Netgear EX7300 AC2200: Wi-Fi Extender di qualità | Recensione

14 Novembre 2016 54

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

La connettività wi-fi all'interno di una casa o di un ufficio è sempre più importante e ormai imprescindibile considerando il numero enorme di dispositivi elettronici che abbiamo e dei quali neanche ci rendiamo conto. Smart TV, Tablet, PC, notebook, smartphone, videocamere, sistemi domotici, orologi e forse anche qualche elettrodomestico fanno ormai parte della nostra rete domestica.

A prescindere dalla connessione che avete a disposizione, scegliere un router in grado di supportare i più disparati protocolli di connessione e sopratutto in grado di gestire molteplici prodotti contemporaneamente è sempre più importante. Non sempre però avere il Wi-Fi in tutte le stanze è possibile e per questo motivo in Wi-Fi Extender diventa fondamentale. Sul mercato ne esistono tantissimo modelli diversi ma se cercate un prodotto di qualità e in grado di offrire ottime prestazioni con una facilità di configurazione assoluta, il Netgear EX7300 AC2200 potrebbe essere un'ottima scelta.

Estetica e Materiali

Il Netgear EX7300 AC2200 è un prodotto moderno e minimale in quanto, non avendo antenne esterne, riesce ad essere estremamente pulito con l'assenza di appendici anti estetiche. Non si tratta di un prodotto particolarmente piccolo, ma al suo interno troviamo tutte le tecnologie più recenti disponibili.

La scocca lateralmente offre una grigia forata che evita qualunque tipo di surriscaldamento anche in ambienti chiusi o particolarmente caldi e privi di areazione. Frontalmente troviamo diversi led che mostrano lo stato della connessione e la tipologia di configurazione che abbiamo scelto per questo Extender.

Lateralmente troviamo il tasto accensione e spegnimento, lo switch fisico per passare dalla configurazione Extender a quella di Access Point, il foro per il reset e il tasto per la connessione rapida WPS.

Sul fondo ovviamente non manca la porta ethernet per consentire la connessione e l'estensione della rete anche tramite cavetto.

Costruzione ottima, completamente in plastica, ma il tutto è ben rifinito e di qualità. Piccola nota da considerare, la spina integrata è posizionata in modo orizzontale e fissa e dunque su spine non schuko il prodotto dovrà essere posizionato orizzontalmente (non cambia nulla a livello funzionale ma è semplicemente una questione estetica o di spazio da considerare).

Installazione e Utilizzo

Netgear ha ormai anni di esperienza alle spalle e configurare questo prodotto non è semplice, è proprio banale. Una volta collegato alla presa della corrente, sarà sufficiente attendere l'attivazione del wi-fi con la relativa luce verde e connettersi alla rete che automaticamente il prodotto creerà. In automatico si aprirà la pagina www.mywifiext.net, ma se ciò non accadesse vi basterà inserire l'url nel vostro browser.

Qui sarà sufficiente selezionare la rete di partenza da amplificare, inserire il nome della rete 2.4GHz e 5GHz che vogliamo dare all'extender e la password. Potete utilizzare lo stesso nome e la stessa pass della rete principale in modo da non dover reimpostare i vostri dispositivi ma la scelta è ovviamente vostra.



Ovviamente all'interno dell'interfaccia sarà possibile gestire anche le impostazioni avanzate, utilizzare le connessione tramite WPS e il tasto dedicato (ancora più rapida).

Molto interessanti le opzioni di pianificazione, che permette di attivare la rete solo in determinate fasce orarie:

Pianificazioni accessi consente di attivare o disattivare l'accesso a Internet in base alle impostazioni. È possibile utilizzare questa funzione per controllare l'accesso di tutti gli utenti durante specifici periodi del giorno e può essere utilizzata per il controllo genitori o per motivi di sicurezza. È necessario che l'orologio sia preciso per il corretto funzionamento delle pianificazioni degli accessi a Internet.


Altrettanto interessante la possibilità di decidere la potenza del segnale in modo da evitare magari l'arrivo del wi-Fi in zone non utili o magari in camere da letto o luoghi in cui non volete la copertura del segnale anche se l'extender ci potrebbe arrivare:

Regolare l'output e la portata della rete WiFi di extender. Per una minore area di copertura, scegliere una percentuale della potenza di output inferiore. Per una maggiore area di copertura, scegliere una percentuale della potenza di output superiore.


Copertura e Prestazioni

La vera differenza tra gli Extender è ovviamente data dalla copertura, dalla velocità e dal tipo di tecnologia di bande presenti. Il Netgear EX7300 AC2200 è uno dei migliori che abbiamo provato fino ad oggi e per farvi capire quanto le prestazioni siano praticamente identiche a quelle del Router centrale, di seguito vi riportiamo i dati dei test effettuati in questi giorni.

Test Con Extender a livello segnale 1299Mbps (massimo sotto al router principale)

Test con Router Netgear D7000 (stessa stanza, stessa rete, stessa distanza)

Tralasciando le piccole differenze dovute ovviamente alle flessioni della rete, potete notare come ping, download e upload a parità di rete 5GHz utilizzata sia sul Netgear EX7300 AC2200, sia sul Router Netgear D7000, siano identici. Questo dimostra come la perdita di qualità e potenza sia nulla in piena copertura di rete.

Le prestazioni ovviamente calano mano a mano che ci spostiamo dal Router principale. In linea di massima se il segnale che arriva all'extender è intorno al 60% del massimo disponibile, le prestazioni sono vicine a quelle del modem principale, dopo caleranno fino ad arrivare ad un minimo di 20MB/s in download e 1Mb/s in upload in presenza di segnale quasi assente (test limite fatto con la rete che vedete sopra).

Test con Extender al livello segnale 876Mbps:

La copertura è inoltre ottima e si riesce a ricevere il segnale in un area di 100mq anche con pareti in mezzo. Il nostro test limite è aver coperto un'appartamento di 180mq su un unico livello con il router principale ad un estremità e l'extender nel punto più lontano possibile (circa 40 metri lineari) in grado di agganciare la rete wi-fi principale (e in questo caso con il decadimento prestazionale descritto sopra ma è il limite massimo possibile prima che non agganci più il segnale).

Conclusioni

Il Netgear EX7300 AC2200 è un Extender che fa esattamente quello che ci si aspetta. Un prodotto di fascia alta ma comunque consumer, di ottima qualità e dalle prestazioni eccellenti con un range di copertura ottimo e prestazioni che rimangono eccellenti anche al limite massimo.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 443 euro oppure da Amazon a 549 euro.

54

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pol Pastrello

Ne sono consapevole, ma a quel costo riescono a gestire anche più di 20 dispositivi proprio perché all'interno di ogni access point ci sono una sorta più radio/antenne direttive che riescono a dividersi il carico in modo da far convivere tranquillamente più client.
Dipende dal traffico che fanno i vari dispositivi, se saltuario oppure intensivo, ma già a 20 con un Access Point convenzionale possono essere "dolori". Metterne 2 è già un modo per cercare di dividere il carico, ma non è detto che si divida effettivamente se agganciano tutti la copertura di un access point che rimane sempre in copertura non si divideranno il carico, questo lo fanno apparati da diverse centinaia di euro. Non esiste botte piena e moglie ubriaca ... ;)

Alessio Rossi

costano troppo. pensavo ubiquiti piuttosto ne metto due. tieni presente che nella zona uffici ( 3 piani da 200 mq per piano) ci saranno dei vecchissimi tp link di 10 anni fa :D come minimo

Pol Pastrello

25 iniziano ad essere un numero sufficiente per mettere in crisi gli Access Point di fascia medio-bassa. Ti conviene guardare l'Aruba Networks oppure il top, Ruckus. Costicchiano ma sono un altro pianeta ...

Alessio Rossi

25

Pol Pastrello

Se sei in grado di far arrivare un cavo ethernet al centro del capannone puoi mettere un Access Point PoE come quello che ti ho consigliato. Faresti senza servirlo con la corrente perché lo alimenteresti con il PoE (power over ethernet). Anche se fosse un 50x20mt con un solo access point dovresti tranquillamente cavartela.
Quanti dispositivi dovresti collegarci al massimo?

Alessio Rossi

un unico capannone da 1000 mq non suddiviso con soffitti altissimi.

Pol Pastrello

Dipende come è la produzione; è un capannone? E' suddiviso?
Ti consiglio casomai apparati tipo Ubiquiti UniFi che vanno posizionati al centro sul soffitto; tutti vedono il soffito mentre se posizioni su una parete o peggio se hai delle scaffalature che creano dei corridoi il segnale non potrà avere una distribuzione ottimale.
Le parabole servono per fare distanze notevoli ma con angoli molto chiusi.

mytom

Grazie.

Pol Pastrello

Customer-Premises Equipment. Sono quelle antenne direzionali con integrato l'access point.

mytom

Cos'è un CPE?

Alessio Rossi

e cosa dovrei comprare ? ad esempio in produzione mi servirebbe una parabola :D

Alessio Rossi

un po come google wifi o come si chiama o netgar orbis

Pol Pastrello

Queste politiche dipendono da firmware dell'extender. Io li ho sempre sconsigliati vivamente, sono più fonte di problemi e non garantiscono più di tanto una reale estensione della copertura nelle situazioni più complesse. Questi palliativi a mio avviso andrebbero evitati; meglio un access point magari collegato in ethernet ...

Sagitt

Sì lo avevo capito che andava a sostituire. Mi chiedevo se fosse una cosa di tutti gli extender o meno

Aster

A be quello il minimo

Pol Pastrello

Il mac-address 11:22:33:AA:BB:CC va suddiviso in:
11:22:33 = Vendor
AA:BB:CC = Numero progressivo
Quindi probabilmente quando ti colleghi tramite l'extender avrai la parte del vendor che è quella dell'extender mentre il numero progressivo che è quello di ogni singolo device.
Quindi avrai per ogni dispositivo un doppione, il reale mac-address e quello collegato all'extender.
Per ovviare a questo dovresti buttare giù un cavo ethernet, sostituire l'extender con un access point con dhcp disattivato (utilizza quello del principale).

Sagitt

si ma conservano una parte del mac address che è quella del dispositivo, l'altra parte rimane uguale per tutti ma varia da quella del dispositivo.

E' una cosa scomodissima perchè il mio router segna i dispositivi connessi e li salva, ogni volta me li trovo duplicati, lo stesso anche per le prenotazioni dhcp devo farle sempre doppie.

Pol Pastrello

Si, scusa, ho scritto IP ma intendevo mac-address. Il router principale effettua una singola connessione con l'extender con il mac-address dell'extender stesso e tutti coloro che si connettono all'extender passano per quel mac-address ...

Pol Pastrello

Se non hai un impianto elettrico segmentato ... altrimenti devi per forza usare questi o affidarti al cavo ethernet!

Sagitt

parlo del mac address, il dispositivo quando connesso tramite extender sul router principale viene identificato con un mac address diverso. Tutti i dispositivi presentano alcuni valori uguali e diversi da quelli del dispositivo stesso

Phabio Mocci

Powerline tutta la vita, un dispositivo principale vicino al modem e tutti i ripetitori che vuoi, anche 3 per piano se ti serve :) vedi TPLINK 4220

Pol Pastrello

Si, stesso SSID così puoi fare "roaming" tra un apparato ed un altro ... ma se vuoi farlo con i controfiocchi devi andare su apparati di un altra categoria. La stessa Netgear è fascia bassa ... robaccia se vuoi fare un roaming trasparente in VoIP!

Phabio Mocci

Powerline ottimi ci sono a 40-50 euro

Pol Pastrello

Ti prendi un CPE e magari lo colleghi con un cavo ethernet per fare dell'outdoor ...

Pol Pastrello

Il router principale vede l'IP dell'extender, non quello del dispositivo connesso!

Pol Pastrello

Condivido; spendere più di 20€ per un range extender è pura follia!
Mi compro piuttosto un CPE Ubiquiti e un access point TP-Link con la stessa cifra e miglioro addirittura la copertura!

Davide Schiavoni

confermo che per estendere il campo del wifi, i powerline wifi sono la miglior soluzione.

TomTorino

con 8.90 euro ho comprato un apparecchio Wi-Fi Extender su aliexpress e l'ho configurato i 5 minuti dal browser. senza essere tirchi come me direi che 122 euro sono davvero troppi e se devo lavorare mi affido ad un buon cavo di rete per arrivare ad un extender come questo

Sagitt

Allora perché quando connesso all'extender il router lo vede con Mac diverso ??

Simone

Un dispositivo ha un mac address solo, non varia ed è unico praticamente nel mondo.

Sagitt

una info ai più esperti di extender. io ne ho uno tplink (ac qualcosa), lo uso poco e niente.... però ho notato che sul mio router il dispositivo connesso tramite extender varia il mac address e da quel che ho intuito il dispositivo ha alcune sigle specifiche mentre le altre sono del produttore del wifi.... però è un casino questa storia. lo fanno tutti gli extender?

Stefano Ferri

18 € ! ottima scelta !

Steven Bale

basta che guardi i devolo e ti togli il pensiero!

Aster

Si ce scritto anche nella recensione puoi dare lo stesso nome e password

Aster

No

Aster

Si confermo sono ottime

Aster

Quoto ottima recensione ma le powerline sono meglio forse

Aster

Ti consiglio delle powerline wireless

Alessio Rossi

su un azienda di 3 piani da 180 mq per piano secondo voi me la cavo con 1 per piano? posso chiamare le reti nello stesso modo come se fosse un unica rete?

Vincenzo

eh si anche il tplink ha questa presa orizzontale, neanche fosse uno standard perché alla fine la presa è l'italiana (e come si vede anche dall'immagine dell'articolo è più uno standard della presa schuko...mah.....in orizzontale neanche puoi montarli che oltre ad essere brutti neanche fanno bene il loro lavoro per via delle antenne

cipo

Anch'io penso la presa di corrente sia sbagliata per il 90% dei casi..per quello che costa e le dimensioni generose dovevano prevedere una presa con una soluzione al problema. (comunque mi sembra che quasi tutti i prodotti abbiano questo difetto)

tommaso de luca

Davvero non capisco perché TUTTI questi extender non hanno la ripetizione della presa; così devo condannare una presa di casa al suo uso, infatti anche mettendo prima una multipresa la shuko la perdo... Tanti modelli hanno la presa ripetuta sul fronte che è davvero comodissima... Con quel che costa dovrebbe averla anche questo modello!!!!

peace and love

Nuanda

Un Netgear da 200, ho la fibra a 100 e mi arriva a banda piena

Phabio Mocci

Con powerline dovresti già avere l'access point wireless, ne hai comprato un altro a parte?

Phabio Mocci

Io ho un TPLINK ed è perfetto, sui 40 euro

Phabio Mocci

Quelli powerline per me sono i migliori, senza bisogno di ripetere il segnale per via aerea

Giuseppe B.

che powerline usi: un tplink?

Dav Baz

io ho preso il Netgear EX2700 e seppur non fossi fiducioso (anche dato il costo) mi sono dovuto ricredere, funziona egregiamente

Vincenzo

quanti di voi in casa hanno le prese in orizzontale? :D

Nuanda

non so quanto costa questo ma tra powerlan200 e accesspoint non ho speso neanche 60 euro...

Recensione TerraMaster NAS F4-220: adatto a casa e in ufficio

Asus VivoBook Flip 14: eccolo nella nostra anteprima video da IFA

Asus ZenBook Flip 14 e 15: la nostra video anteprima da IFA 2017

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio