Acer Predator 17: la nostra recensione

09 Agosto 2016 285

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

I laptop da gaming sono pronti per una rivoluzione. Col passare dei mesi saranno sempre meno di nicchia, sempre più compatti, non solo alternative costose ai PC tuttofare da casa ma anche valide workstation per la mobilità. Le nuove CPU Intel avranno un discreto ruolo in questa migrazione, ma in fondo la vera spinta arriverà dalle stesse aziende, dalle logiche di mercato, perché il gaming è l'unico settore PC senza affanno. Conviene scommetterci: da adesso a fine anno, tra IFA 2016 e IDF 2016, se ne parlerà parecchio.

Nelle ultime due settimane ho provato un Acer Predator 17. Acer è tra le aziende più impegnate in ambito gaming e questa sua serie di portatili con specifiche al top è tra le migliori della categoria. Il mio esemplare ha CPU Core i7-6700HQ, 64 GB di RAM DDR4, SSD PCI-E da 512 GB, HDD da 1 TB, grafica Nvidia GeForce 980M in aggiunta alla HD 530 integrata (gestione via Optimus), e una dotazione di porte con 4 USB 3.0, Thunderbolt 3, HDMI, DisplayPort e un lettore SDXC.

Con WiFi ac 866, Gigabit Ethernet, una cam frontale 720P, una batteria da 88.8 Wh 6000 mAh, e un display 17.3 pollici IPS opaco Full HD o 4K - anche con G-Sync, Predator 17 è una delle macchine più complete arrivate qui. La personalizzazione Acer abbina un telaio spigoloso e aggressivo, fatto di luci rosse, una tastiera retroilluminata a 4 zone, 4 altoparlanti frontali e 2 altoparlanti più grandi sul fondo usati a mo' di subwoofer. L'audio 4.2 è una delle sue cose migliori.

C'è dell'altro. Predator 17 è un laptop aggiornabile. Si smontano 3 viti e si arriva a 2 slot per la RAM DDR4, a 2 connettori PCI-E per installare 2 moduli SSD anche in RAID, e un vano per dischi da 2.5 pollici HDD e SSD. Togliere del tutto il fondo per raggiungere gli altri 2 slot della RAM e mettere mano il sistema di ventilazione e dissipazione è altrettanto semplice, ma non vi consiglio di farlo se tenete alla garanzia. Magari, negli anni, potrebbe essere l'occasione per pulire gli interni e cambiare la pasta termica.

Il sistema prevede 2 ventole a termine di una grossa heatpipe collegata ad una piastra di dissipazione. Sono ventole di medio formato, non piccolissime, e si fanno sentire quando giocate o lanciate un rendering. I quattro core di Predator 17 arrivano a 99 °C durante lo stress test di 3DMark SkyDiver e, per quanto la zona tastiera resti confortevole anche dopo ore di lavoro (42 °C di massima), le feritoie posteriori, quegli enormi scarichi, toccano i 55 °C. È tanto in termini assoluti, non è eccessivo per un laptop così.


I due slot PCI-Express permettono configurazioni RAID.

Si possono migliorare le cose con il modulo Frostcore. Lo trovate già nella confezione. È una ventola aggiuntiva più ampia di quelle interne da collegare al posto del lettore Blu-Ray. Sul fondo c'è un interruttore che vi permette di sfilare uno e mettere l'altro. Usa proprio i connettori di alimentazione SATA. Con Frostcore inserito, le temperature medie scendono di circa 5 °C e i core arrivano a 96 °C nello stesso contesto. Non c'è una rivoluzione perché Frostcore si trova nel flusso di calore delle memorie e del disco meccanico, non arriva ad influenzare la CPU.

Acer Predator 17
i7-6700HQ/GTX-980M
Acer V15 Nitro
i7-6700HQ/GTX-960M
Dell XPS 15 4K
i7-6700HQ/GTX-960M
GeekBench 3 3405/12830 3685/13420 3315/11507
Cinebench R15 61.42/624 53.02/678 76.70/591
GFX Bench 4 Car: 3538/6905
Man: 3706/14716
T-Rex: 3353/37488
Car: 3525/4882
Man: 3708/7671
T-Rex: 3351/16963
Car: 1137/4665
Man: 1631/7545
T-Rex: 3345/17423
HandBrake 0m 15s 0m 13s 0m 14s
CrystalDisk Mark Seq: 2181/1599
4K: 52/169
Seq: 2178/1265
4K: 42/61
Seq: 1737/590
4K: 42/158
Test Autonomia 3h 10m 6h 51m 4h 55m
Temp Max CPU: 99°C
Esterna: 55°C
CPU: 95°C
Esterna: 55°C
CPU: 87°C
Esterna: 50°C
3DMark FireStrike: 8177
SkyDiver: 20554
FireStrike: 4025
SkyDriver: 12956
FireStrike: 3961
SkyDriver: 12717
PCMark 8 Home: 3854 Home: 3607 Home: 2924
IPerf v2 WiFi: 101/170
Eth: 699/521
WiFi: 101/81
Eth: 647/536
WiFi: 108/89

Autonomia: navigazione web in WiFi, schermo 50%, no risparmio energetico. HandBrake: conversione MTS 30 secondi in MP4 con impostazioni default. Temperature esterne registrate con camera termica.

Il tutto non riesce ad evitare il throttling termico in certi istanti e negli stress test, ma non c'è mai un vero limite prestazionale. Io non ho mai percepito un sistema in stallo, o un sistema rallentato in modo evidente anche quando HWInfo mi mostrava il simbolo rosso di allerta. Ho sentito aumentare i giri della ventola, questo sì, ma Predator 17 nel montaggio video impegnativo con Sony Vegas Pro, nel rendering della nuova sigla di HDblog con After Effects, in quelle mezzore che ho passato sulla demo di DOOM in Full HD, non ha mai perso un colpo. Guardate i grafici sotto e notate la stabilità della frequenza massima.

Visto? Adesso guardate questi ultimi grafici. Il crollo è dovuto alla rimozione dell'alimentatore. Ho staccato il connettore ed il sistema è passato da 0 watt a 60 watt di carico sulla batteria. La PSU è una 180 watt neanche troppo grande per la categoria. La potenza è importante per far capire quanto margine c'è per caricarlo mentre siete su un lavoro impegnativo. Ci riesce, ovvio, ma di fatto vi consiglio di lasciarlo collegato quando volete il massimo. Anche perché l'autonomia non può essere il punto di forza di una macchina così.


Il crollo è dipeso dall'alimentatore staccato durante il test.

Nel nostro test leggero in Wi-Fi, con schermo al 50% e nessuna impostazione energetica attiva, Acer Predator 17 arriva a 3 ore e 10 minuti. Attivando il risparmio energetico non si avverte una differenza di prestazioni e si aggiunge un'ora di utilizzo. Da considerare che il mio sample ha display 4K; un Full HD arriva a 5 ore. In questi contesti leggeri un hardware come questo gira basso, non scalda e fa poco rumore. Si sfrutta lo schermo largo e la tastiera spaziosa per un'esperienza utente da PC fisso. Però nei giochi non vi aspettate di superare i 90 minuti a batteria. La 88.8 Wh è capiente, ma c'è poco da fare.

C'è ancora altro. Le prestazioni del modulo SSD PCI-Express Samsung: sono le più alte che ho registrato su una macchina Windows. Quelle del disco meccanico sono in linea con la tecnologia usata, ma sembrano uno scherzo su un hardware di questa fascia; una SSD - anche dozzinale - è il primo upgrade da pianificare. Ottima la Wi-Fi ac nel test di iperf, mentre ho provato Gigabit Ethernet migliori.

Una delle finezze software si chiama Killer Network Manager. Vi fa fare diverse cose, compreso sfruttare Wi-Fi ed Ethernet insieme. Ad esempio potete dedicare la prima agli aggiornamenti di sistema o a Chrome, e riservare la seconda a Steam o ad un gioco. Ottima idea e ottima resa quando giocate online. Il pacchetto software comprende altro: Dust Defender per invertire la ventola e buttare fuori la polvere, Xplit per registrare e gestire GamePlay, Prozone e Sense per registrare macro da attivare con i tasti laterali dedicati e gestire le 4 zone di illuminazione della tastiera. Attenzione: Predator 17 non ha un'illuminazione RGB. Quello è il 17X, il top di gamma della linea (con i7-6280HK, GTX980 e G-Sync di serie).

Ci sono altri 2 aspetti da valutare prima di chiudere: il display, e il supporto Linux. Acer usa un pannello IPS 4K o Full HD opaco quindi adatto all'uso vicino alla finestra. È luminoso, contrastato, senza distorsioni se visto di lato e con una copertura dello spazio AdobeRGB superiore alla media. Vi consiglio solo una calibrata se volete avere una resa meno spinta (leggi: meno saturata) con i programmi di grafica. Attenzione al G-Sync: è attivo su display esterno (se ne possono pilotare 3) con tutte le versioni, ma quello del laptop lo ha solo su certe varianti.

Una Ubuntu 16.04 LTS si avvia senza problemi in modalità LIVE USB. Il sistema è reattivo, riconosce i tasti funzione principali oltre a quelli per luminosità e volume. C'è il Bluetooth e c'è la Ethernet, ma per la scheda wireless Atheros QCA6174 dovete lavorarci su. Viene risconosciuto anche il pulsante per disattivare il touchpad. È un buon supporto Linux per un Dual Boot che diventa un'ottima idea dato il disco meccanico e la natura da PC fisso della macchina.

Considerazioni finali

Al di là dell'essere un evidente desktop replacement per le dimensioni e per la comodità della tastiera, del touchpad e del poggiapolsi gommato, Acer Predator 17 è un mostruoso laptop da gaming. La sua solidità si apprezza con il tempo. Non è la macchina che dovete portare nello zaino o la spesa che dovete fare quando cercate un buon portatile da lavoro. È tutto il resto. E questo significa anche essere di nicchia. I prezzi di listino dipendono dalla configurazione: si parte da 1500 euro e si arriva ai 3500 euro del mio modello - più o meno. Nei negozi si risparmia qualcosa ma resta una spesa da fare in un momento preciso della sua distribuzione; adesso, con IFA 2016 alle porte, conviene aspettare le novità in arrivo. Per altri dettagli visitate la pagina ufficiale di Acer Italia.

Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, in offerta oggi da Infotel Italia a 420 euro oppure da Amazon a 489 euro.

285

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
The Jackal™

Il problema è che molti non capiscono la necessità di alcuni utendi di avere grande potenza ovunque. Poi se c'è gente che compra il portatile per usarlo solo dentro casa allora sono problemi suoi, ma comunque la possibilità di potersi spostare dalla propria stanza al salotto, in cucina o sul tavolino della veranda non è cosa da poco.

D3stroyah

invece di 2000, compri un i5m con 960m, fai tutto 10/20 secondi più lentamente, ma hai risparmiato 1200 euro. Anche io andrei in vacanza.

Giuliano

Mah guarda attualmente un 15 clevo con gtx 970 sta sui 3.5kg piu alimentatore, in tutto stai sui 5kg, ora come ora già me li porto dietro tutti i giorni quindi da questo punto di vista non e un grosso problema, può diventarlo se punti a un 17 pollici tipo rog, li stai oltre i 5kg di base piu alimentatore xD, in quel caso risolvi con zaino con rotelline tipo trolley :D

Ruben Fasola

lo so che sono pesanti anche per quelloma c'è comunque da dire che non è facilissimo portarseli sempre dietro questi mostri, un po' per le dimensioni, un po' per il peso

Giuliano

Pesano suppongo per via del sistema di raffreddamento, heat pipe ventole e tutto il resto, ci sono alcuni clevo che hanno tre ventole dentro e sistemi complessi di raffreddamento, inoltre hanno di solito 4 slot per le ram e sono espandibili fino a 64gb e un paio di slot per gli hd da 2.5 e un'altro paio di slot per quelli pci, insomma tutta roba che occupa un sacco di spazio ( vedi foto ) https://uploads.disquscdn.com/...

Ruben Fasola

io non spenderei mai 4000€ di pc a prescindere, capisco quelli che vogliono portarsi dietro la postazione da gaming, ma non capisco il perchè di notebook che pesano così tanto, perdono molto in portabilità così (devo ammettere però che il gs60 della msi lo prenderei xD)

Ruben Fasola

per i gamer ne bastano 8, per quelli che usano vm o programmi di editing video a volte 16 stanno stretti, io infatti spesso ho i messaggii di errore di windows per memoria piena

Ruben Fasola

non hanno una 970, scaffale (elegante) xD (si sto estendendo il troll iniziato su tom's)

Ruben Fasola

allora non sono l'unico che con 16 gb di ram li ha sempre all'80% con messaggi di windows che dicono: "we ciccio chiudi qualcosa, altrimenti ci penso io!"

Ruben Fasola

io con un lenovo y50 in rendering (cpu+gpu) seccava la batteria in 1 ora secca xD

xRaska

È proprio quello a cui voglio puntare, un ssd del genere fa di certo bene al pc

The Jackal™

si certo, però un ssd m2 costa di più rispetto a un normale ssd da 2.5". sarebbe fantastico poterci installare il mostruoso 950pro m2 di Samsung, però costa uno sroposito. per il momento mantengo la configurazione attuale anche perché l'hdd hitachi è abbastanza veloce per essere un hard disk tradizionale

xRaska

Vero, purtroppo non è solo una scelta di acer, ogni produttore di notebook di fascia alta preferisce una soluzione ssd + hdd; comunque ha uno spazio in più per un ssd aggiuntivo, quindi si può tranquillamente tenere lo storage preinstallato installando un altro ssd

The Jackal™

a livello estetico può piacere o meno, ma a livello di hardware non ha nulla da invidiare

The Jackal™

concordo in pieno, mi sta dando tantissime soddisfazioni. avrei voluto prendere il modello da 17", ma trovando l'occasione ghiotta non ho resistito. unica cosa che cambierò a breve è l'hard disk, metterò un ssd da 500mb lasciando il sistema operativo e poco altro su quello da 128gb. forse l'unico appunto che si può fare ad acer è proprio questo, mettere un hdd su un notebook che sta a più di 2000€ di listino, sicuramente sarebbe stato perfetto mettere 2 ssd.

Edoardo Vitella

Dal mio punto di vista il solo fatto che questi portatili esistano è un bene perché stratificano ancor di più l'offerta per l'utente, con tutti i vantaggi che ne conseguono (concorrenza tra marchi, cali di prezzi, possibili innovazioni nel settore ecc)
Quindi se trovate stupido spendere 2000 euro per un pc da gaming che a voi non serve non sentitevi autorizzati a ridicolizzare chi lo fa perché può avere più di un valido motivo (ovviamente personalissimo e non condivisibile)
Detto questo io con quei soldi mi farei una vacanza

Vincenzo Coviello

io ho un pc da più di 2000€, avevo un notebook acer 21 pollici preso proprio perchè mi serviva QUEL notebook da 2400€, ho un macbook pro 15 da 2700€ allora??? se mi serve QUELLA macchina la compro e basta

Pistacchio

Trollone mode on

GianTT

Ma hai mai dovuto portarti in giro, a lezione o a lavoro, un portatile da 17.3" con una borsa tracollo o un classico zaino porta pc, magari camminando a piedi o prendendo i mezzi pubblici?
Penso proprio di no, perché sapresti altrimenti che i 17.3" sono esagerati e non dei veri portatili, e che lavorare tutto il giorno su di un 13" spesso è pesante...

GianTT

Sappi che questi portatili possono essere usati anche da designer e progettisti che necessitano di potenza di calcolo in abbondanza per fare rendering e robe simili, e molto spesso questi lavorano in vari uffici o dai clienti e in giro...

GianTT

Per non parlare del masterizzatore, non hanno capito che è così kitsch.
La gente che spende 1500/2000€ per un pc non ne vuole sapere di blu ray, dvd e robe simili...

GianTT

Hanno pure il masterizzatore DVD.
Che strano, in un'altra pagina avevo capito che Apple non gli mette perché se spendi 1500/2000€ per un pc non ti serve proprio un lettore CD, DVD, BluRay...

Sterock77

Utile quanto un chromebook.

Phill

certo...

ma esistono portatili che costano meno di 1000€ e con i quali giochi al 90% dei titoli disponibili, sono un gamers da 25 anni ed ho sempre avuto macchine "da gioco" e avere un portatile da 3.500€ se sei un universitario perché dei giocare in 4K full detail è 2 volte insensato secondo me...poi certo in quel caso paga papà quindi chissenefrega...

io dico solo che l'utenza che ha necessità di un portatile con queste performance è davvero limitato a chi gioca per professione...non mi parlate di lavoro perché sono ing. Elettrico e uso software tecnici anche sul mio Lenovo con core i3...il PC fisso nucleare l'ho sempre avuto per giocare, non certo per necessità di lavoro...autocad di una GTX titan non se ne fa nulla...

ad ogni modo, il mio era un pensiero personale...profondo rispetto per chiunque decida di investire i propri soldi in questo genere di notebook

ascis

dimmi tu hai questo predator da 3500€? hai un qualsiasi pc da almeno 2000€?? te lo dico io no, ergo stai zitto, state zitti c4azzo non siente neanche potenziali utenti di questo mondo e volete commentare volete sapere.. .sembrate i vecchi che guardano i lavori.. tristezza

Vincenzo Coviello

certo perché il desktop poi te lo porti dietro....magari uno ha 2 case.....va in vacanza al mare, in vacanza in montagna ecc ecc, si porta il portatile....e invece no....oppure è uno studente, vuole un portatile che faccia da notebook 'normale' ma allo stesso tempo vuole giocare, fa 'casa famiglia' e 'casa universitaria' giustamente che fa? si compra un bel desktop gaming(che se discreto se ne vanno almeno 1200/1300€ da tenere solo a casa sua tanto ha tanti soldi da buttare se ne compra 2 un desktop + un notebook 'normale' che dici? oppure fa tutto con uno volendo....

Vincenzo Coviello

sono discorsi senza senso......se uno vuole un portatile per giocare, magari si è appena iscritto all'università (o per lavoro e altri motivi si sposta) quindi fa casa\casa università che fa? ti compri il fisso e poi te lo porti dietro nei cartoni? oppure partecipi a partite lan con amici o in altri posti? ti porti il desktop? questo resta comunque un portatile!

Idony

"costretti" a giocare in mobilità... fantastico !

lkjh

No la questione è che sia Santech che Sager rimarchiano i Clevo, ecco perchè li hai visti allo stesso prezzo... il ricarico è lo stesso.

MrTrolletti

Già lo sapevo. ancor prima di comprare N87
Il mio Santech N87 è uguale al Clevo P150SM-A che a sua volta è uguale al Sager NP8268, che in qualche sito straniero avevo visto a prezzi simili di quanto l'ho pagato io.

The Jackal™

Al momento 8gb di ram sono il minimo sindacale in generale, se ne hai 16 male non fanno. Invece la ram dedicata della scheda video è consigliabile da 4gb in su

xRaska

mai fatto, almeno nel mio uso con giochi abbastanza pesanti. comunque i 100 gradi li raggiunge solo nei benchmark pesanti come quello usato da lui, ovvio che poi non li raggiungerà mai

NEXUS

64gb di ram?? che te ne fai...

KingROG97

Giusto, solo se uno vuole giocare veramente i titoli al 100% serve.

Michela

Dopo qualche ora mi si è scaricato completamente

lkjh

L'unico problema dei Santech è che sono dei Clevo rimarchiati e quindi sovrapprezzati... bella macchina la tua ma l'hai pagata un 200/300€ in più del suo reale prezzo di listino. :)

lupo

Magari in spiaggia non ma quando rientri in hotel puoi usarlo quanto ti pare

lupo

Ma che cazz0 dici, sono 4kg. e mezzo, lo metti in un borsone e te lo porti appresso, che problemi hai? Hai un fisico da lanciatore di coriandoli?

Logan

Grandissimo acquisto dal mio punto di vista. A quel prezzo è REGALATO!

Scannatore

Pensavo che con 8 giga di ram crollava tutto (fps),allora 16 giga per giocare non servono a molto,potevo risparmiare :(

Bad Mad Lad™

Allora è come il mio. In effetti come dissipazione del calore i notebook da gaming sono imbattili.

Bad Mad Lad™

Tanto di cappello, non avrei mai creduto fosse possibile

Bad Mad Lad™

Alla faccia del pc desktop! Potresti persino simulare la fine del mondo con tutta quella potenza :D

Pistacchio

Si, comunque stavo solo trollando un po', sono in vacanza e sono felice

Pistacchio

Un pochino si è tu fatti una risata

Pistacchio

Io un pochino si, è voi qualche risata ad un commento sarcastico no?

The

è uno scherzo vero O.o ????

lkjh

Te lo prendi barebone e ti compri ssd e ram a parte...

- goo[dot]gl/l0QNNL
- goo[dot]gl/k7W5u6
- goo[dot]gl/BJtX3Q

1339,59 €

Tiè, guarda che macchinone...

Kevin

Esatto, la banda della thunderbolt 3 non è sufficiente a garantire la connessione pci-e 3.0 16x che trovi sulle schede madri (40gb corrispondono a circa una pci-e 2.0 4x) e il risultato peggiora se deve rimandare l'output video al pc invece che trasferirlo con una dp o hdmi a un altro schermo. Però chi ha una gpu esterna immagino che usi anche un monitor e quindi la perdita del 5% è trascurabile.
Invece sugli alienware c'è una connessione proprietaria paragonabile alla pci-e 2.0 16x che quindi non fa da collo di bottiglia.

Pistacchio

Il migliore trollone vorrai dire

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Recensione Acer Aspire VX 15: gaming economico e competitivo

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore