Acer Switch Alpha 12: la nostra recensione

28 Luglio 2016 194

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Switch Alpha 12 è il primo PC ad usare processori Intel Core i su un telaio fanless. Al posto delle ventoline, ha Acer installato un sistema di raffreddamento a liquido innovativo. LiquidLoop è una heatpipe in rame posizionata sul retro del tablet con un blocco che prende il calore dalla CPU e un altro contenente liquido che passa allo stato gassoso di continuo, in loop - appunto. L'immagine sotto non è animata, ma lascia intendere il funzionamento.

LiquidLoop ricorda il raffreddamento a liquido di certi smartphone recenti, e la parte passiva del sistema ibrido di Surface Pro 4; ma è inedito nella categoria. Acer è la prima azienda a proporre un approccio così particolare su PC Core. Considerando l'arrivo dei nuovi chip Intel, la diffusione di materiali e componenti ottimizzati per la portabilità e la tendenza di cercare sopratutto leggerezza e stile nel settore ultraportatili, c'è da sperare che Switch Alpha 12 sia solo il primo di una serie.

Il sistema di raffreddamento a liquido Acer LiquidLoop.

Ci torneremo più tardi. Intanto, inquadriamo meglio la macchina. Switch Alpha è un 12 pollici con tastiera cover magnetica e kickstand posteriore. Usa un display IPS con risoluzione di 2160 x 1440 pixel, ed ha un telaio rifinito in metallo (tutto la parte posteriore è in alluminio) da 1290 grammi. Il peso non è uno dei suoi punti migliori: siamo 200 grammi sopra un SP4 fanless. La dotazione di porte prevede USB 3.0, USB Type-C 3.1, microSD e jack cuffia. La Type-C non si occupa della ricarica ma può diventare un'uscita video con adattatori. 

Non c'è una variante LTE (vero limite dei 2-in-1 di nuova generazione) ma la connettività conta su una solidissima Wi-Fi ac 866 Mbps con chip Qualcomm AP6335 e Bluetooth 4.1. La batteria è una 37 Wh, ci sono camera da 2 e 5 megapixel, un ditalizzatore Synaptic con 256 livelli di pressione e penna Acer Active Stylus da comprare a parte (la stessa di ibridi come Switch 12S). Infine il cuore hardware: Switch Alpha usa CPU Skylake Core i3, Core i5 o Core i7, tutti con GPU HD 520, 4 o 8 GB di RAM LPDDR3 e 128 o 256 GB di spazio SSD SATA

Acer Switch Alpha 12 - Prezzi di listino

Come annunciato, i prezzi partono da 699 euro per la versione Core i3/4/128 GB e arrivano ai 999 euro della top con Core i7, ma in questo momento in Italia è disponibile la versione intermedia da 899 euro. Ha CPU Core i5, 4 GB di RAM e 128 GB di SSD. È la configurazione che consiglio, un po' perché il suo prezzo nei negozi è già più basso, un po' perché - e lo vedremo tra poco - le prestazioni del Core i3 non sono sempre migliori al Core m3 di altri rivali fanless.

A leggerlo così, Switch Alpha sembra una versione fanless di Surface Pro 4 Core i. In realtà il display è appena più piccolo e ci sono parecchie differenze estetiche. La kickstand di Acer è diversa. Si apre quanto quella Microsoft quindi le modalità di utilizzo sono simili, ma è formata da una cornice, da un telaio vuoto al centro, ed è progettata per chiudersi ad incastro sul bordo del tablet. La sua parte finale è in gomma antiscivolo, mentre sui fianchi ha degli inserti per tirarla fuori meglio. E' una soluzione che ci sta: la resa pratica non cambia e si riesce ad avere la flessibilità di utilizzo (sulle gambe, da sdraiati, in orizzontale per la penna) del rivale.

Anche la tastiera riprende la Type Cover di Microsoft. La Acer è spostata di qualche mm in basso, è più vicina al touchpad, ed ha tasti dal feedback più sordo. I tasti sono alti 1.4 mm. Attenzione perché la retroilluminazione non è standard: solo alcune varianti la hanno. Tastiera, touchpad e touchscreen formano una triade di input valida e senza problemi. La cover di Acer è solida nella zona sotto schermo ed ha un magnete fortissimo. Il touchpad da non è ai livelli Surface, ma si lascia usare. Una nota: il lembo porta penna sul fianco sinistro si può staccare, è adesivo.

Andiamo al sodo: le prestazioni, la resa di tutti i giorni. Come va Switch Alpha? Bene, perché la CPU non va mai in throttling, e regge per 20 minuti alla massima frequenza in Dual Core di 2297 Mhz prima di scalare. È un risultato che non ti aspetti da una CPU Core affidata ad uno smaltimento passivo. E vale anche nei test più completi dove si attiva la GPU. Nell'uso di tutti i giorni non avete riduzioni dovete all'impatto termico. Un rendering con Sony Vegas Pro o After Effects, la riproduzione di H.265 4K, la conversione di un Blu-Ray con Handbrake, non sono contesti a rischio.

Il compromesso è avere il retro di Switch Alpha 12 sempre caldo. Sono arrivato a temperature massime di 46°C durante lo Stress Test di 3DMark (SkyDiver a ripetizione per 20 volte), proprio in zona LiquidLoop. Nell'uso di tutti i giorni non si arriva a 40°C (vedi immagine termica con Netflix HD in basso) e va bene così. Per natura, tastiera e touchpad restano sempre freddi perché passivi. Il raffreddamento a liquido funziona, ed è un successo. Richiede più spazio di una mini ventolina (vedi HP Spectre 13) e vincola il design interno, ma funziona.



Attenzione al confronto tra temperature nella tabella a seguire: è normale che i Core m, in contesti di stress, abbiano valori simili; sono progettati per girare ad altissima frequenza quando serve. Il loro vantaggio su Switch Alpha 12 è restare molto più freddi nell'uso giornaliero. 

Prima di lasciarvi ai dati torno al discorso accennato qualche paragrafo fa: la CPU Core i3 non vale il gioco. Guardate le differenze minime con i Core m3 di Matebook e Samsung TabPro S, guardate la tabella. Quando il compito è breve e intenso non si hanno vantaggi con il Core i3. Meglio scegliere la configurazione con Core i5: si dà un colpo al cerchio e uno alla botte. Nei numeri sotto è importante notare il test iperf alla Wi-Fi ac (in ottima forma) e quello al modulo SSD Kingston da 128 GB. Certe recensioni dei colleghi mi confermano come la SSD da 256 GB sia più veloce. La mia è debole.

  Switch Alpha 12
i3-6300u/4/128
Matebook
m3-6y30/4/128
Surface Pro 4
i5-6300u/8/256
Galaxy TabPro S
m3-6y30/4/128
    recensione recensione recensione
GeekBench 3 2524/5202 2458/4844 3205/6632 2395/4568
Cinebench R15 35.74/243 30.95/176 38.64/290 26.99/183
GFX Bench 4 Car 804/1288
Man 1182/1939
TRex 3622/5790
Car 1359/1251
Man 1727/1669
TRex 3222/3150
Crash Car 561/926
Man 843/1340
TRex 2344/3512
3DMark SkyDiver crash
CloudGate 4589
SkyDiver 2136
CloudGate 4017
SkyDiver 3673
CloudGate 5873
SkyDiver 2097
CloudGate 3561
PCMark 8 Home 2640 2972 2770 2272
Handbrake 34s 43s 30s 42s
Render Vegas 2m 37s 2m 55s 2m 12s 2m 21s
CrystalDisk Mark Seq 297/79
4K 15/26
Seq 511/178
4K 24/74
Seq 1484/314
4K 38/90
Seq 538/181
4K 12/57
Temp Max CPU 72 °C
Esterna 46 °C 
CPU 75 °C
Esterna 40 °C
CPU 61 °C
Esterna 37 °C
CPU 70 °C
Esterna 43 °C
IPerf 2 WiFi 92/157 94/153 40/32 99/79
Autonomia 6h 01m 7h 55m 7h 54m 11h 33m

*Autonomia: navigazione web in WiFi, schermo 50%, no risparmio energetico. HandBrake: conversione .MTS 1080P di 30 secondi con impostazioni standard. Vegas: rendering 30s 1080P H264 VBR.

Restano due cose da discutere. La prima è positiva: il display di Switch Alpha è molto luminoso. Non ha il sensore per la regolazione automatica ma arriva a 680 lux e sfiora i 700 lux di un SP4 con schermo appena più grande. È inutile portarlo sopra il 50% in ambienti chiusi, mentre in esterna l'incremento di cui è capace mi ha fatto comodo in un paio di occasioni. Su un 12 pollici così è importante avere un pannello brillante perché si usa sempre in giro.

L'autonomia è la nota stonata. Nei test ho superato i 25 watt di consumo a pieno carico (e con schermo al 50%) ed è un valore a rischio per una batteria da 37 Wh. Nella prova di navigazione leggera su browser del test HDblog, Switch Alpha 12 supera le 6 ore, ma nell'attività giornaliera in Wi-Fi resta sotto le 5 ore (21% di consumo orario) e nella riproduzione Netflix HD arriva a giusto a questa durata. Se aumento il carico e faccio una video chiamata Skype con 4 flussi video, ho un 24% di consumo orario quindi 4 ore e 20 minuti di autonomia circa. Credo che in quella modalità offline che può essere tipica di un viaggio in treno, in aereo o di chi deve scrivere e lavorare su doc locali, si arrivi a 6 ore con tacche in meno di luminosità. Non di più.

Surface Pro 4 vs. Acer Switch Alpha 12

Non sono risultati pessimi. Dentro c'è una CPU da TDP di 15 watt con una certa libertà di azione. Ma il Core m3 di Surface Pro 4, a parità di batteria e risoluzione più alta, fa almeno 2 ore in più in tutti i contesti. E questo è un altro motivo per cui vi ripeto di preferire la versione Core i5 a questa i3; se non altro, si ha una marcia in più.

Cosa mi resta da dire. La camera frontale è dozzinale e l'audio sempre presente ma poco corposo. C'è un supporto Linux discreto: potete far partire una chiavetta LIVE di Ubuntu e derivate premendo F12 al boot. La scheda wireless Atheros non viene riconosciuta al primo avvio, ma potete risolvere. Con Linux non migliorate l'autonomia, va detto. Però avete profondità e tutti gli strumenti di rete per gestire il vostro lavoro. Un opzione che aggiunge punti ad una macchina già molto flessibile. 

Considerazioni finali

Acer Switch Alpha 12 è riuscito bene. Può migliorare la sua autonomia e certi componenti hardware, ma tutti i dubbi sulla sua dissipazione sono stati smaltiti dal raffreddamento a liquido. Unisce i vantaggi dei processori Intel più potenti alla praticità dell'essere fanless, ed è la prima ed unica macchina così. È un approccio che Acer è obbligata a seguire; con qualche accorgimento si possono superare i migliori modelli della categoria. Consigliata la variante da 899 euro al posto della basilare da 699, perché il processore Core i3 della seconda lo limita. Altri dettagli sulle configurazioni italiane sono su acer.it.

 

L'atipico che non delude in Italia? Meizu MX6, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 239 euro.

194

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
G R

all'estero la versione da 8gb esiste :(

G R

Dipende dalla versione che acquisti.
Alcune versioni hanno la penna inclusa nella confezione, in altre versioni la penna non è compresa e devi acquistarla a parte (circa 43€)

G R

tutto dipende dall'utilizzo che devi farne. di per sè il prezzo è ottimo.
ma, magari, per il tuo utilizzo potrebbe bastarti la versione da 4gb di ram.

Su che sito vendono questa versione da 8gb?

G R

esiste anche la versione con RAM da 8gb ma, purtroppo, non viene distribuita ufficialmente in italia.

in Italia la configurazione top è i5 - ram 4gb - ssd 128gb
all'estero, invece la top è i7 - ram 8gb - ssd 256gb

G R

nella versione "sa5-271-55y3" manca la penna (che andrebbe quindi acquistata a parte a €43) ma rimane il fatto che €610+43 è comunque meno di €800

G R

Acer Switch Alpha 12:
Che differenza c'è tra la versione "sa5-271-55y3" (i5 4gb ram ssd 128gb, su amazon si trova a 610€) e la versione "sa5-271-5485" (i5 4gb ram ssd 128gb su amazon si trova a 800€)? Perchè c'è questa differenza di prezzo se il prodotto SEMBRA essere identico?

decoyoctopus

consiglio per un 2 in 1 con digitalizzatore synaptic a meno di 600E?

massimo

"...C'è un supporto Linux discreto...".
Ma quale supporto Linux! Il dual boot non si riesce ad installarlo.
Morale, hai tre possibilità:
1) usare linux solo con la distribuzione "live" (sai che pizza.....)
2) formattare windows, installare linux e rinunciare a windows
3) rinunciare a linux
Certo che Acer mi è proprio scaduta...........

Luca G

Salve, ma con la dock deve essere alimentata?

And91

Puoi ricaricarlo anche usando la typec ;)

Barabbas

dove? e la tastiera è italiana? (dato che in italia non sembra sia importata)

Barabbas

nonostante sia un bel prodotto non mi convince appieno sopratutto per i soli 4gb di ram e connettore proprietario di ricarica

lorenzo

Su amazon adesso a 762€ la versione i5 4GB 128GB

leonardo antonino

ho trovato la versione con 8 giga di ram e 512 gb di ssd a 861 euro che ne pensi?
come ti sembra come prezzo?

marcello di eusanio

Diciamo che non sono un esperto, e quindi chiedo consigli. Mi trovo nella situazione di dover cambiare sia il mio device ulv, sia il mio desktop casalingo. E penso, ok prendo questa macchina a 800 euro. dato che è fornita di usb-C type, ci collego una dock (altri 50 euro), con la quale mi collego in HDMI ad un bel monitor QHD (circa 200 euro), e anche ad una tastiera e mouse, oltre che ad un HDD esterno. Totale con circa 1200 euro ho cambiato sia desktop che ultraportatile, avendo un i5 abbastanza performante /vero, 4G di ram sono pochi, ma ci si arrangia). dove sbaglio?

mauro morichetta

Sul divano va bene anche Android ed ho detto tutto, quando però si passa ad un utilizzo in ambiente office le magagne saltano tute fuori.

mauro morichetta

Non mi sembra un gran risultato visto l'autonomia si attesta dalle alle 6 ore...

mauro morichetta

Perché chiederlo in questo contesto, quando esistono guide complete ed illustrate sa sui siti d'informazione che Youtube?

mauro morichetta

Molto,molto,interessante ma la penna è compresa nel prezzo? Esiste un bundle penna compresa?L'appunto che mi sento di fare riguarda l'autonomia, forse si sfiorano le 5 ore con l'uso che ne faccio, quando col mio 17 pollici ne faccio 6, mi lascia davvero perplesso un oggetto votato alla portabilità dovrebbe avere altri obiettivi almeno secondo il mio personalissimo parere.

Nico Pignone

Finalmente qualcuno che inserisce anche un po' di info sul supporto linux nelle recensioni! Grazie

CaovillaK

RikPalomb è il top player di HdBlogghe. Mantieniti sempre così :)

NEXUS

si, ma il tuo difettoso non vuol dire che siano tutti così, poi la ms se ha un difetto te lo cambia con uno nuovo.

Danilo

Ottima la possibilità di avere un i5 fanless, ma per un utilizzo Office, navigazione (browsing) e film e musica penso che i Core M vincano ancora. A proposito come performance a che livello è il Core M del Lenovo Miix 700? Ad esempio come va rispetto un i3 del vecchio HP TM2 o di un i5 della serie Dell e5000?

Matteo Forlivesi

non ho capito hai windows su un macbook?
dovresti fare così: prima di toccare qualsiasi cosa che possa compromettere o modifcare l'attuale assetto e l'attuale funzionalità della macchina ( hardware sofrtware etc... )
1) fai un backup con windows backup o con altre utility affadabili... magari prova con windows backup e te lo salvi su un supporto esterno qualsiasi... ( usb )
2) scarichi attraverso l'utility microsoft( credo si chiami media creation tool ma verifica in rete ), disponibile sul sito di windows, la iso ufficiale di windows 10 ( la versione che hai sul tuo pc adesso: quindi se hai una home scarichi la home e se hai la pro scarichi la pro) e rendi un'altra chiavetta avviabile da boot con questa iso. ( credo che questa operazione si possa fare anche con la stessa utilità di microsoft. Una volta ottenuta l'utility la procedura è guidata ed è semplice.
3) fai quello che devi fare cioè cambiare hdd e inserisci quello nuovo ( vergine )
4) ora il pc con disco vergine che naturalmente non funzionerà ti dirà OS not found al primo avvio dopo la sostituzione del hdd, o comunque un altro errore del genere. verifica che il tuo bios riconosca correttamente il disco. A questo punto inserisci la chiavetta e installa windows 10 dalla iso pulita che hai scaricato e messo sulla chiavetta.
5) a questo punto terminata l'installazione il sistema dovrebbe essere funzionante e w10 dovrebbe riconoscere e installare automaticamente anche i driver soprattutto se hai un pc più recente (<4anni) ma nel caso non succeda o qualche driver rimanga scoperto don't worry visto che hai un backup totale del sistema
6) fase finale apri windows backup da windows 10 e chiedi di fare un ripristo da backup e ritornerati tutto come prima.

Ricordati al punto 1 di fare un bakcup TOTALE del sistema, ( windows potrebbe chiamarlo immagine del sistema ) comunque assicurati che il backup copra oltre che i tuoi dati tutto C in modo da includere anche tutti i software driver etc..

UN ALTERNATIVA a tutto questo potrebbe essere quella di usare un software di migrazione generalmente viene fornito in alcuni casi con alcuni dischi (ssd samsung ad esempio ) e la procedura è molto automatica e semplice. dipende dal tuo caso a dal disco che devi inserire nel pc.
fammi sapere :)

Diego Tino

---OT----
Io possiedo la copia originale di Windows7 ed ho effettuato l'aggiornamento gratuito a W10 ma, se dovessi formattare il sistema o reinstallarlo (devo cambiare l'hard disk ed ho Windows come partizione del macbook), come faccio a tornare a W10 partendo dal cd di installazione di W7? il sistema riconosce in automatico che, il mio pc, aveva W10 e mi chiede di fare l'upgrade?

Pippo Quarto

No io sono abituato ad un i7 4790hq, ad un i5 6600k, un i7 6700k, ad un i5 5200, i5 6300, core m3 sul surface pro 4, che tu non hai è mai avrai( da quello che dici evidentemente forse hai un core m3 e le due volte che hai sentito la ventola l'hai confusa con il ventilatore tascabile che avrai sulla scrivania). Ripeto, è praticamente impossibile che la ventolina non parta soprattutto quando giochi ( malissimo e in modo imbarazzante) e quando hai numerosi programmi aperti( magare durante il render di un video di mezz'ora o non so che). Se dici ciò vuol dire che non hai un sp4!! E ti ricordo che l'ho avuto( i5, 8,256) e so molto bene di cosa parlo!! Detto questo quello con m3 è più equilibrato e molto più silenzioso!! Saluti

matteventu

Comprato e rimandato indietro dopo due giorni.

Quindi non dico "l'ho posseduto" ma "l'ho provato" lol mi sembra più corretto.

NEXUS

hai provato o comprato??

NEXUS

veramente lo uso per tutto, e ti dic anche quando si sono azionate: una volta per un upgrade grosso di fw e windows 10 e l'altra quando ho installato nba 2k16 che quando ci gioco non si aziona mai la ventola. Prima di parlare ti consiglio di provare un sp4 o magari sei abituato te agli atom e celeron!!!

NEXUS

4gb di ram è la base

geepat

Questo cambia tutto. Cosa gli costava mettere 8GB di RAM però?

RobertoC

L'ho letto anche nella recensione della ricarica, ma siamo sicuri? Nella cornice c'è questa scritta: (F5)

mtvittori

azz mi spiace, anche se devo dire che ubuntu/xubuntu l'ho installato su un pavilion di un mio collega, visto che frequento informatica e questo ragazzo si trova meglio in ambiente linux piuttosto che windows. Quindi non l'ho testato a lungo e non saprei dirti se funziona tutto completamente, anche se le cose essenziali andavano e a lui bastava quello. Io mi son semplicemente limitato sul mio a c@zzeggi@are allegramente sulla live per vedere se funzionassero wifi, digitalizzatore e robe qui XD

Domenico Belfiore

E vero ma alla fine questo è un limite dei notebook essendo che montano una piccola ventolina a differenza dei pc desktop ora mi direte sul macbook nn succede perché e in metallo questo è vero scalda un Po meno ma sempre e uno spazio limitato la dissipazione sia per la plastica che per i case dei portatili in metallo

geepat

USB-C senza ricarica e autonomia troppo modesta... per me è no.
Che problema hanno poi i produttori con i 4GB di RAM?

Pippo Quarto

Si ci può stare, non ho detto che sia inutilizzabile, però già è più piccolo e maneggevole il tuo. È comunque per uso universitario come pc è ottimo, anche per visualizzazione slide, ma come tablet puro è molto più scomodo di un qualsiasi altro tablet

Federico Lanza

beh ovviamente non sarà perfetto come tablet puro,però ad esempio io sto usando un surface 3 da ormai un anno e per un uso "da divano" si è rivelato valido

look47

Il matebook? Come ti trovi?

Andrej Peribar

Concordo.

Però ho compreso che la voglia della quadratura del cerchio in un unico device dell'utenza è il miglior modo per vendere sempre nuovi device.

È una decina di anni che funziona così il mercato. Io personalmente me ne sono fatto una ragione.

Sono cambiati gli spessori, ma il concetto non cambia.

Luca Tax

Io su quel budget o poco meno vorrei andare su un convertibile e sono molto indeciso tra inspiron 13 in versione i5 256gb a 799,
il thinkpad 14 vecchio con i5 256 gb e pennino trovato a poco più (815), e l'hp spectre x360 sempre i5 256gb a 999. Qualcuno sa
consigliarmi???

Pippo Quarto

Si le ho usate le universal app... Ma a prescindere da tutto ciò, l'utilizzo come tablet è indietro almeno 5 anni rispetto alla concorrenza

o u

LOL, voglio un display "super cacca"....

Fiore97

ti dico che con redstone è migliorato tanto(ora ci sono anche le universal app)

Fiore97

diciamo che è ancora un "prototipo" poi se microsoft con il sp5 la metterà anche lei i sui associati la utilizzeranno nei loro 2 in 1 o ultrabook

Gark121

da cosa ho visto io, e per il tipo di uso che penso sia adatto ad un ulv, specie su macchine molto leggere tipo questa, dove comunque i limiti di tdp sono da rispettare in modo stringente, ritengo che la differenza sia tutt'altro che marcata.

tarantula

È un bell'esercizio di stile ma dimostra i limiti del formato con le attuali cpu iX:

- Se vuoi questo tipo di portabilità/ingombri, sei sicuro di non poterti accontentare di un core m?

- Se non ti accontenti di un core m, per motivi di carico di lavoro ecc, sei sicuro che i pochi grammi/millimetri in più dei più sottili ultrabook siano poi così insopportabili?

Io direi proprio di no, anche visti i compromessi da accettare con la batteria e le temperature raggiunte. Ma è solo il mio parere, per carità :-)

Pippo Quarto

Dipende, se lo vuoi rigorosamente fanless forse si, ma per quanto mi riguarda preferisco mille volte un ultrabook convertibile, anche perché l'utilizzo tablet su Windows è acerbo è molto poco confortevole.

M.N.C.

Calore latente di evaporazione <3 un sogno che diventa realtà

lore_rock

Ma in soldoni qual'é il 2-1 di riferimento nel complesso? Sp4 core m?

Pippo Quarto

Assolutamente!! E mi è dispiaciuto tanto, ma se devo avere un tablet che faccia il tablet il surface non è adatto. Piuttosto che iPad, se uno proprio non vuole iOS , può prenderne uno zenpad s o un tab s2 o aspettare i modelli nuovi.

Recensione Acer Aspire VX 15: gaming economico e competitivo

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

NAS Drobo 5N2: recensione by HDBlog.it