Intel presenta i Core di 7° generazione. CPU Kaby Lake ufficiali

30 Agosto 2016 116

Intel svela i processori Core di 7° generazione, nome in codice Kaby Lake, eredi della microarchitettura a 14 nm Sky Lake. Le nuove CPU serie Y e U saranno alla base di 100 nuovi design previsti sul mercato da settembre a dicembre 2016, per poi completare la gamma a gennaio con la serie K. Al momento sono ufficiali sei nuove SKU: le tre Core i3, Core i5 e Core i7 della serie U, e le restanti Core m3, Core i5 e Core i7 della serie U. Da questa generazione vengono rimossi Core m5 e Core m7 perché i loro consumi e le loro caratteristiche possono essere raggiunte con i3 o i5. Nel dettaglio, ecco le slide con le informazioni tecniche in nostro possesso.

Intel Kaby Lake SKU Y-Series U-Series



La grande differenza tra Kaby Lake e Sky Lake è nelle capacità multimediali. I nuovi, hanno il necessario per la codifica/decodifica di VP9 e H.265 10-bit fino a 4K UHD, e gestiscono i video 4K VR a 360 gradi in multi-tasking. La GPU Intel HD di Kaby Lake, inoltre, migliora le funzionalità Quick Sync Video con 2 nuove modalità, gestisce HDR e il gamut Rec.2020, e riproduce filmati ad altissimo bitrate. Queste istruzioni integrate nel chip permettono di migliorare la velocità di esecuzione e mantenere l'efficienza energetica durante l'uso di tutti i giorni, sopratutto in quel che riguarda la gestione dei contenuti web.

In breve, avremo macchine più adatte a supportare la navigazione internet, non solo nelle prestazioni ma sopratutto nei consumi. Le slide di Intel citano Youtube 4K a 360 gradi e Netflix 4K; secondo le fonti dell'azienda, i video online saranno il 70% del traffico consumer Internet nel 2017. Ecco i dettagli.

Intel Core 7° generazione - GPU e Multimedia

Le CPU Core di 7° generazione avranno un TDP compreso tra 4.5 watt (serie Y) e 15 watt (serie U). Li vedremo su 2-in-1, desktop di fascia alta, Mini PC e Chromebook. Nelle nuove macchine possiamo aspettarci un'adozione doppia di porte Thunderbolt 3 (ma ancora grazie alla scheda esterna Alphine Ridge), oltre 50 design con pannelli 4K e 5 volte il supporto Windows Hello attuale. Il tutto su form factor convertibili, classici o separabili con spessore dai 7 ai 10 mm. In una delle slide di presentazione si annunciano 25 nuovi design con supporto penna.

Intel Kaby Lake - Consumi e Form Factor

Già ad IFA 2016 vedremo i primi ultraportatili e convertibili gestiti da Kaby Lake. Ci aspettiamo novità da Acer, Asus, Lenovo, MSI, HP. La loro disponibilità dovrebbe essere imminente. Resta da capire se questa generazione di CPU sarà alla base delle nuove edizioni di Macbook Air e Macbook Pro, così come restano da scoprire i dettagli sulla linea destinata al mercato low-cost Apollo Lake.

Top gamma Samsung 2015 al giusto prezzo? Samsung Galaxy S6 è in offerta oggi su a 305 euro.

116

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giuliano

Il punto e che facendo parte della comunità europea non lo poteva semplicemente fare

Madfranck

il tuo ragionamento avrebbe senso se fosse Apple ad imporre le regole.Ma non e' cosi'.Il governo irlandese ha concesso sgravi fiscali in modo da portare lavoro in patria.Non e' che adesso che ce l'ha puo' cambiare le carte in tavola, mica sono l'italia!!!

Madfranck

prendere kapy lake e' utile solo se hai necessita' di hevc 10bit, vp9, eccetera.Senno tanto vale restare con quello che si ha ed al massimo cambiare scheda video se si e' dei gamers

Graziano

Non trovo scritto da nessuna parte il tdp dell'm3 però è chiaro dalle slide che i5y e m3 lavorano a frequenze differenti sia base sia in bost. Gli m3 dovrebbero avere un tdp di circa 3w contro i 4,5w dell' i5y...

Lorenzo

non centra, tra m3 e i5y (ex m5) i problemi di differenza di temperatura non ci sono dato che hanno lo stesso tdp, stessa cosa per quanto riguarda i3u e i5u, quindi mi chiedo perché un produttore debba scegliere la versione meno potente allo stesso prezzo e consumi/calore della versione migliore.

Graziano

Problemi di design e dissipazione.

Manuel

Si però se si cerca anche una buona autonomia quello da 45w consumano davvero troppo, appunto dicevo che questo quad core da 18w sono molto interessanti

glukosio

secondo me gli ulv sono da lasciar perdere, se non fosse per il prezzo. gli HQ sono favolosi e permettono sia potenza bruta, consumando e scaldando come è logico che facciano, e senza throttling, sia andare piano per le operazioni quotidiane di base.

Lorenzo

quindi i prezzi degli i5 y sono uguali ai core m3 e quelli degli i5u uguali agli i3 u, allora per quale motivo un produttore dovrebbe scegliere quello meno potente che costa esattamente lo stesso?

franky29

E si non può arrivare a xenon

Alì Shan

Bhe in un certo senso si... ma lo vedo molto improbabile. In passato ha già cambiato architettura due volte ma l'ha fatto perché gli conveniva. Che lo faccia adesso però mi pare difficile. Tieni conto che se cambiassero avrebbe senso solo se lo facessero per tutta la gamma. E se per il macbook 12 basta quello che hanno già, altrettanto non si può dire del mac pro desktop per arrivare ad avere una cpu comparare ad uno xeon a molti core, e tra l'altro richiederebbe il porting di tutti i software professionali che ci i aspetterebbe girassero su una workstation...
Forse una VERA workstation, di quelle che non sono solo più potenti di un pc, ma ti consentono di fare cose che un pc non può fare, con prestazioni più elevate anche in single core, tanto bandwidth di memoria, ram cpu e gpu unificata, gpu in grado di accelerare in hardware il raytracing (quest'ultima cosa potrebbe farla acquistando Imagination Technologies) potrebbe attirare l'attenzione e far si che gli sviluppatori comincino a lavorarci fin da subito. Ma come vedi è una mission impossible che per la apple di oggi che vive di iphone non ha senso, nonostante sia una delle poche (anzi forse l'unica) aziende al mondo che può permettersi di pensare una cosa del genere

Manuel

No no saranno presenti eccome, anzi verrà introdotto anche un quad core ulv da 18w che potrebbe essere davvero molto interessante

franky29

Quindi dobbiamo sperare che Apple progetti anche le CPU per i suoi machbook ?

Alì Shan

Ecco mancava il bench a cui mi riferivo

Alì Shan

Come vedi in certe situazioni già l'architettura typhoon degli a9/A9x ha un ipc molto interessante. Anzi oserei dire che in configurazione quad core e magari un clock ancora più alto (se non ci fossero problemi di compatibilità) sarebbe una scelta migliore per i portatili di fascia media.
Questo però non vuol dire che l'architettura di intel sia da buttare, anzi, in alcuni casi battono arm anche a livello di efficienza oltre che ovviamente nelle prestazioni. Tuttavia bisogna ammettere che prodotti come i core M e i serie u hanno senso solo per motivi di compatibilità, perché per il tipo di lavoro a cui sono indirizzati (web office e programmi non estremamente pesa) le caratteristiche delle ultime architetture di intel non vengono ben apprezzate, il che si traduce in perdita di efficienza con quei tipi di carichi.
Ma a causa di tutto ciò sono gli interessi di intel che (comprensibilmente) puntano ai settori che ancora tirano (server e hpc). Li non si comportano male, da una generazione all'altra aumentano il numero di core, migliorano l'efficienza e a volte aggiungo set di istruzioni (avx2, avx512...). Il mercato consumer invece? Ah quelli si accontentano di 4 core... Dagli 200mhz in più e lasciali la...

ZioGrimmy

Domanda: la serie HQ non ci sarà più? Viene rimpiazzata dalla U oppure ho capito male io?

Mr.Uro

Un gran bel fossile secondo me.

Mr.Uro

Le 480 vanno molto bene, specie in futuro su directx 12. gli i7 tirano benissimo ma dai benchmark non mi sembra che i kaby lake saranno cosi migliori rispetto alla generazione precedente. Complimenti per il core duo comunque!

Mr.Uro

Non vorrei dire una stupidaggine ma i prezzi di ark . intel sono solo prezzi proposti, quindi differenti di poco o di tanto da quelli oem.

Mr.Uro

Credo che intenda che la percentuale di pc che lo adottano sarà 5 volte più alta. Mi è sembrata una frase senza senso.

Alex Alban

non dimenticare la serie R e C

Schumi

Tuttavia Apple non è un'azienda qualunque, e sa benissimo che sarà sempre nel mirino dell'organo sovranazionale. Se gli avvocati di Apple venissero allineati in un'unica fila, raggiungerebbero comodamente Marte

FuckingIdUser

Ovviamente no ma se l'uso consumers continua il trend di spostarsi sull'uso di app piuttosto che di programmi, beh, direi di si.
Ovviamente per tutto il resto domina x86.

Svasatore

Si può essere in parte vero ma Apple ha dimostrato che eticamente é una cacca e cerca di guadagnare finanziariamente.

romoloo

per tablet, 2in1, portatili, e anche qualche desktop senza troppe pretese decisamente si. Non tanto per le prestazioni attuali, ma per l'enorme capacità di miglioramento: i processi litografici (14nm, 10nm ecc) arrivano prima, le architetture migliorano performance e consumi del 40% ogni volta.. considera che tra un annetto circa avremo gli a73 a 10nm che dovrebbero essere una bomba sia per prestazioni che per consumi, se intel non si da una svegliata verrà sorpassata a breve in certi segmenti, l'ultimo ostacolo rimane giustamente Microsoft che da anni ormai fa la mafia con intel

franky29

Servirebbe un benchmark per tutte le architetture esiste?

Antonio Zarcone

Concretamente che significa 5 volte il supporto Windows Hello attuale?

Alex Alban

prestazioni no, efficienza si

Filippo Favaro

Al momento non si sa molto quando dovrebbero essere annunciati, potrebbe essere tra un mese come due. I processori di Intel hanno sempre la classica nomenclatura ovvero:
- U processori notebook/ultrabook/convertibili
- Y CoreM quindi convertibili/2-in-1 principalmente
- HQ processori mobile quadcore
- K processori desktop con moltiplicatore sbloccato
- T processori desktop con consumi ridotti

Tra queste qui sopra esistono anche altre serie ma non le trovi in quasi nessun prodotto e la serie S è una vecchia nomenclatura non più in uso da parte di Intel.

Gonzo

Perchè ARM può competere con un X86?

Filippo Favaro

Secondo Intel i processori oggi annunciati dovrebbero essere montati su prodotti in vendita già dagli inizi di settembre e considerando gli ultimi rumors per quanto riguarda l'aggiornamento della linea Mac probabilmente verranno annunciati tra un mesetto o poco più giusto in tempo della commercializzazione dei nuovi MacBook (o almeno spero visto che il mio PC mi sta abbandonando)

aigor1

ma qualunque azienda risponde allo stato, non all'organo sovranazionale.

V1TrU

i7 920, gimme five

Giuliano

Veramente il problema e tutto Irlandese, non solo Apple ma tantissime società hanno aperto in Irlanda attirate dagli enormi sgravi fiscali, che Apple paghi e giusto, come dovrebbero pagare tutti gli altri compresa Intel tanto per citare una delle più famose, ma dovrebbero fare il mazzo all'Irlanda, ma si sa che questa inutile europa e solo un carrozzone

Svasatore

Assurdo. Ho idea che l´ambiente di lavoro sia tutto fuorche´una squadra unita.

Gestito alla carlona, adesso staranno aspettando il tizio che di solito scrive queste notizie ma adesso e´fino dal dentista per la pulizia.

Giuliano

Per gli ultra portatili per ora direi

Dike Inside

E il primo blog italiano di tecnologia non scrive una riga a riguardo alle 16:40... bha...

Claudio M.

Qual è il Problema? Ho un I5 3570K e funziona ancora una meraviglia.

AlphAtomix

io spero di vedere nuovi acer da 13" con iris pro.

Luca Lindholm

Speriamo escano già quest'anno, contrariamente ai rumor.

Luca Lindholm

Aspetti Zen.

Schumi

Apple non sapeva che la legge irlandese cozzava con le leggi europee? Apple poteva non sapere? Per cortesia

Arch Stanton

Non è stato chiarito quando usciranno i quad-core per notebook da 45 watt, né i quad-core desktop da 65 watt.

gxaybzo

da quel che si sa fin ora, sono già usciti anche benchmark della serie desktop

FuckingIdUser

Che tristezza... Se Microsoft avesse spinto sulle universal app ai tempi di Windows 8, oggi avremmo almeno i Soc ARM a farle "competizione".
Fin tanto che AMD non presenta Zen (prego perché sia equivalente ad un I5) farà il bello ed il cattivo tempo. Il fatto che si possa permettere di abbandonare un mercato come quello mobile la dice lunghissima.

Luca Lindholm

Ora... qui mi sa che mi adiro io sul serio, però!

La serie 4XXX (Haswell) è uscita nel 2013 e il suo 4590 è un aggiornamento del 2014 del 4570, uscito appunto l'anno prima.

Quindi, di COSA si lamenta???

Sono processori di 2-3 anni fa!

Tra l'altro quell'architettura è rimasta incredibilmente in auge a lungo perché Intel fallì a presentare i Broadwell nel 2014, facendoli slittare al 2015, in quasi contemporanea uscita con gli Skylake!

Quindi di che andiamo parlando??

C'è la legge di Moore da rispettare: ogni 18 mesi ---> raddoppio della potenza dei microprocessori, ottenibile in varie maniere (più core, più GHz, più transistor, più miniaturizzazione, etc.).
E' una legge degli anni '70, per cui Lei NON può dire di non conoscerla, essendo stata applicata con successo per decenni.

In informatica è così, ogni anno c'è un miglioramento di tutto, fine.

Ansem The Seeker Of Darkness

conviene aspettare AMD imho.
Per gli intel è più interessante il chipset del processore oramai

aigor1

non calzante, riprova

Daniele

Intel, per non rischiare, resta conservativa. Tanto è lei a tenere il mercato CPU consumer praticamente..

Maurizio Mugelli

che e' come dire che il colpevole e' la prostituta, non chi ci va...

Cube Mix Plus è il tablet Windows 10 che non ti aspetti: Core M3-7Y30 a 280€

Da Macbook Pro a XPS 15 9560: live Q&A oggi | Replay

Tutte, ma proprio tutte, le novità di Windows 10 Creators Update

Recensione Dell XPS 13 2-in-1