solo quando serve realmente. Ad ogni modo, anche nell'uso basico di tutti i giorni, MSI GE62 non è un laptop silenzioso. La struttura interna e l'installazione centrale dei chip ci aiutano a capire anche un altro aspetto critico: le temperature della zona tastiera sono più alte della media: anche 47°C.

Succede perché la GPU e tutta la placca di dissipazione vicina (sulla sinistra) corrispondono ai tasti IOPKL. A differenza di macchine come i Macbook, gli Ultrabook o lo stesso laptop da gaming Acer Predator 17, qui la batteria è installata sotto le cerniere, in mezzo alle due ventole, non sotto il touchpad. Lo spostamento porta più in basso tutta la scheda madre.


Batteria da 53 Wh facile da sostituire una volta raggiunto lo scheletro del notebook. Non è semplice perché non ci sono sportelli di accesso, ma una mano pratica può farlo senza rovinare il telaio. Permette un'autonomia buona per una macchina che lavora a 150 watt. Si superano le 3 ore e mezza con la Intel HD 630, e si riescono a guardare 2 film in treno o in aereo tenendo lo schermo al 50%. Schermo che arriva poco sotto i 330 nits al centro (senza sfumare troppo sui bordi - vedi immagine a seguire - e con un bleending davvero minimo) ed è regolabile in diverse modalità dal solito centro di controllo Dragon Center.

Autonomia MSI GE 7RE

  • Ricarica a PC acceso in Wi-Fi (PSU 150 watt): 55.8% ogni ora
  • Test HDblog - Browsing in Wi-Fi con Firefox: 3 ore e 55 minuti
  • Skype Video Call GPU Nvidia - Display 50%, 4 sorgenti video: 1 ora e 30 minuti
  • Uso giornaliero - Browser, Social, Photoshop, Display 50%: 3 ore e 22 minuti

Di contro, la durata della batteria passa di poco l'ora di utilizzo quando si attiva la GPU Nvidia; questo vale per i giochi così come per contesti multimediali poco ottimizzati. Dopo un'ora di videochiamata Skype con 4 flussi e la GTX accesa, ho perso oltre il 70% di carica.


Di solito i laptop da gaming non vanno valutati per l'autonomia. Al di là della loro poca portabilità, c'è una ragione tecnica: per sfruttare l'hardware serve un alimentatore collegato. Le prestazioni massime scendono quando si lavora a batteria. MSI GE62 7RE sfrutta il BatteryBoost di Nvidia per imporre limiti al framerate dei giochi, ed ha "scenari" pre-impostati per tutto il resto. Con un po' di pratica riuscite a farlo durare come un portatile standard, ma sarà davvero difficile farci più di mezza giornata. Dopo tutto la batteria è più piccola dei modelli top gestiti da hardware simile.

In tutto il resto abbiamo la solita, solida, tastiera SteelSeries personalizzabile nell'illuminazione con 3 zone, un touchpad adatto ad usi prolungati, tutte le porte che si possono chiedere ad un portatile di inizio 2017, e una costruzione solida e gratificante nonostante l'alluminio sia sopratutto un rivestimento per interni e coperchio. La variante che ho provato ha una componentistica di livello medio e una struttura interna che impone dei limiti termici e prestazionali. La consiglio ugualmente se l'idea è avere un portatile adatto a coprire più ruoli: quello della macchina da gaming in Full HD (e c'è da divertirsi) e quello del portatile quasi-desktop da tenere a casa o in ufficio. Dopo tutto potenza non manca - e comodità neppure. Kaby Lake Quad Core + GTX-1050 è una combinazione su cui torneremo più volte nel 2017. Sarà divertente provarne l'efficienza energetica su un modello ultrasottile.

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever è in offerta oggi su a 161 euro.

122

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aster

Si lo visto viva i paesi baltici

Aster

Quando arriva la mia cognata a casa tra serie TV e backup non c'è banda per nessuno;)non capisco cosa fa con tutti quei gb di backup sul smartphone

Alex Alban

Arrivano dall'estero purtroppo :)

Aster

Non vedo l'ora che arrivi il 17 sempre secondo amazon

Alex Alban

ti divertirai con routeros ;)

Aster

Si se non riesce a coprire bene senz'altro

Alex Alban

D link preso a caso dal lavoro, adsl2+ in bridge

Alex Alban

Fatto bene, ripeto puoi attaccarci un access point sempre mikrotik

Aster

Preso,la versione nera e piccolo sta anche nella calza della befana

Aster

ma tu la usi con quale modem in cascata dlink?

Alex Alban

Ehehehehe comunque no il mio è piccolo sul serio

https://uploads.disquscdn.com/...

Aster

questo sembra ancora piu piccolo del bianco che hai tu:)vabbe ordino dai cosi quando torno dal estero e gia a casa,ti manca un thinkpad e siamo apposto xps se mikrotik:)

Alex Alban

figo, io ho quello più piccolo

Aster

hap ac lite tower,una versione fashion del hap ac lite:) https://uploads.disquscdn.com/...

Alex Alban

Lascia stare OpenWrt ;)

Alex Alban

Di cosa parli?

Aster

E uscito anche una versione nuova tower stesso hardware magari ordino quella

Aster

Lo vedo ;)certi router con ddwrt proprio non vogliono funzionare,firmware di fabbrica o openwrt tutto ok

Alex Alban

Come fai a dire che sono i DNS?

Alex Alban

Si ahahah

Aster

A volte quello buon a nulla di hag Fastweb fa i capricci a dare i DNS al router

Aster

Si ma staro fuori tutto il gennaio spero a casa riusciranno a farlo,ora vedo di decidere,al massimo mi avrai sulla coscienza;) grazie per i feedback

Alex Alban

Beh mi sembri uno smanettone dunque non avrai problemi con RouterOS (il suo SO)! Comunque ha anche il Wi-Fi AC

Aster

Ci sono solo due murri ma e un palazzo nuovo niente di che,quindi ha anche AC?per configurarlo ha il suo so vero

Alex Alban

se non hai muri vai tranquillo, dipende da che muri hai, comunque forse dovresti affiancarlo ad un access point sempre mtik, io mi trovo bene ma ho una casa non gigante dunque in casa prende bene più o meno ovunque,

Aster

Ma la copertura com'è? Tra scrivania in camera e postazione del router ci saranno circa 12 m,tu sei soddisfatto? Lo userò con la fibra Fastweb 200

Alex Alban

;-)

Aster

OK dopo il calcetto mi informò;)

Alex Alban

hap ac lite?

Aster

Hai qualche modello di router della mikrotik da consigliare per la casa?dual band magari

NaXter24R

AMD con le console ci perde. Vende sottocosto. MS e Sony hanno chiesto e AMD ha accettato perchè ci guadagna in mercato e sviluppatori (l'hw è lo stesso di un PC). Non so adesso, magari son rientrati ma per il primo anno e mezzo le console erano una perdita

B!G Ph4Rm4

Ok, sicuramente il margine non è basso, su questo non c'è dubbio, ma nemmeno del 90%, diciamo una via di mezzo accettabile. Si può dire che ci guadagnano bene, così come AMD guadagna bene con le console.
Vorrei tanto avere dei dati o delle stime più dettagliate per capire di preciso i costi collegati a quel tipo di chip.

NaXter24R

Si invece. Il cliente a cui vendi conta. Non è tanto la materia prima quanto driver e assistenza che offri dietro a quelle cifre. Perchè Intel ti fa pagare una CPU k così tanto? Perchè ti da una funzione in più, ma chi ti dice che un i7 normale non possa salire?
In ogni caso credimi, si tratta di semplice posizionamento di mercato. Io e te 5k€ non li spendiamo. Un'azienda che con una Quadro ti fattura 10.000€ in una settimana grazie a quella scheda, non si fa problemi.

B!G Ph4Rm4

Il fatturato è quello ma l'utile, i soldi puliti da costi, tasse, ecc. sono 385 MLN, ed è quello che conta.
Non penso comunque che il costo dei chip normali rispetto a quelli server o quadro sia lo stesso, ripeto non ci sono cifre esatte, ma non penso che farla uscire dalla fabbrica costi 500 e la mettono a 5000. Non venderebbero così, normalmente non esistono prodotti con questi ricarichi, non esiste un prodotto di quel tipo con quei ricarichi, soprattutto quando i tuoi clienti non sono degli sprovveduti ma multinazionali o governi, anche perchè in quella fascia (GPGPU) hai concorrenti come Intel e nella fascia WS (quadro) AMD è presente.
Ovviamente non riesco a trovare il rapporto tra fatturato della sezione Server/WS e l'utile netto, ma considerando un utile totale della sezione GPU (Q2 2017) di 1126 MLN, e un utile totale (comprende Tegra e sezione Other) di 313 MLN è difficile immaginare che le Quadro/Tesla gli costino 500/700 e le mettono a 5000. Penso che almeno una metà del prezzo coinvolga il costo, poi consideriamo i vari intermediari, spedizioni e ricerca ed ecco che quelle cifre non sono tanto lontane.
Se fosse 600 di costo e 4000 di vendita al pubblico avrebbero che ne so 1126 MLD di fatturato e 950 MLN di utile, cosa che non è.

Per le 50, posso accettare come ho già detto la fascia bassa solo perchè sotto non c'è niente, ma ciò non vuol dire che sia lo stesso tipo di fascia bassa delle precedenti 50M, purtroppo provate sulla mia pelle.

NaXter24R

Son lo stesso chip, hanno solo più margine. A te che giochi, non interessano driver certificati ne ti interessa avere una GPU con un singolo connettore, nei server o nelle WS si, ed ecco il prezzo premium, anche perchè un'azienda che spende 5k€ su una GPU li rifà subito, un privato con una scheda da gaming no.
Idem gli FP64, perchè regalarli quando pui venderli a peso d'oro a quelli a cui servono veramente?

Riguardo alle 50 ripeto, non è una questione di prestazioni ma della realtà dei fatti. Prima avevano le M ed era relativo alle M. Ora le hanno tolte, ma questo non toglie che le 60 siano la fascia media, a prescindere dalle prestazioni

p.s. AMD fa 5/6 miliardi l'anno, non così tanti :D

B!G Ph4Rm4

Le GPU e CPU sono le stesse, è il costo per la selezione e l'analisi che cresce parecchio (oltre alla certificazione dei driver). Purtroppo anche qui non so darti una cifra o percentuali precise dei costi.
Non penso comunque che un M6000 costi loro quanto una Titan X (mettiamo che a loro una titan x costi 500 dollari a produrla). Non penso che costi loro 600 e la mettono a 5000 perchè tanto le aziende c'hanno li bigge money e so fessi. Penso costi almeno una metà del prezzo a produrre l'intero prodotto. Poi il fatto non è la circuteria (sinceramente non so, probabilmente è diversa anche quella) ma il fatto che i test e le selezioni rigide portino le M6000 a essere i chip migliori prodotti in quel lotto per lavorare sotto stress 24h per X anni.
E' una questione di silicio, secondariamente di circuteria.

Per quanto riguarda i guadagni, beh è ovvio, sono mercati in espansione, è ovvio che guadagnino. Pensa solo che AMD è descritta (e lo è, ma non è una tragedia) come un'azienda in crisi nonostante abbia un utile di 385 MLD di dollari. In altri settori (abbigliamento, auto, ecc), questo vuol dire essere un'azienda fiorente. E' il mondo dell'informatica in generale che permette guadagni di quest'entità.

Sempre sulle 50, io intendevo le M, provate le 750M, 950M, sempre delle discrete ciof3che, al contrario delle 1050 che oggi sono dei buon prodotti (sempre mio punto di vista).

Alex Alban

ho letto che gli ssd che prende dell sono ssd oem e sono peggiori :| comunque io su xps 13 ho il 951pro

NaXter24R

La coca cola è di massa, così come l'iPhone. Solo uno però è anche moda e quindi genera soldi.
Stessa cosa qua.

sardanus

quando una cosa diventa di massa, in genere i prezzi crollano. Quando resta di nicchia i prezzi rimangono alti. Quindi non sarà quello il motivo

sardanus

mah allora come mai ci sono risultati così discordanti dai mbp 2015 che montano il 950 pro con pin custom? ho avuto per le mani anche io un xps 15 e in scrittura mi ritrovo coi dati riportati in tabella, sopra i 700 mega non andavo

sardanus

sulla tastiera intendevo, non su core

NaXter24R

Si, ma quella c'era e quella ti arrivava. La 1060 va come la 290x o la 980 ma non te la vendono a 5/600€, sbaglio?

Lorenzo Cristofaro

ma dove si trova a meno di 1000 euro???

Gieffe22

beh considera però che prima a 1000 ti davano una 960m, cioè una 750ti depotenziata, che poi la 950m fosse la stessa identica gpu con clock ancora piu bassi e gddr3 al posto di 5 è un altro conto...questa invece è realmente una 1050 da fisso come lo sono le sorelle maggiori. Paradossalmente, dovesse uscira una ipotetica 1030, questa andrebbe più di quella che un "tempo" sarebbe stata la 1030m montata sulla fascia bassa. E al momento a coprire quella fascia immagino che arriverà amd con la rx560 di cui si parlava nell'altro articolo del lenovo, che sono certo di vedere sulle 600

Gieffe22

come non sono accetabili? 60 gradi sotto stress una gpu non è accettabile? 60 gradi è un inezia per una gpu del genere. La media di queste gpu e cpu è sulle 75-85 gradi

Gieffe22

che macchina stupenda, e ottime el temperature...il macbook pro non è d'accordo con questa affermazione...

questi sono portatili per cui valga la pena spendere 1000 euro, non quelle ciofeche con rx450

Alex Alban

sono pciex3.0 e sono 950 pro!

NaXter24R

E' un po diverso il discorso. Intanto i margini sono molto più alti di quello che pensi, e lo puoi vedere da quanto fatturano ogni anno queste aziende. Detto questo, le Quadro altro non sono che comunissime GPU montate su un PCB diverso con magari una circuiteria più robusta (10€ si e no in più al produttore) e più memoria, magari ECC. Vengono inoltre dotate di driver certificati per applicativi specifici e appunto per riconoscere le funzioni in più come le memorie ECC. Il prezzo è così alto perchè ne io ne te spendiamo 5000€ per giocare su una GPU, mentre un'azienda che lavora, spende quei soldi su un attrezzo che serve per il lavoro. Le aziende quindi pagano un prezzo premium per queste cosette, per noi inutili, per loro essenziali, e siccome hanno più disponibilità vengono munte di più. Ma la GPU è quella, tanto fa una Titan X e tanto fa una Quadro M6000. Alcune eccezioni come Hawaii, dove sulla commerciale 290x le prestazioni in FP64 sono 1/8 mentre sulla rispettiva Firepro W9100 sono sbloccate ad 1/2, e ovviamente non te lo regalano. Il resto lo aggiungi tutto via driver o bios/fw.

Idem gli Xeon. Intel fa un wafer. Il chip 1 come va? Tutti e 10 i core? Bene. Regge l'HT? Bene. Alla determinata frequenza X usa poco voltaggio? Bene, Xeon. Quest'altro invece come va? Troppo voltaggio. Arriva a 3 e rotti? Bene, diventa un k o un x della serie i7.
Idem per gli altri. Questo chip com'è? Tutti e 4 i core? No, uno non va. Bene, gli altri 3 vanno, ne levo uno e son due. Regge l'ht? Bene. Arriva a frequenza X? No, un pelo sotto, bene, i3 tal del tale.

860M e 960M son la stessa roba, stesso chip, stessa architettura, è un rebrand. La 960M ha solo un clock leggermente più alto. 10 secondi su afterburner e una 860M diventa una 960M.

Riguardo alle 50, hanno sempre dato una buona esperienza paagonata al tempo. Una 750ti ti faceva giocare in fhd a medio senza problemi, esattamente come faceva la 650 e la 550 a suo tempo, ma ad una risoluzione inferiore dato che il FHD era quello che oggi è il 1440p.

B!G Ph4Rm4

Io sinceramente non penso che riusciremo ad avere i prezzi di adesso con i prossimi PP, probabilmente sfrutteranno altri metodi per aumentare le prestazioni e tenere simile la fascia di prezzo.

Ciò che dici sulle produzioni è vero, ma ricorda che i test per verificare il funzionamento dei vari chip nelle varie configurazioni di core sono costosi, a volte molto.
Non ho dati su Intel, leggevo però su di un sito estero che ad esempio il prezzo delle Quadro è giustificato (non so in quale misura, non c'erano cifre precise) dalla accuratissima selezione che fanno sui chip e sulla montagna di test che fanno per assicurare un funzionamento e una durata perfette. So che il discorso è simile per gli Xeon.

Il salto ci fu tra la 860M e la 950M, ma non così marcato (circa 10%) come in questa generazione, poichè ovviamente la 950M non era come la 950 desktop (come invece è ora).

Il discorso vale se si considera che per ora sotto la 1050 non c'è nulla, ma è l'esperienza che secondo me non è più da fascia bassa, prima le X50 davano un'esperienza scarsa, sia nel 2009 che nel 2010 che nel 2011 che nel 2012 e così via.
Oggi sono dei prodotti validi per giocare.
Quindi posso concordare sul fatto di definirla bassa perchè al momento sotto non c'è una 1040, ma non è la stessa fascia bassa che intendevamo anni fa.
Il rincaro comunque c'è stato (anche se io attenderei qualche mese per veder scendere i prezzi dal momento che i PC sono appena usciti, tant'è che la prossima serie 2000 pare avrà prezzi più bassi su tutta la fascia), ma non è così esagerato.
Comunque dipende tutto da come si vuole vedere il posizionamento della scheda, che non è una cosa affatto scontata.

NaXter24R

Si ma i costi li digerisci con i ricavi di prima. Intel margina tantissimo su molti processori. Prendi un i7 per esempio. Dallo stesso stampo puoi fare Celeron, Prentium, i3, i5 ed i7 quad, oltretutto li puoi declinare a ULV o HQ senza problemi. I 6 core sono in realtà dei 10 se non vado errato, o almeno con Haswell-E era così. Infatti a seconda di come vanno diventano 6, 8 o 10 core, Xeon o i7. Stessa cosa le GPU. I semiconduttori danno appunto queste possibilità e si risparmia tantissimo. Un chip che non diventa i7 non lo butti, lo vendi come i3, tanto se due core non vanno non importa, basta che ne vadano 2.

Il salto comunque ci fu anche tra la 770M e la 970M, ma i prezzi rimasero gli stessi. Maxwell va molto più di Kepler, ma non hanno di certo messo una 960M che andava poco più di una 770M a quel prezzo.
Purtroppo questi giochini sono deleteri per noi consumatori, perchè come dici tu adesso hai prestazioni valide con una 50ti, ed è vero, ma non è giusto pagarla a quella cifra

Presa Diretta S2 EP5: Chuwi LapBook 15 | Video Replay

Guida acquisto | Migliori PC Portatili #Natale | Video

Intel Summit 2016: dall'IoT al Cloud #INTERVISTE

Netgear D7000: un anno e come non sentirlo | Recensione