Synology svela il NAS Dual-Bay DS216j

10 Marzo 2016 77

Synology aggiunge al proprio catalogo un nuovo NAS destinato all'utilizzo domestica, un dispositivo pensato soprattuto per il Cloud personale e in generale per una gestione ottimale dei nostri file o contenuti multimediali. La DiskStation DS216j è un NAS Dual-Bay che supporta sia dischi da 2,5 che da 3,5 pollici; parliamo di hard disk/SSD con interfaccia SATA II/III che possono essere configurati in diverse modalità RAID.

Il NAS è gestito da un Processore Dual-Core Marvell Armada 385 88F6820 da 1 GHz, accoppiato a 512 MB di Memoria RAM DDR3, connessione LAN e USB 3.0 (due porte).

La capacità massima del dispositivo è 16TB mentre i file system supportati sono: EXT4, EXT3, FAT, NTFS ed HFS+; tornanfo al RAID invece sono disponibili 5 modalità: Synology Hybrid RAID, Basic, JBOD, RAID 0 e RAID 1. Segnaliamo infine le prestazioni in lettura/scrittura dichiarate dal produttore, ossia 112 e 97.6 MB/s.

Al momento non abbiamo dettagli precisi sul prezzo, per maggiori dettagli vi rimandiamo sul sito del produttore.


Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da puntocomshop a 289 euro oppure da Amazon a 441 euro.

77

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessandro

ma il raid 1 NECESSITA di hard disk uguali o sbaglio? quello forse era il raid 0....

cioè ti spiego ho un ssd da 256giga e vorrei comprarne uno da 512 ( terrei questo come primario ed il 256 da swappare al volo come dici te), in quel caso cosa verrebbe fuori con un raid 1 tra due hard disk di capacità diverse??

Oliver Cervera

No, il mio 215j lo uso solo per backup, accesso file dal web, torrent e poco altro. Ma se la TV supporta Plex, non c'è motivo di preoccuparsi!
Se devi ancora comprare il NAS, prendilo da Amazon, così se riscontri problemi o non riesci a farlo funzionare con la TV puoi mandarlo indietro senza tarantelle!

Ciccio Salsiccio

Esatto, disinteressandomi del tutto della transcodifica e ammesso che la TV, tra l'altro acquistata 15 GG fa sia compatibile con H264, configurando il plex server dovrei riuscire a vedere i film anche in HD. Domanda tu hai usato il tuo 215j in questo modo?

Oliver Cervera

Immagino che la tua TV supporti l'H264 quindi la transcodifica non è necessaria, oltre a non essere possibile con quel NAS :D

Ciccio Salsiccio

Scusa Oliver, se io ho una smart tv con client plex e il server configurato su questo NAS, riuscirei a vedere senza problemi i film sul televisore? Presumo che per l´esclusiva visione su TV non sia necessaria la transcodifica che con questo processore non sia nemmeno possibile...

Max_Fabo

Il software synology è basato su Linux quindi liberamente scaricabile il problema è che funziona solo sui loro sistemi perché in fase di boot verifica l'hardware, detto ciò diciamo che se cerchi online trovi tutto a riguardo

Antonino Leone

Scusa, ma il SO Synology si può liberamente scaricare?
Anch'io come te vorrei assemblare il mio NAS, ed il timore maggiore è il SW e la sua ottimizzazione.
Grazie

Francesco

intanto questa soluzione non ha costi aggountivi, e se una scarica fulmina il nas? Idem vale per il raid 1 fatto su pc, ci vuole una copia esterna scollegata dalla rete

nett

appunto! soluzione scomoda e non affidabile, non paragonabile a qusnto ti offre un nas 2bay a raid1. cordiali saluti

Francesco

Salame, prendi uno di quei bay per slot da 5,25 e il disco lo sfili, reinfili in 30 secondi. E il secondo sta scollegato e spento... vedi te

nett

come no! soluzione comoda e sopratutto affidabile. ma va va

Max_Fabo

Appena assemblato con:
Asrock mini-itx N3150
4GB di Ram
Wd Red 3TB
O.S. DSM 5.2

In sostanza con 240€ si ha un nas con sistema operativo synology, CPU celeron x64 quad core, 4GB ram e 4 porte sata3. Consumo normale utilizzo 23w in sospensione 17w, stand-by 1,5w riattivabile in wol.
;-)

DKDIB

Se si finisce per usare un PC come un NAS, allora è meglio cacciare 300 € e prendersi un NAS.
Senza contare che, in questo modo, il backup dato dal RAID 1 avverrebbe automaticamente, in tempo reale. ;)

Oliver Cervera

Verissimo.

Oliver Cervera

Con 200€ (in offerta) compri i miniserver di HP, ora non ricordo il modello. Certo sono x86 ma consumano 20 volte tanto in IDLE.

Oliver Cervera

È la versione leggermente potenziata del DS215j che ho io. La CPU passa da 800Mhz a 1Ghz, e una delle due porte USB 2.0 diventa 3.0.
Prodotto ottimo e software fantastico e completo, adatto a chi è alle prime armi e chi è smanettone (accesso shell con root e repository esterne).

Emilio Groppetti

Ok sinceramente pensavo consumassero di più

pisqua187

vero..ma 328€ + 2hdd da 2tb siamo a 480€...siamo sulla soglia del "tantino" e con prestazioni poco sopra il "beh dai pensavo peggio". poi ovvio che questo è pensato per un pubblico che vuole tutto pronto.

pisqua187

cosa intendi per "uno scenario reale di utilizzo"? cmq sia.. c'è una possibilità ulteriore, che fa proprio quello che vorresti, ed è il livello RAID denominato JBOD o Spanning. Questo semplicemente concatena i due dischi, facendo una partizione unica (volendo, ma anche no) con lo spazio somma dei due. In pratica finito lo spazio sul primo inizia a scrivere sul secondo, come se fossero uno solo.

In caso di rottura di uno dei due dischi riesci a recuperare con buone probabilità i dati (non la partizione) dell'altro disco.

Le controindicazioni sono:

1) Non tutti i controller lo supportano.

2) E' un po' complesso, e non lo considero giustificato dai benefici nulli che fornisce, perchè non ci vuole veramente nulla a spostare dei file sul secondo disco quando il primo a vicino alla saturazione, tenendoseli separati, ed evitando queste complicazioni.

scelta meno costosa di questo nas ma piu elaborata! fine consigli! ciao!

Palux

Dipende dal PC.
Un ITX con N3700 non consuma tanto. Anche se sempre e comunque di più di un NAS, ovviamente.

Dartagnan92

misurato alla presa con un wattmetro, le cpu x86 non consumano necessariamente di più degli arm, esistono cpu x86 a bassissimo consumo, la piattaforma fm1 di amd consuma veramente poco, ho ottenuto quei consumi abbassando il vcore della cpu al minimo indispensabile e disabilitando da bios tutto quello che non serviva, e inoltre se vai a vedere un po' di recensioni su queste cpu si vede chiaramente che consumano nulla...

Emilio Groppetti

Permettimi di avere dei dubbi su questi dati perché synology, per il modello precedente a quello dell'articolo e con i dischi in funzione, dichiara 13 e rotti watt (usando un arm)

Marco

Ricado appunto nel primo caso.
Nel secondo caso, invece, non avrei neanche minimamente pensato di fare un RAID 0.

ValerioP

non so il tuo uso del raid 0, se lo riempi di film e contenuti di consumo se si rompono amen, ma se sopra ci metti le foto, i filmati e i documenti di famiglia, se si rompe un disco non recuperi nulla, quando sono cose importante il costo del singolo disco è nulla

anni fa mi si è rotto un hdd (l'unico della mia vita) che usavo come storage di famiglia, filmati. foto e documenti che non potrò mai più avere, pochi file rispetto a quelli che ho oggi

ValerioP

sai quanto consuma un pc rispetto a un nas? sia standby e non

Hybris

il mio NAS mi gestisce 2 telecamere di videosorveglianza, un media server, la download station e ovviamente i backup dalle cartelle cloud e dai vari dispositivi. La downloadstation è autonoma (feed) o controllata dal cellulare con app dedicata. Mi sembra che il suo sporco lavoro lo faccia ed anche molto bene.

Hybris

figo, non pensavo potesse recuperare i file in locale. Per ora ho trovato un buon livello di stabilità e sono a posto, ma lo terrò in considerazione per il futuro. E' rimasto abbastanza silenzioso il mini PC che hai assemblato? Io in futuro, lontano futuro, forse mi butterò sul HS-251, ma i costi ad ora sono proibitivi

pisqua187

il migliore è il raid 10, 4 dischi a bomba!!!

Marco

Ti ho risposto giù. :-)

Marco

Siamo d'accordo, ma a parte il fatto che so benissimo che i dischi prima o poi mi lasceranno, ti dico anche, come ho scritto prima, che ho due dischi da 1TB e renderli singoli volumi è più scocciante di un'ipotetica ansia da rottura disco. Si romperà uno dei due? Pazienza, ricompro e riparto.
La teoria la conosciamo tutti.

pisqua187

sappi che se uno dei due dischi salta (e fidati che saltano anche se non li usi)puoi salutare i tuoi "2 terabyte a tutti i costi"

pisqua187

se prendi due dischi da 3 terabyte, li metti in raid 0 e li riempi, prega il tuo D1o che uno dei due dischi non si rompa perche se succede ti sei mangiato 6terabyte di file per non aver voluto 3 terabyte in raid 1.. puoi essere enterprise e casalingo finche vuoi ma i dischi sempre alla solita velocità vanno e nessuno sa quanta vita hanno a disposizione.. se hai altri dischi di backup il raid 0 va bene ma questi nas sono nati principalmente per i backup e poi synology e tutti gli altri ci hanno messo il software per usarli in "multimedia"

Francesco

ma se hai un raid 1... ogni disco puoi leggerlo separatamente attaccandolo a un altro PC

Francesco

con il wake on lan è veramente semplicissimo, basta tenere il PC in standby

Marco

Per carità, è uno scambio di opinioni, niente di che.
Forse ho interpretato male il tuo commento "ci vuole coraggio per fare un raid 0 su un 2 bay :D".
In ogni caso, il mio punto di vista mi porta a dire che siete solo in due che avete cercato di dare un consiglio (e non molti, come hai scritto), a cui, però, mi pareva più che mancasse uno scenario reale di utilizzo.
Sarà che in Germania sono tutti strani che lo utilizzano così (dato ciò che si legge sui loro forum), ma credimi, sono più di quanti tu ne possa immaginare.

L'importante è che siamo tutti contenti. :-)

Matteo Fabris

concordo...

the

Si, ma il vantaggio del nas è che è disponibile su tutti i pc, portatili o no. So che è possibile mettere un computer in rete, ma questo implica che mi tocca accendere il desktop per guardare le foto con il portatile. Sono due cose diverse per usi diversi!

Matteo Fabris

esistono dei miniserver hp che si trovano usati a basso costo e non sono così grandi...
certo queste sono soluzioni out-of-the-box...

Black_prime

Guarda che nessuno ti ha giudicato, tutti i commenti sono pacati e istruttivi. Le tue esigenze sono chiare ma molti si sono sentiti in dovere di darti un consiglio in un clima educato e cordiale. Non sei il primo e non sarai l'ultimo a mettere un raid 0 in 2 bay ma non troverai mai nessuno che te lo consiglia. Per il resto, ovviamente, sei liberissimo :D

greatteacher

Il contro è che se hai problemi con l'os rischi.
Avere un controller dedicato in questo senso, oltre a migliorare le prestazioni, mette al riparo da eventuali problemi software.

greatteacher

Il motivo per cui ho preso anche io un nas così, nonostante tutto.
Affidabilità e 0 sbattimenti.

Marco

L'ho scritto poco più sopra.
In ogni caso, ci sono chiaramente differenze nell'avere due volumi da 1TB rispetto all'avere un unico volume da 2TB (anzi, nel mio caso l'avere due volumi mi porterebbe scomodità varie). Inoltre, se anche dovesse spaccarsi un disco, poco mi importerebbe, vista l'entità dei dati che vado a salvare sul NAS (a parte il danno del disco in se).
Il tuo discorso (come quello di qualcun'altro) mi è chiarissimo, il problema è che forse si tende a giudicare senza analizzare anche le esigenze altrui. Mi hanno dato la possibilità di farlo. A me basta questo, sopratutto se mi fa raggiungere un obiettivo concreto.

Francesco

ma se devi fare un raid 0/1 con due dischi un intel rapid storage va più che bene...

Emilio Groppetti

Concordo sul discorso prestazioni ma dal punto di vista di ingombro e consumo queste soluzioni secondo me sono imbattibili.

Black_prime

Bene allora dimmi a cosa ti serve? Eviti di fare il raid e gestisci i dischi come unità logica singola. Almeno se perdi un disco non perdi i dati di entrambi.

greatteacher

Che poi volendo si può investire in una scheda raid tipo areca e si ha già delle ottime prestazioni senza incidere troppo sul resto.

Francesco

imho il miglior compromesso è un raid 1 sul proprio PC. Stacchi uno dei due HD e periodicamente lo riattacchi per ricostruire la matrice.
Poca spesa, sicurezza aggiunta (il secondo HD rimane fisicamente scollegato e all'esterno del PC) e semplciità

Marco

Ma perché, qualcuno ha parlato di "aumento prestazionale"?
Mica stiamo montando un RAID 0 in un pc desktop.

Marco

Mi fermo al "puoi farlo". :-)

greatteacher

Beh lato software c'è sempre Open-e che non è proprio l'ultimo arrivato.. anzi.

Recensione Dell XPS 13 2-in-1

Recensione AMD Ryzen 7 1800X, 1700X e 1700

Recensione Nintendo Switch

Presa Diretta S2 EP6: Teclast Tbook 16 Power | REPLAY